Jazzitalia - Recensioni - Filippo Cosentino: Andromeda
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Filippo Cosentino
Andromeda



Nau records (2018)

1. Soul
2. Caught
3. Upsilon Andromedae A
4. Ohi
5. 17-12-2011
6. La mia terra
7. Andromeda e Perseo
8. Upsilon Andromedae B
9. Dancing
10. Missouri

Filippo Cosentino - chitarra acustica, elettrica e chitarra baritona)
Ekkehard Wölk - Pianoforte)
Johannes Fink - contrabbasso)
Andrea Marcelli - Batteria)


Filippo Cosentino è un chitarrista piemontese di origini meridionali, che giunge a pubblicare il sesto album a suo nome con un progetto ambizioso, inciso con partner di rilievo europeo per la prestigiosa Nau records. Il pianista e il bassista sono tedeschi, attivi da anni sulla scena di Berlino, dove hanno suonato con grandi nomi del jazz mondiale. Il batterista è italiano, ma residente dal 2001 in Germania e munito pure lui di un curriculum di tutto rispetto In più i tre musicisti coinvolti da Cosentino nella nuova impresa compongono un trio rodato da precedenti registrazioni. In un certo senso è il chitarrista che si colloca, però da leader, come guest star di lusso in questa formazione. Il quartetto così assemblato ha una dimensione internazionale, lo si avverte immediatamente per la capacità di servire in maniera consona e a largo raggio le idee compositive dello specialista delle sei corde albese.

Il cd prende ispirazione dal mito di Andromeda, condannata per colpa della vanità della madre a morire divorata da un mostro dopo essere stata incatenata ad uno scoglio. Solo l'intervento provvidenziale di Perseo salva la vita della giovane e successivamente la conduce alle nozze con il suo eroe. In astronomia Andromeda è, invece, una galassia. Le stelle e la mitologia, quindi, sono motivi ispiratori della musica di questo disco, che si contraddistingue peraltro per un notevole afflato melodico. I temi scorrono lievi e piani, infatti, esposti dalla chitarra virtuosamente espressiva di Cosentino in dialogo stretto con il pianismo ricco di fragranze e di nuances di Ekkehard Wölk, in un elegante gioco di richiami e di rimandi. Basso e batteria si adeguano al clima terso e rilucente delle varie tracce con un accompagnamento discreto e pulsante, in filigrana. Nelle varie tracce si coglie un'anima mediterranea contaminata da echi blues e fusion, aperture allo swing e, moderatamente, al latin sound.

"Andromeda", in conclusione, è un album di jazz moderno, piacevole all'ascolto, che conferma le qualità di un musicista tecnicamente dotato, in possesso di una solida capacità di scrittura di impatto sicuramente gradevole.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
11/08/2018

Intervista a Filippo Cosentino: "I miei brani sono pensati come una storia, un racconto e sarebbe interessante e ne sarei felice se ci fosse occasione di mettere delle parole sopra la mia musica." (Marco Losavio)

07/01/2017

Tre (Filippo Cosentino)- Alceste Ayroldi

30/01/2016

Intervista a Filippo Cosentino: "...non perseguo il virtuosismo fine a sè stesso, che dal mio punto di vista non gratifica nè il musicista nè chi l'ascolta." (Nina Molica Franco)

02/06/2015

Pop Corn Reflection (Rosario Di Rosa Trio)- Gianmichele Taormina

08/03/2015

Intervista con Rosario Di Rosa: "...consiglio di studiare a fondo la tradizione e il linguaggio di questa musica senza dimenticare mai di lasciare una porta aperta alla creatività e alla curiosità." (Gianmichele Taormina)

18/05/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco: Gianni Barone, NAU Records: "Per noi il jazz è più vivo che mai, il nostro impegno è rivolto a documentare, proporre e valorizzare le nuove generazioni, questa è la mission della Nau Records." (Alceste Ayroldi)

23/02/2014

Electric Posh per Nau in Rome: "...un ossimorico caos ordinato che da due dimensioni, quelle dei singoli musicisti, ne riesce a trovare una terza, comune, dai contorni in chiaro scuro." (Nina Molica Franco)

15/12/2013

Intervista a Luca Perciballi : "...la composizione solletica e soddisfa il lato più razionale ed intellettuale, mentre l'improvvisazione appaga lo strumentista." (Nicola Barin)

13/06/2013

Forward (Gabriele Buonasorte)- Gianmichele Taormina

10/06/2013

Quattro chiacchiere con...Gabriele Buonasorte: "...il jazz oggi è una straordinaria miscellanea di linguaggi differenti da plasmare liberamente attraverso la propria ispirazione del momento." (Alceste Ayroldi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 88 volte
Data pubblicazione: 26/12/2018

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti