Jazzitalia - Tesi - I duetti di Ella & Louis - Stars Fell on Alabama
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
INDICE LEZIONI

I duetti di Ella & Louis #4: Stars Fell on Alabama
di Maria Francesca Piazzolla


"Stars Fell On Alabama" è la traccia n°8 dell'album Ella and Louis. La canzone è stata scritta nel 1934 dal compositore Frank S. Perkins con il testo di Mitchell Parish. La struttura è di tipo AA'BA" (8+8+8+8).
Il titolo si riferisce ad un evento spettacolare accaduto in Alabama in una limpida notte di novembre del 1833: un fitto sciame di meteoriti aveva illuminato il cielo dell'area di Muscle Shoals, lasciando esterrefatti gli abitanti del luogo. Alle tre del mattino il cielo, striato dalle meteore, era così brillante che i galli cominciarono a cantare.

Segue il testo della canzone e la sua traduzione in italiano.
 
We lived our little drama
We kissed in a field of white
And stars fell on Alabama
Last night

I can't forget the glamour
Your eyes held a tender light
And stars fell on Alabama
Last night

I never planned in my imagination
A situation - so heavenly
A fairy land where no one else could enter
And in the center
Just you and me, dear

My heart beats like a hammer
My arms wound around you tight
And stars fell on Alabama
Last night
Abbiamo vissuto il nostro piccolo dramma
Ci siamo baciati in un campo di bianco
E le stelle cadevano sull'Alabama
La notte scorsa

Non posso dimenticare l'incanto
I tuoi occhi avevano una luce tenera
E le stelle cadevano sull'Alabama
La notte scorsa

Non ho mai pensato nella mia immaginazione
Ad una circostanza così celestiale
Un luogo incantato dove nessun altro poteva entrare
E nel centro
Solo io e te, caro

Il mio cuore batte come un martello
Le mie braccia sono avvolte stretto intorno a te
E le stelle cadevano sull'Alabama
La notte scorsa.
Questo brano è uno dei primi incisi da Ella Fitzgerald e Louis Armstrong il 16 agosto del 1956 nei Capital Studios di Hollywood ed è di sicuro la ballad più romantica e sentimentale di tutto l'Lp.

La sezione ritmica è composta da Oscar Peterson (p), Herb Ellis (g), Ray Brown (b) e Buddy Rich (d).
Il brano è in tonalità di Fa e la sua struttura segue il seguente schema.
Intro 8 Tromba
1° chorus 8 A Tema Ella
8 A' Tema Ella Armonizzazioni e risposte Louis
8 B Tema Ella Armonizzazioni e risposte Louis
8 A" Tema Ella risposte Louis
2° chorus 8 B Tema Louis Scat Ella
8 A" Tema Ella Armonizzazioni e risposte Louis

L'introduzione della tromba accompagnata dal piano è tematica e suona le prime otto battute della melodia. Seguono due chorus; il primo è di trentadue misure e il secondo parte dal bridge ed è, quindi di sole sedici misure.

Già dalle prime otto battute di intro di tromba si è proiettati in un'atmosfera evanescente. Il suono della tromba sembra trattenuto, il lungo acuto perde per un attimo il sostegno del fiato come se l'emozione stesse per prendere il sopravvento. L'accompagnamento della sezione ritmica è rarefatto e delicatissimo e, mentre in tutti gli altri brani presenti in questi dischi, la parte in cui la Fitzgerald e Armstrong duettano è preceduta da uno o più chorus di assolo, in "Stars Fell On Alabama" il loro duetto si sviluppa per tutta la durata del brano. Tutte queste caratteristiche, accompagnate dal fatto che, in questi due chorus, si registrano diverse tipologie di duetto, fanno di questa incisione uno degli esempi più rappresentativi e preziosi.
Nella nostra analisi s'intende come battuta n°1 la prima battuta del primo chorus, cioè quando comincia la parte cantata.

La voce di Ella è appena sussurrata e Louis interviene timidamente, in punta di piedi, a partire dalla battuta 7 e con diverse modalità.

Nelle ultime due battute della sezione A, Louis risponde intercalando due brevi fraseggi utilizzando probabilmente le parole "Yes, baby" e "Oh, yes".

Nella sezione A' Louis crea una contro melodia che va ad armonizzare la melodia principale e in alcuni momenti è all'unisono con quella di Ella. Con la frase "last night" la voce di Armstrong crea un intervallo di terza ascendente con la linea melodica cantata dalla Fitzgerald, raggiungendo un momento di grande poesia: Ella canta in una zona molto bassa del suo registro, anche se mantiene il suono sostenuto per tutta la sua durata; Louis armonizza queste due sillabe cantandole una terza sopra, ma con un delicatissimo, sottilissimo, quasi impercettibile filo di voce.

La contro melodia non può definirsi perfettamente omoritmica in quanto Louis a volte omette l'inizio o la fine delle frasi, inoltre inserisce dei fonemi e delle parole che non fanno parte del testo.

Nel bridge del primo chorus si ha un altro tipo di duetto: Louis crea delle risposte sia utilizzando dei fonemi sia ripetendo le ultime parole delle frasi cantate da Ella. Si percepisce un senso di spazio sconfinato, la descrizione della "heavenly land", del paesaggio celestiale di cui parla l'autore del testo, in cui il canto di Ella genera un'eco e questa eco è la risposta di Louis.

Dalla seconda parte della sezione A" del primo chorus, Louis torna ad armonizzare la melodia finché non si sostituisce ad Ella nella esposizione della melodia principale del bridge.

In questa parte, che è l'inizio del secondo chorus, Louis canta una parafrasi del tema dandoci la sensazione di essere pervaso da un'elevatissima carica emotiva che lo trattiene e comprime la voce sia nel timbro che nel volume. Durante le lunghe pause di Armstrong, Ella si lancia in frasi basate sulle scale che non hanno solo uno scopo decorativo, ma hanno anche un poetico ruolo figurativo: sembra che lei con queste piccole scalette fatte dalle sue note possa raggiungere il cielo stellato e giocare con le luci del firmamento.

Nell'ultima sezione A", tutti i tipi di duetti utilizzati finora si mescolano alternandosi ad ogni battuta.

A battuta 40 Armstrong armonizza le parole "my heart" di Ella cantando un tono sotto, ma in ritardo rispetto a lei di una minima; a battuta 41 durante la pausa della melodia principale completa la frase precedente; a battuta 43 canta una frase scat su un arpeggio ascendente, che ricorda quelle utilizzate da Ella nell'ultimo bridge; infine sul rallentando delle ultime due battute armonizza con una frase perfettamente omoritmica.

Questo brano è una delle gemme più preziose tra tutti i prodotti della loro collaborazione, sia per la naturale bellezza di questa composizione sia perché l'interpretazione degli artisti ha costruito un'atmosfera incantata. La loro interazione è tanto riuscita che per questo brano si può davvero parlare di moderno interplay tra i due interpreti; inoltre il timbro di Louis si muove delicatamente sulle più piccole sfumature della gamma dei colori con cui è possibile esprimere il concetto di dolcezza.






Le altre lezioni:
01/11/2017

Reggio Emilia Jazz 1925-1991. dalla provincia al mondo (Giordano Gasparini)- Aldo Gianolio

29/06/2017

Ella Fitzgerald, "Live at Chautauqua, Vol. 2": la dedica della grande artista a Martin Luther King, assassinato solo tre mesi prima del concerto, e la storia della bobina originale

01/02/2015

Volevo essere Bill Evans. Storie di Jazz (Sergio Pasquandrea)- Alceste Ayroldi

08/09/2014

The Acadia Session (Giuppi Paone)- Antonella Chionna

28/12/2013

Evviva l'Italia del Jazz (o Jass che dir si voglia): "Il jazz in televisione e, particolarmente alla RAI, ha subìto una flessione drammatica per anni e anni, sopraffatto da talent e porcherie simili, fino a quando, nel 2011, siamo stati improvvisamente svegliati dal nostro torpore culturale da un barlume..." (Marco Losavio)

13/05/2012

LEZIONI (voce): Come si canta uno Standard: (alcune) istruzioni per l'uso (Ondina Sannino)

18/03/2012

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis #2: analisi del brano "Under the balnket of Blue". (Maria Francesca Piazzolla)

08/12/2011

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis #2: analisi del brano "Don't be that way". (Maria Francesca Piazzolla)

27/11/2011

Il Darwinismo nel Jazz: evoluzione del brano "Some Of These Days". Dal bianco lezioso di Sophie Tucker allo splendido universo sonoro di Ella Fitzgerald (Franz Falanga)

27/11/2011

"Perdido" e "Go Down Moses": un paio di perle del caro Satchmo. (Franz Falanga)

24/10/2011

LEZIONI (Storia): I duetti di Ella & Louis (Maria Francesca Piazzolla)

11/09/2011

Finale della seconda edizione del "Concorso Nazionale Voci e Big Band Jazz 2011", organizzata, realizzata e promossa dalla Felt Music School. Oltre tre mesi di prove e sei serate di eliminatorie, la bellezza di trentacinque nuovi cantanti provenienti da tutta Italia, fino ad arrivare agli undici finalisti.

13/06/2010

Ella Fitzgerald Sings The Cole Porter Song Book (Ella Fitzgerald) - Alceste Ayroldi

20/09/2009

I poeti del vocalese (Giuppi Paone)- Franco Bergoglio

23/11/2008

Il Giganti del Jazz (Studs Terkel)

12/09/2008

Intervista a Minnie Minoprio: "Per me il Jazz è la liberazione di sensazioni e sentimenti personali attraverso la creatività momentanea. Tutto ciò che è pre-ordinato, già scritto, eseguito ad unisono con altri non è jazz. Per questo motivo prediligo e ritengo esaltanti i musicisti tradizionali, che pur senza tecnica sopraffina offrono all'ascolto molto di più delle semplici note, qualcosa di fisico e prezioso, gli altri sono bravi esecutori ma si limitano a distinguersi per una interpretazione più o meno riuscita..." (Alceste Ayroldi)

21/07/2008

28 giugno 1928. Ottanta anni fa. A Chicago Sei musicisti di colore capeggiati da Louis Armstrong incidono la storica "West End Blues". Stefano Zenni ci illustra le peculiarità di quell'esecuzione "...Una nuova concezione dell'assolo, l'idea che tu possa produrre un'idea, un discorso musicale coerente in perfetta solitudine...ha seminato la sintassi del jazz. Semplicemente..." (Marco Buttafuoco)

01/05/2008

Un ricordo di Gene Puerling, uno dei più grandi arrangiatori vcali: "Gene Puerling, leader degli Hi-Lo's e dei Singers Unlimited, grande arrangiatore vocale e innovatore del moderno canto pop e jazz a cappella, è deceduto a 78 anni lo scorso 25 marzo in California. A lui si deve la famosa versione di "A Nightingale Sang In Berkeley Square" incisa dai Manhattan Transfer nell'LP Mecca For Moderns, premiata con il Grammy nel 1982 quale migliore arrangiamento per voci." (Giuppi Paone)

13/04/2008

La Compagnia di canto ed allestimento del New York Harlem Theatre e l'Orchestra del Teatro Regio di Parma insieme mettono in scena Porgy and Bess: "...è innanzitutto un'opera vitale e moderna. L'edizione proposta è quella che Gershwin stabilì come definitiva nel suo testamento, affidando ad una fondazione l'esecuzione esatta della sua volontà. Ed è ancora fresca nella sua ambientazione, il vicolo di un quartiere nero di una città fluviale del Sud degli USA..." (Marco Buttafuoco)

15/03/2008

Presso lo Studio 57 Fine Arts, sulla 57a West a New York, vicinissimo alla Carnegie Hall, agli show di Broadway, al Lincoln Center, vi sono delle uniche e rare litografie di Al Hirschfeld che ritraggono alcuni tra i più rinomati musicisti jazz... (R. Zlokower)

03/02/2008

Cinema italiano (Giuppi Paone - Gianni Di Nucci)

18/10/2006

Jazz e Politica: La buona società. Il jazz e i pregiudizi degli inizi: "I migliori musicisti neri, quelli che non imbastardiscono la loro arte per piacere ad un pubblico più numeroso sono confinati nel ghetto e non hanno le stesse possibilità di avere contratti radiofonici, o effettuare incisioni discografiche, rispetto ai bianchi, e quindi la loro arte non riesce a farsi sentire" (Franco Bergoglio)

31/03/2006

LEZIONI (Storia): Il grande Nat King Cole: l'interpretazione della melodia attraverso l'analisi di tre suoi classici: Smile, Unforgettable e Sweet Lorraine. (Giuppi Paone)

23/05/2005

Unforgettable Ella (Lil Darling Hot Club)

12/02/2005

LEZIONI (voce): Louis Armstrong: la voce nel jazz, il duetto vocale (Giuppi Paone)

14/11/2004

LEZIONI (voce): Avviata una nuova sezione didattica dedicata al canto jazz e tenuta da Giuppi Paone

14/11/2004

LEZIONI (voce): Il primo scat-man della storia: Louis Armstrong in tre articoli: la biografia, lo scat, l'interpretazione (Giuppi Paone)

01/02/2004

LEZIONI (Storia/Voce): Studio dell'esecuzione del brano Moody's Mood come è interpretato da King Pleasure, un "must" per chi si vuole cimentare in questa tecnica. (Giuppi Paone)

23/12/2003

LEZIONI (Storia): Il vocalese di Annie Ross con analisi e trascrizione di Twisted di Wardell Gray. (Giuppi Paone)

02/11/2003

LEZIONI (Storia): Nuova sezione dedicata alla storia del vocalese. L'affascinante scoperta di una tecnica che ha cambiato il modo di cantare il jazz. (Giuppi Paone)

21/10/2003

Flamenco Romano (Giuppi Paone)





Video:
Ella Fitzgerald Live Jazz festival in Cannes 1958 part II
Fore the Others Parts contact me...
inserito il 15/07/2011  da lounisproduction - visualizzazioni: 2804
When The Saints Go Marching In - Lino Patruno Jazz Show
...
inserito il 01/02/2010  da LinoOlimpico1 - visualizzazioni: 3267
Bing Crosby & Ella Fitzgerald - Children songs
Jazz•Street / Bing Crosby & Ella Fitzgerald - Children songs...
inserito il 10/06/2009  da TheJazzStreet - visualizzazioni: 2678
Bing Crosby & Ella Fitzgerald - Children songs
Jazz•Street / Bing Crosby & Ella Fitzgerald - Children songs...
inserito il 10/06/2009  da TheJazzStreet - visualizzazioni: 2418
Louis Armstrong St Louis Blues
Live In Belgium 1959Louis Armstrong trumpet, vocal - Peanuts Hucko clarinet - Trummy Young trombone - Billy Kyle piano - Mort Herbert bass - Danny Bar...
inserito il 26/04/2009  da JATLOZ - visualizzazioni: 2399
Louis Armstrong St Louis Blues
Live In Belgium 1959Louis Armstrong trumpet, vocal - Peanuts Hucko clarinet - Trummy Young trombone - Billy Kyle piano - Mort Herbert bass - Danny Bar...
inserito il 26/04/2009  da JATLOZ - visualizzazioni: 2809
Ella Fitzgerald - "Summertime" (TV Special 1968)
Ella Fitzgerald sings "Summertime" (from "Porgy and Bess" - George and Ira Gershwin) in a TV Special from 1968., (From Globo TV, B...
inserito il 16/03/2009  da Gringoverdeamarelo - visualizzazioni: 3039
Ella Fitzgerald, Nancy Wilson, & Al Jarreau Performs
20th NAACP Image Award-1988 Amazing performance from Nancy Wilson and Al Jarreau. Also Ella Received the President's Award and gave an outstanding per...
inserito il 03/01/2009  da Rmasai - visualizzazioni: 2381
Ella Fitzgerald, Nancy Wilson, & Al Jarreau Performs
20th NAACP Image Award-1988 Amazing performance from Nancy Wilson and Al Jarreau. Also Ella Received the President's Award and gave an outstanding per...
inserito il 03/01/2009  da Rmasai - visualizzazioni: 2504
BABY,IT'S COLD OUTSIDE / LOUISE JORDAN & ELLA FITZGERALD
????????????...
inserito il 28/12/2008  da knuckletc - visualizzazioni: 1869
Ella Fitzgerald and Joe Pass - Cry me a river (1975)
Ella Fitzgerald and Joe Pass together in this magnificent performance of "Cry me a river"....
inserito il 19/10/2008  da bretodeau - visualizzazioni: 2990
Dan Block / Ehud Asherie at Smalls Jazz Club Oct. 16, 2008
Reedman Dan Block and swing pianist Ehud Asherie stroll through "Thanks A Million," a pretty 1935 tune popularized by Louis Armstrong and cu...
inserito il 19/10/2008  da swingyoucats - visualizzazioni: 2637
Ella Fitzgerald, Caterina Valente, Perry Como
Ella Fitzgerald and Caterina Valente are joined by Perry Como...
inserito il 15/04/2008  da 12031947 - visualizzazioni: 2655
Caterina Valente
Caterina Valente on the Perry Como show...
inserito il 15/04/2008  da 12031947 - visualizzazioni: 2921
Ella Fitzgerald sings Body and Soul
Ella stars as guest in Frank Sinatra's TV program "A Man and his Music" in the 70's....
inserito il 16/02/2008  da cssison - visualizzazioni: 2742
Ella Fitzgerald - Round Midnight
Ella Fitzgerald sings "Round Midnight"., , Piano: Oscar Peterson, Bass: Ray Brown, Drums: Ed Thigpen , Composer: Thelonious Monk, (UK, 1961)...
inserito il 16/12/2007  da guachifluchi - visualizzazioni: 3022
Charlie Parker - Summertime (Jazz Instrumental)
Muy buena pieza...Summertime y el gran maestro Charlie Parker...que la disfruten...
inserito il 27/10/2007  da seann588 - visualizzazioni: 3436
Ella Fitzgerald - A-Tisket, A-Tasket
Ella Fitzgerald - A-Tisket, A-Tasket http://www.imdb.com/title/t......
inserito il 20/06/2007  da ninenine - visualizzazioni: 2653
WOODY SHAW: "To Kill A Brick" - Monterey Jazz Fest. (1979)
http://www.WoodyShaw.com...
inserito il 25/03/2007  da WoodyShawdotcom - visualizzazioni: 3235
Ella sings "Stormy Weather" with Joe Pass, Hannover 1975
Ella sings "Stormy Weather" with Joe Pass, Hannover 1975...
inserito il 13/02/2007  da diegodobini2 - visualizzazioni: 2313
Ella Fitzgerald : One note Samba (scat singing) 1969
June 22, 1969 jazz vocalist Ella Fitzgerald with accompaniment by Ed Thigpen on drums, Frank de la Rosa on bass, and Tommy Flanagan on piano....
inserito il 26/01/2007  da diegodobini2 - visualizzazioni: 2823
Dizzy Gillespie & Louis Armstrong - Umbrella Man
Jazz trumpet greats Louis Armstrong and Dizzy Gillespie performing Umbrella Man....
inserito il 10/10/2006  da mytoxx - visualizzazioni: 3876



Inserisci un commento

© 2012 - 2017 Jazzitalia.net - Maria Francesca Piazzolla - Tutti i diritti riservati

© 2000 - 2018 Tutto il materiale pubblicato su Jazzitalia è di esclusiva proprietà dell'autore ed è coperto da Copyright internazionale, pertanto non è consentito alcun utilizzo che non sia preventivamente concordato con chi ne detiene i diritti.

Questa pagina è stata visitata 432 volte
Data pubblicazione: 23/12/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti