Jazzitalia - Io C'ero: Benny Golson Quartet
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Benny Golson Quartet
Seacily Jazz Festival – Fondazione The Brass Group
Giardini sopra le Mura dello Spasimo - Palermo, 16 Luglio 2010
di Antonio Terzo
foto di Rosellina Garbo e Riccardo Gueci

C'è ben poco da aggiungere quando si parla di musicisti divenuti leggende del jazz: Benny Golson, ospite del Brass Group di Palermo per la rassegna "Seacily Jazz Festival", è uno di questi.

Noto anche a chi di jazz non mastichi granché, grazie al film Terminal con Tom Hanks e Catherine Zeta-Jones, l'ultra-ottantenne tenor sassofonista quest'estate per la scuola annessa al Brass Group ha tenuto dei seminari estivi, culminati in un concerto finale con la ritmica che quest'anno lo ha accompagnato per tutta la Penisola: sono così saliti in pedana, durante il primo set, Massimo Faraò al piano, Carmelo Leotta al contrabbasso e Byron Landham alla batteria. Fin qui, dunque, nulla da eccepire: brani che ormai appartengono al jazz più classico ma sempreverde, come Horizon Ahead, una ballad in cui spicca la buona intesa fra il pianista genovese ed il batterista americano, Are You Real?, un medio fast con un impetuoso break di Landham, quindi due cavalli di battaglia che sottolineano il legame che da sempre unisce Golson ad un altro mito del jazz, il trombettista Clifford Brown, prematuramente scomparso a seguito di un incidente stradale: la celeberrima I Remember Clifford, composta da Golson proprio in memoria dell'amico trombettista, e qui eseguita con grande trasporto; e Tiny Capers, dello stesso Brown, rifinito il piano e puntato il contrabbasso di Leotta. Ad avviare a conclusione questa prima parte del concerto è la coltraniana Mr. P.C., nella quale di nuovo si distingue il contrabbassista italiano in un muscolare assolo.

Ma – senza nulla togliere agli italiani protagonisti del primo set, perfettamente all'altezza della situazione – è il secondo set che impone di dar conto di questa performance palermitana di Golson. Sul palco il sassofonista introduce infatti George Cables, pianista dal tocco magistrale già al fianco di Dexter Gordon, come pure di Dizzy Gillespie, Joe Henderson, Roy Haynes, Max Roach, Art Blakey, Sonny Rollins, Freddie Hubbard, Woody Shaw, Sarah Vaughan, Tony Williams e Bobby Hutcherson; mentre al contrabbasso viene chiamato John Webber. Ed il concerto assume così una inattesa connotazione che trasporta il pubblico in un'atmosfera da jazz club americano, con quella disinibita gioia di trasmettere emozioni attraverso la musica di cui "loro" sono maestri.

Dopo il primo brano in quartetto, Golson lascia il posto al trio, "un vero trio" come lui stesso tiene a precisare, che esegue Body & Soul, in cui l'eleganza di Cables, la cantabile linearità di Webber e il dondolio del timing di Landham fermano il tempo e rapiscono il pubblico, affascinato dall'interplay, dalla bellezza delle idee e dall'impeccabile esecuzione.

L'incanto è sufficiente per chiudere la serata con un altro intramontabile pezzo, dalla premiata ditta Ellington-Strayhorn Take the "A" Train: una goduria, suonata da un quartetto di così elevata fattura, che, leader in testa, ha ben meritato l'ovazione finale e l'insistenza per un bis, puntualmente soddisfatta.

 

 






Articoli correlati:
10/05/2017

Are You Sirius? (Valerio Pontrandolfo & Harold Mabern Trio)- Enzo Fugaldi

01/02/2015

Volevo essere Bill Evans. Storie di Jazz (Sergio Pasquandrea)- Alceste Ayroldi

12/08/2013

Isola Jazz 2013: Alle soglie del decimo anno, il piccolo festival dell'entroterra ligure dedicato alla figura del grande Bobby Durham, si mostra oggi come una realtà solida e positiva capace di attirare gente sia ai concerti che ai camp. (A. Gaggero, G. Montano)

07/04/2013

Believe (The Cookers)- Roberto Biasco

27/01/2013

Mattia Cigalini in duo con Andrea Pozza e il "Pepper Legacy" di Gaspare Pasini: La "musica verace e libera da schemi" del duo Cigalini-Pozza e i "fraseggi coloriti e sanguigni" nel triputo ad Art Pepper del sassofonista Gaspare Pasini. (Francesco Favano)

01/12/2012

Intervista a Gaspare Pasini: In occasione del debutto del progetto Pepper Legacy, dedicato alla musica di Art Pepper: "...fa conoscere pezzi di cuore stomaco e cervello sparsi senza riserve sul grande pentagramma che sta nel cielo di ognuno di noi." (Marco Losavio)

14/08/2012

Isola Jazz, come sempre dedicato a Bobby Durham, oltre i seminari, sfida gli Europei di calcio e offre due belle serate di jazz. (Gianni Montano)

12/02/2012

Al teatro Verdi di Padova, Benny Golson, classe 1929, si presenta in splendida forma: elegante e spiritoso, rilassato conduce la sua band lungo un percorso musicale a tratti scontato e al tempo stesso piacevole e stimolante. (Gabriele Prevato)

31/07/2011

George Cables e Massimo Faraò "Two pianos" plus guest ad Isola Jazz 2011: "E' un vero piacere in luglio constatare come il jazz riesca a movimentare un piccolo comune come Isola del Cantone, ai margini della provincia di Genova e ai confini con Alessandria, che per una settimana si trasforma in un "village" per studenti, operatori e docenti..." (Gianni Montano)

17/12/2008

Dream (William Koppen De Oliveira)

11/01/2008

Benny Golson Quartet a Sansepolcro: "...un artista dallo stile personalissimo e inalterato, che ha saputo attraversare le variegate stagioni del jazz del dopoguerra da protagonista..." (Alessandro Tempi)

15/09/2007

Duo (William Koppen De Oliveira )

10/05/2007

Stagione invernale del Brass di Palermo: "Molto ricco, e davvero molto aperto è stato quest'anno il cartellone del Brass Group palermitano...altrettanto ricca è stata la rassegna intramuraria del Blue Brass presso il ridotto dello Spasimo..." (Antonio Terzo)

29/10/2006

Intervista a Claudio Filippini: "Sono un grande amante del repertorio contemporaneo, quello che va da fine ‘800 in poi, come ad esempio Ravel e Debussy. Poi ovviamente tutta la storia del jazz ha fatto il resto, ma non vorrei tralasciare che sono un fanatico del rock inglese!" (Alberto Francavilla)

24/09/2006

XVII Rassegna Jazz d'Autore ad Orsara tra concerti, seminari e jam session: "...suonare insieme diventa allora un'esperienza creativa ed esplosiva, in grado di muovere energie e mettere in comunicazione le singole sensibilità in un'avventura creativa non ordinaria..." (Michele Ferrara)

22/08/2006

Il Benny Golson quartet al Ronciglione Jazz Festival: "Per una sera Ronciglione ha fatto rivivere le gloriose stagioni di un tempo mettendo in scena la classicità del jazz: una eleganza senza tempo, un grande sfoggio di classe e virtuosismo..." (Franco Giustino)

14/05/2006

George Cables Trio: "Ancora una volta Cables ha sorpreso tutti con il suo pianismo delicato, brani melodici quasi cantabili, fatto di piccole sfumature..." (Bruno Gianquintieri)

11/08/2005

George Cables a Bollate: "...E' quel genere di persona che sprigiona magnetismo dal quale non si riesce a divincolarsi: devi stare lì e basta!" (P. Gianquintieri)

14/05/2005

George Cables Trio e Piero Odorici al Fiemme Ski 2005: "...Alla classe di Cables si affianca un Odorici ispiratissimo che sfodera una prova superlativa..." (Vito Mancino)





Video:
Martino,Scofield & DeFrancesco - SUNNY [High Quality]
Pat Martino Trio In Umbria Jazz 2002 (Italy) with Joey De Francesco and guest John ScofieldPat Martino - GuitarJoey Defrancesco - Hammond B-3 OrganByr...
inserito il 21/02/2011  da palanzana - visualizzazioni: 3385
Art Farmer & Benny Golson Quintet
Playboy Jazz Festival 1982...
inserito il 07/12/2008  da jaybeearr - visualizzazioni: 1874
Enrico Rava
Enrico Rava eâ?? senzâ??altro il più famoso musicista italiano nel mondo. Enrico, a quasi settanta anni, è ancora cons...
inserito il 26/11/2008  da hornitos75 - visualizzazioni: 3843
"I'll Still Be In Love With You"
Jimmy Cobb/Chesky Records Session 10/14/08 in NYC. , , "Songs in the Key of Blue", , Songwriter-Steve Satten, , Drums-Jimmy Cobb, Trumpet - ...
inserito il 22/10/2008  da TSEnterprises00 - visualizzazioni: 2647
Whisper Not - B.Golson quintet 1987
Benny Golson(ts) Freddie Hubbard(tp,fh) Mugrew Miller(p) Ron Carter(b) Marvin Smitty Smith(ds)...
inserito il 13/01/2008  da imesan - visualizzazioni: 1979
Jean Luc Ponty
Jean Luc Ponti Le Ciminiere di Catania per Unsolojazz...
inserito il 02/10/2007  da hornitos75 - visualizzazioni: 2679
Freddie Hubbard - Stablemates
In Bern, 1989 with Benny Golson, James Williams, Peter Washington, and Tony Reedus....
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2123


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 3.204 volte
Data pubblicazione: 24/10/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti