Jazzitalia - Live: Talos Festival, Edizione Straordinaria 2020-2021
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Talos Festival

Edizione Straordinaria 2020-2021
Ruvo di Puglia 15-18 luglio 2021.
Direzione artistica di Pino e Livio Minafra, progetto danza Giulio De Leo.
di Vincenzo Fugaldi

 
Talos Festival 2021 - Erika GuastamacchiaTalos Festival 2021 - Eugenia CherkazovaTalos Festival 2021 - FarauallaTalos Festival 2021 - FarauallaTalos Festival 2021 - Gianni IorioTalos Festival 2021 - Gianni Iorio - Pasquale Stafano
Talos Festival 2021 - Giorgio VendolaTalos Festival 2021 - Livio MinafraTalos Festival 2021 - Livio Minafra - Eugenia CherkazovaTalos Festival 2021 - Livio Minafra - Eugenia Cherkazova - Lucilla Galeazzi - Michel GodardTalos Festival 2021 - Lucilla Galeazzi - Michel GodardTalos Festival 2021 - Michele MarrulliTalos Festival 2021 - Michele MarrulliTalos Festival 2021 - Mirko Signorile
Talos Festival 2021 - Nabil BeyTalos Festival 2021 - Nando Di ModugnoTalos Festival 2021 - Pasquale StafanoTalos Festival 2021 - Piazzetta Le MonacheTalos Festival 2021 - Pippo D'AmbrosioTalos Festival 2021 - Roberto OttavianoTalos Festival 2021 - Roberto OttavianoTalos Festival 2021 - Erika Guastamacchia
click sulle foto per ingrandire

Il titolo dell'edizione straordinaria del festival ruvese dedicata a Franco Cassano, il sociologo scomparso alcuni mesi addietro, era "Suoni Meridiani", ispirato all'opera più nota di Cassano, Il Pensiero meridiano, pubblicato da Laterza nel 1996.
Ingresso gratuito su prenotazione, la disposizione del palco in Piazzetta Le Monache secondo il modello già collaudato l'anno precedente, i concerti sono così ripartiti, con le introduzioni affidate alla competente collaborazione del giornalista Ugo Sbisà.

"Mediterranean Tales" il nome del duo composto dal bandoneonista Gianni Iorio e dal pianista Pasquale Stafano, attivo da ben venticinque anni, che nel 2020 ha pubblicato un disco per la prestigiosa etichetta tedesca Enja. Insieme hanno eseguito i bei brani originali del disco, ispirati dal mood latinoamericano ma felicemente ricettivi rispetto ad altri innumerevoli stimoli musicali. Un duo sorprendente per tecnica, gusto, ispirazione, che meriterebbe maggiore visibilità nazionale, e ha fornito una prova magistrale, molto applaudita, che ha reso omaggio anche all'amato Piazzolla (i due fanno anche parte del gruppo Nuevo Tango Ensemble) con Adios Nonino e Libertango, in esecuzioni travolgenti e impeccabili.

Il quartetto vocale Faraualla (Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Loredana Savino e Maristella Schiavone), con Pippo D'Ambrosio alla batteria e Michele Marrulli alle percussioni ha proposto il suo spettacolo "Ogni male fore", un suggestivo viaggio nel mondo della medicina popolare delle terre pugliesi. La presenza del batterista e del percussionista ha contribuito molto a impreziosire il progetto, che poggia sulle ben note competenze del quartetto. Attente a ogni particolare, dall'abbigliamento ai gesti coordinati, puntigliose ricercatrici di tradizioni ormai scomparse, hanno sapientemente arrangiato e armonizzato i canti, garantendo uno spettacolo estremamente gradevole e coinvolgente.
La serata successiva è stata annullata da un temporale imprevisto a pochi minuti dall'inizio del duo fra il pianista Mirko Signorile e la voce di Nabil Bey (cantante dei Radiodervish), dal suggestivo titolo di "Bakhur" (incenso in arabo). Già l'inizio del primo brano, presto interrotto, faceva presagire l'emozione del mancato concerto. Così è saltato anche il previsto concerto del quartetto Pinturas (Roberto Ottaviano, Nando Di Modugno, Giorgio Vendola, Pippo D'Ambrosio), il gruppo che nel 2008 pubblicò, per l'etichetta Dodicilune, il cd «Un Dio Clandestino».



L'anima del Talos è anche danza. Erika Guastamacchia, coreografa e protagonista di un progetto del condirettore artistico della manifestazione Giulio De Leo e l'improvvisazione di Roberto Ottaviano hanno dato vita (è il caso di dirlo) a "Lazzaro", una performance che metteva in scena un ritorno alla vita guidato dal suono del sax soprano, basata su elementi scarni (una stanza, la luce naturale, un tavolo chiaro, una danzatrice in nero, due telecamere, il pubblico, il suono). Quanto mai adatta al momento contingente, questa simulazione di una sorta di rinascita – disponibile online sulla pagina Facebook del Festival - ha coinvolto ed emozionato per le eccelse doti della protagonista, la pregevole scrittura coreografica e, ovviamente, la grande perizia improvvisativa di Ottaviano.

Collocati all'interno della Chiesa di San Domenico a causa del perdurare del mal tempo, i gruppi della terza serata del festival hanno dovuto far fronte alle difficoltà rimodulando opportunamente il programma. Il duo tra Michel Godard (tuba, serpentone) e Lucilla Galeazzi (voce, chitarra), è frutto di una collaborazione di lunga data insieme a Vincent Courtois nel Trio Rouge. Una delle voci più importanti della musica popolare italiana, attenta ricercatrice delle tradizioni regionali, la Galeazzi, accompagnandosi alla chitarra, ha eseguito, con la consueta perizia e grande comunicatività, canti popolari di protesta calabresi, umbri, un saltarello, presto affiancata dagli strumenti di Godard, che aggiungevano contrappunti suggestivi al canto, trasportandolo da una dimensione popolare a una dimensione colta. Sul dolente testo di Gorizia, che rievocava gli orrori della prima guerra mondiale, al duo si sono affiancati la fisarmonica di Eugenia Cherkazova e le tastiere di Livio Minafra, che sono rimasti anche per l'esecuzione della bellissima Voglio una casa. Cherkazova e Minafra, inizialmente insieme a Godard, hanno poi eseguito alcuni brani del loro disco «Round Trip Apulia Balkans», su etichetta Incipit. Minafra si è alternato tra l'organo della chiesa, un piccolo clavicembalo e una tastiera, in un fecondo incontro tra musica balcanica e tarantella, con la virtuosa fisarmonica dell'ucraina in primo piano.
 
La serata conclusiva del festival, nuovamente in Piazzetta le Monache, con la tradizionale Notte della Banda. Dopo i saluti dell'Amministrazione comunale, la gloriosa Banda di Pino Minafra, che ha girato l'Europa mietendo ovunque grandi successi, ha iniziato come di consueto la serata con l'esecuzione delle musiche per essa composte e la tipica esecuzione di arie liriche. Presentata da Pino Minafra, e diretta inizialmente dal maestro Michele Di Puppo ha eseguito la Sivigliana, i verdiani Vespri siciliani, la Norma di Bellini. Il primo ospite della banda è stato Michel Godard, che alla tuba, con la voce di Lucilla Galeazzi e il supporto della fisarmonica di Eugenia Cherkazova e un intervento di Minafra al megafono - in una divertente diatriba improvvisata con la Galeazzi - ha eseguito, sotto la direzione del maestro Nicola Cotugno, alcune sue composizioni tra cui Tra la folla mora mormora e canti popolari come La Rosina, riservando per sé alcuni assolo di grande virtuosismo. Di nuovo diretta da Di Puppo, l'intensa e commovente Su l'onda d'amore, con la voce di Loredana Savino, con Godard stavolta al serpentone. Una parentesi con West Side Story di Bernstein diretta da Cotugno, e poi la Banda è passata sotto la direzione di Livio Minafra, che con il quartetto vocale Faraualla e il contributo di Michel Godard alla tuba ha eseguito un sentito omaggio a Franco Battiato con la sua Fogh in nakhal, per poi passare a una tarantella salentina trascritta nel secolo diciassettesimo da Athanasius Kirker magistralmente rielaborata da Livio. Ancora Cherkazova, diretta da Di Puppo, a celebrare il centenario della nascita di Astor Piazzolla con una bellissima versione di Oblivion, e poi impegnata in prima persona nella direzione di un suggestivo brano di un popolo dei monti Carpazi. Di nuovo Livio Minafra nell'esecuzione della sua Dio pazzo, Dio pane con il quartetto Faraualla, quartetto poi ancora sul palco ad affiancare Pino Minafra che dirigeva la sua nota, articolata, a tratti trascinante e festosa Terronia, con Livio al pianoforte. Gran finale con Fantozzi, sul palco anche Galeazzi e Godard, e la consueta festosa e applauditissima pantomima vocale di Pino Minafra, con e senza megafono. Di lì a pochi giorni questo formidabile agitatore culturale ha superato il traguardo dei settant'anni, sempre nel segno dell'impegno, della creatività, del calore umano, dell'arte popolare nel senso più alto e nobile.








Articoli correlati:
02/05/2021

Lost tapes: "...una serie discografica dedicata a jazzisti della cittadina pugliese Ruvo..." (Vincenzo Fugaldi)

10/05/2020

Intervista con Livio Minafra: "In occasione del docufilm "IazzBann 'Storie dimenticate di jazzisti che girarono il mondo', incontriamo Livio Minafra, pianista, compositore, eclettico e poliedrico musicita." (Vincenzo Fugaldi)

26/01/2020

Prospettive Sonore: Nuova rassegna a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette.

13/10/2019

Talos Festival Internazionale 2019: "...lo storico festival pugliese ha ancora una volta centrato il segno con scelte valide premiate da un pubblico attento e caloroso, che è stato presente in massa a ciascuno dei concerti e delle performance di danza durante le dense quattro giornate." (Vincenzo Fugaldi)

26/12/2018

Canzoni di Buongusto vol. 1 (Diego Moreno)- Alceste Ayroldi

23/09/2018

Talos Festival 2018: "Il festival pugliese muta, evolve, si trasforma, e assume negli anni recenti la connotazione di uno straordinario esempio di politica culturale." (Vincenzo Fugaldi)

03/08/2018

Beat Onto Jazz Festival 2018: Terzo appuntamento con il quartetto italo-asiatico-americano Fratello Joseph Family Affair e la prima assoluta de "Il Duca e il Bardo" con Orchestra del conservatorio Niccolò Piccinni diretta da Vito Andrea Morra e il gruppo teatrale VoxMedia

27/05/2018

Sideralis (Roberto Ottaviano QuarkTet)- Enzo Fugaldi

05/02/2018

Endless (Gavino Murgia Megalitico 4et)- Alceste Ayroldi

01/11/2017

Doux Désirs (Michel Godard & Ihrab Radwan)- Alceste Ayroldi

23/09/2017

Talos Festival 2017: "Un esempio virtuoso di politica culturale che trae la propria forza dalla competenza, dalla volontà e dalla passione del direttore artistico..." (Vincenzo Fugaldi)

20/08/2017

Minafric (Pino Minafra)- Gianni Montano

12/03/2017

Born Free (Livio Minafra & Louis Moholo - Moholo)- Enzo Fugaldi

27/11/2016

Sole Luna (Livio Minafra)- Enzo Fugaldi

04/06/2016

Torino Jazz Festival 2016: "...un'ampia panoramica della condizione attuale del jazz, con una enorme quantità di concerti ed eventi che si sono svolti in un gran numero di spazi del capoluogo piemontese." (Vincenzo Fugaldi)

22/02/2016

L'astrolabio (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

03/01/2016

Sarah Jane Morris Quintet: "La cantante e i suoi sodali hanno dato prova di quanto la professionalità, la grinta e la motivazione sociale possano andare d'accordo con tutta la musica: quella senza barriere..." (Alceste Ayroldi)

08/11/2015

Talos Festival 2015: "Il Talos edizione 2015 ha visto dei momenti nei quali l'arte dell'improvvisazione ha raggiunto livelli di creatività ineguagliabile." (Vincenzo Fugaldi)

25/10/2015

Forgotten Matches. The Worlds of Steve Lacy (Roberto Ottaviano)- Gianni Montano

19/10/2015

Ai Confini tra Sardegna e Jazz - Conduction: ben tornato Butch: Un'edizione dedicata alla figura di Butch Morris, "Genio, visionario, profeta, musicista che fu di questa terra e che pare non tornerà più..." (Gianmichele Taormina)

05/10/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco. Gabriele Rampino, Dodicilune: "La vera difficoltà è la bastardizzazione del senso del jazz, sia nella sua deriva verso la mediocrità, sia nella creazione di cartelloni di festival e rassegne, sempre meno progettuali e troppo ruffiani, con troppi nomi che nulla c'entrano col jazz..." (Alceste Ayroldi)

28/09/2014

Talos Festival 2014, "La melodia, la ricerca, la follia": "...il Talos è ben più che un semplice festival: intorno a questo evento si raccoglie un intero territorio con le sue eccellenze paesaggistiche, monumentali ed enogastronomiche, e l'amministrazione comunale si impegna attivamente grazie anche al supporto di numerosi sponsor e di un gran numero di giovani volontari, costituendo un modello da seguire." (Vincenzo Fugaldi)

25/11/2013

My Perpetual Life (Marco Contardi)- Francesco Favano

28/10/2013

Arcthetics - Soffio Primitivo (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

20/10/2013

Talos Festival 2013: Dopo una sosta forzata, rinasce nel 2012 grazie al formidabile agitatore culturale Pino Minafra e giunge quest'anno al ventennale con un grande successo di pubblico. (Vincenzo Fugaldi)

08/06/2013

Quattro chiacchiere con...Gianna Montecalvo: "...voglio tornare a salire sul palco in maniera più incisiva per dire: "ci sono anche io"." (Alceste Ayroldi)

31/03/2013

My Waits (Serena Spedicato)- Alceste Ayroldi

17/02/2013

Complice (Silvia Anglani)- Alceste Ayroldi

29/09/2012

European Jazz Expo #1: Stanley Jordan, Giovanni Guidi, Cristina Zavalloni, Livio Minafra, Javier Girotto, Enzo Pietropaoli, Claudio Filippini, Enrico Rava e il PM Lab (V. Fugaldi, F. Truono)

16/08/2012

"...una finestra aperta alle novità europee, senza preclusioni nei confronti di quanto di interessante si muove in Italia in campo jazzistico, ma anche con una doverosa attenzione al panorama statunitense." (Vincenzo Fugaldi)

14/05/2012

D'impulso (Nuevo Tango Ensamble) - Alceste Ayroldi

01/05/2012

Where The West Begins: Voicing Ornette Coleman (Lisa Manosperti)- Gianni Montano

25/03/2012

Intervista con Pino Minafra: "...generosità nel suonare, duttilità, saper leggere, saper sporcare, saper pulire la musica, ma soprattutto avere un sacro fuoco..." (Vincenzo Fugaldi)

19/02/2012

Quattro chiacchiere con...Livio Minafra: Il proprio stile non passa dal rifacimento di qualcosa che un altro ha fatto ma dal ricercare e miscelare spontaneamente ogni proprio amore ed istinto musicale. (Alceste Ayroldi)

21/08/2011

Bari in Jazz VII Edizione - Miles Lives: "...sono già passati sette anni da quando Bari ha cercato, mercè il pioniere Roberto Ottaviano, di istituzionalizzare una consistente parentesi jazzistica all'interno delle proprie attività culturali. Tra mille difficoltà e qualche punta di amarezza, le cinque giornate di Bari in Jazz hanno tratto la loro essenza nel tema "Miles Lives" tributando il "Dark Magus" a vent'anni dalla scomparsa. Tomasz Stanko, James Taylor Quartet, Michael Blake con Ben Allison e Hamid Drake i concerti di punta della rassegna." (Alceste Ayroldi)

08/08/2011

Südtirol Jazz Festival: "Il festival altoatesino prosegue nella direzione intrapresa dal direttore artistico Klaus Widmann, confermando e ampliando il suo ruolo di varco di comunicazione tra Italia e Europa, senza trascurare il grande jazz e le novità provenienti dagli Stati Uniti. La moltitudine di eventi che si svolgono nella stessa giornata su palcoscenici dislocati in numerose località del'Altoadige ci ha consentito di seguire un proprio itinerario di ascolti, iniziato il 27 giugno, che ha potuto coprire solo una parte di concerti." (Vincenzo Fugaldi)

17/10/2010

Tempus Transit (Pierluigi Villani Group)- Vincenzo Fugaldi

15/08/2010

Südtirol Jazz Festival Altoadige: "Il festival altoatesino prosegue nella sua tendenza all'ampliamento territoriale e quest'anno, oltre al capoluogo Bolzano, ha portato le note del jazz in rifugi e cantine, nelle banche, a Bressanone, Brunico, Merano e in Val Venosta. Uno dei maggiori pregi di questa mastodontica iniziativa, che coinvolge in dieci intense giornate centinaia di artisti, è quello, importantissimo, di far conoscere in Italia nuovi talenti europei. La posizione di frontiera e il bilinguismo rendono l'Altoadige il luogo ideale per svolgere questo fondamentale servizio..." (Vincenzo Fugaldi)

28/07/2010

Megalitico (Gavino Murgia 5tet) - Alceste Ayroldi

24/04/2010

Current Views (Roberto Magris & The Europlane Orchestra)- Alessandro Carabelli

22/03/2010

sings Cole Porter& the beat of yearning desire (Giuseppe Delre) - Cinzia Guidetti

09/01/2010

It's Time To Make A Change (Maurizio Quintavalle) - Luca Labrini

06/01/2010

L'Opera va/Carmen (Enrico Rava)- Marco Buttafuoco

27/12/2009

Selection (Rabih Abou Khalil) - Alceste Ayroldi

05/09/2009

My Foolish Harp (Angelo Adamo) - Giuseppe Mavilla

04/07/2009

Reggio Top Jazz Festival, Seconda Edizione: "Nell'accogliente Teatro Cilea della città sullo Stretto, si sono alternati otto fra i vincitori della competizione, e due ospiti stranieri." (Vincenzo Fugaldi)

07/04/2009

Orchestra (Bolzano Creative) 2007 (Anthony Braxton + Italian Instabile Orchestra)

08/03/2009

Tango Mediterraneo (Nuevo Tango Ensamble)

12/01/2009

Da qui passano i venti (Diego Morga)

05/01/2009

XXIIIa Edizione di "Ai Confini tra Sardegna e Jazz" a Sant'Anna Arresi: "Dedicata alla suggestiva figura ed all'indiscutibile genialità musicale di Don Cherry, la manifestazione sarda, giunta oramai alla sua ventitreesima edizione, ha offerto diversificate sfaccettature del caleidoscopico animo artistico impresso nel tempo dal grande trombettista di Oklahoma City." (Gianmichele Taormina)

11/12/2008

Un Dio Clandestino (Roberto Ottaviano & Pinturas )

11/12/2008

Intervista a Roberto Ottaviano: "Io aspiro a fare in modo che nel mio suono, nella musica che produco, ci siano movimento, storie, evocazioni, e quindi mi sembra naturale trovarne un ideale luogo di proliferazione laddove registi, attori, danzatori, scultori, ecc. nutrono le mie stesse ambizioni. Il sax è un veicolo ed il jazz è oggi più che mai un mezzo per contattare altre realtà e comunicare delle cose." (Alceste Ayroldi)

16/11/2008

La Fiamma e il Cristallo (Livio Minafra)

16/11/2008

Intervista a Livio Minafra: "Non c'è niente di più bello che la fantasia. In particolare se non è la fantasia dei sogni nel cassetto ma è quella dei lenti ma profondi cambiamenti. Credo che oggi non esista più la musica, e né le musiche e neppure i generi o gli stili. Oggi esistono le persone e per distinguersi la gente ha bisogno che la musica sia autobiografica. La gente ha bisogna che l'artista sia totale con la sua personalità artistica ed umana." (Fabrizio Ciccarelli)

23/08/2008

Songs (Mastropirro Ermitage Ensemble)

21/06/2008

Tango Fugato (Francesco Venerucci)

02/04/2008

La Foule - Voyage dans les lieux d'Edith Piaf (Lisa Manosperti)

30/09/2007

Bari in Jazz 2007: "La rassegna, che si è avvalsa della direzione artistica di Roberto Ottaviano, si è sviluppata per il secondo anno consecutivo lungo gli affascinanti vicoli del Borgo Antico, permettendo ad un pubblico allargato di godere delle esibizioni dei musicisti chiamati in quest'occasione." (Alberto Francavilla)

08/07/2007

Fleuve (Pierre Favre Ensemble)

10/05/2007

Sorgente Sonora (Eugenio Colombo)

30/03/2007

Fòua (Municipale Balcanica)

05/02/2007

Terronia (Pino Minafra)

13/01/2007

La dolcezza del grido (Livio Minafra)

11/01/2007

L'Arabian Jazz di Rabih Abou Khalil: "Lo stile musicale adottato da Rabih Abou Khalil è rivelatore della tendenza della cultura attuale a rendersi mezzo di comunicazione ed espressione della globalità che diviene così un fertile terreno d'indagine, nuovo e per questo altrettanto stimolante..." (Mario Livraghi)

03/09/2006

Dedicato alle big band, l'edizione 2006 del Multiculturita Summer Jazz Festival ha offerto tre serate durante le quali il pubblico ha potuto applaudire l'Orchestra Zero...e lode del Conservatorio di Bari, il Mimmo Campanale Quartet, i Good Fellas e la Montecarlo Night Orchestra con Nick the Nightfly e Sarah Jane Morris. (A. Augenti, A. Francavilla)

01/04/2006

Steve's Mirror (Gianna Montecalvo)





Video:
Landscapes - Pasquale Stafano (piano) and Gianni Iorio (bandoneon)
#PasqualeStafano #GianniIorio #Landscapes #MediterraneanTales #Bandoneon #Piano, Landscapes composed by Pasquale Stafano, , Gianni Iorio bandoneon, Pa...
inserito il 11/11/2019  da Pasquale Stafano e Gianni Iorio - visualizzazioni: 1122
Gavino Murgia Sardicity - Su gabilli ? - European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity - Su gabilli ? - Gavino Murgia Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir Momak Dj Gruffcamera...
inserito il 09/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 4001
Gavino Murgia Sardicity - Non ho tempo - European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity - Non ho tempo - Gavino Murgia Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir Momak Dj Gruff...
inserito il 09/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 3949
Gavino Murgia Sardicity - Chi ha fatto miao - European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity - Chi ha fatto miao ? - Gavino Murgia Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir Momak Dj Gruf...
inserito il 09/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 3890
Gavino Murgia - Il Dio del Buon Frate - Sardicity European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity - Il Dio del Buon Frate - Gavino Murgia Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir Momak Dj Gr...
inserito il 05/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 4195
Gavino Murgia Momak Dj Gruff Sardicity European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity Gavino Murgia Momak Dj Gruff Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir...
inserito il 05/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 3920
Gavino Murgia Sardicity - Senza Titolo - European Jazz Expo 2009
EJE 2009 Sardicity - Senza Titolo - Gavino Murgia Pietro Iodice Michel Godard Fabio Morgera Luciano Biondini Massimo Ferra Menhir Momak Dj Gruff...
inserito il 05/01/2010  da documentispartani - visualizzazioni: 4043
Gavino Murgia/Michel Godard/Roswel Rudd/Don Moye.mov
Gavino Murgia "Almost w" quartet Gagliari jazz expo 2008...
inserito il 02/12/2009  da thecloserthebetter - visualizzazioni: 2810
Gavino Murgia Trio -Mamuth Stones- European Jazz Expò 2007
Gavino Murgia (sax soprano, tenore, flauti, voce e samplers) Marcello Peghin (chitarra) Pietro Iodice (batteria)...
inserito il 18/10/2009  da documentispartani - visualizzazioni: 3498
Gavino Murgia Trio -Adarre- European Jazz Expò 2007
GAVINO MURGIA TRIO Gavino Murgia . sax soprano, tenore, flauti, voce e samplers Marcello Peghin . chitarra Pietro Iodice . batteria...
inserito il 18/10/2009  da documentispartani - visualizzazioni: 3493
D'IMPULSO - by Nuevo Tango Ensamble - New Album Preview
D'IMPULSO (Jazzhaus Records)Released date 27th of may 2011Gianni Iorio - bandoneonPasquale Stafano - pianoPierluigi Balducci - bassJavier Giro...
inserito il   da documentispartani - visualizzazioni: 4270


Inserisci un commento


© 2000 - 2021 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 140 volte
Data pubblicazione: 12/09/2021

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti