Jazzitalia - Lezioni: Viaggio all'interno della musica: l'energia rivelata. Manifesto introduttivo
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Manifesto introduttivo
di Carlo Pasceri
cpasceri@libero.it
www.carlopasceri.it

A tutti voi ben trovati, mi chiamo Carlo Pasceri e sono un musicista.

Oltre a studiare e suonare, ho la passione di ricercare e trasmettere ad altri quello che ritengo utile per estendere e approfondire al meglio la conoscenza di questa meravigliosa disciplina artistica qual è la musica.
Lo farò mediante una prospettiva che si basa più possibile su rigori scientifici e logici.
Ho deciso di dare il mio contributo perché mediamente riscontro una conoscenza un po' approssimativa della dimensione del fenomeno musicale, comunque una visione spesso in contraddizione e poco logica: per giungere a una consapevolezza che doni serie potenzialità per sviluppi ed estensioni future, è necessaria una completa e coerente prospettiva delle tecnologie musicali.
La cultura musicale concettuale-teorica (insegnanti, saggisti ecc.) e di conseguenza pure quella fattuale-pratica (chi compone, chi suona), è immersa in convenzioni limitanti l'evoluzione del campo di forze e d'azione.
Infatti ancora oggi si confondono tra loro (per citarne solo alcune) tempo, ritmo, metro, i rapporti tra poliritmia, gruppi irregolari e polimetria; si crede che la scala maggiore sia la scala più naturale e che è composta di 7 note, che ci siano scale più consonanti e altre più dissonanti e che gli accordi per quarte sono modali! Prova della superficiale conoscenza è che siamo invasi da moltissimi strumentisti-performer; tutti bravini, ma non ci sono idee compositive creative, si limitano a fare cover o tributi o interpretazioni, insomma siamo nelle sabbie mobili. Mobili, ma pur sempre sabbie.

In questa sede accennerò solo alcune questioni (per altre e per approfondimenti con lezioni-seminari posso essere contattato via e-mail ed è disponibile anche il mio libro "Tecnologia Musicale"): quelle fondamentali matematico-naturali per individuare, perimetrare e quindi comprendere il campo di forze e di azione del fenomeno MUSICA (oggetto della prima lezione), e quelle che più mi sembrano scorrette comunque parziali e foriere di esiti "negativi" (inerenti al RITMO, alle elaborazioni delle strutture delle SCALE e dei sistemi MODALE-TONALE).

Affronteremo il concetto e la pratica di STILE e lo definiremo, insieme con GENERE e cliché (lick): così sapremo che cosa sono e da cosa sono determinati e quindi da quali elementi musicali sono costituite le connotazioni e le denotazioni, che tanto ci aiutano a comporre, analizzare, arrangiare e gustare tutte le musiche.

Cercheremo di fare luce pure sulle procedure di produzione sonora (articolazione e pronuncia) e quindi cos'è una tecnica e che peso ha nella musica.

Un accento lo pongo su quello che d'altra parte è la grande peculiarità di questa meravigliosa disciplina artistica: la quarta dimensione, il TEMPO. Con annesse 2 analisi di 2 brani zeppi d'incredibili stratificazioni metrico-ritmiche (La musica e l'enigma del tempo).

Ci sono anche 2 analisi critiche di altrettanti standard diversamente impostate sia tra loro sia in assoluto.

D'altra parte in questo fantastico sito Jazzitalia (che ringrazio per la gentile ospitalità) troverete una pletora di argomenti e approfondimenti specifici su pratiche, tecniche, storia, trascrizioni di assoli, diagrammi, diteggiature e così via, che sicuramente arricchiscono e completano qualunque teoria sulla musica si possa fare; ovviamente soprattutto sul Jazz.
Questa che ci accingiamo di compiere insieme è solo una breve escursione, infatti, questa brevissima serie di scritti è solo una minima parte degli aspetti della musica, e non è predisposta organicamente ma è magmatica e ribollente informazioni apparentemente eterogenee, ma che completano e più spesso riformano alcune nozioni ortodosse diffusissime. Tuttavia spero si possano ottenere sin da subito stimoli e spunti che spingano oltre la vostra curiosità: basta lasciare raffreddare questa massa informativa che si consolida come il granito, offrendo così formidabili appigli per issarvi su per questo incredibile sentiero. Buon viaggio.

Per approfondimenti, il libro è disponibile anche presso www.amazon.it





Le altre lezioni:
30/01/2016

LEZIONI (Articoli): Le regole fondamentali della jam session. (Roberto Manuzzi)

20/09/2015

LEZIONI (Ear Training): Introduzione all'ear training. (Roberto Manuzzi)

15/09/2014

LEZIONI (Articoli): So What: la scintilla della svolta epocale modale nell'ambito Jazz, un manifesto. (Carlo Pasceri)

15/06/2014

LEZIONI (Articoli): Blue In Green: lo specchio dei colori del tempo (Carlo Pasceri)

14/04/2014

LEZIONI (Articoli): La musica e l'enigma del tempo (Carlo Pasceri)

03/02/2014

LEZIONI (Articoli): Tonalità e Modalità: chiarezza sulla sistematica (con)fusione (Carlo Pasceri)

16/11/2013

LEZIONI (Articoli): I gradini delle scale (Carlo Pasceri)

01/09/2013

LEZIONI (Articoli): Il Ritmo (e i suoi tempi capricciosi) (Carlo Pasceri

02/06/2013

LEZIONI (Articoli): Lo stile: una peculiarità sia del singolo musicista sia di un'intera opera. (Carlo Pasceri)

14/04/2013

LEZIONI (Articoli): Il giusto spazio. (Roberto Manuzzi)

14/04/2013

LEZIONI (Articoli): Tecnica, Tecnologia, Pronuncia musicale (e fattori connotativi/denotativi). (Carlo Pasceri)

17/03/2013

LEZIONI (Articoli): "There's no business like show business": creare una scaletta efficace, sapere presentare i brani (Roberto Manuzzi)

17/03/2013

LEZIONI (Articoli): L'innaturale cuore pulsante della musica (Carlo Pasceri)

24/02/2013

LEZIONI (Articoli): (Autori Vari)








Inserisci un commento

© 2013 Jazzitalia.net - Carlo Pasceri - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


COMMENTI
Inserito il 21/3/2013 alle 22.11.45 da "thetamax"
Commento:
Complimenti per la "seducente" introduzione.....se fossi un musicista credo che avrei più di una domanda da farti....buon lavoro!
 

Questa pagina è stata visitata 8.599 volte
Data pubblicazione: 17/03/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti