Jazzitalia - Lezioni Chitarra: Alla scoperta del linguaggio 4: modo misolidio
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Lezione 4: Modo misolidio
di Mimmo Langella
info@mimmolangella.it

In questa puntata focalizzeremo la nostra attenzione sul modo misolidio, una scala modale costruita sul quinto grado della scala maggiore: DO misolidio, ad esempio, è il quinto grado di FA maggiore e dunque ha le stesse alterazioni (sib). Di seguito riportiamo le sue caratteristiche principali:

Abbiamo già visto nella lezione precedente sul modo dorico che è possibile convertire a minore le quattro specie di accordi di settima della scala maggiore [7, m7, m7(b5), maj7], o meglio le tre da convertire [7, m7(b5), maj7]. In particolare, poiché ci stiamo occupando del modo misolidio, è bene ricordare che l'accordo di settima di dominante è convertito nel minore costruito sulla sua quinta, ovvero il II della progressione II V di cui eventualmente fa parte (ad es. Do7 diventa Solm, Fa#7 diventa Do#m); quindi su una vamp misolidia di DO possiamo tranquillamente utilizzare la scala di SOL dorico (che poi ha le stesse note), e tutti i fraseggi e le idee doriche che fanno parte del nostro vocabolario.

Allora, direte voi, a che ci serve ‘sto misolidio? Be', qui noi lo sfrutteremo come struttura melodica da combinare con la scala blues

per enfatizzare il colore blues quando improvvisiamo su accordi di settima di dominante o su vamp misolidie. La nostra nuova scala, che possiamo battezzare "mixoblues", dunque contiene anche la terza minore (b3) e la quinta diminuita (b5), note prese a prestito dalla scala blues.

Ora andiamo ad arricchire il nostro vocabolario con idee solistiche che sfruttano questa nuova struttura melodica. Le prossime cinque frasi sono costruite sulla scala mixoblues di SOL e contengono cromatismi idiomatici nello stile di chitarristi come George Benson e Pat Martino. Dopo averle analizzate e imparate a memoria, proviamo a inserirle nelle nostre improvvisazioni su vamp misolidie o in un blues maggiore. Ovviamente il prossimo passo è quello di produrre frasi originali.


video dei 5 licks





Mimmo Langella
Funk That Jazz




Mimmo Langella
The Other Side






Le altre lezioni:
10/08/2015

Spirit Guajira (Guido Russo)- Nicola Barin

16/06/2013

Soul Town (Mimmo Langella)- Francesco Favano

16/03/2008

Funk That Jazz (Mimmo Langella)

16/03/2008

Intervista a Mimmo Langella: "Secondo me le cose più interessanti sono quelle che vanno oltre il jazz. I personaggi più interessanti sono quelli che tendono ad usare l'elettronica nel jazz, i computer e gli altri aggeggi elettronici. Ovviamente fanno cose interessanti i creativi, quelli che hanno delle idee ed usano le macchine non per maschere delle lacune o una mancanza d'idee, ma per trovare nuove strade. " (Emanuele Capasso)

24/02/2008

Le Scuole di Musica: Dipartimento di Jazz presso la scuola "Musicisti Associati" di Napoli. "Alle persone che si accostano ai nostri corsi proviamo ad insegnare un metodo basato sulle nostre esperienze dirette e sull'ascolto di grandi autori del passato, oltre alle imprescindibili regole di armonia e tecnica che vengono affrontate durante le lezione nell'arco dei tre anni di corso" (Gianluca Capurro)

03/06/2006

LEZIONI (chitarra): Terza lezione della serie "Alla scoperta del linguaggio": il modo dorico (Mimmo Langella)

11/03/2004

LEZIONI (chitarra): Alla scoperta del linguaggio #2: pentatonica minore con sesta maggiore. (Mimmo Langella)

25/12/2003

LEZIONI (chitarra): Nuovo spazio didattico a cura di Mimmo Langella. La prima lezione mostra in video, in audio (anche rallentato) e in partitura 5 licks per il blues.








Inserisci un commento

© 2003, 2007 Jazzitalia.net - Mimmo Langella - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.


COMMENTI
Inserito il 21/1/2010 alle 14.38.18 da "pcatanese"
Commento:
Ciao, hai una tecnica molto raffinata bravo, sono un chitarrista jazz blues per hobby, volevo sapere Mimmo qual'e' la scala piu'interessante piu "bella "nell'improvvisazione jazz.
GRAZIE MILLE .
 

Questa pagina è stata visitata 21.236 volte
Data pubblicazione: 15/02/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti