Jazzitalia - Live: Tremiti Music Festival
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Tremiti Music Festival

San Domino, 2-4 settembre 2021
di Vincenzo Fugaldi

Serena SpedicatoAntonino De LucaCoracao VagabundotetDomenico SannaFrancesca LeoneFredy MalfiGegè Telesforo
Giorgio VendolaGreta PanettieriGuido Di LeoneJames SeneseJoe BarbieriLe Voci Di GenovaLorenzo Campese
Luca BulgarelliMichele SantoleriNando Di ModugnoNapoli CentralePanettieri - OttavianoPietro LussuRino Calabritto
click sulle foto per ingrandire

Sotto l'egida di Puglia Sounds, per il coordinamento artistico di Roberto Ottaviano, si è tenuta nella piazzetta al centro dell'isola la quarta edizione di questo giovane festival, che si è caratterizzata per aver dato spazio alla canzone. Tre serate, due concerti per sera premiati dalla presenza di un pubblico folto e attento, un bilancio decisamente positivo per una delle località turistiche più belle d'Italia.

Il Coração Vagabundo 4tet (Francesca Leone, voce; Guido Di Leone, chitarra elettrica e acustica; Gianluca Fraccalvieri, basso; Fabio Delle Foglie, batteria) ha eseguito le musiche del recente disco omonimo pubblicato su etichetta Abeat. Francesca e Guido, coppia artistica e nella vita, sono ottimi conoscitori della musica brasiliana, alla quale avevano già dedicato un disco in duo nel 2019 («Tudo em Bossa Nova», sempre per Abeat). Hanno spaziato con grande dimestichezza in un repertorio non scontato, che andava da Veloso a Jobim, a Gil, ma anche a canzoni in francese come Dans mon île di Henri Salvador, un omaggio alla Vanoni con Accendi una luna nel cielo e al Modugno di Tu si' ‘na cosa grande, convincendo grazie alla competenza del chitarrista (che si è anche ritagliato un siparietto in trio con un brano dell'amato Jim Hall), e alla voce della cantante, sicura e calibrata nel timing e nell'intonazione.

Ha fatto tappa alle Tremiti col suo "Impossible Tour 2021" anche Gegè Telesforo, in quartetto con Domenico Sanna al pianoforte e tastiere, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Michele Santoleri alla batteria. Una ritmica perfettamente adeguata alle esigenze del noto vocalist, pronta a servire tutto il groove necessario per dare spinta al suo noto dinamico scat. Con un disco edito da jando Music nel 2020 («Il mondo in testa»), il noto performer e conduttore radiofonico e televisivo si avvale di collaboratori di primo piano, e se ben note sono le qualità di Sanna e Bulgarelli, davvero sorprendente è parso il giovane batterista, classe 1994, che infondeva a ogni brano un'impronta particolare e pertinente. Comunicativo come sempre, Telesforo ha eseguito alcuni brani del suo vecchio repertorio, tra cui una bella versione di No Woman, No Cry, ma anche alcuni tratti dal suo ultimo lavoro, come l'argentino Canción para Sara, a volte accompagnandosi con le percussioni, o utilizzando particolari effetti di filtraggio della voce. Nel richiestissimo bis ha ospitato la voce del nipote Ainé, che ha fornito buona prova delle sue doti.



"Io che amo solo te. Le voci di Genova" è il titolo del progetto di Serena Spedicato, accompagnata da Nando Di Modugno alla chitarra acustica, Giorgio Vendola al contrabbasso e Antonino De Luca alla fisarmonica. Una proposta estremamente valida, che merita una testimonianza discografica. I preziosi arrangiamenti di Vince Abbracciante fanno da cornice alle canzoni, che sono inframezzate da letture di bei testi, scritti appositamente per lo spettacolo dallo scrittore leccese Osvaldo Piliego, che raccontano la vita degli artisti medesimi. Uno spettacolo di teatro-canzone dunque, che rivisita con amore l'intramontabile songbook degli artisti della scuola genovese. Ottimi gli equilibri tra la voce, perfettamente aderente al progetto, e il trio, che ha valorizzato gli ottimi arrangiamenti con trasporto e passione, ritagliandosi spazi solistici di grande qualità. Da Bruno Lauzi (Ritornerai, Il tuo amore) a De Andrè (una travolgente Bocca di rosa), passando da Endrigo (la struggente Io che amo solo te), Tenco, Paoli. Il finale su Anime Salve (Fossati-De Andrè) ha splendidamente concluso uno dei migliori momenti del festival.

Joe Barbieri è arrivato alle Tremiti a pochi mesi dall'uscita del suo nuovo disco «Tratto da una storia vera». Qui, con Pietro Lussu al pianoforte e Luca Bulgarelli al contrabbasso, ha rivisitato alcuni brani del suo ultimo bel lavoro, in versioni ovviamente stringate data l'essenzialità della formazione. Da menzionare Previsioni del tempo, dal bel testo commovente, La giusta distanza, Tu, io e domani, scritta durante il primo lockdown, e alcune incursioni nella precedente discografia, specie quelle di «Maison Maravilha», con Gira e rigira e soprattutto col bis di Normalmente, il suo capolavoro. Bello anche l'omaggio che Barbieri ha voluto rendere a Lucio Dalla, con l'esecuzione, per sola voce e chitarra, di Felicità.

«James is back» è il titolo dell'ultimo disco di James Senese. 76 anni compiuti, una grinta inesauribile, ha portato alle Tremiti il suo agguerrito quartetto protagonista dell'incisione: Lorenzo Campese alle tastiere, Rino Calabritto al basso e Fredy Malfi alla batteria. In una serata leggermente disturbata dalla pioggia, il celebre napoletano ha fornito una lezione di groove alternando la sua caratteristica vocalità ai sassofoni tenore e soprano e a una tastiera, eseguendo alcuni suoi brani come O' sanghe, Bon Voyage, Dint'o core, il notissimo Campagna, fortemente spalleggiato da una ritmica solidissima, tutta giocata su volumi forti, che lo sosteneva coristicamente anche in alcune parti vocali. Dopo una breve interruzione, il quartetto è tornato sul palco per un omaggio a Pino Daniele (Chi tene ‘o mare).

La chiusura dei tre giorni di musica è spettata al gruppo della cantante Greta Panettieri, con Andrea Sammartino al pianoforte, Giuseppe Bassi al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria. In serata particolarmente favorevole, l'artista ha presentato parte del suo gradevolissimo repertorio, partendo dal Lionel Richie di Easy, invitando poi sul palco il direttore artistico Roberto Ottaviano con il suo sax soprano, rendendo omaggi a Mina con Parole parole e E se domani, a Bowie con Life on Mars, interponendo un interludio brasiliano con una versione di O trem azul. La presenza del dinamico sassofono ha impresso alla musica una forte e marcata impronta jazzistica, e il gruppo ha dato il meglio, swingando senza freni e reticenze, anche nel brano originale Non ci giurerei. La leader ha egualmente beneficiato del clima spiccatamente jazzistico, ospitando verso la fine del concerto anche la voce di Ainé, per chiudere con una stratosferica versione di Brava.







Articoli correlati:
30/11/2021

Bergamo Jazz Festival 2021: "Emozione. È questa la parola che ha fatto da filo conduttore a uno dei più longevi jazz festival italiani. Diretto per la prima volta da una donna, Maria Pia De Vito..." (Vincenzo Fugaldi)

14/11/2021

I Siciliani (Cettina Donato e Ninni Bruschetta)- Gianni Montano

12/09/2021

Talos Festival, Edizione Straordinaria 2020-2021: "Sempre sotto la grande direzione di Pino Minafra, formidabile agitatore culturale che di lì a poco ha superato il traguardo dei settant'anni, sempre nel segno dell'impegno, della creatività, del calore umano, dell'arte popolare nel senso più alto e nobile." (Vincenzo Fugaldi)

12/09/2021

Zafferana Jazz Festival - "Il Respiro del Vulcano". II Edizione : "Seconda edizione del festival ideato da Pompeo Benincasa dedicato ai suoni del Mediterraneo nelle fresche serate estive del paese etneo, a quasi seicento metri sul livello del mare." (Vincenzo Fugaldi)

04/09/2021

Arcosoli X Edizione: "...quattro serate al centro della stagione estiva nella suggestiva collocazione sotto il Tempio di Giunone." (Vincenzo Fugaldi)

26/01/2020

Prospettive Sonore: Nuova rassegna a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette.

06/10/2019

Terranima (Vince Abbracciante)- Alceste Ayroldi

27/01/2019

With Love (Greta Panettieri)- Gianni Montano

19/08/2018

Il Viaggio (Kimiya - Pino Mazzarano - Peppe Fortunato)- Alceste Ayroldi

03/08/2018

Beat Onto Jazz Festival 2018: Terzo appuntamento con il quartetto italo-asiatico-americano Fratello Joseph Family Affair e la prima assoluta de "Il Duca e il Bardo" con Orchestra del conservatorio Niccolò Piccinni diretta da Vito Andrea Morra e il gruppo teatrale VoxMedia

27/05/2018

Sideralis (Roberto Ottaviano QuarkTet)- Enzo Fugaldi

23/09/2017

Talos Festival 2017: "Un esempio virtuoso di politica culturale che trae la propria forza dalla competenza, dalla volontà e dalla passione del direttore artistico..." (Vincenzo Fugaldi)

20/08/2017

Minafric (Pino Minafra)- Gianni Montano

15/07/2017

Beat Onto Jazz Festival 2017 - XVII Edizione: Marque Lowenthal e le uniche tappe pugliesi del nuovo combo del leggendario batterista Peter Erskine, il quartetto della pianista e vocalist statunitense Diane Schuur e il gruppo capitanato dal bassista abruzzese Maurizio Rolli con Otmaro Ruiz nel ricco programma del festival pugliese.

26/06/2017

Un[folk]ettable Two (Nico Morelli)- Alceste Ayroldi

24/06/2017

Sant'elpidio Jazz Festival,: Per la XVIII Edizione di Sant'elpidio Jazz Festival, Chick Corea & Bela Fleck Duo, Scott Henderson Trio, Greta Panettieri, Musica Nuda e Toquinho

18/06/2017

Bisceglie, una città intera a suon di Jazz: 5 straordinarie location tra il centro storico e la litoranea, tutte con lo skyline del mare, trasformeranno Bisceglie il 5-6 e 7 agosto in una città a suon di jazz.

18/09/2016

Radio Interference (Forthyto)- Alceste Ayroldi

04/05/2016

Amori Sospesi (Balducci - Di Modugno - Mirabassi)- Alceste Ayroldi

22/02/2016

L'astrolabio (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

21/02/2016

Roccella Jazz Festival - II Edizione Jazzy Christmas: L'evento più importante del festival calabrese è stato il concerto del trio di Ches Smith con Mat Maneri e Craig Taborn...composizioni di intensa bellezza, complesse e articolate, che nelle mani di questo trio danno risultati eccelsi..." (Vincenzo Fugaldi)

03/01/2016

Sarah Jane Morris Quintet: "La cantante e i suoi sodali hanno dato prova di quanto la professionalità, la grinta e la motivazione sociale possano andare d'accordo con tutta la musica: quella senza barriere..." (Alceste Ayroldi)

25/10/2015

Forgotten Matches. The Worlds of Steve Lacy (Roberto Ottaviano)- Gianni Montano

19/10/2015

Ai Confini tra Sardegna e Jazz - Conduction: ben tornato Butch: Un'edizione dedicata alla figura di Butch Morris, "Genio, visionario, profeta, musicista che fu di questa terra e che pare non tornerà più..." (Gianmichele Taormina)

14/06/2015

Intervista a Greta Panettieri : "...tutto parte dalla scoperta di una grandissima passione, perchè da lì ho iniziato a scoprire il jazz con la foga dell'adolescenza, a gran velocità." (Laura Scoteroni)

26/04/2015

Primulae Radix (Orelle)- Antonella Chionna

11/04/2015

Intervista a Max Ionata: "Improvvisare non vuol dire arrangiarsi. Improvvisare è una cosa molto seria, molto ben organizzata per poter uscire e scavalcare anche i problemi musicali in maniera agile." (Laura Scoteroni)

05/10/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco. Gabriele Rampino, Dodicilune: "La vera difficoltà è la bastardizzazione del senso del jazz, sia nella sua deriva verso la mediocrità, sia nella creazione di cartelloni di festival e rassegne, sempre meno progettuali e troppo ruffiani, con troppi nomi che nulla c'entrano col jazz..." (Alceste Ayroldi)

28/09/2014

Talos Festival 2014, "La melodia, la ricerca, la follia": "...il Talos è ben più che un semplice festival: intorno a questo evento si raccoglie un intero territorio con le sue eccellenze paesaggistiche, monumentali ed enogastronomiche, e l'amministrazione comunale si impegna attivamente grazie anche al supporto di numerosi sponsor e di un gran numero di giovani volontari, costituendo un modello da seguire." (Vincenzo Fugaldi)

25/11/2013

Due Punti Nel Blu (Paolo P & Acoustic Group (feat. Marco Tamburini))- Valeria Loprieno

28/10/2013

Arcthetics - Soffio Primitivo (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

13/10/2013

Roccella Jazz Festival 2013: Trentatreesima edizione per il festival calabrese che, con una nuova direzione artistica, e' stato dedicato quest'anno alla tema della pace. (Vincenzo Fugaldi)

08/09/2013

Sotto il celio azzurro (Gabriele Rampino)- Nina Molica Franco

08/06/2013

Quattro chiacchiere con...Gianna Montecalvo: "...voglio tornare a salire sul palco in maniera più incisiva per dire: "ci sono anche io"." (Alceste Ayroldi)

31/03/2013

My Waits (Serena Spedicato)- Alceste Ayroldi

17/02/2013

Complice (Silvia Anglani)- Alceste Ayroldi

16/08/2012

"...una finestra aperta alle novità europee, senza preclusioni nei confronti di quanto di interessante si muove in Italia in campo jazzistico, ma anche con una doverosa attenzione al panorama statunitense." (Vincenzo Fugaldi)

01/05/2012

Where The West Begins: Voicing Ornette Coleman (Lisa Manosperti)- Gianni Montano

21/08/2011

Bari in Jazz VII Edizione - Miles Lives: "...sono già passati sette anni da quando Bari ha cercato, mercè il pioniere Roberto Ottaviano, di istituzionalizzare una consistente parentesi jazzistica all'interno delle proprie attività culturali. Tra mille difficoltà e qualche punta di amarezza, le cinque giornate di Bari in Jazz hanno tratto la loro essenza nel tema "Miles Lives" tributando il "Dark Magus" a vent'anni dalla scomparsa. Tomasz Stanko, James Taylor Quartet, Michael Blake con Ben Allison e Hamid Drake i concerti di punta della rassegna." (Alceste Ayroldi)

06/03/2011

Inspiration (Max Ionata Quartet Feat. Fabrizio Bosso) - Alceste Ayroldi

17/10/2010

Tempus Transit (Pierluigi Villani Group)- Vincenzo Fugaldi

24/04/2010

Current Views (Roberto Magris & The Europlane Orchestra)- Alessandro Carabelli

05/04/2010

Souldiesis (Souldiesis)- Andrea Gaggero

22/03/2010

sings Cole Porter& the beat of yearning desire (Giuseppe Delre) - Cinzia Guidetti

09/01/2010

It's Time To Make A Change (Maurizio Quintavalle) - Luca Labrini

22/11/2009

Tall Stories (Jazzlife Sextet) - Marco Buttafuoco

19/09/2009

Intervista a Raphael Gualazzi: "Credo che l'innovazione debba partire sempre e comunque dalla conoscenza della tradizione. Tradizione che può anche essere messa in discussione, ma solo dopo che la si conosce." (Fabrizio Ciccarelli)

05/09/2009

My Foolish Harp (Angelo Adamo) - Giuseppe Mavilla

14/03/2009

Galantuomini (Gabriele Rampino )

12/01/2009

Da qui passano i venti (Diego Morga)

11/12/2008

Un Dio Clandestino (Roberto Ottaviano & Pinturas )

11/12/2008

Intervista a Roberto Ottaviano: "Io aspiro a fare in modo che nel mio suono, nella musica che produco, ci siano movimento, storie, evocazioni, e quindi mi sembra naturale trovarne un ideale luogo di proliferazione laddove registi, attori, danzatori, scultori, ecc. nutrono le mie stesse ambizioni. Il sax è un veicolo ed il jazz è oggi più che mai un mezzo per contattare altre realtà e comunicare delle cose." (Alceste Ayroldi)

26/10/2008

Venezia Jazz Festival e Veneto Jazz Summer: "Abbiamo notato come, in genere, i grandi nomi spesso deludano le aspettative e come certi progetti probabilmente siano forme studiate a tavolino da manager e produttori scaltri e navigati che cercano di spremere il nome consolidato, sicuri che egli sia capace ancora di radunare un folto pubblico." (Giovanni Greto)

23/08/2008

Songs (Mastropirro Ermitage Ensemble)

15/08/2008

Musicanima (Dario Skepisi)

02/04/2008

La Foule - Voyage dans les lieux d'Edith Piaf (Lisa Manosperti)

23/02/2008

Love and other contraddictions (Gegè Telesforo Groovinators)

09/12/2007

Intervista al chitarrista Antonio Tosques: "Per quanto riguarda la possibilità di farsi conoscere e farsi strada i canali sono anche qui migliorati grazie ai tanti concorsi che ci sono per giovani musicisti e non. Il problema di fondo resta la possibilità di poter lavorare poi in modo più o meno costante. Questo dipende da tanti fattori. Promozionali, manageriali ecc." (Eva Simontacchi)

21/10/2007

Synopsis (Antonio Tosques Quartet)

30/09/2007

Bari in Jazz 2007: "La rassegna, che si è avvalsa della direzione artistica di Roberto Ottaviano, si è sviluppata per il secondo anno consecutivo lungo gli affascinanti vicoli del Borgo Antico, permettendo ad un pubblico allargato di godere delle esibizioni dei musicisti chiamati in quest'occasione." (Alberto Francavilla)

08/07/2007

An evening with...Mike Stern: "Suono col cuore piuttosto che con la testa. Non mi importa che tipo di musica è, ma cerco di esprimere me stesso. La musica è un linguaggio del cuore. All'inizio è difficile esprimersi appieno, quando si impara un nuovo linguaggio, perché è una lingua nuova; bisogna studiare per avere gli strumenti per trasmettere agli altri. Dopo un po' arrivi ad un punto in cui conosci abbastanza per poter essere più fluido." (A. Augenti, A. Francavilla)

05/05/2007

Alba (Nicola Andrioli)

09/12/2006

America Latina…el Vije (Grupo El Poncho Orquesta Chirimia)

26/11/2006

Pure Soul (Andrea Sabatino)

03/09/2006

Dedicato alle big band, l'edizione 2006 del Multiculturita Summer Jazz Festival ha offerto tre serate durante le quali il pubblico ha potuto applaudire l'Orchestra Zero...e lode del Conservatorio di Bari, il Mimmo Campanale Quartet, i Good Fellas e la Montecarlo Night Orchestra con Nick the Nightfly e Sarah Jane Morris. (A. Augenti, A. Francavilla)

01/09/2006

"Linguaggio Universale" , la gallery di Francesco Truono su Umbria Jazz 2006.

01/04/2006

Steve's Mirror (Gianna Montecalvo)

18/01/2006

3 From The Ghetto (Dario Deidda)

29/11/2005

...of course (Mimmo Campanale)

02/10/2005

Marcus Miller, Richard Bona e Dario Deidda: ben tre bassisti si sono alternati sul palco dell'Eddie Lang Jazz Festival 2005 di Monteroduni, giunto alla sua edizione numero quindici e quest'anno diretto da Gegè Telesforo.(Antonio Terzo)

06/09/2005

Intervista a Gegè Telesforo: "...credo che il jazz, a parte la crescita di alcuni musicisti americani, inglesi, italiani all'estero, viva però un momento di stallo creativo, sembra giri un po' su sé stesso..." (Antonio Terzo)

22/12/2004

Rhythm and Changes (Davide Santorsola Trio)

09/06/2002

Analisi e trascrizioni del CD Waiting For... di Nico Stufano

24/05/2002

Waiting for..., il nuovo CD di Nico Stufano





Video:
Miles Davis Interview (Italian TV 1989).wmv
Miles Davis interviewed by Gege' Telesforo for the Italian music TV show "DOC"...
inserito il 02/11/2011  da renato16able - visualizzazioni: 4543
Groovinators Umbria jazz 2006
Mother Tongue (Telesforo-Sidran-Peterson) Teatro Pavone di Perugia 13 luglio 2006, Gegè Telesforo vocal, Dario Deidda bass, Alfonso Deidda sax-ke...
inserito il 14/05/2008  da masaboba - visualizzazioni: 3790


Inserisci un commento


© 2000 - 2021 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 259 volte
Data pubblicazione: 06/11/2021

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti