Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

Lezione 2: Come attaccare una nota, staccato, staccato-legato
di Renato Vecchio
renatovecchio@hotmail.it

Attaccare una nota col sassofono comporta, come prima cosa, di inspirare aria, posizionare l'imboccatura, collocare la parte della lingua (da mezzo ad un centimetro dalla punta) sull'ancia, rilasciare la lingua e simultaneamente iniziare a far fluire l'aria. La lingua deve essere collocata sull'ancia con delicatezza e ritirata in altrettanto modo dolce. Provate prima senza lo strumento (solo bocchino), in modo da non avere, se siete alle prime armi, l'impaccio dello strumento e quindi piccoli problemi che è meglio risparmiarsi (ci concentreremo di più su quelle che saranno le nostre prime note). Una quindicina di minuti, per ora, andranno bene. quando vi sentite sicuri di aver capito il meccanismo (non ci vorrà molto) provate a far uscire, con lo stesso approccio, le prime note col sassofono. Nell'eseguire l'esercizio che segue ricordate sempre i passi fondamentali per una corretta esecuzione:

  1. Respirare a fondo, contrarre gli addominali incavando il ventre, gola aperta.
  2. Coprire leggermente i denti col labbro inferiore in modo che possa fare da cuscinetto (giusto un po', senza esagerare).
  3. Mettete ora il bocchino sopra il labbro inferiore disposto nella maniera in cui dicevamo al punto 2.
  4. Appoggiare i denti superiori sopra il bocchino (l'imboccatura va tenuta in bocca in maniera salda, evitate, col labbro, movimenti che potrebbero compromettere la buona riuscita. Fate ora aderire il labbro superiore al bocchino, tendete le labbra come se si stesse sorridendo.
  5. Tenete la lingua sotto l'ancia senza emettere nessun suono, comprimete l'aria e senza gonfiare le guance, togliete la lingua cercando di produrre un attacco pronto e preciso. (non preoccupatevi se non viene subito come vorreste, ci vuole tempo e pazienza).
  6. Dopo l'attacco, tenete il suono più a lungo che potete e nel momento in cui sentite di dover interrompere il suono, mettete la lingua sotto l'ancia in maniera che questa possa toccare il bocchino e quindi chiudere la camera d'aria. Provate a tenere l'aria in circolo senza emettere suono e con la lingua sotto l'ancia (come se fosse un rubinetto, che, aprendolo esce acqua e chiudendolo rimane comunque nei tubi senza fuoriuscire). Cercate di non prendere aria dopo ogni suono (fatene due, tre, ecc.). Facciamo, ora, qualche esercizio.

Staccato di lingua
Per eseguire uno staccato con la lingua bisogna adottare gli stessi principi che usiamo nell'attaccare una nota. In questo caso la lingua si allontana dall'ancia e si riavvicina alla stessa, in maniera molto rapida, ottenendo così un suono molto breve. Ricordate: lingua sempre molto leggera, non irrigiditevi, gola sempre ben aperta, un approccio troppo energico potrebbe divenire troppo ingombrante e quindi impedirvi una buona riuscita. Gli esercizi che ora affronteremo vanno eseguiti lentamente, concentratevi prima di tutto sulla pulizia dello staccato, ad ogni nota deve corrispondere un colpo di lingua (fare gli esercizi lenti vi impadronirà sempre più del vostro strumento). Quando il tutto vi riuscirà agevole accelerate gradatamente. Mettete il metronomo a 60, ad ogni bit del metronomo, colpo di lingua-nota.

Es. 1)

Es. 2)

Ascendete cromaticamente fino a:

Ripartite da DO e discendete cromaticamente fino a:

Non abbiate fretta nel vedere risultati, con un attenta dedizione e una giusta dose di pazienza arriveranno! 30 minuti al giorno, fatti bene, basteranno. (Più avanti vedremo quale potrà essere un possibile metodo di studio giornaliero).

Staccato-Legato
L
o Staccato-Legato, è un articolazione che si utilizza per collegare le note in un modo fluido, non ci sarà, quindi, un colpo di lingua secco e deciso sotto l'ancia, bensì un leggero sfioramento. Immaginate di eseguire una nota della lunghezza di quattro quarti e, mettendo il metronomo a 60, colpite in un modo dolce, l'ancia con la lingua ad ogni bit del metronomo. Pensate di dover fare uscire uno staccato molto dolce, non pensare, quindi, TA, ma pensate ad un suono più morbido come, DA.

                  da               da                da                 da

nota----

in questo piccolo riquadro si può vedere che la nota non si interrompe del tutto, il flusso dell'aria continua a scorrere, mentre dei leggeri colpi di lingua agiscono sotto l'ancia. Eseguite i seguenti esercizi mantenendo la lingua leggera mentre l'aria muove la linea.

Es. 1)

Es. 2)

Es. 3)

Es. 4)

L'esercizio 4, provate ad ascendere fino alla nota più acuta e discendere fino alla nota più grave usando la stessa intenzione e articolazione

Es. 5)

L'esercizio 5, integra i due tipi di articolazione trattati in questa lezione(Staccato, Staccato-Legato). Ascendete fino alla nota più acuta e discendete fino alla nota più grave.

Affrontate tutto ciò con rilassatezza, pazienza, e dedizione costante. I risultati non tarderanno ad arrivare. Il tempo di studio giornaliero è soggettivo e nel vedere i risultati può variare da individuo ad individuo. Una mezz'oretta fatta bene può, comunque, bastare. Sereno studio, Renato.






Le altre lezioni:
29/03/2008

LEZIONI (Ciaramella): Diteggiatura della ciaramella (Renato Vecchio)

27/05/2006

LEZIONI (Ciaramella): La ciaramella, un antico strumento musicale che fa parte della famiglia degli Aerofoniche...(Renato Vecchio)

01/05/2006

LEZIONI (sax): Come suonare il vibrato (Renato Vecchio)

12/02/2006

LEZIONI (sax): Nuova sezione dedicata al sax: come produrre il suono (Renato Vecchio)







Inserisci un commento

© 2006 - Jazzitalia.net - Renato Vecchio - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2017 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 21.009 volte
Data pubblicazione: 16/04/2006

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti