Jazzitalia - Dino Plasmati Open Jazz Quartet: A Day Will Come
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Dino Plasmati Open Jazz Quartet
A Day Will Come



FareLive Records - FL 012 - 2012

1. 59th Street (D. Plasmati)
2. A Speciale Day (D. Plasmati)
3. A Day Will Come (D. Plasmati)
4. Inside (D. Plasmati)
5. Here's That Rainy Day 8 (L. Van Heusen/J. Burke)
6. Borderlines (M. Jacobsen)
7. Sugar's (M. Nisi)
8. Killer Wine (D. Plasmati)
9. The Nearness Of You (H. Carmicael/N. Washington)

Dino Plasmati - chitarra
Martin Jacobsen - sax tenore
Luca Alemanno - contrabbasso
Marcello Nisi - batteria


Un curriculum ragguardevole, decine di dischi incisi, collaborazioni illustri (Steve Grossman, Evan Parker, Randy Brecker e Paolo Fresu tra gli altri), e infine meritatissimi risultati ottenuti sul campo appartengono di diritto al prestigioso carnet costruito negli anni da Dino Plasmati. Mai pago dei propri obbiettivi il quarantenne chitarrista di Matera raggruppa a sé un Open Jazz Quartet decisamente all'altezza della sua già indiscussa visibiltà di performer.



In questo "A Day Will Come" registrato insieme a Martin Jacobsen, validissimo sassofonista franco-danese dalla straordinaria caratura narrativa e ad una ritmica generosissima completata da Luca Alemanno e Marcello Nisi, Plasmati firma la maggior parte del repertorio presente, caratterizzato da un "animo" speziato, intrigante, cospicuo di colorazioni dalla splendente lettura dei contenuti.

Il coinvolgente incedere di "59th Street" dimostra immediata tutta la carica emotiva che esplode nel turnaround ritmico del tema, esposto con rara limpidezza da un partner come Jacobsen che ben conosce "la materia urbana" del comunicare.

Dal piglio latin ma con una carica swing assai istintiva è la successiva "A Special Day" dove Jacobsen emerge in fluidità discorsiva e fraseggio invidiabile. Ma qui lo scettro è in continuo divenire, quasi fosse un passaggio di testimone in una staffetta velocissima tra il sassofonista e gli affascinanti expolit chitarristici di Plasmati.

Occhio poi a "Inside", moderno bop che si svincola in un mood muscolare e imprendibile mentre "Killer Wine", tra divertenti "stop & go" come del resto alcuni momenti che si ravvisano equamente nel disco, richiamano Soul e Rhythm & Blues in maniera del tutto naturale e spontanea dentro una girandola di inarrestabile simbiosi dell'intero collettivo.

Da segnalare infine due deliziose ballad ovvero quella che da il nome al lavoro (delicatissima a firma del leader) e l'altra intitolata "Sugar's" a composta dall'ineccepibile drummer della formazione.

Gli standard "Here's That Rainy Day" e "The Nearness Of You" suggellano infine due episodi tributati alla doverosa tradizione del Real Book - seppur incastonati dentro una lettura forse calligrafica ma sempre impeccabile e mai sopra le righe - per un disco caratterizzato dalla classe diamantina di un chitarrista meritevole, capace ed esperto come Plasmati.

Gianmichele Taormina per Jazzitalia







Articoli correlati:
04/06/2016

Intervista a Fabrizio Savino: "'Gemini' è una sorta di viaggio nella centralità delle emozioni. Viene dopo un mio percorso di maturazione e di ricerca interiore che mi ha portato a confrontarmi con gli opposti in ogni forma." (Nina Molica Franco)

28/12/2014

Fabrizio Bosso Quartet & Paolo Silvestri Ensemble - Swinging Duke: "Se l'obiettivo era mandare in visibilio il pubblico, ecco che la combinazione dei tre elementi ha assolutamente raggiunto il suo scopo." (Nina Molica Franco)

23/02/2013

Aram (Fabrizio Savino)- Alceste Ayroldi

17/10/2010

Pulse (Francesco Pennetta)- Gianni B. Montano

26/07/2009

Interactions (Dino Plasmati Open Trio) - Giuseppe Mavilla

06/06/2009

The Peacocks (Daniela D'Ercole)

12/10/2008

Falando de Jobim (Paola Arnesano )

26/08/2005

Viaggio nelle Terre dei Lucani (Dino Plasmati)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.232 volte
Data pubblicazione: 17/02/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti