Jazzitalia - Io C'ero: Antonio Ciacca trio
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Antonio Ciacca trio
Rassegna "Concerti a Palazzo"
20 aprile 2011 - Teatro Marchetti Camerino (MC)
di Viviana Falcioni
foto di Andrea Feliziani



Antonio Ciacca - pianoforte
Doug Weiss - contrabbasso
Francisco Mela - batteria

Ad introdurre il concerto del trio di Antonio Ciacca, inserito nella Rassegna "Concerti a Palazzo" e promossa dalla Gioventù Musicale di Camerino in collaborazione con "Musicamdo", sono i giovani musicisti dell'UNICAM Jazz Quartet. Il gruppo è formato da talentuosi musicisti dell'Università di Camerino che sono: Alberto Napoleoni al pianoforte, Stefano Battaglia al contrabbasso, Giacomo Zucconi alla batteria e Cristiano Arcelli al sax alto. Per l'occasione hanno presentato al pubblico camerte, brani dal loro nuovo cd "New Hope" edito dalla prestigiosa casa discografica Philology di Macerata. Quello che si percepisce all'ascolto del trio è un sincero entusiasmo, non conta la perfezione sul piano tecnico, è il calore e l'efficace comunicativa che, con una buona dose di swing, arriva direttamente al cuore degli spettatori.



Successivamente aleggiano grandi atmosfere nelle splendide introduzioni del pianista e compositore Antonio Ciacca, accompagnato da un raffinato Doug Weiss al contrabbasso e dallo spumeggiante batterista dall'incredibile senso ritmico, il cubano Francisco Mela. Un trio musicalissimo, di grande spessore e dal marcato brand newyorkese.

Fedele interprete del linguaggio bop, Ciacca ci propone una nutrita carrellata di brani, qualche caposaldo tipico del jazz da Monk a Ellington, e brani originali. Una tecnica eccellente gli permette di volare sui tasti esplorando ogni permutazione della melodia attraverso le 12 tonalità della ottava. Doug Weiss è un bassista preciso e disinvolto, un approccio quasi "classico" per un supporto stilistico che fa da collante alle ampie descrizioni delle linee melodiche del piano e agli accenti ritmici e percussivi del drummer che, con aperture latin jazz, dà un tocco particolare ai classici del mainstream.

Antonio Ciacca, anche direttore della programmazione del "Jazz at Lincoln Center" di New York, stupisce per eleganza e senso dello swing, originalità nelle creazioni estemporanee ed un suono estremamente personale. Le esperienze acquisite con i suoi insegnanti, hanno lasciato segni indimenticabili, tra questi il Maestro Jaky Byard al quale il nostro pianista rimane ancorato in un ricordo emozionante, raccontato nell'intervista che ci ha concesso subito dopo il concerto. Non è soltanto una rimarchevole agilità delle dita sulla tastiera, un tocco di grande stile che denota un'esperienza notevole accanto ai migliori musicisti statunitensi, ma anche il suono che esce dal piano che infonde un piacere assoluto ascoltando una tra le più belle ballads a firma Ellington: una dolcissima "In A Sentimental Mood".

Si avverte durante il concerto il ruolo preponderante di Antonio Ciacca quale leader nel trio, un cipiglio e allo stesso modo una dolcezza carezzevole nelle esecuzioni con un piano sempre in grande evidenza, e la continua esplorazione della bellezza, ma anche complessità, del songbook americano. Un generoso Doug Weiss marca fraseggi convincenti al contrabbasso ed un Francisco Mela che fa sfoggio di grande fantasia nell'alternanza di spazzole e bacchette al servizio di un veloce gioco di dinamiche. Un ritmo ostinato nella mano destra del drummer sul piatto vibrante ed un assolo che trova consensi da parte di un pubblico preso dal vortice del ritmo incalzante, sono il preludio ad applausi calorosi e ad un approccio al finale di concerto.

Non poteva mancare la richiesta di un bis per il trio statunitense, rimarcato più volte da un pubblico presente in gran parte giovanile.

E' lo stesso Ciacca, a svelarci nell'intervista dopo il concerto, la sua decisione di parlare con Wynton Marsalis per "ridimensionare" il suo lavoro alla Jazz at Lincoln Center e tornare a dedicarsi maggiormente all'attività di musicista "on the road", oltre a quella oramai consolidata di arrangiatore e come insegnante della Juilliard School di New York.

Altra notevole mole di lavoro per il pianista, sarà l'organizzazione de L' "Italian Jazz Days": scopriamo che la sua presenza a Camerino non è del tutto casuale. Difatti, in qualità di organizzatore del famoso Columbus Day che si terrà il prossimo ottobre nella città di New York, sono stati invitati l'Associazione Musicamdo ed i musicisti finalisti del Premio Massimo Urbani per partecipare ai festeggiamenti presso l'Istituto di Cultura Italiana nella Grande Mela. I giovani musicisti del P.I.M.U. avranno la possibilità di suonare con i grandi italoamericani quali Pat Martino, Bucky Pizzarelli e tanti altri ancora.









Articoli correlati:
27/08/2017

The Unquiet Sky (Albert Vila)- Alceste Ayroldi

02/10/2016

The Men I Love (Mara De Mutis & Antonio Ciacca Quintet)- Alceste Ayroldi

26/10/2015

Sixth Sense (Roberto Gatto Quartet: A. Cohen, F. Bearzatti, D. Weiss))- Gianni Montano

08/09/2014

BAM, Il Jazz oggi a New York City (Nicola Gaeta)- Marco Losavio

06/04/2014

Cristina Zavalloni e Radar Band: "Cristina Zavalloni ha la capacità di elaborare continuamente nuove concessioni alla creatività, compone musica, scrive testi e canta in varie lingue. Sul palco si muove con grande naturalezza esplorando il movimento corporeo in una gestualità che segue l'ispirazione del testo..." (Viviana Falcioni)

16/03/2014

Roberto Gatto Special Quartet: "Gatto, Cohen, Bearzatti, Weiss: una performance che è stata costellata da preziose perle musicali, da fraseggi intensi e improvvisazioni originali." (Valeria Loprieno)

30/09/2013

Cross Culture (Joe Lovano Us Five)- Vincenzo Fugaldi

07/10/2012

Kurt Elling & Charlie Hunter Trio : "scat" e "vocalese" come solo lui può fare, fraseggi e dinamiche virtuosistiche si alternano a piccole danze che apportano maggior stimolo alla performance. (Viviana Falcioni)

12/02/2012

Il trio formato da Mike Melillo, Massimo Moriconi e Tullio De Piscopo ha richiamato un folto pubblico decretando il tutto esaurito nel bellissimo Teatro Lauro Rossi di Macerata. (Viviana Falcioni)

con video intervista...

31/07/2011

Intervista a Lucio Ferrara: "...a New York i musicisti caricano contrabbassi e ampli nei metro, partono da Brooklyn o dai Queens solo per farsi un paio di brani in jam. In Italia molti musicisti sono troppo concentrati nel cercare di fare qualcosa di originale a tutti i costi dimenticando che a volte basta fare poco e con swing per fare grande musica, però fortunatamente ci sono degli ottimi musicisti. Mi piacerebbe che in Italia ci fosse più coraggio a far suonare musicisti che non riempiono i teatri." (Alceste Ayroldi)

12/06/2011

Intervista ad Antonio Ciacca: "Per me la tradizione è il fondamento del futuro. Ci sono grandi musicisti in ogni epoca e io cerco di studiare la loro tecnica il loro concetto. Ellington è un compositore pianista che richiede un impegno diverso dal suonare "Confirmation" di Parker. I pezzi di Ellington sono scritti o trascritti da cima a fondo non come un comune standard da real book. Io studio molto il pianismo di Ellington come progenitore del pianismo di Monk cioè del vero suono del piano Jazz. " (V. Falcioni, M. Losavio)

29/05/2011

It's all right with me (Lucio Ferrara)- Alessandro Carabelli

17/04/2010

Rush Life (Antonio Ciacca Quintet) - Marco Buttafuoco

11/04/2010

Light Lunch (Dario Mazzucco 4tet) - Alceste Ayroldi

02/01/2010

Out Of a Logical Choice (Michele Franzini)- Rossella Del Grande

29/11/2009

Italian Jazz Days a New York: "Il jazz italiano sbarca a New York in occasione del mese dedicato a Cristoforo Colombo e rende omaggio non solo alla grande tradizione jazzistica ma anche al jazz contemporaneo. Molti gli artisti italiani, e non solo, che hanno preso parte all'Italian Jazz Days, la kermesse musicale che si è tenuta al Jazz Lincoln Center e all'Istituto Italiano di Cultura." (Liliana Rosano)

13/06/2009

You've Got a Friend (The Kevin Hays Trio)

15/03/2009

Tuscia in Jazz Live (AA.VV.)

22/11/2008

Eventi in Jazz di Busto Arsizio: "Dopo il successo degli anni scorsi, anche questo autunno a Busto le calde note del jazz hanno acceso la vita culturale cittadina. Dal 18 ottobre gli "Eventi in Jazz", giunti alla VI edizione, hanno portato, come da consuetudine, artisti di grandissimo livello nei principali teatri cittadini quali il Sociale, il Manzoni, il Lux, Fratello Sole, con un cartellone davvero invidiabile." (Alessandro Carabelli)

07/01/2007

Kenny Barron Trio al Ueffilo Jazz Club in un doppio set di grande qualità: "...le dita di Barron sembrano danzare, anzi quasi volare con leggiadria sulla tastiera, nonostante il musicista mantenga una compostezza ed una postura "regali" e non si scomponga affatto..." (Alberto Francavilla)

24/09/2006

XVII Rassegna Jazz d'Autore ad Orsara tra concerti, seminari e jam session: "...suonare insieme diventa allora un'esperienza creativa ed esplosiva, in grado di muovere energie e mettere in comunicazione le singole sensibilità in un'avventura creativa non ordinaria..." (Michele Ferrara)





Video:
Kurt Elling solo live in Camerino at MUSICAMDO Jazz Festival 2012
Kurt Elling performing solo at the end of his highly acclaimed live performance in Camerino (Italy) with Charlie Hunter and Derrek Phillips at MUSICAM...
inserito il 02/08/2012  da SECRETSOUNDSERVICEHD - visualizzazioni: 2966
Joe Lovano - Bird Songs
Joe Lovano's new Blue Note recording, "Bird Songs," an exploration of the music of Charlie Parker featuring Us Five, drops January 1...
inserito il 09/12/2010  da JazzVideoGuy - visualizzazioni: 4880
"Road Song" Tony Monaco,Eddy Palermo, Flavio Boltro,Ray Mantilla and friends
Tuscia in Jazz 2008Tony Monaco,Eddy Palermo,Flavio Boltro,Paolo Recchia,Francisco Mela, Geggè Munari, Ray Mantilla,Carl PotterEddy PalermoArenown...
inserito il 20/11/2008  da lermici - visualizzazioni: 4347
Bob Sheppard y Francisco Mela- Jazz Festival San Miguel de Allende, México-2007
XIII Festival Internacional de Jazz y Blues de San Miguel de Allende, Guanajuato, México-2007., , Bob Sheppard: Sax tenor, Francisco Mela: Bater&...
inserito il 05/09/2008  da sanmigueljazz - visualizzazioni: 2655


Inserisci un commento


© 2000 - 2019 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 2.225 volte
Data pubblicazione: 12/06/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti