Jazzitalia - Lezioni - Chitarra: Afrologic Jazz Studio: manifesto antirevisionista del jazz - Musicologia o indagine poliziesca?
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

"Manifesto antirevisionista del Jazz"
Musicologia o indagine poliziesca?

di Giovanni Monteforte
http://www.archiviochitarrajazz.it

L'osservatore attento alla corrente pubblicistica sul jazz, leggendo articoli e recensioni (di taglio sempre più spesso musicologico), o partecipando a conferenze e dibattiti, non può fare a meno di appurare con inquietudine il suo frequente allinearsi a quella ben nota critica musicale predisposta a compiacere sia l'industria musicale ["...servizio dell'industria discografica, lubrificando il desiderio di acquisizione di prodotti" (pag. 199) "...uno spauracchio, le case discografiche" (pag. 208 - 209) (Gianni Sibilla:"I linguaggi della musica pop" ed. Bompiani)] che il potere politico "...le pressioni strutturali si esercitano eminentemente attraverso il mercato dominato dal grande capitale...le ideologie estetiche elaborate dai servi culturali del potere nei seggi istituzionalizzati della critica..." (Luciano Cavalli op. cit. pag. 92). Nell'assecondare il monopolio politico del jazz certa attuale pseudo-musicologia finisce con l'assumere quella "colorazione di materialismo volgare" dalla quale si distanzia Nattiez trasformandosi così, pericolosamente, in qualcosa di analogo ad una indagine poliziesca. Con questa provocatoria affermazione nulla si vuol togliere all'efficacia delle moderne indagini di polizia, l'analogia consisterebbe più che altro nel voler trattare il jazz alla stregua di una specie di inquisito da perseguitare, colpevole di essersi da sempre millantato ed auto referenziato come diverso e migliore di quanto in realtà sia. Questa pericolosa inclinazione può portare a voler dimostrare acrobaticamente l'esatto contrario della verità storica, e per far ciò non potrebbe esservi strumento migliore che l'empirismo volgare.

L
'opzione di spiegare il jazz e l'improvvisazione basandosi eccessivamente sugli aspetti quantitativi e su dati empirici avulsi dal contesto è, già di per sé, insufficiente e parziale "E' illusorio stabilire verità assolute in modo meccanico...anche in matematica non tutto il vero è dimostrato con metodi automatici" (Giuliano Spirito). Nel volersi affidare a storiografie, biografie, documentazioni archivistiche e dati empirici, come partiture o registrazioni fonografiche, suddetta pseudo-musicologia finisce col sommergere i fattori con i fatti. Essa, invece di avvicinarsi al suo obbiettivo se ne allontana, naufragando nel nomadismo, nel relativismo, nel soggettivismo, nello scientismo, tutte derive che trovano il loro epilogo nel revisionismo storico. Ora non credo proprio che la vera-musicologia e la semiologia possano essere accusate di empirismo, anche perché le analisi dialettiche di Nattiez e di Umberto Eco stanno lì a dimostrare il contrario. Ciò non toglie che, per lo meno oggi, la corrente musicologia-jazz faccia eccezione. Ad esempio quando l'oggetto dell'osservazione musicologica sono i processi improvvisativi del jazz, si deve necessariamente tener conto anche di altre variabili che finiscono col trascendere la testimonianza empirica del supporto audio-tattile o la sua analisi meramente quantitativa. "Per poter stabilire se un certo tratto è universale, bisogna dimostrare che si può incontrare effettivamente ovunque o che non risente di contro-esempi. Finché questa dimostrazione non viene fatta, i tratti devono essere considerati ipoteticamente universali..." (Nattiez, op. cit. pag. 49). In altre parole, che a volte Parker nei vari takes eseguiti in sala d'incisione riproponesse sempre lo stesso assolo, non dimostra assolutamente che l'improvvisazione sia simulazione. Un artista innovatore come Parker, nella fase della creazione di un nuovo linguaggio musicale, si preoccupava di poter codificare su disco le ultime acquisizioni della sua ricerca linguistica. Acquisizioni avvenute sulla lunghezza d'onda della forza propulsiva dell'improvvisazione. Il supporto audio-tattile veniva quindi utilizzato come strumento di conservazione non tanto di una tecnica improvvisativa, quanto dei suoi risultati sul piano dell'innovazione di un sistema di fraseggio determinato dall'improvvisazione e finalizzato all'improvvisazione! E ciò è molto di più di un ipotesi perché attuato e dimostrato da tutti quei jazzisti (quelli "veri") effettivamente impegnati in una autonoma ricerca linguistica ed espressiva, e non solo preoccupati di ostentare un pedigree stilistico, o peggio una immeritata appartenenza araldica (...i "neo" di tutti gli stili individuali!).

L'abuso dell' empirismo in musicologia fa allontanare, per assuefazione, da quelle che in filosofia si chiamano "verità immediate evidenti". Verità che si colgono intuitivamente nella fruizione musicale e si razionalizzano nell'esperienza musicale. Indagine musicologica che rischia di perdersi in interventi estenuanti, sovraccarichi di date, discografie, citazioni e verbalismo accademico, con risultati spesso vaghi e indeterminati e conclusioni retoriche che perdono di vista i contenuti semantico-culturali, ovvero quella intenzionalità "petardo epistemologico in musicologia" [Nattiez] che prima di tutto definisce l'essenza e la ragion d'essere di una musica. "Intenzionalità" quindi come tensione protesa ad una realizzazione mai completamente attuata, ma pur sempre percepibile nell'azione creativa. Intenzionalità che è da sempre descritta dall'estetica musicale poiché non misurabile. Ben lungi dal voler cadere nel vecchio luogo comune che vorrebbe sacrificare la musicologia all'estetica, non si può tuttavia far finta di non vedere come in Italia e non solo, il drastico passaggio dall'estetica alla musicologia stia oscurando la peculiarità del jazz, e consenta l'applicazione a questo genere musicale di anacronistici criteri a lui estranei. Non a caso i contributi che in Italia maggiormente rendono giustizia al jazz provengano da lavori redatti da filosofi e non da musicologi. Oltre a Massimo Donà col suo bellissimo "Filosofia della Musica" (Bompiani), mi riferisco in particolare al qui ampiamente citato Davide Sparti, filosofo le cui opere sono state fatte oggetto di critiche viziate da un tale trasporto emotivo da costringerlo a controbattere quanto segue: "Per non suscitare l'astio di qualcuno, dichiaro sin d'ora di non essere musicologo, né musicista e nemmeno storico della musica. Essendo un filosofo e uno scienziato sociale, si potrebbe porre la questione della mia legittimità in questa sede. Cosa ci si può aspettare da chi lavora sui concetti che stanno alla base di pratiche estetiche? Ebbene la capacità di mettere in questione, di problematizzare una serie di presupposti assunti come 'ovvietà' e interrompere così il circuito ‘virale ' della loro replicazione. (Davide Sparti: "Il corpo sonoro"; Introduzione pag. 11; Il Mulino).

Ciò nonostante è proprio da importanti studi musicologici che provengono contributi strategici per il jazz. Se infatti è vero che: "...possiamo vedere la storia della musica occidentale come la differenziazione successiva dei parametri, l'autonomia crescente e l'eventuale sintatticizzazione dei parametri così differenziati" (Meyer) e ancora "...di fatto nel corso della storia della musica tonale abbiamo assistito all'integrazione del parametro timbro, al punto che questo diventa la variabile strategica fondamentale della musica elettroacustica; la musica seriale integrale applica al ritmo, alla durata e al timbro i principi che riguardavano solo le altezze…" (Nattiez, op. cit. pag. 113), è altresì vero che nel jazz il parametro melodico-improvvisazionale ha assunto una sempre maggiore "autonomizzazione" (Molino) sino a divenire la "variabile strategica" e ribaltando così radicalmente l'ordine del discorso. Di regola nella musica classica, o generalmente composta, tutte le variabili sono equilibratamente interattive o altalenanti rispetto alla produzione contrappuntistico-orchestrale di un'opera dalla forma compiuta e definitiva (...forma che costituisce spesso un limite anche per la libertà dell'interpretazione classica). Nel Jazz al contrario è il contesto generale, benché essenziale, ad essere funzionale e interattivamente subordinato rispetto alla produzione di una variabile strategica completamente autonomizzata: la melodia improvvisata! Melodia che dall'humus e dal clima del contesto in cui si svolge prende la mosse per il suo sviluppo discorsivo. Tutta la storia del jazz procede nel senso di una melodia che si sviluppa sino a disintegrarsi nel Free Jazz. E' quindi su questa variabile-strategica che va focalizzata l'analisi se si vuole verificare la lettura del jazz come unità organica (ivi. Scott DeVeux). Qualsiasi altro approccio analitico significherebbe perseverare nell'errore di applicare al jazz i criteri della musica classica europea e generalmente composta.

Che la scienza non sia neutrale e se ne faccia un uso politico non è una novità. Anche certa musicologia, sbilanciandosi e appiattendosi miopemente sugli aspetti quantitativi, oltre a denotare una malcelata incapacità di saper cogliere pienamente la sostanza qualitativa dell'arte, potrebbe in realtà nascondere finalità politiche indirizzate a censurare i contenuti sociali insiti nel messaggio artistico. Contenuti evidentemente non graditi perché non allineati alle politiche culturali del potere costituito e degli interessi vigenti: un uso quindi politico della musicologia? Marcuse distingue la logica dei fatti dalla logica dialettica: "La realtà è qualcosa di diverso da ciò che è codificato nella logica e nel linguaggio dei fatti;" "E' questo l'intimo legame tra pensiero dialettico e il tentativo della letteratura d'avanguardia: lo sforzo di superare il potere dei fatti sul mondo" " La dialettica e il linguaggio poetico, piuttosto, si trovano sullo stesso piano". (Herbert Marcuse: "Ragione e rivoluzione", op. cit. pag. 10). Senza necessariamente aderire al suo pensiero, si potrebbe tracciare un collegamento con Nelson Goodman e il suo: "rifiuto del dato, di qualsiasi teoria o piano osservazionale neutrale rispetto ai dati culturali" e che "l'opera d'arte è percepita attraverso i sentimenti così come attraverso i sensi" (Abbagnano "Storia della filosofia" Utet). Ed i sentimenti sono prodotti dell'elaborazione, sia inconscia che morale, di precedenti vissuti significativi, sono quindi cosa diversa dalla percezione che ha più a che vedere con le emozioni (ivi. Andreoli: "Musica delle emozioni-musica dei sentimenti"); tuttavia nel linguaggio comune le dicotomie "impulsi/emozioni" ed "emozioni/sentimenti" sono spesso sinonime ed intercambiabili: il termine "emozioni" è a volte assunto per significare "impulsi", ed altre volte, in una accezione più profonda, per significare "sentimenti". Da un'angolazione sociologica, focalizzando l'osservazione sulla funzione giocata dall'evento rispetto al suo contesto storico se ne possono trarre chiarificanti contributi.

L'analisi funzionale, metodo tradizionalmente usato in etnologia, ben accolto in sociologia e accuratamente evitato dalla pubblicistica musicologia-jazz corrente, è impegnata a determinare i sistemi (economici, socioculturali ed istituzionali), rispetto ai quali altri eventi culturali e comportamentali possono essere funzionali o dis-funzionali. Considerando il jazz situato nel suo contesto storico sociale, non si incontra nessuna difficoltà nel rilevare il ruolo dis-funzionale giocato da questa musica nei confronti del sistema istituzionalizzato, quando si applichi lo stesso criterio alle nuove tendenze oggi così potentemente sponsorizzate, con altrettanta facilità si potrebbe constatare come, non solo non stia avvenendo nulla anche di solo lontanamente paragonabile ai "tempi d'oro del jazz" ma che, al contrario, oggi prevalga un atteggiamento tutto funzionale agli attuali rapporti di produzione: "A quel tempo a New York, specialmente nella parte sud di Manhattan, c'era una scena artistica molto vivace, accessibile a tutti. Nella pittura un grande fermento: dall'espressionismo sino a Larry Rivers o Jeff Koonse. Alle mostre d'arte si suonava jazz. Tra pittori, poeti e musicisti c'era una relazione molto intima...Credo fosse come a Parigi negli anni venti...Oggi invece...non c'è più quella scena artistica, quel tipo di comunità...Forme d'arte così rivoluzionarie che l'industria non ha potuto far proprie. Ma è successo. Oggi c'è meno urgenza o senso di rilevanza nei confronti del mondo. Non vedo in giro la potenza, la forza di certe opere di allora, che ti colpivano in fondo, che ti facevano strabiliare. Vedo ad esempio tanta arte visiva che è molto 'hip ‘, molto intelligente, ma sembra condurti verso il nulla. Nel jazz o nel teatro nemmeno ci si avvicina alla forza di una volta." (Intervista ad A. B. Spellman; "Musica jazz" Maggio 2007").
 





Le altre lezioni:
19/11/2017

LEZIONI (chitarra): Triade aumentata (presentazione) (William Tononi)

19/11/2017

LEZIONI (chitarra): Similitudini triadi aumentate (William Tononi)

19/11/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi aumentate (ciclo delle 5e a tutta estensione) (William Tononi)

19/11/2017

LEZIONI (chitarra): Arpeggi triade aumentata in posizione (William Tononi)

19/11/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi aumentate (Turnaround e progressioni)

16/09/2017

LEZIONI (chitarra): Turnaround e progressioni (utilizzo di triadi diminuite) (William Tononi)

16/09/2017

LEZIONI (chitarra): Similitudini triadi diminuite (William Tononi)

16/09/2017

LEZIONI (chitarra): Arpeggi triadi diminuite in posizione (William Tononi)

16/09/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi diminuite (ciclo delle 5e a tutta estensione) (William Tononi)

16/09/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi diminuite (ciclo delle 5e a tutta estensione) (William Tononi)

08/07/2017

LEZIONI (chitarra): Pat Metheny Chromatic System (Jazz Fusion System)

08/07/2017

LEZIONI (chitarra): Presentazione triade diminuita (William Tononi)

18/05/2017

LEZIONI (chitarra): Similitudini triadi minori (William Tononi)

18/05/2017

LEZIONI (chitarra): Arpeggi triadi minori in posizione (William Tononi)

18/05/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi minori ciclo 5e, diteggiatura a tutta estensione (William Tononi)

18/05/2017

LEZIONI (chitarra): Pattern triadi minori (William Tononi)

16/05/2017

LEZIONI (chitarra): min 2-5-1 original bebop line - based Pat Martino linear expression REH system (Jazz Fusion System)

27/04/2017

LEZIONI (chitarra): Pattern con Triadi Maggiori su Turnaround e Progressioni (William Tononi)

26/04/2017

LEZIONI (chitarra): Similitudini Triadi Maggiori, esempi in C (William Tononi)

26/04/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi maggiori, ciclo delle 5e a tutta estensione (William Tononi)

24/04/2017

LEZIONI (chitarra): Lester Flatt Country/Bluegrass Picking (Jazz Fusion System)

24/04/2017

LEZIONI (chitarra): Le Triadi, metodo di studio (William Tononi)

24/04/2017

LEZIONI (chitarra): Diteggiature triadi (sui set di corde) (William Tononi)

24/04/2017

LEZIONI (chitarra): Triadi Maggiori (William Tononi)

09/04/2017

LEZIONI (chitarra): Jazz/fusion diminished line over dominant 7th/b5 chord (Jazz Fusion System)

09/04/2017

LEZIONI (chitarra): Jimmy Herring (c) E7 country/blues fusion line (Jazz Fusion System)

09/04/2017

LEZIONI (chitarra): Amaj II-V-I Bebop line (Jazz Fusion System)

09/04/2017

LEZIONI (chitarra): B section rhythm changes/anatole standard D7 | G7 | C7 | F7 , lydian dominant lines (Jazz Fusion System)

05/04/2017

LEZIONI (chitarra): (B. Patterson, T. De Caprio, M. Ariodante, G. Continenza, G. Continenza, G. Fewell, N. Di Battista, A. Ongarello, D. Comerio, A. Tarantino, S. Khan, A. Bonardi, M. Falcone, A. D'Auria)

27/03/2017

LEZIONI (chitarra): Dominant 7th chord, possible extension (Jazz Fusion System)

03/12/2016

LEZIONI (chitarra): Fraseggio boogie blues (Tony Cinelli)

09/05/2016

LEZIONI (chitarra): Le estensioni più adatte da usare su un Accordo di dominate nel blues (Tony Cinelli)

09/05/2016

LEZIONI (chitarra): Blues comping (Francesco Sanfrancesco)

30/01/2016

LEZIONI (chitarra): Intro, turnaround e finali standard (Tony Cinelli)

20/09/2015

LEZIONI (chitarra): Le triadi: Triadi Aumentate (Antonio Berenato)

20/09/2015

LEZIONI (chitarra): Pat Martino: Accordi Diminuiti (Alessandro Cossu)

12/06/2015

LEZIONI (chitarra): Analisi del brano "Doxy" di Sonny Rollins (Donatello Polidoro)

12/06/2015

LEZIONI (chitarra): Pat Martino: Tetrade Diminuita (Forma Stretta) (Alessandro Cossu)

25/04/2015

LEZIONI (chitarra): Pat Martino: Triade aumentata (seconda parte) (Alessandro Cossu)

06/04/2015

LEZIONI (chitarra): Pat Martino: Triade aumentata (forma stretta) (Alessandro Cossu)

01/02/2015

LEZIONI (chitarra): Le Triadi: Triadi Diminuite 'Triade di Sensibile' (Antonio Berenato)

15/09/2014

LEZIONI (chitarra): Le Triadi: Triadi Minori (Antonio Berenato

14/09/2014

LEZIONI (chitarra): Trascrizione di "That's All", slow ballad suonata da Oscar Moore e il suo trio drumless (Antonio Ongarello)

23/06/2014

Sight Reading System - Lettura A Vista Per Chitarra (Massimo Greco)- Marco Losavio

18/05/2014

LEZIONI (chitarra): Le Triadi: Triadi Maggiori - Parte II (Antonio Berenato)

22/03/2014

LEZIONI (chitarra): Le scale modali (Giampiero Villa)

22/03/2014

LEZIONI (chitarra): Le Triadi: Triadi Maggiori - Parte I (Antonio Berenato)

16/11/2013

LEZIONI (chitarra): Suonare veloce: Settime, Sweep & Legato (Gabor Lesko)

10/11/2013

LEZIONI (chitarra): Suonare con gli arpeggi (Donatello Polidoro)

02/06/2013

LEZIONI (chitarra): Viaggio nell'improvvisazione di 'Autumn Leaves' (Donatello Polidoro)

21/04/2013

LEZIONI (chitarra): Improvvisazione su un accordo di dominante con la 9b (Donatello Polidoro)

14/04/2013

LEZIONI (chitarra): Uso creativo della scala diminuita (Giuseppe Continenza)

14/04/2013

LEZIONI (chitarra): Tico Tico: how to play with sweep! (Gabor Lesko)

09/03/2013

LEZIONI (chitarra): Chitarra percussiva: Daddy Percussive Blues (Gabor Lesko)

23/02/2013

LEZIONI (chitarra): Armonizzazione di "Let it be" (Giampiero Villa)

11/11/2012

LEZIONI (chitarra): Il segreto per un suono (acusticamente) poderoso (Martino Vercesi)

24/07/2012

LEZIONI (Basso elettrico): 4 groove funk, tratto dal nuovo libro "Metodo avanzato per basso elettrico". (Nico Di Battista)

28/05/2012

LEZIONI (chitarra): Country-Bluegrass Fusion Red Line (Francesco Bonfanti)

13/05/2012

LEZIONI (chitarra): Breve guida sui Pickup della chitarra elettrica (Dave Furia)

13/05/2012

LEZIONI (chitarra): Il segreto del fraseggio Jazz / Blues (Martino Vercesi)

13/05/2012

LEZIONI (chitarra): Un esercizio efficace per imparare le note sulla tastiera (Martino Vercesi)

30/01/2012

LEZIONI (chitarra): Central Park West (J. Coltrane): voicings for comp (Francesco Bonfanti)

28/01/2012

LEZIONI (Articoli): Pennata alternata favorevole vs pennata sfavorevole (la pennata a-la-George Benson) (Martino Vercesi)

23/05/2011

LEZIONI (chitarra): Fusion Bebop Hotline (Francesco Bonfanti)

23/01/2011

LEZIONI (chitarra): Scale diminuite, da dove cominciare... (Gabor Lesko)

05/12/2010

LEZIONI (chitarra): Filosofia dell'improvvisazione. (Gabor Lesko)

05/12/2010

LEZIONI (Articoli): Jazz e Fusion: "Così come è da respingere qualsiasi pretesa del Jazz di collocarsi su un piano di superiorità rispetto alla Fusion, così sono da respingere le pretese di quest'ultima, non solo di essere la continuatrice del Jazz, ma anche soltanto di essere iscritta in quel genere musicale." (Giovanni Monteforte)

27/09/2010

LEZIONI (chitarra): Sviluppo della continuità melodica e ritmica (Giampiero Villa)

27/09/2010

LEZIONI (chitarra): Continuità melodica e ritmica su blues (Giampiero Villa)

26/09/2010

LEZIONI (chitarra): Nella testa dell'improvvissatore (Alle Montecchi)

05/09/2010

LEZIONI (chitarra): Chord Melody of "Rituals" by Scott Henderson (Francesco Bonfanti)

22/08/2010

LEZIONI (chitarra): Due suggerimenti per approcciare lo studio delle scale. (Paolo Patrignani)

28/06/2010

LEZIONI (Articoli): Afrologia ed Eurologia (Giovanni Monteforte)

28/06/2010

LEZIONI (chitarra): Questione di tempo. (Paolo Patrignani)

28/06/2010

LEZIONI (chitarra): Poliritmi/'Note Grouping' applicato a classiche frasi blues. (Gianni Chiarello)

05/04/2010

Green Moon (Rino Vernizzi)- Marco Buttafuoco

01/03/2010

LEZIONI (chitarra): Pensare velocemente alle scale. accordo minore, semidiminuito e diminuito. (Alle Montecchi)

28/02/2010

LEZIONI (chitarra): Spostamenti sulla scala pentatonica (Giampiero Villa)

28/02/2010

LEZIONI (chitarra): Spostamenti su pentatonica minore con 6a (Giampiero Villa)

28/02/2010

LEZIONI (chitarra): Pentatoniche su II-V-I (Giampiero Villa)

28/02/2010

LEZIONI (chitarra): Terzo arrangiamento di un brano di Ellington: I Never Felt This Way Before (Mario Scottini)

28/02/2010

LEZIONI (chitarra): Quarto arrangiamento di un brano di Ellington: Don't Get Around Much Anymore (Mario Scottini)

27/02/2010

LEZIONI (chitarra): Open string voicings pt. 2: analisi del brano 'Hall Goes West' (Gianni Chiarello)

27/02/2010

LEZIONI (chitarra): Uso della Scala Diminuita nel Modern Blues (Gianni Chiarello)

27/02/2010

LEZIONI (chitarra): Come non suonare come nessunaltro (+ o -). Da 3 a 5 miserabili e dolorosi anni (Wayne Krantz - trad. F. Bonfanti)

27/02/2010

LEZIONI (Armonia): Le diteggiature degli intervalli (Paolo Guiducci)

27/02/2010

LEZIONI (chitarra): Gli intervalli: calcolo, costruzione delle scale e utilizzo (Paolo Patrignani)

10/01/2010

LEZIONI (chitarra): Open string voicings pt. 1: analisi del brano 'Hall Goes West' (Gianni Chiarello)

06/12/2009

LEZIONI (chitarra): Personal Thoughts – melodic minor bop lines (Francesco Bonfanti)

06/12/2009

LEZIONI (chitarra): Joe Diorio book – Giant Steps – solo n°12 pag. 20 (Francesco Bonfanti)

06/12/2009

LEZIONI (chitarra): John McLaughlin - Wayne's Way (Francesco Bonfanti)

06/12/2009

LEZIONI (Analisi): Il jazz come metafora epistemologica. (Giovanni Monteforte)

22/11/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - Gli schemi e le diteggiature degli accordi. Diteggiature trasportabili: triadi e accordi estesi (Paolo Guiducci)

15/11/2009

LEZIONI (Articoli): Manifesto antirevisionista del jazz: Monopolismo economico e post-modernismo. (Giovanni Monteforte)

15/11/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - Gli schemi e le diteggiature degli accordi: Come si legge la diteggiatura di un accordo (Paolo Guiducci)

15/11/2009

LEZIONI (chitarra): 10 brani di Duke Ellington in Chord Melody: Boy meets Horn (Mario Scottini)

15/11/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - Gli schemi e le diteggiature degli accordi. Diteggiature aperte: triadi e accordi estesi (Paolo Guiducci)

24/09/2009

LEZIONI (chitarra): 10 brani di Duke Ellington in Chord Melody: Day Dream (Mario Scottini)

22/09/2009

LEZIONI (Articoli): Manifesto antirevisionista del jazz. Un saggio che "inquadra l’evento-jazz in una prospettiva storica ed estetica". (Giovanni Monteforte)

22/09/2009

LEZIONI (Articoli): Manifesto antirevisionista del jazz: Per un estetica neo-modernista del jazz.

20/09/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Ungherese Maggiore (Paolo Guiducci)

20/09/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Enigmatica (Paolo Guiducci)

20/09/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Napoletana (Paolo Guiducci)

20/09/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Napoletana Minore (Paolo Guiducci)

20/09/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Cromatica (Paolo Guiducci)

20/09/2009

LEZIONI (chitarra): Chord Melody: All of me (Giorgio Zucco)

20/09/2009

LEZIONI (chitarra): Chord Melody: All The Things You Are (Giorgio Zucco)

07/09/2009

LEZIONI (chitarra): Giant Steps - Head. (Il tema). (Francesco Bonfanti)

07/09/2009

LEZIONI (chitarra): Giant Steps - Walkin' lines comp. (Francesco Bonfanti)

07/09/2009

LEZIONI (chitarra): Northbourne Ave. Frank Gambale Technique Book I° (Francesco Bonfanti)

22/06/2009

LEZIONI (chitarra): Les Wise bebop Bible. Linea sul II° - V° - I° con l'impiego della superlocira sul V° (Francesco Bonfanti)

02/06/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Diminuita Arpeggiata (Paolo Guiducci)

02/06/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala a Toni Interi (Paolo Guiducci)

02/06/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Maggiore Armonica (Paolo Guiducci)

02/06/2009

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Orientale (Paolo Guiducci)

02/06/2009

LEZIONI (chitarra): I rivolti delle tetradi (Riccardo Chiarion)

02/06/2009

LEZIONI (chitarra): 6 lezioni sul Blues: Il Blues, Il giro Blues, La scala Blues, Il fraseggio Blues, Ritmo e Blues, Gli arpeggi del Blues. (Riccardo Chiarion)

01/06/2009

LEZIONI (chitarra): Scala frigia spagnola (Andrea Barrella)

01/06/2009

LEZIONI (chitarra): Arrangiamento di Autumn in New York (Giorgio Zucco)

02/05/2009

LEZIONI (chitarra): Pensare velocemente alle scale. Accordo di dominante (7a) (Alle Montecchi)

11/04/2009

LEZIONI (chitarra): Bird's Eye View (by Greg Howe), Jazz minor blues substitutions (Francesco Bonfanti)

10/04/2009

LEZIONI (chitarra): Autumn Leaves, a section with 3 & 7, ovvero, suonare utilizzando solo le 3e e 7e di ogni accordo (Francesco Bonfanti)

09/04/2009

LEZIONI (chitarra): Fusion Concepts #1: dispersione di 8va con intervalli di 5a (Francesco Bonfanti)

09/04/2009

LEZIONI (chitarra): All the things you are, comp with DROP 2 voicings (Francesco Bonfanti)

07/04/2009

LEZIONI (chitarra): Pensare velocemente le scale: accordo Maj7 (Alle Montecchi)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): Le Triadi, parte terza (Riccardo Chiarion)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): Le Tetradi, parte prima(Riccardo Chiarion)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): Le Tetradi, parte seconda (Riccardo Chiarion)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): Le Tetradi, parte terza (Riccardo Chiarion)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): La tastiera della chitarra: la Scala Pentatonica Maggiore (Paolo Guiducci)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): La tastiera della chitarra: la Scala Minore Armonica (Paolo Guiducci)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): La tastiera della chitarra: la Scala Minore Melodica (Paolo Guiducci)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): La tastiera della chitarra: la Scala Diminuita (Paolo Guiducci)

03/01/2009

LEZIONI (chitarra): Pandiatonia triadica creativa - IIa Parte - (le posizioni aperte) (Andrea Barrella)

19/10/2008

Manuale Creativo di Chitarra Jazz (Alberto Tebaldi)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Altered Dominant Voicings, Ia parte (Francesco Bonfanti)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Altered Dominant Voicings, IIa parte (Francesco Bonfanti)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Giant Steps, chord melody (Francesco Bonfanti)

21/09/2008

LEZIONI (chitarra): Giant Steps, basic comp (Francesco Bonfanti)

31/08/2008

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: Gli schemi e le diteggiature delle scale (Paolo Guiducci)

31/08/2008

LEZIONI (Armonia): Parte seconda - La tastiera della chitarra: La Scala Maggiore (Paolo Guiducci)

23/06/2008

LEZIONI (chitarra): Phrygian Dominant Color: utilizzo della scala minore armonica (Francesco Bonfanti)

23/06/2008

LEZIONI (chitarra): L'unione di tre scale per una "Modern Bop Line" (Francesco Bonfanti)

16/02/2008

LEZIONI (chitarra): Videolezione sulle Triadi, seconda parte (Riccardo Chiarion)

10/02/2008

LEZIONI (chitarra): Moment's Notice di John Coltrane (Alberto Tebaldi)

10/02/2008

LEZIONI (chitarra): Pandiatonia triadica creativa: Trucchi per ampliare la creatività e di conseguenza rendere originale la propria musicalità (Andrea Barrella)

04/11/2007

LEZIONI (chitarra): Le Triadi - Ia parte. (Riccardo Chiarion)

16/08/2007

LEZIONI (chitarra): Le scale di settima (modo misolidio) e relativi arpeggi. (Gianni Cataleta)

15/08/2007

LEZIONI (chitarra): Applicazione dell'enneagramma a Giant Steps. (Alberto Tebaldi)

14/08/2007

LEZIONI (chitarra): Note in posizione, suggerimenti chitarristici. (Riccardo Chiarion)

29/06/2007

LEZIONI (chitarra): L'importanza delle scale maggiori. (Gianni Cataleta)

25/04/2007

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico con le video lezioni di Riccardo Chiarion: Note lungo le corde (Riccardo Chiarion)

01/04/2007

LEZIONI (chitarra): Timing: suonare avanti, indietro o sul beat (Marcello Zappatore)

15/03/2007

LEZIONI (chitarra): Tecniche Bebop (Alberto Tebaldi)

15/03/2007

LEZIONI (chitarra): Il senso della struttura, seconda parte (Andrea Cocciardo)

01/03/2007

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio dedicato al Gipsy Jazz Style (Marco Vienna)

15/02/2007

LEZIONI (chitarra): Alla scoperta del linguaggio 4: il modo misolidio (Mimmo Langella)

04/02/2007

LEZIONI (chitarra): Utilizzo degli arpeggi per improvvisare (IIa parte) (Danilo Comerio)

07/01/2007

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico...creativo. Il Circolo delle Cadenze ("I Love You" di Cole Porter) (Alberto Tebaldi)

14/10/2006

LEZIONI (chitarra): Utilizzo degli arpeggi per improvvisare (1°parte) (Danilo Comerio)

03/06/2006

LEZIONI (chitarra): Terza lezione della serie "Alla scoperta del linguaggio": il modo dorico (Mimmo Langella)

14/05/2006

Afrologic Jazz Studio, un approccio culturale che si prefigge non solo di contribuire a proseguire la rivoluzione musicale del jazz, ma anche di preservarla dalle manipolazioni e le falsificazioni dell'attuale revisionismo storico. (Giovanni Monteforte)

01/05/2006

LEZIONI (chitarra): Senso Tonale o Modale? (Nico Di Battista)

16/04/2006

LEZIONI (chitarra): Intervalli estremi: dagli intervalli di seconda a quelli di decima (Marcello Zappatore)

14/12/2005

LEZIONI (chitarra): L'armonia quartale della scala minore melodica, IIa parte (Gianfranco Continenza)

08/12/2005

LEZIONI (chitarra): Spunti ritmici dall'America Latina (Marcello Zappatore)

05/11/2005

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico a cura di Andrea Cocciardo. Primo articolo su "Il Senso della Struttura"

18/09/2005

LEZIONI (chitarra): Armonizzazione di una melodia(Marcello Zappatore)

27/08/2005

LEZIONI (chitarra): Melodic Triad Substitution: utilizzare la sostitusione di triadi per colorare i propri soli... (Garrison Fewell)

11/08/2005

LEZIONI (chitarra): Il tremolo sugli accordi (Danilo Comerio)

01/07/2005

LEZIONI (chitarra): Accordi formati da intervalli - IV (Marcello Zappatore)

29/06/2005

LEZIONI (chitarra): Improvisation Studies (Intermediate Level) sulla linea di "No More Blues" di Jobim, video di Tony De Caprio

24/04/2005

LEZIONI (chitarra): Improvvisazione su Everything happens to me (Tony De Caprio)

24/04/2005

LEZIONI (chitarra): Accordi formati da Intervalli - parte III (Marcello Zappatore)

06/02/2005

LEZIONI (chitarra): Un groove da "Thumb & Slap" e vari video. (Nico Di Battista)

06/02/2005

LEZIONI (chitarra): Ritmo bolero in stile manouche (Danilo Comerio)

05/02/2005

LEZIONI (chitarra): Accordi formati da intervalli - II (Marcello Zappatore)

01/02/2005

LEZIONI (chitarra): Improvvisazione su Confirmation di Parker (Tony De Caprio)

21/11/2004

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico curato da Marcello Zappatore. La prima lezione è su gli accordi formati da intervalli.

12/11/2004

LEZIONI (chitarra): Autumn Leaves - improvvisazione più la presentazione del nuovo sensazionale metodo di Tony de Caprio.

04/09/2004

LEZIONI (chitarra): Ritmica manouche (2a parte): nuovi accorgimenti e il brano 'Minor Swing' di Django. (Danilo Comerio)

19/06/2004

LEZIONI (chitarra): L'armonia quartale della scala minore melodica. (Gianfranco Continenza)

26/03/2004

LEZIONI (chitarra): Improvvisazioni di Flamenco Moderno. (Antonio Tarantino)

15/03/2004

LEZIONI (chitarra): Pentatoniche e intervalli. Come ottenere un bel fraseggio sfruttando le scale pentatoniche. (Giorgio Zucco)

11/03/2004

LEZIONI (chitarra): Alla scoperta del linguaggio #2: pentatonica minore con sesta maggiore. (Mimmo Langella)

07/02/2004

LEZIONI (chitarra): Ritmica manouche: accorgimenti riguardanti il modo di accompagnare con la tecnica manouche. (Danilo Comerio)

05/02/2004

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico curato da Giorgio Zucco che ci propone uno standard riarrangiato: A Foggy Day. (Giorgio Zucco)

31/01/2004

LEZIONI (chitarra): Un omaggio a Jim Hall attraverso uno splendido solo sul brano Tangerine. (A. Ongarello)

12/01/2004

LEZIONI (chitarra): Gee Baby, ain't I good to you: omaggio a Oscar Moore (Antonio Ongarello)

25/12/2003

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico a cura di Mimmo Langella. La prima lezione mostra in video, in audio (anche rallentato) e in partitura 5 licks per il blues.

23/12/2003

LEZIONI (chitarra): 5 variazioni di bossa nova secondo gli stili maggiormente diffusi. (Antonio Tarantino)

24/10/2003

LEZIONI (chitarra): Video n° 13: un blues in re bemolle (Tony De Caprio)

24/10/2003

LEZIONI (chitarra): Video n° 14: studio sull'accordo Ebmaj7 (Tony De Caprio)

30/09/2003

LEZIONI (chitarra): Lolo, un brano di Nico Di Battista per la tecnica del Thumb & Slap. (Nico Di Battista)

01/07/2003

LEZIONI (chitarra): Accordi manouche. Alcune posizioni che il grande Django Reinhardt adottava nella sua incredibile tecnica. (Danilo Comerio)

08/12/2002

LEZIONI (chitarra): Le Triadi: maggiore, minore, diminuita ed eccedente (Danilo Comerio)

08/12/2002

LEZIONI (chitarra): Continua l'esplorazione dei soli di sassofonisti con una nuova trascrizione di Paul Desmond su Rude Old Man accompagnato ancora da Jim Hall....(Antonio Ongarello)

18/10/2002

LEZIONI (chitarra): Una nuova trascrizione di un fantastico solo di Paul Desmond su The Theme of Black Orpheus con un grande Jim Hall ad "accompagnare"....(Antonio Ongarello)

06/10/2002

LEZIONI (chitarra): Una nuova linea Blues in video.(Toni De Caprio)

10/08/2002

LEZIONI (chitarra): Ad Lib Blues. Trascrizione per chitarra di un solo di Lester Young (Antonio Ongarello)

13/07/2002

LEZIONI (chitarra): Nuova lezione di chitarra brasiliana: Bossa in tapping (Antonio Tarantino)

10/07/2002

LEZIONI (chitarra): Due solo performance e una linea blues, i nuovi video di Tony De Caprio.

10/07/2002

LEZIONI (chitarra): Sotituzione di tritono (o di quinta diminuita) - 2a parte (Danilo Comerio)

15/06/2002

LEZIONI (chitarra): L'anatole nella musica brasiliana. (Antonio Tarantino)

08/06/2002

LEZIONI (chitarra): I principali ritmi della chitarra brasiliana. Una nuova sezione dedicata a questa favolosa musica che ha contribuito enormemente al progresso della chitarra (e non solo) nel jazz. (Antonio Tarantino)

08/06/2002

LEZIONI (chitarra): Sostituzione di tritono (o di quinta diminuita). Posizioni, segreti e...14 esempi! (Danilo Comerio)

12/05/2002

LEZIONI (chitarra): Una efficace struttura armonica per il funk (usata anche su A me me piace o' blues) (Nico Di Battista)

12/05/2002

LEZIONI (chitarra): Video 8: linea su Maggiore 7 bemolle 5. (Toni De Caprio)

01/04/2002

LEZIONI (chitarra): Altri tre video di Tony De Caprio

30/03/2002

LEZIONI (chitarra): Seconda lezione sull'armonia quartale con esempi e linee guida sull'improvvisazione (Gianfranco Continenza).

30/03/2002

LEZIONI (chitarra): L'accordo semidiminuito nel blues con voicing di esempio (Danilo Comerio)

17/02/2002

LEZIONI (chitarra): 2 Bues e 2 Bossa di Antonio Ongarello con tema e accompagnamento (anche in tracce separate) suonati dal vivo

13/02/2002

LEZIONI (chitarra): Nuova sezione di chitarra curata da Danilo Comerio. La prima lezione è sull'accordo semidiminuito.

12/02/2002

LEZIONI (chitarra): Altri nuovi esercizi sul dodici ottavi

06/02/2002

Terzo e Quarto video di Tony De Caprio sul fraseggio II-V-I e sullo sviluppo del "senso di narrazione".

02/01/2002

LEZIONI (chitarra): When Lights Are Low, armonizzazione e voicings con in più la trascrizione del solo di Kenny Burrell a cura di Antonio Ongarello

23/12/2001

LEZIONI (chitarra): Seconda parte del video di Tony De Caprio in cui sviluppa idee sul II-V-I maggiore e minore.

02/12/2001

LEZIONI (chitarra): Thumb & Slap, terza lezione: suonare il dodici ottavi, con esempi audio e una piccola anticipazione: il brano Polka Dots And Moonbeams eseguito da Nico Di Battista

16/11/2001

LEZIONI (chitarra): Idee sul II-V-I (magg. e min.) in un video di Tony De Caprio interamente tradotto.

24/10/2001

LEZIONI (chitarra): Nico Di Battista ci presenta un interessante ed innovativo corso di Thumb & Slap per ottenere bellissimi effetti ritmici e armonici con l'ausilio della sola chitarra.

31/07/2001

Arrangiamento in chord melody di The Days of Wine and Roses (chitarra 4)

18/04/2001

L'armonia quartale. Un nuovo approccio all'improvvisazione. (chitarra 4)

15/03/2001

7 studi blues in varie tonalità (chitarra 2)

27/01/2001

Sostituzione di tritono 2: IImi9, bII9, IMa7(#5#11)-IMa13(#11)/A (chitarra 4)

23/12/2000

Dispersione di ottava nel sound di 7a dominante (chitarra 4)

02/12/2000

Misolido Bebop Sound (chitarra 4)

17/11/2000

Sostituzione di tritono (chitarra 4)

15/11/2000

Studio avanzato di accordi II (Tony De Caprio - chitarra 2)

09/11/2000

Lidio dominante intervallic line (chitarra 4) - Gianfranco Continenza

29/10/2000

Studio avanzato di accordi (chitarra 2)

29/10/2000

IIm11 - V7(alt) - IM7(#11) intervallic line (chitarra 4)

22/10/2000

IIm9 - V13(b9) - IM7(#11) bebop line (chitarra 4)

08/10/2000

Studio di accordi (chitarra 2)

10/09/2000

The New Yorker. Improvvisazioni su 'Autumn In New York'. (Chitarra 2)

18/08/2000

Lezioni Chitarra 2: Blue Street

18/08/2000

Lezioni chitarra 2: Countdownians

01/07/2000

Lezioni Chitarra 2: avviate 8 lezioni settimanali su Giant Steps





Video:
Giordano Carnevale 4et feat. Fabrizio Bosso @ Le Cave, Isernia - "Johnny Come Lately"
Dopo il successo riscosso all'Eddie Lang Jazz Festival di Monteroduni 2010, il clarinettista/sassofonista Giordano Carnevale ha riproposto il ...
inserito il 11/02/2011  da HandEyeFamilyMusic - visualizzazioni: 5019
Giordano Carnevale 4et feat. Fabrizio Bosso plays Duke Ellington @ Le Cave, Isernia - "Rain Check"
Dopo il successo riscosso all'Eddie Lang Jazz Festival di Monteroduni 2010, il clarinettista/sassofonista Giordano Carnevale ha riproposto il ...
inserito il 10/02/2011  da HandEyeFamilyMusic - visualizzazioni: 4320
joe pass
Nato a New Brunswick, nel New Jersey, Joe Pass, figlio di Mariano Passalacqua, un operaio di acciaieria nato in Sicilia, fu allevato a Johnstown, Penn...
inserito il 20/09/2009  da vogliadarianuova - visualizzazioni: 3514
Paolo Angeli a UN PAESE A SEI CORDE
"TIBI", parte solistica del "Miserere di Aggius", un canto intonato durante la deposizione di Cristo (S'ISCRAVAMENTU) nel ...
inserito il 08/06/2009  da marionuvola - visualizzazioni: 3138
BILLY COBHAM (STRATUS) Feat. Frank Gambale, Brian Auger & Novecento (Nicolosi productions)
...
inserito il 23/02/2009  da jek9000 - visualizzazioni: 3900
9015 Eddy Palermo e Antonio Onorato
Presentato alla Feltrinelli di Napoli il disco dei due chitarristi Eddy Palermo e Antonio Onorato intitolato Two parallel coluors....
inserito il 22/01/2009  da maydaynews - visualizzazioni: 3702
Musica d'insieme di Kurt Rosenwinkel 2
Kurt Rosenwinkel con il gruppo di musica d'insieme del corso In.Ja.M....
inserito il 16/01/2009  da SIENAJAZZfondazione - visualizzazioni: 3276
Paolo Angeli ad Anghiari
Concerto di Paolo Angeli - chitarra sarda modificata.Anghiari, Sala Audiovisivi.Organizzato da Teatro di Anghiari e Associazione MeaRevolutionae....
inserito il 21/02/2008  da Antenor81 - visualizzazioni: 2998
Tra una gamba e l'altra (Paolo Angeli)
Paolo Angeli è un grande musicista che ha modificato la sua chitarra sarda riuscendo a far cose clamorose come questa... (info su paolo @ www.pao...
inserito il 04/02/2008  da smilzovideo - visualizzazioni: 3271
One day (Björk, Cover By Paolo Angeli)
Paolo Angeli è un grande musicista che ha modificato la sua chitarra sarda riuscendo a far cose clamorose come questa... (info su paolo @ www.pao...
inserito il 11/01/2008  da smilzovideo - visualizzazioni: 3256
Desired Constellation (Björk, Cover By Paolo Angeli)
Paolo Angeli è un grande musicista che ha modificato la sua chitarra sarda riuscendo a far cose clamorose come questa... (info su paolo @ www.pao...
inserito il 01/01/2008  da smilzovideo - visualizzazioni: 2771
Ahead in the sand (Frith, Cover By Paolo Angeli)
Paolo Angeli è un grande musicista che ha modificato la sua chitarra sarda riuscendo a far cose clamorose come questa... (info su paolo @ www.pao...
inserito il 31/12/2007  da smilzovideo - visualizzazioni: 3227
Antonio Onorato Chitarra Line6 Acoustic (La luce sei per me)
Tavagnacco jazz 2007...
inserito il 28/10/2007  da domrnico61 - visualizzazioni: 3854



Inserisci un commento

© 2009, 2010 Jazzitalia.net - Giovanni Monteforte - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 2.376 volte
Data pubblicazione: 01/03/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti