Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Variazioni sul piatto RIDE
di Alessandro Fabbri
cadenza@tiscalinet.it

Appare ormai scontato che tutti i batteristi in possesso di una qualche conoscenza della musica jazz e della divisione musicale abbiano familiarità con la scrittura della tradizionale figurazione di sedicesimo puntato ed anche con quella espressa per mezzo di terzine, oppure in ottavi regolari:

Nonostante ciò le tre scritture, anche se valide per un musicista esperto, non rendono giustizia delle innumerevoli variazioni e sfumature di cui un batterista  jazz può disporre. Spesso poi si utilizza la seguente avvertenza:

o, addirittura, si da per scontata la pronuncia jazz dell'ottavo.

Innanzi tutto è necessario tenere presente che l'evoluzione della scansione sul "ride" va di pari passo con lo sviluppo stilistico del jazz, per cui noteremo che una certa "immobilità" nella figurazione in relazione allo stile "be bop", perfettamente funzionale a quel tipo di musica, si viene man mano modificando col passare degli anni in relazione ad altri stili musicali.

Sarebbe assurdo e pretenzioso dare qui una figurazione "tipo" per ogni stile jazzistico per cui terremo per buono l'assunto generico secondo il quale la scansione sul "ride" si frammenta e scompone in ragione della maggior partecipazione del batterista alla trama ritmico-timbrica dell'insieme strumentale.

Prenderemo ora in considerazione le variazioni dal punto
di vista ritmico, tenendo sempre ben presente la pulsazione del quarto, possiamo avere diverse variazioni della figurazione base:

Un ruolo importante, oltre ai quarti della misura, viene svolto dagli anticipi, o meglio, dagli ottavi "jazz" in levare (vedi pronuncia ritmica jazz) che possono essere accompagnati ed "enfatizzati" in unisono dal rullante o dalla cassa:

FATE ATTENZIONE AL RAPPORTO DI VOLUME TRA IL "RIDE" ED IL RULLANTE O LA CASSA: UNO SQUILIBRIO A FAVORE DEI TAMBURI FA PERDERE LA FOCALIZZAZIONE DELLA PULSAZIONE SUL PIATTO CHE, INVECE, DEVE MANTENERE IL SUO RUOLO DI "GUIDA RITMICA".

Altra possibilità di variazione è quella di legare l'ottavo "jazz" in levare con la nota che segue suonando o meno in unisono con il rullante cassa o tom etc.:



Quarte
Ringin' Bells



Alessandro Fabbri
Jazz Drums Workout

7 tracce originali per studiare
il linguaggio jazz della batteria







Le altre lezioni:
12/07/2005

LEZIONI (batteria): Winter Solstice, un blues in minore con esempi e file audio. (Alessandro Fabbri)







Inserisci un commento

© 2000, 2001 - Jazzitalia.net - Alessandro Fabbri - Tutti i diritti riservati



© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 28.609 volte
Data pubblicazione: 18/06/2001

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti
 
/html>