Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Louis Armstrong - Scheda biografica
di Giuppi Paone
giuppi@steton.net

Louis Armstrong è stato uno dei musicisti più influenti nel storia del jazz. Un grande innovatore. Una mente geniale, un talento indiscutibile e inoltre una persona gentile, aperta, solare, pronta allo scherzo e all'autoironia. E' stato un grande trombettista, però il suo contributo al canto jazz non può essere minimizzato. La leggenda dice infatti che fu l'inventore dello scat.

Nato il 4 agosto 1901 a New Orleans, di famiglia poverissima, a 11 anni finì in riformatorio, dove imparò a suonare la cornetta. In pochi anni divenne bravissimo e richiesto nelle migliori bands: con Kid Ory a New Orleans, poi con King Oliver a Chicago (dove incontrò e sposò la sua seconda moglie, la pianista dell'orchestra Lil Hardin), quindi con Fletcher Henderson a New York, registrando moltissimi dischi. Nel 1925 era ormai una stella indiscussa e registrò alcuni dischi con la Okeh a nome dei propri gruppi "The Hot Five" e "The Hot Seven". Queste registrazioni sono dei veri capolavori, ricchi di innovazioni per il linguaggio jazzistico, e sono tra le più amate dai conoscitori (vi ricordate Woody Allen nel film Manhattan? "Why is life worth living? It's a very good question. Um...Well, There are certain things I guess that make it worthwhile. uh...Like what... okay...um... For me, uh... ooh... I would say... what, Groucho Marx, to name one thing... uh...um... and Wilie Mays... and um... the 2nd movement of the Jupiter Symphony... and um... Louis Armstrong, recording of Potato Head Blues... um..."

Dagli anni '30 in poi la sua popolarità e il suo successo non fecero che aumentare. Armstrong raggiunse il grande pubblico dei bianchi e calcò le platee più raffinate, incise dischi che furono sempre dei grandissimi successi, partecipò perfino a numerosi film di Hollywood, diventò una stella internazionale girando con la sua orchestra o come solista nei locali più prestigiosi d'America e in tour in tutto il mondo. La sua fu una straordinaria carriera di successi. Degli anni '50 sono le incisioni dei duetti con Ella Fitzgerald, che gli aprirono la strada al pubblico più commerciale, quello che lo ha poi conosciuto come l'interprete indimenticabile di canzoni tipo "Hello Dolly!" o "What A Wonderful World". Morì nel 1971.

Letture, ascolti, approfondimenti consigliati:
- Luciano Federighi "Louis Armstrong" in Le grandi voci della musica americana, Oscar Saggi Mondadori, Milano 1997
- Arrigo Polillo "Louis Armstrong" in Jazz. La vicenda e i protagonisti della musica afro-americana, Oscar Musica Mondadori, Milano, 1983
- Louis Armstrong Satchmo. La mia vita a New Orleans (autobiografia), prefazione di Enrico Rava, Minimum Fax, Roma, 2004

Ci sono moltissimi cd in commercio di Louis Armstrong: troverete sia ristampe dei suoi migliori dischi, sia raccolte di vario genere e qualità che spaziano lungo tutta la sua carriera musicale. Una buona raccolta è per esempio: The Essential Louis Armstrong SONY (2 cd)

             

Consiglio in ogni caso di cercare qualche registrazione degli Hot Fives e degli Hot Seven (ristampate in cd per la CBS) e almeno il primo album di duetti con Ella Fitzgerald: Ella & Louis POLYGRAM o VERVE





Articoli correlati:
08/09/2014

The Acadia Session (Giuppi Paone)- Antonella Chionna

18/03/2012

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis #2: analisi del brano "Under the balnket of Blue". (Maria Francesca Piazzolla)

08/12/2011

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis #2: analisi del brano "Don't be that way". (Maria Francesca Piazzolla)

24/10/2011

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis (Maria Francesca Piazzolla)

11/09/2011

Finale della seconda edizione del "Concorso Nazionale Voci e Big Band Jazz 2011", organizzata, realizzata e promossa dalla Felt Music School. Oltre tre mesi di prove e sei serate di eliminatorie, la bellezza di trentacinque nuovi cantanti provenienti da tutta Italia, fino ad arrivare agli undici finalisti.

20/09/2009

I poeti del vocalese (Giuppi Paone)- Franco Bergoglio

01/05/2008

Un ricordo di Gene Puerling, uno dei più grandi arrangiatori vcali: "Gene Puerling, leader degli Hi-Lo's e dei Singers Unlimited, grande arrangiatore vocale e innovatore del moderno canto pop e jazz a cappella, è deceduto a 78 anni lo scorso 25 marzo in California. A lui si deve la famosa versione di "A Nightingale Sang In Berkeley Square" incisa dai Manhattan Transfer nell'LP Mecca For Moderns, premiata con il Grammy nel 1982 quale migliore arrangiamento per voci." (Giuppi Paone)

03/02/2008

Cinema italiano (Giuppi Paone - Gianni Di Nucci)

31/03/2006

LEZIONI (Storia): Il grande Nat King Cole: l'interpretazione della melodia attraverso l'analisi di tre suoi classici: Smile, Unforgettable e Sweet Lorraine. (Giuppi Paone)

12/02/2005

LEZIONI (voce): Louis Armstrong: la voce nel jazz, il duetto vocale (Giuppi Paone)

14/11/2004

LEZIONI (voce): Avviata una nuova sezione didattica dedicata al canto jazz e tenuta da Giuppi Paone

14/11/2004

LEZIONI (voce): Il primo scat-man della storia: Louis Armstrong in tre articoli: la biografia, lo scat, l'interpretazione (Giuppi Paone)

01/02/2004

LEZIONI (Storia/Voce): Studio dell'esecuzione del brano Moody's Mood come è interpretato da King Pleasure, un "must" per chi si vuole cimentare in questa tecnica. (Giuppi Paone)

23/12/2003

LEZIONI (Storia): Il vocalese di Annie Ross con analisi e trascrizione di Twisted di Wardell Gray. (Giuppi Paone)

02/11/2003

LEZIONI (Storia): Nuova sezione dedicata alla storia del vocalese. L'affascinante scoperta di una tecnica che ha cambiato il modo di cantare il jazz. (Giuppi Paone)

21/10/2003

Flamenco Romano (Giuppi Paone)







Inserisci un commento

© 2003,2004 Jazzitalia.net - Giuppi Paone - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 16.829 volte
Data ultima modifica: 14/11/2004

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti