Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Bebop playing & chromatic approach II (Chromatic Passing Tones)
articolo pubblicato su TUTTOCHITARRE (aprile 1998)
di Giuseppe Continenza
info@continenza.com

Benvenuti a questa seconda parte tramite cui affrontiamo un argomento di sicura utilità per gli appassionati della chitarra jazz/fusion e di qualsiasi altro genere (rock, country, funcky).
Comincerei con le domande che più frequentemente mi vengono rivolte:

  • Cosa sono i cromatismi? (tra l'altro si possono chiamare in vari modi tra cui passing tones o note di passaggio)
  • Come approcciare i cromatismi in modo musicale, applicandoli alla mia musica?
  • Come applicare i cromatismi sui cambi di una progressione armonica o di uno standard o di un qualsiasi altro brano rock o country?

Come prima cosa, i passing tones non sono altro che note cromatiche o di passaggio che contribuiscono a rendere un fraseggio (od una linea), fluida ed omogenea, creando un effetto meraviglioso che ha influenzato a tal punto la musica jazz da far nascere il be-bop.

Consiglierei vivamente di ascoltare i chitarristi che hanno fatto di questo approccio uno stile, Wes Montgomery, George Benson, Tal Farlow, Jimmy Raney, Barney Kessel, Joe Diorio, Kenny Burrell, Pat Martino e Jim Hall, giusto per avere un'idea di quanta ottima musica esiste. E perchè non attingere ad essa?

Una volta che il vostro orecchio comincerà a gradire questa musica, rimarrete positivamente attratti al punto da cominciare a farvi una piccola discografia aprendo le vostre porte anche ai musicisti che non sono necessariamente chitarristi; comincerete ad esempio anche ad ascoltare sassofonisti quali Charlie Parker, John Coltrane, Stan Getz, Sonny Rollins, pianisti quali Bill Evans, Art Tatum, Wynton Kelly, George Shearing, Tommy Flanagan, trombettisti quali Dizzy Gillespie, Miles Davis, Clifford Brown, Nat Adderly e, perchè no, batteristi quali Max Roach, Buddy Rich, Jack De Johnette.

L'influenza di questo architettonico fraseggio ricco di cromatismi, come ho già avuto modo di dire precedentemnte, si è fatta sentire anche in altri generi quali il country-rock; provate ad ascoltare il grande Albert Lee e vi renderete conto immediatamente di ciò che intendo dire, oppure il rock-blues di Scott Henderson dei suoi recenti albun blues in cui sfodera frasi con cromatismi a più nonposso, creando un effetto suggestivo al punto da far incuriosire molti chitarristi che si chiedono come faccia a suonare blues in modo così vario ritmicamente e armonicamente- Per non parlare dei chitarristi jazz contemporanei fra cui Allan Holdsworth, Frank Gambale, John Stowell, Pat Bollenback, John Scofield, Mike Stern, Bill Frisell, Wayne Krantz e tantissimi ancora.

Una breve premessa per farvi capire che i cromatismi non sono adottati solo dal jazz, ma anche da moltissimi altri generi musicali.

C
i sono vari metodi per approcciare i passing tones: inizierei con quello che personalmente prediligo.

Passing tones
I passing tones (o note di passaggio) sono le note che troviamo tra due chord tones (o note dell'accordo). Si possono suddividere in diatonic passing tones (o note di passaggio diatoniche) e chromatic passing tones (o note di passaggio cromatiche).


(N.B. le note nere indicano i passing tones mentre quelle trasparenti le note della scala maggiore)

Fatta questa breve premessa, cominciamo a parlare in modo più pratico del chromatic passing tones (o note di passaggio cromatiche) cercando di capire come applicarli nella nostra musica: la cosa, tra l'altro, che più ci interessa.

P
rendiamo ad esempio l'accordo Dm7, inteso come II° grado della scala maggiore di (Modo Dorico):

Poi indichiamo le note dell'arpeggio di Dm7 (o chord tones) in nero:

Come potrete notare, abbiamo (oltre alle sette note della scala), altre cinque note al di fuori di essa. Osserviamo l'esempio che segue:

Applichiamo quindi i chromatic passing tones alla più celebre progressione II - V - I: in questo caso Dm7 - G7 - Cmaj7.

Approcciamo l'accordo di Dm7 (II° grado) con un cromatismo che andrà 1/2 tono sotto la tonica per poi andare al G7 (V° grado) con un cromatismo 1/2 tono sotto la terza, per finire con il Cmaj7 col quale il cromatismo andrà 1/2 tono sotto la terza. Ma passiamo agli esempi che dovrebbero chiarirci le idee. Le note con sopra l'asterisco (*) indicano il cromatismo.

Accordo di Dm7 (II° grado). Usiamo la scala maggiore dorica e l'arpeggio di Dm7:

Accordo di G7 (V° grado). Usiamo la scala maggiore misolidia e l'arpeggio di G7:


Accordo di Cmaj7 (I° grado). Usiamo la scala maggiore ionica e l'arpeggio di Cmaj7:

Ed ecco alcuni esempi che ho sviluppato nelle cinque posizioni della tastiera in modo da poter entrare nell'ottica della progressione II-V-I.




G. Continenza - v. Juris - P. Iodice - D. Di Piazza
Seven Steps To Heaven






Altri articoli:
14/04/2013

LEZIONI (chitarra): Uso creativo della scala diminuita (Giuseppe Continenza)

29/05/2010

LEZIONI (chitarra): Intervalli nella chitarra jazz moderna. (Giuseppe Continenza)

10/02/2008

LEZIONI (chitarra): Chord Melody Concept: Minor chord scale with diminished passing tones (Giuseppe Continenza)

26/04/2007

LEZIONI (chitarra): IIa parte dell'arrangiamento di "C Minor Prelude II" di Bach (Giuseppe Continenza)

16/02/2007

LEZIONI (chitarra): "C Minor Prelude II" di J.S. Bach arrangiato per chitarra - Ia Parte (Giuseppe Continenza)

22/08/2006

LEZIONI (chitarra): Il Minor Blues nel jazz (Giuseppe Continenza)

12/03/2006

Giuseppe Continenza e Gene Bertoncini: "...ci sono musicisti che riescono, con la propria creatività e con la loro preparazione, a trasmettere emozioni uniche e sublimi..." (Claudio Ranghelli)

26/02/2006

LEZIONI (chitarra): Virtuoso Techniques: come sviluppare la tecnica strumentale, IIa parte (Giuseppe Continenza)

23/11/2005

LEZIONI (chitarra): Virtuoso Techniques, come sviluppare la tecnica strumentale. Parte Prima: 1a Posizione (Giuseppe Continenza)

22/04/2005

LEZIONI (chitarra): Intervalli di 4a - In and Out (Giuseppe Continenza)

18/03/2005

Seven Steps to Heaven (Giuseppe Continenza - Vic Juris)

25/04/2004

LEZIONI (chitarra): Chord Melody: improvvisare con i chord scale, IIa parte. (Giuseppe Continenza)

08/02/2004

Jimmy Bruno e Giuseppe Continenza in duo: "...un concerto di quasi 2 ore che ha regalato grandi emozioni a tutti noi con 2 bis e grandi ovazioni nel finale, difatti sembrava che il pubblico non volesse mandarli via..." (Alex Smith)

26/10/2003

LEZIONI (chitarra): Chord melody: improvvisare usando i chord scale - 1a parte. (Giuseppe Continenza)

01/05/2003

LEZIONI (chitarra): Blue bossa arrangiamento in modalità chord melody. (Giuseppe Continenza)

31/03/2002

LEZIONI (chitarra): Superimposizione di cicli di dominante 7, un modo per rendere i propri soli armonicamente moderni ed imprevedibili (Giuseppe Continenza)

19/08/2001

Bebop playing & Chromatic approach. La scala bebop e i cromatismi con esempi di utilizzo - Ia parte. (chitarra)





Video:
Biréli Lagrène & Giuseppe Continenza - "Sunny" (Eddie Lang Jazz Festival 2013)
"Sunny" performed by Biréli Lagrène & Giuseppe Continenza during a jam session at Eddie Lang Jazz Festival, XXIII edition 2013...
inserito il 02/11/2013  da HandEye Family - visualizzazioni: 4206



Comunicati:
26/02/2005Corsi Jazz 2005/2006 all'European Musician Institute di Pescara
23/11/2004Jimmy Bruno in Italia per un concerto in duo con Giuseppe Continenza ed una Master Class.
04/06/2004E' uscito il nuovo Cd "Seven Steps To Heaven" del quartetto composto da Giuseppe Continenza, Vic Juris, Dominique Di Piazza e Pietro Iodice
06/12/2003Jack Wilkins & Giuseppe Continenza in concerto.
Inserisci un commento

© 2001 Jazzitalia.net - Giuseppe Continenza - Tutto Chitarre - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 27.224 volte
Data pubblicazione: 15/11/2001

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti