Jazzitalia - Biagio Coppa: Antagonisti Androgeni
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Open Day al Saint Louis: Giovedì 15 febbraio, una giornata al Saint Louis per conoscere da vicino la prima e unica Istituzione privata in Italia autorizzata dal Miur a rilasciare titoli academici di I e II livello.

Piacenza Jazz Fest XV Edizione: Più di 50 eventi in 40 giorni. Grande attesa per Toquinho Dave Douglas, Uri Caine, Lee Konitz, Michel Portal, Mauro Ottolini e Vjay Iyer.

Blue Note Off: La musica del Blue Note esce dallo storico locale per andare in location "unconventional", non solo a Milano.

Fred Hersch, Billy Child, John Mclaughlin, Cècile McLorin Salvant, Christian McBride, Miguel Zenón, Pablo Ziegler, sono alcuni dei musicisti che si contenderanno il Grammy Award 2018.

Otto concerti per il ritorno nel Napoli Jazz Winter. Un cartellone di respiro internazionale per la XII edizione della rassegna.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
Biagio Coppa
Antagonisti Androgeni



No Flight Records (2011)

1. Goccia
2. Antagonisti Androgeni 1
3. Antagonisti Androgeni 2
4. First Come, First Served
5. One Size Fits All

Biagio Coppa - sax
Nate Wooley - tromba
Cory Smythe - pianoforte
Trevor Dunn - contrabbasso
Tyshawn Sorey - batteria


Non è facile recensire un disco come questo. È jazz? Musica d'avanguardia? Ambient? È più facile dire cosa NON è, e sicuramente non è un disco comune. Un buon indizio lo danno gli stessi musicisti, nelle note di copertina: "immaginate un ascoltatore collegato ad una serie di macchine, che ne registrano ogni parametro -ritmo cardiaco, sudorazione, movimento delle pupille-. Ne otterrete qualcosa di irregolare, imprevedibile, VIVO.". Lo scopo quindi è riportare in musica l'irregolarità e la ricchezza del corpo umano, per suscitare nell'ascoltatore le stesse identiche sensazioni, quei "segnali di vita" che la monotonia -musicale, lavorativa, relazionale- ha annullato. Capire questo concetto è la base per comprendere poi l'intero album, che altrimenti potrebbe risultare un groviglio di suoni a casaccio, un'abominevole creatura frankensteiniana.

La registrazione è avvenuta al Eastside Sound di New York, anche se il Cloud Gate in copertina farebbe pensare a Chicago. "Il fagiolo", come lo chiamano gli americani, è un'opera completamente in acciaio che riflette (e distorce) la realtà circostante, e questo, in fondo, è uno dei temi dell'album stesso. Al di là dell'aspetto concettuale, il disco è stato curato anche nella forma: ogni brano è composto e maneggiato anche nelle parti improvvisate, quelle più free. Generalmente ad aprire è un'introduzione piuttosto anarchica, ancora logica nonostante il tempo dispari, che poi sfocia in un caos apparente. Prevalgono ambiziosi tempi composti, come il basso in 16/8 di "antagonisti androgeni 1", introdotto però da una battuta in 12/8: sicuramente non facile da decodificare.
Per il resto troviamo un mix tra musica, rumori di oggetti percossi, interventi di sax svitato e urla disumane. Per stomaci forti.

Tra le influenze, non è difficile scorgere la psichedelica fine anni Sessanta in generale, il Miles Davis di "Bitches Brew" ed i Radiohead più futuristici e dispotici (in fondo Coppa ci parla di macchine attaccate al corpo, sulla scia tematica di Ok Computer, e non è escluso che un'ipotetica macchina-uomo non possa essere androgina).

Matteo Mosca per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/08/2015

S-Compagine Musicale Vol. 1 (Biagio Coppa Flight Band)- Niccolò Lucarelli

20/01/2013

Suggestions From Space (Rino Arbore Quartet)- Alceste Ayroldi

30/09/2012

Dna (Fabio Delvò)- Gianni Montano

16/08/2012

The Edge Of Becoming (Trio Cappelletti - Massaria - Maneri)- Gianni Montano

15/07/2012

Odd Original Songs (C.O.D. Trio) - Andrea Gaggero

08/04/2012

Monk's Mind (Biagio Coppa, Gabriele Orsi, Francesco Di Lenge Feat. John Patitucci)- Rossella del Grande

26/02/2012

I Sex Mob in "Plays Ellington, Nino Rota e Bond" e gli Endangered Blood a Venezia per la rassegna Avant/Post: "...tensioni dell'avanguardia e versatilità del post-moderno..." (Giovanni Greto)

11/09/2011

Mingus Reform School (C.O.D. Trio)- Andrea Gaggero

04/09/2010

Broken Arm trio (Erik Friedlander)- Giovanni Greto

08/12/2009

We will rock you, we will jazz you, we will mock you (C.O.D. TRIO) - Cinzia Guidetti

08/11/2009

Effetto Ludico (Alessandro Sacha Caiani) - Alceste Ayroldi







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.584 volte
Data pubblicazione: 18/03/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti