Jazzitalia - Live: Oltremente Ibla Jazz 020
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Oltremente Ibla Jazz 020

 4-6 settembre 2020
Direttore artistico: Alessandro Nobile
di Vincenzo Fugaldi

Oltremente Ibla Jazz - Stefania PatanèOltremente Ibla Jazz - Alberto AmatoOltremente Ibla Jazz - Gabrio BevilacquaOltremente Ibla Jazz - Francesco GuaianaOltremente Ibla Jazz - Francesco De Rubeis
Oltremente Ibla Jazz - Elio AmatoOltremente Ibla Jazz - Daniela SpallettaOltremente Ibla Jazz - Daniela SpallettaOltremente Ibla Jazz - Carmine IoannaOltremente Ibla Jazz - Carmelo GraceffaOltremente Ibla Jazz - Amato Jazz Trio
Oltremente Ibla Jazz - Stefania Patanè TrioOltremente Ibla Jazz - Seby BurgioOltremente Ibla Jazz - Loris AmatoOltremente Ibla Jazz - K Wax Quartet
click sulle foto per ingrandire

Un plauso alla rete dei piccoli festival che hanno strenuamente resistito e non hanno voluto interrompere, in questo anno difficile, la loro programmazione. Il festival, organizzato dall'Associazione Quattroetrentatre, iniziato nel 2014, dall'anno scorso ha trovato ospitalità presso Ragusa Ibla, in particolare quest'anno nella suggestiva cornice di Viale delle Palme all'interno del Giardino Ibleo. Tre serate di grande qualità, che hanno dato ampia misura dell'ottimo livello qualitativo del jazz siciliano, non secondo a nessuno nel panorama nazionale.

Il trio di Stefania Patané (Seby Burgio, pianoforte, tastiera; Francesco De Rubeis, batteria) ha presentato in anteprima il cd di prossima uscita per l'etichetta Orange Home Records, che avrà titolo «New Focus». La cantante catanese, da tempo stabilitasi a Roma, è anche compositrice e docente di canto. Stefania si muove molto agevolmente in un territorio musicale di confine, tra radici etniche, cantautorato e jazz. Dotata di ottima vena compositiva, nei testi trascorre agevolmente, grazie alla sua competenza tecnica, dal siciliano, all'inglese, all'italiano, allo scat, a intensi recitativi. Le radici musicali popolari costituiscono uno dei suoi punti di forza, come è emerso sin dai primi brani del bel concerto, nel quale l'aderenza al retroterra jazzistico è stata perfettamente assicurata da Burgio, pianista di Solarino cresciuto musicalmente a Catania ma ormai definitivamente affermato sulla scena nazionale, e dal batterista romano, dallo swing e dalla tenuta ritmica sempre adeguati. Non solo brani originali, ma anche una composizione di Pippo Caruso (Mamma Lucia) e una di Franco Finistrella (Nicuzza duci). La varietà del canto era affidata anche a un sobrio utilizzo di un processore di armonie vocali, e il sostegno ritmico garantito anche dall'utilizzo di una piccola tastiera in funzione di basso da parte del pianista.



L'Amato Jazz Trio, introdotto dalla proiezione del bel documentario realizzato sulla loro storia (Amato Bros, di Giuseppe Di Bernardo, visionabile sul loro sito web), è il gruppo più longevo della storia del jazz italiano, attivo sin dal 1979. I fratelli Amato (Elio, pianoforte e trombone; Alberto, contrabbasso; Loris, batteria), con un bel cd appena uscito per etichetta Abeat («I Love Makkisa») hanno ancora una volta offerto una prova magistrale del loro jazz aperto all'oggi ma sempre in qualche modo aderente alla tradizione, essenziale e privo di fronzoli, coinvolgente e swingante. Maestri dell'interplay, i fratelli hanno presentato un set intenso, godibile e molto apprezzato dal folto uditorio, accostando loro belle composizioni a brani altrui, come lo splendido blues di Enrico Pieranunzi "Night Bird", la piazzollana "Libertango", una composizione di Albert Mangelsdorff con Elio che la eseguiva al trombone con la tecnica della multifonia, fino a Ornette Coleman. I componenti dell'Amato Jazz Trio si passano il testimone solistico con estrema naturalezza, stimolandosi a vicenda. Finale sulle note del fin troppo abusato Summertime, ma da loro eseguito in una versione assolutamente da antologia.

La terza serata è iniziata con un set per sola fisarmonica di Carmine Ioanna. Ioanna è noto per suonare spesso in duo con il collega Antonello Salis, con Roy Paci, con Francesco Bearzatti, con Luca Aquino e a Ibla ha proposto un flusso travolgente di suoni emozionanti, intrisi di tradizione e comunque contemporanei, spaziando da proprie composizioni a tanghi struggenti, fino a brani noti come Libertango, con una tecnica sorprendente, ma con la passione sempre in primo piano, servita da una perizia improvvisativa senza limiti.
 
Il KWax Quartet (Daniela Spalletta, voce; Francesco Guaiana, chitarra; Gabrio Bevilacqua, contrabbasso; Carmelo Graceffa, batteria), è un gruppo cooperativo, il cui operato è testimoniato su parte del recente disco di Guaiana, «Bandha», pubblicato dalla salentina Dodicilune. La formazione assegna ampio spazio alla voce di Daniela, e questo costituisce già un primo elemento di forza della proposta, essendo la cantante di Mazzarino uno dei nomi di punta del canto jazz in Italia. E subito dietro i vocalizzi di Spalletta, la chitarra di Guaiana, che caratterizza la musica con la sua impronta assorta e meditativa. Il repertorio eseguito a Ibla, oltre ai quattro brani contenuti nel citato cd, comprendeva anche un noto brano di Kenny Wheeler, "Smatter", eseguito magistralmente. L'apporto di Bevilacqua e Graceffa, una ritmica molto affiatata e aperta a diversi stili, ha inoltre garantito al quartetto solidità ed efficacia di impatto.







Articoli correlati:
15/03/2020

Juiu (Claudio Giambruno 4tet)- Alceste Ayroldi

05/10/2019

Oltremente - Ibla Jazz 019: "...un festival che si distingue per l'elevata qualità delle scelte artistiche e l'incomparabile bellezza anche gli spazi utilizzati..." (Vincenzo Fugaldi)

12/03/2017

D Birth (Daniela Spalletta feat. Urban Fabula)- Enzo Fugaldi

18/09/2016

Oltremente Festival. Itinerari di Jazz Contemporaneo: "La terza edizione del festival si è svolta in tre serate al Molo di Levante, affiancata da un laboratorio musicale sull'improvvisazione e la musica d'insieme condotto da Giancarlo Schiaffini." (Vincenzo Fugaldi)

26/09/2015

Oltremente Festival 2015 : "...un festival che abbiamo così scoperto, nota dopo nota e che ci fa ben sperare in una nuova edizione altrettanto suggestiva e interessante." (Nina Molica Franco)

29/11/2014

Oltremente Festival 2014 : "Jazz d'avanguardia e rivisitazione del passato, improvvisazione istantanea e composizione contemporanea (ma molto altro ancora)..." (Gianmichele Taormina)

26/12/2009

Live at Mikalsa Vol. 1 (O.I.D.) - Cinzia Guidetti

08/12/2009

Ear catcher (Luca Lo Bianco) - Cinzia Guidetti

17/08/2009

Hitch Hikers: l'escursionismo sonoro di Weinstein, Guaiana e Lo Bianco. "Ricerca, estro e un alto grado di interazione sono state le costanti di un evento della cui realizzazione va dato merito alla direzione del Caffè Hemingway di Modica." (Giuseppe Mavilla)

13/06/2007

La Scomparsa di Majorana (Luca Lo Bianco)

22/04/2007

Clouds in Motion (Francesco Guaiana)

16/12/2004

Tristano (Amato Jazz trio)





Video:
Hibla.com: Will Vinson / Kurt Rosenwinkel Group Live @ ZIGFRID VON UNDERBELLY London
Hibla.com: Will Vinson / Kurt Rosenwinkel GroupT WO Music Presents Live @ ZIGFRID VON UNDERBELLY, Hoxton Square, London, WEDNESDAY 29th April 2009Wil...
inserito il 01/05/2009  da hiblacom - visualizzazioni: 3230
Hibla.com: Victor Bailey Group (US) -CharlieWrights London - New Release World Tour 10th October
...
inserito il 25/12/2008  da hiblacom - visualizzazioni: 2427


Inserisci un commento


© 2000 - 2021 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 416 volte
Data pubblicazione: 28/11/2020

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti