Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Click here to read the english version

INDICE LEZIONI

Il basso fretless
di Toni Moretti
tonimore@inwind.it

Salve a tutti,
vorrei in questa pagina parlare un po' del basso fretless.

Innanzi tutto cos'è un fretless? E' un basso elettrico al quale vengono tolti i capotasti. Fu inventato da Jaco Pastorius il quale togliendo i capotasti al suo Fender Jazz poté così ottenere un suono che ancora di più gli permetteva di risaltare le sue enormi capacità sia tecniche che espressive. Una evoluzione di questo strumento è poi l'uso sulla cassa di una camera tonale con un pick up piezoelettrico al ponte per avvicinarsi ancora di più al suono del contrabbasso (Furlanetto, Manne…).

Infatti questo tipo di strumento permette più sfumature del basso tradizionale, glissato, vibrato, e quel suono tipico del basso fretless che lo ha fatto diventare uno strumento solista, togliendo al basso quel ruolo solo di accompagnatore quale era stato fino a prima del suo avvento sulla scena musicale. Se lo suoniamo vicino al ponte si ottiene un suono molto nasale (Jaco) mentre se lo suoniamo vicino al manico, soprattutto appoggiando il pollice destro sulla tastiera proprio dove inizia il manico, avremo un suono più grosso (contrabbasso).

Ma c'è un problema…l'intonazione!!!

Questo strumento non ha i tasti, ha la tastiera liscia come un contrabbasso, un violino, e quindi l'intonazione la si ottiene suonando esattamente sopra a dove "dovrebbe esserci" il capotasto, basta spostarsi di pochissimo e l'intonazione… addio! Molti modelli di fretless infatti segnano sulla tastiera il punto del capotasto con una linea così da aiutare visivamente il musicista, ma attenzione, basta pochissimo per essere stonati, e dobbiamo aiutarci con l'orecchio. Per questo mi permetto di darvi un consiglio; se decidete di suonare un fretless studiatelo sempre sopra ad una base o un cd o qualsiasi cosa che vi permetta di sentire subito se siete intonati. Se lo suonate da soli vi sembrerà di essere intonati, ma provate sopra ad un cd…!

Come dicevo prima fu suonato da Jaco Pastorius negli anni '70-'80, storica la collaborazione con i Weather Report, dei quali vi consiglio l'acquisto di tutti i cd se ancora non ce li avete, oltre ai cd di Jaco "Jaco Pastorius", "Invitation", "Word of Mouth", in trio con Pat Metheny "Bright Size Life", il live "Shadows and Light" di Joni Mitchell, solo per citarne alcuni dei più importanti.

Jaco Pastorius: "Jaco Pastorius", "Invitation", "Word of Mouth"

Venne utilizzato successivamente soprattutto dai bassisti delle band jazz-fusion come Alain Caron degli Uzeb, Jimmy Haslip degli Yellow Jackets, Marcus Miller …(non farò una lista di gruppi e bassisti perché sicuramente sarebbe incompleta e mancherebbe certamente quello preferito da voi... Ultimamente ho l'impressione che sia un po' passato di moda e venga suonato meno di quello che potrebbe. Uno dei musicisti che più ha sviluppato la tecnica sul fretless è Michael Manring, per l'uso uso frequente di armonici, tapping ed accordi, "Drastic Measures" per esempio.

Personalmente quello che reputo attualmente il più grande è Alain Caron, che oltre a suonare benissimo il fretless 6 corde suona allo stesso livello il basso con i tasti ed il contrabbasso… Vi consiglio l'acquisto dei suoi cd da solista "Play", "Le Band," "Rhythm'n Jazz" e con gli Uzeb, "Noisy Nights" e "Uzeb Club", o il successivo live, i cd precedenti sono belli ma secondo me un po' troppo anni '80 (perdonate il parere personale…).

Per concludere chi volesse iniziare a studiarlo consiglio di suonare sopra A Remark You Made scritta da Zawinul apposta per il suono di Jaco ed inciso con i Weather Report su "Heavy Weather", ma lo trovate anche sul live "8:30", tecnicamente non è difficile, ma è uno dei capolavori per il basso fretless, vi può aiutare per l'intonazione e vi garantisco che vi piacerà.

Alla prossima. Toni.

File Audio 1 (MP3) (prime 5 misure)
File Audio 2 (MP3)
(dalla n. 6)






Le altre lezioni:
16/09/2008

Amadeus Lives! (MozArt Ensemble Plays Die Zauberflöte)

16/10/2005

LEZIONI (Basso elettrico): Pattern ritmici 2: altri spunti derivati da noti standard (Toni Moretti)

18/09/2005

LEZIONI (Basso elettrico): Pattern ritmici: altri spunti derivati da noti standard (Toni Moretti)

24/08/2005

Yes I will (Toni Moretti)

01/07/2005

LEZIONI (Basso elettrico): Riff for Bass: alcuni importanti riff per basso che sono passati alla storia (Toni Moretti)

28/02/2004

LEZIONI (Basso elettrico): II, V, I minore: alcune delle soluzioni più congeniali da applicare soprattutto sul quinto grado. (Toni Moretti)

22/07/2003

LEZIONI (Basso elettrico): Esercizi per lo slap in ausilio al libro Funk Bass. (Toni Moretti)

18/05/2003

LEZIONI (Basso elettrico): Donna Lee di Charlie Parker. Un brano che il grande Jaco Pastorious era solito suonare sul suo Fender. (Toni Moretti)

07/12/2002

LEZIONI (Basso elettrico): I rivolti. Cosa sono i rivolti? Noi bassisti come li possiamo usare? Ci sono delle regole? (Toni Moretti)

12/10/2002

Entrèe (Toni Moretti)

13/07/2002

LEZIONI (basso elettrico): Autumn Leaves a due voci con traccia audio separata per canale

12/05/2002

LEZIONI (basso elettrico): Il walkin' bass ovvero...il basso che cammina...

29/03/2002

LEZIONI (basso elettrico): Le scale pentatoniche maggiore e minore con diteggiatura consigliata e base MIDI.

15/02/2002

LEZIONI (basso elettrico): Inseriti esempi audio di slap eseguiti da Toni Moretti

08/02/2002

LEZIONI (basso elettrico): Una line didattica di Nathan East con file MIDI e MP3

02/12/2001

LEZIONI (basso elettrico): Quattro esercizi per lo stretching.

14/11/2001

Esercizi sugli accordi (basso elettrico)

06/10/2001

Esercizi per lo slap ricavati dai paradiddles dei batteristi. (basso elettrico)

28/08/2001

Esercizi per lo slap con particolare attenzione alle dead notes.

24/07/2001

Attivata la sezione di basso elettrico a cura di Toni Moretti.







Inserisci un commento


Toni Moretti
Yes I will



© 2001, 2003 - Jazzitalia.net - Toni Moretti - Tutti i diritti riservati



© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


COMMENTI
Inserito il 23/1/2010 alle 16.00.16 da "touchstyle"
Commento:
Il basso fretless è stato "inventato" da Leo Fender, non da Jaco.
http://www.pfmpfm.it/pfmpfm/singoli/patrik.htm
 
Inserito il 26/10/2010 alle 10.19.45 da "cacio79"
Commento:
Bill Wyman usava già un fretless a metà degli anni 60.
Non diamo a Jaco tutti i meriti
 

Questa pagina è stata visitata 85.565 volte
Data pubblicazione: 08/11/2003

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti