Jazzitalia - Cromax: A Life Behind
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Tour americano di Fabrizio Bosso con il suo quartetto, da Chicago a New York, passando per Greensboro e Washington.

Anteprima Beat Onto Jazz Festival 2018: Presentazione del libro "Puglia, le età del jazz" di Ugo Sbisà e tributo a Michel Petrucciani con Nico Marziliano.

Mast Bari organizza un workshop di Legislazione musicale e dello spettacolo con Alceste Ayroldi.

Serata all'insegna del groove per la rassegna Special Guest. Di scena il Soul Train R-Evolution di Michele Papadia con Fabrizio Bosso & Serena Brancale.

Siae & Co.: workshop di Alceste Ayroldi che illustra le leggi fondamentali del settore musicale e dello spettacolo.

Cammariere, Paoli e Rea, Chano Dominguez e il progetto Hudson di Jack Dejohnette &, John Scofield per la 29ma edizione di Notti di Stelle, il festival jazz della Camerata Musicale Barese.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
Cromax
A Life Behind



Usr (2011)

1. A Life Behind
2. Romantic Dèmodè
3. Cromax Suite (Vol. 1)
4. Cromax Suite (Vol. 2)
5. Cromax Suite (Vol. 3)
6. Cromax (Extended Communication)
7. The First Meeting
8. Hitch-Hiking
9. A Winter's Tale
10. A Winter's Tale (Vo. 2)

Marco Pieri - chitarra acustica, overdubbing di chitarra elettrica, slide guitar, arpa celtica e basso elettrico
Max Pieri - batteria, overdubbing di percussioni, acqua, glockenspiel, rumori

Registrato tra il 25 settembre 2009 e il marzo 2010



Via Cascina Sparapina, 2
27011 Belgioioso Pavia

email:
info@ultrasoundrecords.it


I fratelli Pieri ci guardano dal bianco e nero d'annata della copertina, non ancora adolescenti, poi li ritroviamo sul retro intenti a suonare e nell'interno adulti, ma a colori: immagini che hanno il sapore favolistico e stordente di un viaggio nel tempo, che sappiamo reale e non di fantasia.

Marco e Max Pieri incidono qui una libera improvvisazione di chitarra acustica e batteria, successivamente, mediante sovraincisioni, arricchiscono e colmano quella che gli deve essere sembrata una incisione non completa. Frisell e Baron paiono due riferimenti stilistici scoperti e i due fratelli sono musicisti notevoli; i frequenti cambi di ritmo e atmosfere di Romantic Demodè ricordano da vicino la collage music di Zorn e tuttavia senza quella radicalità e senso del rischio. Ci troviamo qui al cospetto, quindi, di due musicisti straordinariamente dotati, di grande raffinatezza e capacità di padroneggiare dinamiche, timbri e atmosfere; quello che ci appare generalmente debole è invece il progetto d'insieme, gli aspetti compositivo-narrativi. Se ci trovassimo di fronte ad un film potremmo dire: ottima la fotografia, bravissimi gli attori, non soddisfacenti completamente la regia e la sceneggiatura.
Se il disco pare nato da una grande voglia di ritrovarsi e suonare insieme, fatichiamo talvolta a cogliere il senso musicale profondo della proposta.
La qualità dell'improvvisazione di base per chitarra acustica e batteria, sulla quale sono stati sovraincisi la chitarra, il basso elettrico, l'arpa celtica, il glockenspiel, percussioni e rumori diversi, ha condizionato, nel bene e nel male, il risultato finale. Tutt'altro che improvvisatori liberi o radicali, i CroMaxc si muovono invece, con grande sicurezza e souplesse, in un ambito compreso tra un rock aggiornato, la film music, influssi folk, echi di musica genericamente antica e un sostrato jazzistico sempre presente.

Non ci conducono forse in mondi inesplorati, non sempre riescono ad emozionarci (ma di quante altre musiche possiamo dirlo), rimaniamo però infine ammirati per l'alta cura artigianale, per il loro integro amore per la musica e per gli strumenti (studio di incisione incluso) che abilmente e disinvoltamente si trovano a manipolare.

Andrea Gaggero per Jazzitalia







Articoli correlati:
07/02/2011

Natura Morta Con Flauto (Beppe Aliprandi Jazz Accademy New 4tet)- Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

23/10/2010

Elè (Fabio Zambelli Trio)- Alessandro Carabelli







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.242 volte
Data pubblicazione: 08/04/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti