Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Arpeggi nella scala
di Geoff Warren
info@geoffwarren.com

Gli arpeggi e in particolare quelli di settima sono un elemento fondamentale dello studio per chi vuole suonare il jazz. Servono sia per facilitare i fraseggi sia per imparare le note rappresentate dai vari simboli degli accordi.

Un primo esercizio che trovo molto utile e anche divertente è di suonare triadi costruite su tutti i gradi della scala.

Partiamo da una scala di Sol maggiore:


Notate che non sono andato particolarmente in alto o in basso. L'importante in questa prima fase è di suonare tranquillamente le triadi, pensando sempre alla fondamentale d'ogni accordo e lasciando che le mani compiano i salti di terza.

Quindi si pensa: " SOL * * LA * * SI * * " e così via.

Ovviamente le alterazioni in chiave delle tonalità devono essere sempre rispettate, nel primo caso il Fa# del Sol maggiore, poi in La bemolle maggiore i quattro bemolli e così via.

Questa formula va applicata a tutte le scale e solo quando viene bene si può pensare di portarla agli estremo di registro.

La seconda fase è di invertire il secondo arpeggio creando un'alterazione di arpeggi in salita è discesa.

Quest'esercizio potrebbe anche risultare più facile della prima perché evita i salti indietro.

L'ultima variazione di quest'esercizio è forse il più difficile. Si tratta di suonare tutti gli arpeggi dalla quinta in giù. Così si pensa: "RE * * MI * * Fa# * * " lasciando che le mani compiano questa volta salti di terza in giù.


Quando siete padroni di questi esercizi di triadi – (e mi raccomando non solo nelle scale con poche alterazioni ma in tutte!!!) possiamo pensare di andare avanti e complicarci un po' la vita. Ma prima vi indico un piccolo suggerimento.

Avendo padronanza di queste serie di triadi provate ad inserire qualche variante ritmica, magari fermandovi su qualche nota. Si ottengono dei fraseggi molto carini.


Ora avanti con i lavori. Seguendo la logica del primo esercizio suoniamo un arpeggio di settima su ogni grado della scala. Pensate sempre alla prima nota del gruppo:

"SOL * * * LA * * * SI * * * "


Fate questo disegno su tutte le tonalità non spingendo troppo in alto o in basso per il momento e poi passate alla variante – uno su e uno giù.


Anche qui forse troverete l'esercizio più facile per la mancanza di salti in dietro.

Per finire facciamo tutti gli arpeggi dalla settima in giù.


Poi quando avrete una certa padronanza del motivo provate ad inserire qualche variante ritmico; qui sotto l'esempio è nella scala di Si bemolle maggiore.


Ritengo non solo che questi esercizi siano divertenti ma che forniranno dei buoni spunti per le vostre improvvisazioni.

Ciao for now,
Geoff.





Le altre lezioni:
12/08/2008

LEZIONI (Flauto): Gigging #1: come micorfonare il flauto dal vivo (Geoff Warren)

06/01/2008

LEZIONI (Flauto): La scala alterata (Geoff Warren)

28/04/2007

LEZIONI (Flauto): Un "Gioco motivico" per poter suonare ogni motivo, fraseggio, o riff in qualsiasi tonalità. (Geoff Warren)

05/08/2006

LEZIONI (Flauto): Il Blues (Geoff Warren)

27/05/2006

LEZIONI (Flauto): L'accordo di settima maggiore (maj7) (Geoff Warren)

10/02/2006

LEZIONI (Flauto): L'accordo di settima dominante (7) (Geoff Warren)

07/11/2005

LEZIONI (Flauto): L'accordo di minore settima (m7) (Geoff Warren)

15/11/2004

LEZIONI (Flauto): Suoniamo! Analisi e applicazione di quanto visto sul brano Fast Fusion (Geoff Warren)

11/09/2004

LEZIONI (Flauto): Primi fraseggi: le acciaccature (Geoff Warren)

28/02/2004

LEZIONI (Flauto): Nuovo spazio didattico gestito da Geoff Warren. Il primo articolo è dedicato alla scala pentatonica e a come utilizzarla per sviluppar eun linguaggio jazzistico.








Inserisci un commento

© 2003, 2004 Jazzitalia.net - Geoff Warren - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 16.178 volte
Data pubblicazione: 06/02/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti