Jazzitalia - Live: Rumori Mediterranei XXXVII Edizione
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Rumori Mediterranei XXXVII Edizione

Roccella Jazz 12-24 agosto 2017
di Vincenzo Fugaldi

Roccella Jonica - Michele PolgaRoccella Jonica - Zeno De RossiRoccella Jonica - Alessandro PaternesiRoccella Jonica - Alexander HawkinsRoccella Jonica - Angelo OlivieriRoccella Jonica - Antonio FaraòRoccella Jonica - Apogeo
Roccella Jonica - Claudio CojanizRoccella Jonica - Claudio FilippiniRoccella Jonica - Coj % 26 Second TimeRoccella Jonica - Creig WeinribRoccella Jonica - Domenico AmmendolaRoccella Jonica - Francesco BearzattiRoccella Jonica - Sade Mangiaracina
Roccella Jonica - Francesco Orio TrioRoccella Jonica - Giovanni TommasoRoccella Jonica - James Taylor QuartetRoccella Jonica - Jasmine TommasoRoccella Jonica - John EdwardsRoccella Jonica - Jonathan Finlayson % 26 Sicilian DefenseRoccella Jonica - Teatro Al Castello
Roccella Jonica - Jonathan FinlaysonRoccella Jonica - Liberty EllmanRoccella Jonica - Massimo DonàRoccella Jonica - Massimo Donà Trio - Francesco BearzattiRoccella Jonica - Massimo GarritanoRoccella Jonica - Tino TracannaRoccella Jonica - Daniele Scannapieco
Roccella Jonica - Matt MitchellRoccella Jonica - Med Free OrchestraRoccella Jonica - Mirko OnofrioRoccella Jonica - Paolo RigottoRoccella Jonica - Red BasicaRoccella Jonica - Sabir MateenRoccella Jonica - Steve Noble
click sulle foto per ingrandire

Lo storico festival del meridione italiano, oggi gestito dal Comune di Roccella Jonica per la direzione artistica di Vincenzo Staiano, è arrivato alla XXXVII edizione, dopo alcuni anni di incertezze e di svolte, inaugurando un nuovo corso organizzativo.

La prima sezione del festival, dal 12 al 19 agosto, era denominata "Jamming around & new talents". Di questa sezione chi scrive ha seguito, nell'ultima giornata, il concerto del trio di Francesco Orio, con Fabio Crespiatico al contrabbasso e Davide Bussoleni alla batteria, gruppo che ha presentato i brani del recente cd edito dalla milanese Nau Records dal titolo «Causality Chance Need». Costituito da musicisti intorno ai trent'anni, il trio propone atmosfere introspettive, che si sviluppano da brevi cellule tematiche, mostrando una buona padronanza dei rispettivi strumenti e del linguaggio dell'improvvisazione, con riferimenti alla musica contemporanea e con un approccio meditato, razionale, convincente.

Nell'affollato spazio all'aperto di Largo Colonne il trio del clarinettista Domenico Ammendola, affiancato dal contrabbasso di Andrea Brissa e dalla batteria di Francesco Scopelliti, ha presentato il cd di prossima uscita per Alfa Projects «Play». Anche questo gruppo è costituito da musicisti intorno ai trent'anni, ma i riferimenti musicali qui erano più calati nella tradizione del jazz, che si è fatta spazio oltre che nelle composizioni originali anche in alcuni standard.

La parte centrale del festival si articolava su cinque giornate, con i consueti concerti pomeridiani e gli appuntamenti serali al Teatro al Castello.

L'Auditorium ha ospitato il progetto "Facialized" dei Red Basica di Mirko Onofrio, collaboratore di Brunori Sas. Il gruppo calabrese (una formazione che oltre al leader alla direzione e voce comprende il chitarrista Massimo Garritano, basso e batteria e quattro fiati) ha presentato un unico lungo brano che attraversava creativamente gli stili spaziando dal rock al jazz e alla canzone, mostrando solide capacità di scrittura e arrangiamento. Nei successivi pomeriggi si sono avvicendati: un incontro tra fotografia e musica, con la proiezione di scatti di Pino Ninfa dedicati al sud d'Italia suddivisi in aree tematiche e interpretati in musica con garbo e ironia da Nicola Pisani al baritono e al soprano e Vincenzo Mazzone alla batteria; la Freak – Out Band che ha riproposto le canzoni del rock demenziale di Freak Antoni, dopo la presentazione del libro Freak Out di Daniela Amenta, e l'Inside Jazz Quartet di Tino Tracanna, in un gradevolissimo e molto ben eseguito programma (in parte replicato la sera al Teatro al Castello) che spaziava tra noti temi di Monk, Mingus, Holland, Shorter e uno meno battuto di Yusef Lateef. La restaurata Chiesa al Castello che domina il borgo ha ospitato la presentazione del cd edito dall'etichetta Naked Tapes «Side Sight» del trio Raw Frame, composto dal chitarrista Andrea Bolzoni, dal bassista Salvatore Sata e dal batterista Daniele Frati, in una ricerca musicale che oscillava fra il jazz e il rock.

Il linguaggio sempre energetico e vitale del free jazz ha inaugurato le serate al Teatro al Castello, con il quartetto composto dal pianista Alexander Hawkins, dal contrabbassista John Edwards, dal batterista Steve Noble e dal sax tenore di Sabir Mateen denominato Roccella Quartet in omaggio al festival, gruppo che potrebbe in futuro restare attivo con questo nome. Sostanzialmente si tratta del trio Decoy con l'aggiunta di Mateen, che non aveva suonato mai prima con Hawkins. L'ancia del sessantaseienne sassofonista di Filadelfia, esponente del free afroamericano più sanguigno e indomito, ha trovato nel linguaggio libero e dinamico del trio il terreno ideale per i suoi assolo, spaziando da momenti rabbiosi ad altri più controllati. Del trio non si potrebbe dir meglio: Hawkins rappresenta quanto di più stimolante l'Europa esprime oggi in fatto di pianisti, e Edwards e Noble, inglesi come lui, costituiscono insieme una ritmica di esaltante dinamicità.
Antonella Ruggiero, con il supporto di Mark Harris al pianoforte e organetto e di Roberto Colombo al vocoder e tastiere, ha passato in rassegna una parte dei suoi successi con la sua voce sempre duttile e virtuosa. Degna di nota soprattutto la grande perizia di Harris, musicista che ha collaborato con tantissimi cantanti e cantautori italiani (tra cui De André, Gaber, Jannacci) sin dagli anni Sessanta del secolo scorso.

«Eklektik» è il titolo del recente cd di Antonio Faraò per la Warner, nel quale il pianista incontra numerosi artisti internazionali per dar vita a un progetto in cui il jazz e la fusion si incontrano in una sintesi pregevole, non scontata. In questa versione concertistica, Faraò era affiancato dalle tastiere di Enrico Solazzo, dal basso elettrico di Dario Rosciglione e dalla batteria di Lele Melotti, e la riuscita del concerto è stata garantita dalla solidità della sezione ritmica e soprattutto dai travolgenti fraseggi del leader, come sempre entusiasmante.

Una produzione originale del festival era il tributo a Rino Gaetano, affidato alle ottime capacità di arrangiatore di Giovanni Tommaso, che con Gaetano aveva collaborato a lungo in seno alla RCA. Insieme al suo Apogeo Quintet (Daniele Scannapieco-sax tenore, Alberto Parmegiani-chitarra, Claudio Filippini-pianoforte, Alessandro Paternesi-batteria) e con la bella voce e la sicura presenza scenica della figlia Jasmine, il contrabbassista ha reso un tributo al cantautore calabrese di ottimo gusto, riproponendo in chiave jazz alcune delle sue canzoni, dalle strumentali Ancora insieme, Sicilian Sunset a Scusa Ameri, Io ci sto, Sei ottavi, Ti ti ti ti, Ma il cielo è sempre più blu. Prestazione del quintetto maiuscola, con ottimi assolo di tutti, e con una composizione originale, Goodbye Novecento.

Il ritorno a Roccella del filosofo e trombettista Massimo Donà era ottimamente supportato dal tenore di Michele Polga, dalla batteria di Davide Ragazzoni e dal tenore e clarinetto dell'ospite Francesco Bearzatti. Pitagorino era il titolo del suo concerto, godibilissimo e denso di leggerezza e ironia, dedicato a Rino Gaetano. La tromba e la voce recitante del leader, insieme agli svettanti sassofoni e al clarinetto sull'elastico ritmo sostenuto da Ragazzoni valorizzavano le variegate composizioni originali, cariche di trascinante swing. La serata si è conclusa con il martellante groove del James Taylor Quartet, che ha trascinato il pubblico di Roccella a danzare in platea.
 
Reduce da un piccolo problema di salute che lo sta tenendo forzatamente lontano dai palcoscenici, Luca Aquino ha voluto ugualmente essere presente al festival con un set in cui ha utilizzato una tromba midi e altri effetti elettronici, supportato dai fidi Carmine Ioanna alla fisarmonica e Sade Mangiaracina al pianoforte, eseguendo alcune fra le sue composizioni con una encomiabile forza d'animo.
 
La Med Free Orkestra, capitanata da Francesco Fiore e Angelo Olivieri, è un'orchestra multietnica più jazzisticamente orientata, almeno in occasione di questo festival, rispetto ad altre compagini del genere, e ha proposto un repertorio, in buona parte arrangiato da Olivieri, che dava risalto al ricco organico che comprende, oltre a ritmica e numerosi fiati, oud e percussioni africane e due voci femminili. I ritmi di una world music mediterranea, aperta a influssi balcanici e reggae, danzereccia quanto basta sostenevano prestazioni solistiche di qualità. Tra i brani più jazzisticamente rilevanti eseguiti per la prima volta, uno di Roy Hargrove con un bell'assolo al piano elettrico dell'ospite Mangiaracina e il mitico Theme de Yoyo dell'Art Ensemble of Chicago. Sul finale l'orchestra ha anche ospitato la fisarmonica di Ioanna.

Il concerto più atteso di questa edizione era quello del quintetto del trombettista Jonathan Finlayson, denominato Sicilian Defense. Matt Mitchell al pianoforte, John Hebert al contrabbasso, Liberty Ellman alla chitarra e Craig Weinrib alla batteria sono arrivati a Roccella in prima europea e in esclusiva per l'Europa. Finlayson è uno dei nomi di punta del jazz contemporaneo: appena trentacinquenne, ha già fatto parte dei Five Elements di Steve Coleman e dell'ottetto di Steve Lehman. Questa nuova versione del suo gruppo, che ha già all'attivo due cd («Moment and the Message» e «Moving Still»), è potenziata dalla presenza di Ellman, che fa parte della corte di Threadgill al pari di Weinrib. L'influenza del maestro di Chicago, senza dubbio il grande protagonista di questi ultimi decenni del jazz afroamericano più creativo, era evidente nelle ottime composizioni originali dalle complesse partiture, ricche di sottigliezze armoniche, di cambi di tempo, di assolo pertinenti e funzionali, in equilibrio mirabile fra scrittura e improvvisazione. La particolarità del quintetto risiede tuttavia in una delicatezza di fondo, e nelle sottili trame che ne definiscono il profilo musicale, qualità tutte confermate dal concerto.

La chiusura del festival è stata giustamente affidata a Claudio Cojaniz, pianista che con Roccella ha stabilito un rapporto saldo e fecondo, che ha visto la pubblicazione da parte della Caligola Records del dvd prodotto dal Comune calabrese intitolato «Si Song. Una canzone per Siso», contenente la videoregistrazione dell'esecuzione pubblica della suite omonima dedicata allo scomparso senatore Sisinio Zito effettuata il 20 agosto del 2016. Coj & Second Time era la formazione portata stavolta in Calabria, con la violinista Maria Vicentini, il contrabbassista Alessandro Turchet e il batterista Zeno De Rossi. L'Africa era il tema del concerto, tema che il pianista friulano conosce molto bene, avendo dedicato al continente africano opere come «Blue Africa» del 2013 e il recentissimo «Sound of Africa». Temi struggenti, ritmi coinvolgenti, la consueta forza emotiva, rielaborazioni per quartetto di alcune composizioni presenti in Si Song, per una esibizione che ha chiuso il festival fra consensi e meritatissimi applausi.






Articoli correlati:
08/01/2017

Il mondo che verrà (Raffaello Pareti "The Roar at the Door")- Gianni Montano

27/08/2016

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei XXXVI: ""Sisong. Una canzone per Siso" il titolo dell'edizione 2016 dello storico festival calabrese, il primo senza la presenza del senatore Sisinio Zito, fondatore del festival deceduto dopo lunga malattia il 6 luglio scorso." (Vincenzo Fugaldi)

04/06/2016

Solo (Carmine Ioanna)- Gianni Montano

21/02/2016

Roccella Jazz Festival - II Edizione Jazzy Christmas: L'evento più importante del festival calabrese è stato il concerto del trio di Ches Smith con Mat Maneri e Craig Taborn...composizioni di intensa bellezza, complesse e articolate, che nelle mani di questo trio danno risultati eccelsi..." (Vincenzo Fugaldi)

26/10/2015

Sixth Sense (Roberto Gatto Quartet: A. Cohen, F. Bearzatti, D. Weiss))- Gianni Montano

19/09/2015

Roccella Jazz Festival - African Noises: "Edizione numero trentacinque per lo storico festival della provincia di Reggio Calabria, tornato a riempire le serate d'agosto dopo un'annata 2014 in versione ridotta." (Vincenzo Fugaldi)

23/08/2015

Live In Pisa (The Auanders)- Nicola Barin

19/07/2015

Intervista a Saverio Pepe: "Mi rivolgo a tutti gli appassionati delle cose belle della vita, del buon gusto, dell'ironia, della profondità delle cose." (Nina Molica Franco)

13/07/2015

Stride Vol. 1 (Claudio Cojaniz)- Gianni Montano

12/07/2015

Torino Jazz Festival 2015: "La quarta edizione del festival torinese diretto da Stefano Zenni è iniziata con l'atteso progetto "Sonic Genome" di Anthony Braxton: un percorso di otto ore all'interno delle sale del restaurato Museo Egizio." (Vincenzo Fugaldi)

05/07/2015

Live In France (Francesco Bearzatti & The Bears feat. Eric Surmenian and Manu Roche)- Enzo Fugaldi

11/04/2015

Intervista a Max Ionata: "Improvvisare non vuol dire arrangiarsi. Improvvisare è una cosa molto seria, molto ben organizzata per poter uscire e scavalcare anche i problemi musicali in maniera agile." (Laura Scoteroni)

12/01/2015

Conversation With My Soul (Giovanni Tommaso Consonanti Quartet)- Alceste Ayroldi

11/01/2015

ParmaJazz Frontiere Festival: "...per il diciannovesimo anno consecutivo, si conferma come uno dei festival più interessanti d'Europa." (Andrea Grossi)

05/01/2015

Elements (Seven Steps Quintet)- Gianni Montano

28/12/2014

Fabrizio Bosso Quartet & Paolo Silvestri Ensemble - Swinging Duke: "Se l'obiettivo era mandare in visibilio il pubblico, ecco che la combinazione dei tre elementi ha assolutamente raggiunto il suo scopo." (Nina Molica Franco)

26/10/2014

The Beat Goes On (Elisabetta Antonini)- Alceste Ayroldi

07/09/2014

Roccella Jazz Festival 2014 - 'El Yaz Y Paco': Dave Holland, Sofia Rei, l'Elvin Jones project di Chico Freeman, Iberjazz 4et e la Sun Ra Arkestra per un'edizione ridottissima e la prospettiva di una ripresa invernale. (Vincenzo Fugaldi)

06/07/2014

Walter Beltrami Kernel Panic: "...un concerto energico e travolgente. Un quintetto di forte personalità individuali e con un collettivo animo rock, sperimentale e audace." (Valeria Loprieno)

23/06/2014

Michele Polga Meets Fabrizio Bosso - Studio Session (Michele Polga - Fabrizio Bosso)- Giusy Casanova

25/05/2014

Imagine (Martux_m Crew)- Alessandra Monaco

20/05/2014

Blue Africa (Claudio Cojaniz - Franco Feruglio)- Alceste Ayroldi

28/04/2014

Live In Pisa (The Auanders)- Francesco Favano

16/03/2014

Roberto Gatto Special Quartet: "Gatto, Cohen, Bearzatti, Weiss: una performance che è stata costellata da preziose perle musicali, da fraseggi intensi e improvvisazioni originali." (Valeria Loprieno)

23/12/2013

Danza Pagana (Massimo Barbiero - Claudio Cojaniz)- Marco Buttafuoco

14/10/2013

Nice Scribbles (Marcello Sirignano 4et)- Alceste Ayroldi

13/10/2013

Roccella Jazz Festival 2013: Trentatreesima edizione per il festival calabrese che, con una nuova direzione artistica, e' stato dedicato quest'anno alla tema della pace. (Vincenzo Fugaldi)

22/09/2013

Varandas Do Chiado (Massimo Cavalli)- Francesco Favano

14/08/2013

Umbria Jazz 2013 - 40th Anniversary: Umbria Jazz 2013 40th Anniversary: "Tra l'algida Krall, i capricci di Jarrett e gli affollati concerti border-line, spiccano i duo Garbarek-Gurtu, Fresu-Sosa e Mirabassi-Castaneda". (Daniela Floris)

21/07/2013

Marcel & Solange Trio e Giovanni Falzone Quintet "Around Ornette": Nell'ambito del festival "Una Striscia di Terra Feconda", il Marcel & Solange trio con le loro "atmosfere minimaliste e rarefatte" e il personale omaggio a Ornette Coleman di Giovanni Falzone con suo Quintet. (Valeria Loprieno)

09/06/2013

The Heart Of Universe (Claudio Cojaniz A.P. Trio)- Enzo Fugaldi

09/06/2013

Monk'n'nroll (Francesco Bearzatti Tinissima 4et)- Marco Losavio

07/04/2013

Titanic For A Bike (Yuri Goloubev)- Francesco Favano

17/03/2013

Shadows Of Colours (Claudio Cojaniz)- Gianni Montano

17/02/2013

The Cole Porter Songbook (Daniele Scannapieco & Walter Ricci)- Valeria Loprieno

20/01/2013

The Jazz Convention: "...un confronto tra musicisti che portano con sè la propria storia e soprattutto idee fresche e nuovi stimoli..." (Alceste Ayroldi)

21/10/2012

Roccella Jazz Festival, "Cose Turke": Edizione numero 32 del festival calabrese, che riprende la formula itinerante e offre come sempre uno spaccato del meglio del jazz contemporaneo. (Vincenzo Fugaldi)

07/10/2012

Postural Vertigo Quintet: "Bravura, tecnica, rapidità di pensiero e un ardimentoso senso improvvisativo per una musica che sgorga sincera, genuina e che trova uno sviluppo armoniosamente perfetto." (Giovanni Greto)

07/10/2012

Thunupa (Piero Delle Monache)- Matteo Mosca

29/09/2012

European Jazz Expo #1: Stanley Jordan, Giovanni Guidi, Cristina Zavalloni, Livio Minafra, Javier Girotto, Enzo Pietropaoli, Claudio Filippini, Enrico Rava e il PM Lab (V. Fugaldi, F. Truono)

29/07/2012

Con la direzione di Stefano Fonzi, il concerto ripropone "Enchantment": "...un'unica opera musicale che scivola via senza interruzioni, solo il tempo per assaporarne le emozioni evocate e dar vita ad applausi appassionati." (Viviana Falcioni)

15/07/2012

Cromosoma Alfa (Otello Savoia Dispair 5et)- Vincenzo Fugaldi

24/06/2012

Mo' Avast Band (Mauro Gargano)- Gianni Montano

10/03/2012

Tucci è un leader autorevole e certo non autoritario. Suggerisce il clima, senza imporne i volumi o le complete fattezze, guida ma ascolta. (Daniela Floris)

26/02/2012

Sempre per la attenta direzione artistica di Paolo Damiani, il festival ha portato nel profondo sud dell'Italia continentale una nutrita serie di validissimi musicisti. (Vincenzo Fugaldi)

19/02/2012

Quattro chiacchiere con...Livio Minafra: Il proprio stile non passa dal rifacimento di qualcosa che un altro ha fatto ma dal ricercare e miscelare spontaneamente ogni proprio amore ed istinto musicale. (Alceste Ayroldi)

16/01/2012

The Roar At The Door (Raffaello Pareti)- Alessandro Carabelli

13/01/2012

Around Ornette (Giovanni Falzone Quintet) - Alceste Ayroldi

18/12/2011

Intervista con Giovanni Falzone: "Oggigiorno mi capita spesso di sentire molte cose che mi fanno pensare che ci sia la tendenza a far diventare il jazz un po' musica di maniera, e c'è poca autenticità sia nei gesti, sia nel preparare un progetto, sia nel suono delle cose che si sentono in giro." (Eva Simontacchi)

06/11/2011

Live At Panic Jazz Clib (Michele Polga Meets Fabrizio Bosso)- Enzo Fugaldi

22/10/2011

Castroreale Jazz Festival: "La suggestiva cornice della piazza Pertini di Castroreale in provincia di Messina, una piccola perla dei Peloritani, accoglie da oltre un decennio un festival diretto con passione da Piero Salvo insieme a un ristretto numero di validissimi collaboratori. Quest'anno, dopo la serata iniziale dedicata al violoncellista Ernest Reijseger in trio con Harmen Fraanje e Mola Sylla, si sono esibiti Rita Marcotulli con Francesco Bearzatti, lo ZZ Quartet di Simone Zanchini e il grande contrabbassista francese Renaud Garcia-Fons." (Vincenzo Fugaldi)

22/10/2011

Border People (Israel Varela) - Cinzia Guidetti

29/09/2011

Il Roccella Jazz Festival, giunto alla trentunesima edizione, rischia di sparire a causa dei tagli e della politica culturale che oramai dilaga nel nostro Paese. Jazzitalia pubblica tutte le lettere volte a sostenere un'iniziativa che possa favorirne la difesa e la continuazione.

27/09/2011

Paroximal Postural Vertigo (Walter Beltrami) - Cinzia Guidetti

25/09/2011

Roccella Jazz Festival 2011 - "Unitàlia In-Attesa": Come tante altre rassegne, jazzistiche e non, l'edizione 2011 di Rumori Mediterranei, con la direzione artistica di Paolo Damiani, ha reso omaggio ai 150 anni dell'unità d'Italia con alcuni progetti mirati e la consueta kermesse di artisti internazionali di primissimo piano provenienti da culture di ogni dove e capaci di rendere unica anche questa trentunesima edizione che, purtroppo, rischia di sparire. (Vincenzo Fugaldi)

27/08/2011

Umbria Jazz 2011: "I jazzisti italiani hanno reso omaggio alla celebrazione dei 150 anni dall'Unità di Italia eseguendo e reinterpretando l'Inno di Mameli che a seconda dei musicisti è stato reso malinconico e intenso, inconsueto, giocoso, dissacrante, swingante con armonizzazione libera, in "crescendo" drammatico, in forma iniziale d'intensa "ballad", in fascinosa progressione dinamica da "sospesa" a frenetica e swingante, jazzistico allo stato puro, destrutturato...Speriamo che questi "Inni nazionali in Jazz" siano pubblicati e non rimangano celati perchè vale davvero la pena ascoltarli e riascoltarli." (di Daniela Floris, foto di Daniela Crevena)

21/08/2011

Bari in Jazz VII Edizione - Miles Lives: "...sono già passati sette anni da quando Bari ha cercato, mercè il pioniere Roberto Ottaviano, di istituzionalizzare una consistente parentesi jazzistica all'interno delle proprie attività culturali. Tra mille difficoltà e qualche punta di amarezza, le cinque giornate di Bari in Jazz hanno tratto la loro essenza nel tema "Miles Lives" tributando il "Dark Magus" a vent'anni dalla scomparsa. Tomasz Stanko, James Taylor Quartet, Michael Blake con Ben Allison e Hamid Drake i concerti di punta della rassegna." (Alceste Ayroldi)

08/08/2011

Südtirol Jazz Festival: "Il festival altoatesino prosegue nella direzione intrapresa dal direttore artistico Klaus Widmann, confermando e ampliando il suo ruolo di varco di comunicazione tra Italia e Europa, senza trascurare il grande jazz e le novità provenienti dagli Stati Uniti. La moltitudine di eventi che si svolgono nella stessa giornata su palcoscenici dislocati in numerose località del'Altoadige ci ha consentito di seguire un proprio itinerario di ascolti, iniziato il 27 giugno, che ha potuto coprire solo una parte di concerti." (Vincenzo Fugaldi)

16/07/2011

Intervista con Sade Mangiaracina: "Non è difficile essere donna nel mondo del jazz, anzi per certi aspetti siamo favorite essendo una minoranza rispetto agli strumentisti maschi." (Alceste Ayroldi)

29/05/2011

Tranety (Lorenzo Tucci) - Alceste Ayroldi

15/05/2011

Giovanni Falzone in "Around Ornette": "Non vi è in tutta la serata, un momento di calo di attenzione o di quella tensione musicale che tiene sulla corda. Un crescendo di suoni ed emozioni, orchestrati da Falzone, direttore, musicista e compositore fenomenale, a tratti talmente rapito dalla musica da diventare lui stesso musica, danza, grido, suono, movimento. Inutile dire che l'interplay tra i musicisti è spettacolare, coinvolti come sono dalla follia e dal genio espressivo e musicale del loro direttore." (Eva Simontacchi)

02/04/2011

Tales From The Far East (Pietro Valente)- Enzo Fugaldi

20/03/2011

Nice One (Nick The Nightfly)- Alessandro Carabelli

06/02/2011

Laura Lala e Sade Mangiaracina 5et: "La caratteristica più autentica ed innovativa di questo progetto è il melting pot culturale che si respira tra le note con particolare riferimento alle contaminazioni della musica popolare siciliana, del jazz caldo, del funk ed ai tenui profumi del pop americano colto. Un esperimento così ben riuscito che abbia come centro nevralgico le nuove generazioni di jazzisti, è di quelli che sono destinati a non restare fini a se stessi." (di Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante)

23/01/2011

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet. All'Auditorium Parco della Musica, un'esperienza dal vivo con "X (Suite for Malcolm)". "Una performance caratterizzata da grande libertà espressiva, come è nello stile del quartetto di Berzatti e dalla notevole varietà delle composizioni e delle atmosfere, legate da un filo conduttore ma non strettamente interdipendenti. Emerge in maniera efficace il messaggio di libertà e dignità portato avanti dal leader afroamericano." (Laura Mancini)

26/12/2010

European Jazz Expo 2010: "...si possono delineare suggestioni comuni "trasversali" tra artisti diversi. Una moderna valenza "ipnotico rituale" ad esempio in Francesco Bearzatti e Marc Ayza; una forte componente "Etnico - tradizionale" ad esempio in Salis - Murgia - Angeli e Paco De Lucia; i legami con il pop e/o il R&B o la fusion in Sanborn e Ritenour ma anche in Pino Daniele. E' apparsa isolata dal contesto la cifra stilistica di Chiara Civello, che come legame con il jazz ha avuto forse quello di avvalersi della collaborazione di validi jazzisti che comunque non hanno suonato jazz, ma musica pop di buona fattura." (Daniela Floris e Daniela Crevena)

27/11/2010

Codice 5 (Giovanni Tommaso Apogeo) - Alceste Ayroldi

01/11/2010

Forever And a Day (Tempo Permettendo featuring Jeff Gardner) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

23/10/2010

X (Suite for Malcolm) (Francesco Bearzatti Tinissima 4et feat. Napoleon Maddox)- Gianni B. Montano

27/08/2010

Marmaduke (Massimo Barbiero - Maurizio Brunod, Alexander Balanescu, Claudio Cojaniz)- Franco Bergoglio

16/08/2010

Igloo (Remo Anzovino)- Antonio Terzo

15/08/2010

Canzoni Preludi Notturni (Intra – Tommaso - Gatto) - Alceste Ayroldi

25/07/2010

Beat Spirit (Claudio Cojaniz – Francesco Bearzatti)- Vincenzo Fugaldi

06/06/2010

Terza edizione del Reggio Calabria Top Jazz Festival: "...il concerto memorabile è stato quello del quartetto "Tinissima", una delle opere più importanti del jazz europeo degli ultimi anni, e nella dimensione live raggiunge una compiutezza che la già notevole registrazione in studio faceva solo intuire. A supporto della musica, una serie di struggenti fotografie di Tina Modotti proiettate a cura di Antonio Vanni." (Vincenzo Fugaldi)

26/04/2010

Nesso G (Nesso G)- Gianni B. Montano

13/03/2010

Pure Songs: La purezza di Laura Lala e Sade Mangiaracina raccontata in musica alla Casa del Jazz: "Laura è la voce e l'anima delle loro creazioni, Sade, il corpo, è al piano in tutte le sue sfumature, dalla dolcezza mediterranea ad un vigoroso virtuosismo jazzistico. Un dialogo perfetto e una sintonia oltre la musica..." (Francesca Maiolino)

13/03/2010

Pure Songs (Laura Lala & Sade Mangiaracina) - Giuseppe Mavilla

14/02/2010

Send in the clowns (Stefania Rava) - Laura Mancini

06/01/2010

Looking at The Sea (Train Up featuring Francesca Sortino & Alan Farrington)- Luca Civelli

01/01/2010

The Modern Sound of Nicola Conte (Nicola Conte)- Alessandro Carabelli

07/12/2009

Clouds Over Me (Michele Polga) - Giuseppe Mavilla

03/11/2009

"Capri Jazz Bar" Trio and Friends (Carmine Cataldo)- Alessandra De Vita

12/10/2009

Non Son Tornati, VIaggio nella grande Guerra (Claudio Cojaniz) - Marco Buttafuoco

19/09/2009

Intervista a Giovanni Mazzarino: "Tutto ciò che noi definiamo Arte in realtà è già presente in natura. L'artista non inventa nulla; scopre attraverso la sua opera giornaliera di studio (o in maniera fortuita) alcuni dei principi compositivi (questo vale per tutte le espressioni artistiche); la combinazione di tali principi compositivi, fa in modo che possano venir fuori eventi nuovi...l'invenzione "non inventata"." (Fabrizio Ciccarelli)

05/09/2009

Timoka (Walter Beltrami) - Marco Losavio

09/08/2009

Mario Biondi and Duke Ensemble, nella Cavea dell'Auditorium di Roma, per Save the Children, ha mostrato come nelle sue corde ci sia qualcosa di...inaspettatamente Jazz... (Fabrizio Ciccarelli)

04/07/2009

Reggio Top Jazz Festival, Seconda Edizione: "Nell'accogliente Teatro Cilea della città sullo Stretto, si sono alternati otto fra i vincitori della competizione, e due ospiti stranieri." (Vincenzo Fugaldi)

15/03/2009

Live at JazzBo 90 (Rava, Urbani, D'Andrea, Tommaso, Romano)

18/01/2009

The Birth (Sandro Fazio), Incipit (Giuseppe Finocchiaro), Geometrie Semplici (Fabrizio Mandolini)

01/01/2009

L'High Five Quintet al Blue Note di Tokyo: "Otto set in quattro giorni. Mai un minuto per il tempo libero. Però un successo crescente, che sfocerà in un DVD e in un CD che conterrà parte dei brani eseguiti nel prestigioso locale giapponese." (Giovanni Greto)

02/11/2008

Intermission Riff (Claudio Cojaniz)

20/09/2008

Lifetime (Daniele Scannapieco)

18/08/2008

Stefano Di Battista - Fabrizio Bosso All Stars Jazz Band a Roma in occasione del concerto del 1° maggio 2008: "Contesto inusuale, circostanza imprevedibile, piazza insolita. Un tempo forse...perché per la prima volta nella storia del "concertone" del Primo Maggio 2008 di piazza San Giovanni, a esibirsi di fronte a centinaia di migliaia di presenti, è una All Stars Jazz Band da brivido..." (Nicola Guida per MMS)

15/08/2008

Musicanima (Dario Skepisi)

15/08/2008

Un Lungo Viaggio (Gianluca Caporale)

13/08/2008

Clusone Jazz Festival: "La ventottesima edizione del festival ha avuto come sempre la sua conclusione con una tre giorni finale ambientata a Clusone e dintorni. Un festival che presta attenzione nei confronti delle nuove tendenze e dei giovani musicisti." (Roberto dell'Ava)

22/07/2008

Suite For Tina Modotti (Francesco Bearzatti Tinissima Quartet)

29/06/2008

si è concluso il Vittoria Jazz Festival - Music & Cerasuolo Wine: "...una prima edizione ben riuscita, tanto sotto l'aspetto musicale che per il buon seguito di pubblico, giunto anche dalle province limitrofe, il cui successo ha indotto già le realtà organizzatrici, Comune di Vittoria in testa, a dare appuntamento all'anno prossimo per l'edizione numero due..." (Antonio Terzo)

16/03/2008

Languages (Aldo Farias)

08/01/2008

Giovanni Tommaso Apogeo Quintet al Jazz Club di Perugia: "Non ce ne vorrà Giovanni Tommaso se il "Giovanni Tommaso Apogeo Quintet", dal concerto della stagione del "Jazz d'inverno" di Perugia, lo chiameremo: "Apogeo"...semplicemente! Una magica alchimia musicale che ha saputo offrire una performance di rara forza ritmica e di ricercata raffinatezza espressiva." (Marcello Migliosi)

05/01/2008

I Festival Piemontesi, II Tappa: "I viaggi sono costruiti attraverso ritorni, passaggi e paesaggi e possono diventare con il tempo frequentazioni; le novità sanno stupire presentandosi come eccezioni o consolidate esperienze e il jazz acquista nuovamente lo stimolo per attraversare e ri-attraversare il Piemonte dell'estate 2007." (Alessandro Armando)

10/11/2007

Jazz Club Perugia: Oltre 1200 spettatori nel primo fine settimana al "Jazz d'inverno"...(Marcello Migliosi)

14/10/2007

Clusone Jazz 2007: "Clusone divenuta famosa grazie anche all'idea di Bennink, Moore e Reijseger, che diversi anni or sono decisero di dare al loro trio il nome di quel luogo magico in cui si era costituito, ma oggi vanta una fama internazionale per meriti propri: per il clima (tra artisti e organizzatori) e per la qualità della musica offerta, tanto, che gli organizzatori hanno deciso di esportare il loro sapere e conoscere altrove..." (Luca Vitali)

08/07/2007

L'urklang della Salerno Jazz Orchestra: "La neo-nata formazione che ha debuttato al teatro Verdi mercoledì sera 9 maggio 2007, in assenza del sindaco Vincenzo De Luca, ha ricevuto la benedizione del contrabbassista Giovanni Tommaso." (Olga Chieffi)

28/06/2007

Nuova gallery con le foto di Marco D'Amico.

23/06/2007

Mario Biondi 'Handful of Soul', insieme agli High Five Quintet, all'Auditorium di Roma: "Il pubblico romano, come sempre prodigo di applausi, si è lasciato trasportare da un'esibizione trascinante ed estremamente curata sotto il profilo dell'esecuzione." (Luigi Milani)

23/04/2007

Handuful Of Soul (Mario Biondi)

23/04/2007

Kind Of Illusion (Luca Cacucciolo)

14/04/2007

US (Claudio Filippini - Daniele Mencarelli)

28/01/2007

Stolen Days (Francesco Bearzatti Sax Pistols)

28/01/2007

Circle (Michelangelo Decorato Trio)

15/01/2007

Fantasy (Marchio Bossa)

21/12/2006

Sacile 2006, Il Volo del Jazz (Luca D'Agostino)

07/12/2006

Daniele Scannapieco, Julian Oliver Mazzariello, Dario Deidda, Amedeo Ariano a Terni Jazz Winter 2006 (Francesco Truono)

03/12/2006

High Five, Gianluigi Trovesi, Fulvio Maras, Umberto Petrin, Rossano Sportiello (Giorgio Bianchi)

20/11/2006

Ecologic Island (Mauro Ottolini)

29/10/2006

Intervista a Claudio Filippini: "Sono un grande amante del repertorio contemporaneo, quello che va da fine ‘800 in poi, come ad esempio Ravel e Debussy. Poi ovviamente tutta la storia del jazz ha fatto il resto, ma non vorrei tralasciare che sono un fanatico del rock inglese!" (Alberto Francavilla)

10/09/2006

Gezmataz 2006: Frisell, Weinstein, Tindiglia, Petrella, Matt Renzi, Bearzatti ... dieci giorni di workshop intensi ed entusiasmanti oltre a concerti di pregio che hanno visto anche l'interazione degli allievi ...

01/09/2006

Il Bizart Trio a Bari in Jazz: "Elevati livelli di fluidità e coesione, impianti ritmici che vanno oltre la tradizione, sapientemente disegnati da Aldo Romano che ha mantenuto costantemente il drumming su quote di alta raffinatezza e poesia." (Alceste Ayroldi)

09/08/2006

Chante (Aldo Romano)

29/06/2006

Pietro Condorelli Quintet e il trio formato da Roberto Gatto, Daniele Scannapieco e Julian Oliver Mazzariello allo Ueffilo Jazz Club: "Due grandi eventi in meno di una settimana: in totale, 8 tra i migliori musicisti attualmente presenti nel circuito nazionale..." (Alberto Francavilla)

13/05/2006

Indigo4 (Gianluca Petrella)

09/04/2006

Un Jazz d'alto livello al Metropolitan di Palermo: Enrico Pieranunzi & Ada Montellanico Quintet nel tributo a Luigi Tenco "Danza di una Ninfa" e Roberto Gatto Special Quintet nel tributo al Miles Davis degli anni '64/'68. (Antonio Terzo)

18/03/2006

Nuova gallery a cura di Paolo Madussi

14/12/2005

Easy (Pietro Condorelli)

10/12/2005

Night Funk (Tommaso Genovesi Quartet)

10/12/2005

Salerno Liberty City Band (Salerno Liberty City Band)

20/11/2005

Danilo Rea e Gianluca Petrella: gli Italiani di Berchidda: "...l'interpretazione jazz dei capolavori di De Andrè mette in rilievo la sensibilità musicale di Rea..." - "Senza nulla togliere al collega jazzista e ad altri artisti pure di riguardo, quale gladiatore di quest'estate jazz-festivaliera possiamo additare Gianluca Petrella..." (Antonio Terzo)

30/09/2005

Intervista a Francesco Bearzatti: "...io sono rockettaro d'animo. Ho trascorso la mia infanzia nella provincia friulana, dove con i coetanei ascoltavamo Led Zeppelin, i Deep Purple, poi è arrivato il punk, Ramone, Sex Pistols, eccetera..." (Antonio Terzo)

02/09/2005

Circular Thought (Kekko Fornarelli)

10/07/2005

Dialogs, mostra di grandi tele di Arturo Carmassi - featuring Francesco Bearzatti, Marco Tamburini e Achille Succi: "...Un viaggio - anzi tre - attraverso le "grandi tele" che il maestro toscano ha realizzato dagli anni '90 ad oggi, nella sua ricerca incessante verso le possibilità espressive del segno e della creazione..." (A. Terzo, F. Albanese)

01/07/2005

Innovazione e tradizione a Terniinjazz 2005 con i "Sax Pistols" di Francesco Bearzatti "...Un progetto che riesce ad applicare la migliore improvvisazione di matrice jazz ad un repertorio rock moderno..." e il piano di Abdullah Ibrahim: "...Superba, nondimeno, la performance, il cui finale a note sospese merita il sentito applauso dei presenti." (Antonio Terzo)

20/06/2005

Never More (Daniele Scannapieco)

07/05/2005

Francesco Bearzatti e il suo Bizart Trio insieme a Enrico Rava: "...La musica del quartetto è una musica larga, che respira, fatta anche di pause, di spazi aperti…ma soprattutto è una musica dove trovano posto senza sopraffarsi a vicenda, anzi, arricchendosi reciprocamente in un'autentica contaminazione..." (Vito Mancino)

21/12/2004

Other Directions (Nicola Conte)

06/12/2004

Hope (Bizart Trio)

21/09/2003

A Gezziamoci 2003 di scena il Bizart Trio con la sua 'musica non convenzionale': "Francesco Bearzatti, Emmanuel Bex ed Aldo Romano intraprendono il "loro" viaggio all'interno della "loro" musica, definita da essi stessi poco convenzionale, proprio come il nome dato al trio..." (Dino Plasmati)

12/04/2003

Virus (Francesco Bearzatti Trio)





Video:
Promo Tina Modotti Video Project
Francesco Bearzatti Tinissima QuartetTerni, Anfiteatro Romano, 29 giugno 2008...
inserito il 26/02/2010  da grecamp - visualizzazioni: 2527
Tina Modotti Video Project
Francesco Bearzatti Tinissima QuartetTerni, Anfiteatro Romano, 29 giugno 2008...
inserito il 17/02/2010  da grecamp - visualizzazioni: 2652
Tinissima Quartet - Malcolm X Suite - X (the End)
Tinissima Quartet - Malcolm X Suite - X (the End)...
inserito il 21/12/2009  da emaserr - visualizzazioni: 2429
TINISSIMA_JAM | Terni in Jazz Season 19 Dicembre 2009
Francesco Bearzatti, Giovanni Falzone, Zeno De Rossi, accompagnati al piano eccezionalmente da Alessandro Bravo...
inserito il 20/12/2009  da emaserr - visualizzazioni: 2591
Francesco Bearzatti - Tinissima quartet - 15 0ct 2009 008 -
jazz sur son 31 Toulouse - le quartet de francesco Bearzatti , un super bout d'Italie !...
inserito il 15/11/2009  da crolland9 - visualizzazioni: 2226
16 0ct 2009 006 - Francesco Bearzatti "Tinissima quartet"
festival " jazz sur son 31 " à Toulouse - automne club jeudi 15 oct : Francesco Bearzatti " Tinissima quartet " avec Giovan...
inserito il 14/11/2009  da crolland9 - visualizzazioni: 2550
Jean Luc Ponty 5 Roccella Jonica 21 08 09
L'evento dell'estate - 21 agosto 2009 - Jean Luc Ponty al Festival Jazz di Roccella Jonica...
inserito il 24/09/2009  da parsifal6000 - visualizzazioni: 2464
Anfiteatro Fausto (Terni)
Sabato 28 - Kenny Werner QuartetDegustazione di Vini: AmaroneDomenica 29 - Francesco Bearzatti Tinissima QuartetDegustazione di Vini: Barolo e Barbare...
inserito il 02/12/2008  da ACUbure - visualizzazioni: 2910
Gianluigi Trovesi e Dave Douglas al Roccella jazz festival 2008
"DEDALO" BJO BRUSSELS JAZZ ORCHESTRA con il grande Gianluigi Trovesi, il percussionista Fulvio Maras e con special guest Dave Douglas al Roc...
inserito il 28/11/2008  da ipazia99 - visualizzazioni: 2818
RDV de l'Erdre 2008
Francesco Bearzatti Tinissima Quartet au festival de jazz les Rendez-vous de l'Erdre 2008 à Nantes....
inserito il 27/09/2008  da Lowest0ne - visualizzazioni: 2532


Inserisci un commento


© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


Questa pagina è stata visitata 988 volte
Data pubblicazione: 21/09/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti