Lino Volpe
I passaggi obbligati

[Jazzitalia]  [J-Blogs]  [Login]   domenica 6 dicembre 2020

 
...torna al blog >>>
I passaggi obbligati TOUR LIVE 2007
09/06/2007 13:26:24

I passaggi obbligati Live Tour

Il Progetto


Il Progetto
Per qualche anno ha trascurato la sua musica, ma con questo progetto Lino Volpe
ha tutta l’intenzione di recuperare il tempo perduto. A tratti interprete irriverente
di un blues satirico e tagliente, il cantautore spazia disinvolto tra argomenti di natura
intimista (Fortementa, I Passaggi Obbligati, Vetro…) e cose del mondo
(Siamo fuori, Cesso blues, L’invasione degli ultracorpi…). Il leit motiv del
concerto è l’analisi demitizzata di tutto quanto ci circonda.
Per lo spettacolo, Volpe sceglie una formula che, attraverso l’ironia, racconti ‘i grandi temi’.
Predilige la narrazione stringata e ragiona, senza pudore, sulle debolezze che
accomunano tutti: “Non è vero che mio padre non mi ama, ma si chiede perché
vivo proprio in casa sua…”
(da Cesso Blues ).

Il risultato è un blues che è musica di vita, diretta, cruda, ‘esistenziale’, che evoca
uno stato d'animo sincero e contraddittorio. È un blues vero in cui il pubblico
si riconosce, diventando vittima e complice di un’autobiografia al vetriolo.
Autentici fuoriclasse del jazz hanno apprezzato e scelto di condividere il palco con
Lino Volpe tra questi: Franco Ambrosetti, Rosario Giuliani,
Flavio Boltro, di volta in volta si alternano nelle varie tappe del tour.


Il Disco
Il primo lavoro discografico di Lino Volpe è il frutto di un’esperienza maturata
in oltre 20 anni.
Venti anni passati tra la musica e i musicisti. Un periodo lungo, nel quale
ha appuntato, smussato, registrato, incontrato in mille modi il suo lavoro.
“I Passaggi Obbligati” è un disco di canzoni, è un disco di blues, suonato da
gente che ama il jazz.

È un disco nel quale i testi sono la base ritmica sulla
quale poggia l’armonia. La melodia si sviluppa come risultante tra questi
due mondi. Con lui, hanno suonato musicisti di primo livello e tutti scelti
per le proprie caratteristiche umane e strumentali. La raffinata armonia
di derivazione pop del pianoforte di Pino Tafuto (musicista da anni alla
corte di Gino Paoli); la pulsazione ritmica, assicurata dal contrabbasso di
Aldo Vigorito, sideman da anni al fianco di autentiche star del jazz
(Vanessa Rubin,Tony Scott, Benny Golson, etc…); la chitarra
Funky/ Blues di Carlo Fimiani (da anni impegnato con Marco Zurzolo
e Gino Paoli) e infine l’elemento ritmico, offerto dalla batteria di
Sergio Di Natale, musicista colto e autentico punto di riferimento
tra i batteristi italiani, richiestissimo da musicisti come Karl Potter e
Antonio Molina. Il disco si è arricchito della presenza di Franco Ambrosetti
(in Di rovescio, I passaggi obbligati e Vetro). Il maestro della tromba,
solista prediletto di Mina, ha regalato, con l’utilizzo della sordina,
momenti riconducibili al Jungle Style di derivazione
Ellingtoniana, raffinatissimo contrappunto al testo amaro di Lino Volpe.
Ne “I Passaggi Obbligati” hanno trovato spazio amici di vecchia data
come Vittorio Riva (batterista di estrazione pop, impegnato da oltre 20 anni
con Gino Paoli) e Giulio Martino (sopranista “lesteriano”, spesso al fianco
di musicisti come Peggy Stern, Stefano Di Battista e Flavio Boltro).
Un cameo è stato regalato da Mario Insenga, leader dei Blue Staff, che
ha cantato l’unico vero blues inserito nel disco, Siamo Fuori.


Le note di copertina sono firmate da Ernesto Assante (Repubblica):

"Presentare Lino Volpe è facile perchè la sua musica parla per lui.
Lino Volpe è la musica che propone, le canzoni che canta, senza
finzioni, senza trucchi
Non pensate però di trovarvi davanti a qualcosa
di ovvio, di semplice, di già ascoltato.
Lino è armato di originalità oltre che di passione.
Sa scrivere brani che si muovono sinuosi tra il jazz e la
musica d’autore, sa percorrere le strade della musica scovando
sentieri inediti.
Canzoni da ascoltare con attenzione quelle di Lino Volpe.
E da non consumare ” .


CURRICULUM e COLLABORAZIONI

Lino Volpe nasce a Napoli nel 1968. Appassionato di jazz e di blues, se ne è occupato,
da sempre, quale musicista, studioso e addetto ai lavori a tutto tondo.
Nel suo lavoro di ricerca e di avvicinamento ai Passaggi Obbligati ha collaborato con
alcuni dei migliori musicisti campani tra questi: Daniele Sepe, Marco Zurzolo,
Pippo Matino,Enrico Del Gaudio, Roberto Schiano.


A settembre 2006 suona con Franco Ambrosetti in occasione del concerto nella rassegna
“Nick La Rocca European Jazz Festival”. La magia della tromba del maestro svizzero
si lega perfettamente alle due ballate, Vetro e Di rovescio. I due artisti, a
conclusione del concerto, si regalano un blues improvvisato interpretando,
con grande ironia, Siamo Fuori.

Tra il 2005 e il 2006 ha scelto di affiancare Dario Salvatori (noto autore Rai e critico
televisivo, stretto collaboratore di Renzo Arbore ) nel format televisivo Airbag.
Frontman della band musicale del programma, ha presentato in anteprima alcuni dei suoi brani: ‘L’invasione degli ultracorpi’, ‘Amore mio’ e, in particolare, ‘Siamo Fuori’,
blues sigla del programma, che ha creato un notevole interesse nel pubblico televisivo.

Il format musicale, che vantava la doppia firma Volpe-Salvatori, è andato in onda
tutti i giorni sul circuito nazionale Dix (www.dixtv.it ). Il circuito prevede le
principali emittenti regionali, secondo i dati Auditel, e alcune emittenti satellitari
del bouquet di Sky (GBR, Il Denaro Tv, Triveneta…)

Marzo 2006, ospite della rassegna “In punta di nota” dedicata alla musica d’autore.
Lino Volpe ha il privilegio di dividere il palco con Bruno Lauzi.


Settembre 2005 Partecipa alla prima edizione de “La notte bianca” a Napoli.


Luglio 2004 Partecipa alla rassegna Leuciana Festival di Caserta.


Stagione 2000 Teatro Galleria Ferrari, Vetro,che diventerà uno dei brani più suggestivi dell’album, vive una riscrittura teatrale e dà il nome allo spettacolo che va in scena, con la partecipazione dell’attrice Alessandra Borgia. Uno spettacolo a supporto della tesi secondo la quale:
« Gli uomini e le donne sono le persone meno adatte a stare insieme.
E quando insistono… questi sono i risultati! »


info e contatti: Ormacom Produzioni

| tel. 081.497 62 63 |


ufficio stampa nazionale: Valentina Milano

| tel/fax 0635502863|sito: www.valentinamilano.com |


ufficio stampa (napoli): Ormacom Comunicazioni e Management

| mob. 339.7411388|

info@linovolpe.com |sito: www.linovolpe.com

...torna al blog >>>
 
[Torna all'elenco dei Blog]

Questo post è stato letto 1444 volte

  Invia questa pagina ad un amico
 

...


...visualizza la gallery >>>

 Vetro (317)

 I passaggi obbligati (462)

 www.linovolpe.com (115)
 www.myspace.com/linovolpe (268)