Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Lezione n° 4
Il passaggio del pollice
di Antonella Barletta
barlettanto@inwind.it


Se siete arrivati fin qua vuol dire che siete sopravvissuti alla tortura degli esercizi sulle cinque dita e avete voglia di addentrarvi seriamente nella giungla delle tecnica.

Se siete alle prime armi, cercate di fare un lavoro propedeutico o al massimo parallelo alla tecnica sulle cinque dita.

Il passaggio del pollice è il primo passo verso lo studio di qualcosa di infinitamente grande come può essere lo studio delle scale in tutte le sue forme, ma anche degli arpeggi e qualsiasi passaggio virtuosistico che sia di musica classica, di musica leggera o di improvvisazione jazz.

Perdonatemi se a volte dico cose che potrebbero sembrare scontate, ma essendo le mie lezioni rivolte a tutti (autodidatti, dilettanti ecc.), preferisco essere eccessivamente chiara nell'esposizione.

Il passaggio del pollice viene effettuato qualora si debba realizzare un percorso con molte note, più di quante siano le dita della nostra mano. Nelle scale, per esempio, le note sono otto (l'ultima è la ripetizione della prima) e quindi per poterle suonare è necessario passare una volta il pollice al di sotto del palmo della mano.

Questo passaggio deve avvenire in una certa maniera, senza scomporre molto l'assetto della mano che deve essere sempre dritta e non di sbieco.

Il passaggio del pollice, vale per tutti quei passaggi simili alle scale dove le note sono tutte vicine. Per gli arpeggi sarà un'altra storia.

Qui di seguito riporto due fotografie: nella prima la posizione della mano è corretta, nella seconda no.


Per rendere più fluido il passaggio del pollice, eccovi un esercizio facile facile ma molto efficace.

Questo esercizio va fatto con entrambe le mani contemporaneamente.

Sistemate l'indice della mano destra sul do centrale e, nello stesso tempo, l'indice della mano sinistra sul sol poco più in basso.

Facciamo passare i rispettivi pollici al di sotto del palmo della mano suonando le seguenti note: re per la mano destra, fa per la mano sinistra. In questa posizione esercitiamo per molte volte il movimento delle due dita.

Quindi con la mano destra non faremo altro che suonare do-re-do-re-do-re.

Con la mano sinistra suoneremo sol-fa-sol-fa-sol-fa.

Il movimento va sempre fatto lento e articolato.

Di qui in poi è fatta. Non dovete far altro che esercitare ogni dito di entrambe le mani con il passaggio del pollice.

Dopo l'indice, c'è il medio che andrà sul do della mano destra e sul sol della mano sinistra; facciamo passare i rispettivi pollici al di sotto del palmo della mano suonando le seguenti note: re per la mano destra, fa per la mano sinistra.

E così sarà per l'anulare e per il mignolo di entrambe le mani.

Queste ultime due dita sono le più difficili da allenare. Cercate sempre e comunque di tenere la mano in posizione corretta e mai di sbieco.

Sull'Hanon ci sono degli esercizi specifici per questo tipo di tecnica (dal n. 32 al n. 36).

Non serve fare questo esercizio in tutte le tonalità, perché il pollice non va mai a suonare le note nere, e comunque approfondiremo l'argomento quando arriveremo allo studio delle scale. Esercitatevi solo sulle note bianche anche se non sono quelle che vi ho segnalato.





Articoli correlati e altre lezioni:
26/09/2004

LEZIONI (piano): La tecnica delle cinque dita (IIa parte). (Antonella Barletta)

28/09/2003

LEZIONI (piano): Esercizi di articolazione sulle cinque dita (1a parte). (Antonella Barletta)

08/12/2002

Antonella Barletta (piano)

08/12/2002

LEZIONI (piano): Avviata una nuova sezione di piano a cura di Antonella Barletta che focalizzerà i suoi articoli sulla tecnica pianistica








Inserisci un commento

© 2002, 2004 Jazzitalia.net - Antonella Barletta - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 28.568 volte
Data pubblicazione: 26/09/2004

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti