Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Macren MCR-CD 2003

Pierluigi Vicini
Duet by...


1. Alak niranjan (5:15) Tradizionale
2. Summertime (4:17) Gershwin
3. Sampa (4:19) Caetano Veloso

4. Scarborough fair (7:27) Simon & Garfunkel

5. La playa (7:28)Van Wetter
6. Aspettando l'onda (2:20) Colombo/Vicini

7. A paz (3:26) Gilberto Gil/Joao Donato
8. Garota de Ipanema (2:54)Tom Jobim/Vinicius de Moraes

9. Besame mucho (4:11) Consuelo Velasquez
10. Margherita (3:15) Enzo Antinori
11. As I roved out (4:34) Tradizionale
12. Black bird (3:27) Stefano Paolini


Pierluigi Vicini sassofoni, cori, arrangiamenti e percussioni
Upa Hara
voce
, chitarra acustica e flauti
Ilario Cruz de Oliveira
chitarra e voce
Simone Zanchini
fisa
Claudio Colombo
chitarra acustica
(in Margherita)
Enzo Antinori
voce e chitarra folk (in Aspettando l'onda)
Stefano Paolini
batteria e tastiere (in Black bird)
Giuseppe Zanca
basso elettrico (in Black bird)

Esiste musica che si fa anima nel momento in cui viene pensata. Tutto sta nella maniera di respirare; del resto 'anima' significa semplicemente 'respiro'.

Il segreto è saper giocare col tempo; riempirlo di senso.

In questo CD, mi pare che i "due" interpreti sappiano trovare la quadratura del cerchio tra una logica indefettibile e la libertà del gioco.

Quel riempire di senso ogni suggerimento, ogni istintuale deviazione della norma, che rende la musica l'arte dell'inconscio per eccellenza.

Il risultato è tanto più notevole in quanto si applica ad alcune delle forme più popolari – e dunque più 'vuote' – che esistano.

Ma proprio questo interessa ai 'due' interpreti: usare il materiale del quotidiano come strumento per sottrarre gravità alle passioni; sdrammatizzare la musica per farla diventare la maniera per riappropriarci del nostro tempo, e, con esso, la nostra vita.

Dopo avere evocato l'anima, dunque, i due riescono anche a liberarla dalle catene delle passioni, e farla volare per aria come uno di quei palloncini che i bimbi, quando, quando vedono sfuggire in cielo, inseguono con gli occhi; e sono un po' dispiaciuti, ma in fondo sentono che è giusto così.

Allo stesso modo, anche di questa musica, si può dire che è "giusta" per aiutare questo nostro tempo di ansie e frenesia.
Alessandro Zignani

Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 9.777 volte
Data pubblicazione: 22/11/2003





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti