Jazzitalia - Ahmad Jamal: A Quite Time
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dreyfus Jazz 2009
Ahmad Jamal
A Quite Time


1. Paris After Dark
2. The Love is Lost
3. Flight to Russia
4. Poetry
5. Hi Fly
6. My Inspiration
7. After JALC (Jazz at Lincoln Center)
8. A Quiet Time
9. Tranquility
10. The Blooming Flower
11. I Hear a Rhapsody

Ahamad Jamal - pianoforte
James Cammack - contrabbasso
Manolo Badrena - percussioni
Kenny Washington - batteria




Distributed by Egea Distribution




D
ire di Ahamad Jamal è difficile. E' difficile parlarne senza cadere nell'ovvio ed inciampare in cose già dette, trite e ritrite. Di certo non si può tacere, però, che alla soglia delle ottanta primavere, Jamal sia in forma splendida sia per tocco pianistico che per corpus compositivo. Il suo stile acquista sempre maggiore incisività, fino a scavare nell'animo più profondo a sollecitare le suggestioni più recondite.

Era tempo che il pianista di Pittsburgh non registrava fuori dalla Francia. A Quite Time ha trovato vita a Brooklyn, presso lo studio Systems Two Recording, sembra quasi alla ricerca di un suono differente, seppur Jamal mantiene inalterata la struttura della band con gli oramai fidati compagni di viaggio: Manolo Badrena, straordinario musicista dal policromo background che varia dai Weather Report a Bill Evans, passando per Rolling Stones e Talking Heads, James Cammack al contrabbasso ed il batterista Kenny Washington, alla prima esperienza discografica con Jamal, che già da qualche tempo ha sostituito il grande Idris Muhammad nei live set. Un innesto importante nel corpo sonoro del leggendario pianista, "Zenith del piano moderno", come titolano le note di copertina a firma di Eugene Holley Jr. Ed è così, non si può dare torto al critico musicale statunitense.

Jamal mette sul piatto nove composizioni originali più la bella Hi Fly di Randy Weston e la sempiterna I Hear A Rapsody, a firma di Baker/Gasparre/Fragros e registrata nel 1941 da Jimmy Dorsey.
I ritmi esotici accolgono già l'ascolto del brano introduttivo, Paris After Dark, dalla struttura bifronte ed alternata. Jamal sa spiazzare l'ascoltatore, incenerendo le sue aspettative in un fuoco di suoni differenti, di molteplici sfumature cromatiche. The Love Is Lost è una ballad dalla trama armonica ricca. Emerge con prepotenza l'uso del fraseggio tramite accordi e l'utilizzo del registro di mezzo con la sinistra (Poetry). Sorprende e spiazza per le armonizzazioni libere ed i silenzi sospesi, in apparente contrasto con tempo e ritmo (My Inspiration, After JALC). La title track è forse la perfetta sintesi del percorso sonoro di Jamal, un tourbillon di gamme timbriche rilucenti, fatto di una geniale punteggiatura latina, dell'eloquio africano, verace, sentito, con passaggi nel classicismo contemporaneo, sempre all'interno di una cubatura ritmica ben spessa.

Un album che conferma, ove ve ne fosse stato bisogno, la statura da "Gigante che passeggia sulla terra" di Ahamad Jamal.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia








Articoli correlati:
09/10/2011

XXIV Edizione Festival Internazionale Time in Jazz: "Dopo Acqua e Aria, quest'anno è la Terra protagonista, a partire dal senso stretto come terreno su cui si cammina, si vive, si suona fino a giungere al senso lato come pianeta." (Viviana Maxia)

25/09/2011

Roccella Jazz Festival 2011 - "Unitàlia In-Attesa": Come tante altre rassegne, jazzistiche e non, l'edizione 2011 di Rumori Mediterranei, con la direzione artistica di Paolo Damiani, ha reso omaggio ai 150 anni dell'unità d'Italia con alcuni progetti mirati e la consueta kermesse di artisti internazionali di primissimo piano provenienti da culture di ogni dove e capaci di rendere unica anche questa trentunesima edizione che, purtroppo, rischia di sparire. (Vincenzo Fugaldi)

17/07/2011

Rather Odd… (Tony Arco Trio)- Nico Conversano

29/05/2011

Jump! (Pete Levin)- Roberto Biasco

27/08/2010

Lennie's Pennies (Rosario Giuliani)- Franco Bergoglio

28/07/2010

Jamal at the Penthouse (Ahmad Jamal) - Alceste Ayroldi

25/07/2010

A Night in Montecarlo (Marcus Miller)- Roberto Biasco

26/06/2010

Gipsy Trio (Biréli Lagrène)- Giovanni Greto

17/04/2010

Bergamo Jazz 2010: "Tocca sempre a Bergamo il compito di inaugurare la nuova stagione del jazz in Italia, dall'alto di una tradizione di scintillante fattura, impreziosita dalla seconda conduzione artistica di Paolo Fresu, il cui obiettivo quest'anno è stato quello di concentrarsi su alcune delle correnti che attribuiscono al genere nuova linfa." (Vittorio Pio)

14/03/2010

Origine (Aldo Romano) - Alceste Ayroldi

23/01/2010

Standards (Sylvain Luc) - Alceste Ayroldi

20/04/2009

Petrucciani/NHOP (Michel Petrucciani & Niels-Henning Ørsted Pedersen )

22/10/2007

Voodoo (Terez Montcalm)

16/06/2007

Anything Else (Rosario Giuliani Quintet)

01/04/2007

Ahmad Jamal Trio al Blue Note di Milano: "Ahmad Jamal è il leader indiscusso del proprio trio. Il suo stile sa essere nel contempo ricchissimo o minimalista. Ha una padronanza totale dello strumento e si percepisce tanta musica classica nel suo attuale modo di suonare. Ma vi è anche il blues. Un grandissimo contrasto di mondi, di stili, di sonorità ... Ha il carisma del capogruppo. Ha un suo modo di suonare che non assomiglia a nessuno. E' Ahmad Jamal. Con l'unicità dei grandi." (Rossella del Grande)

30/12/2005

Morning, Teatime, Evening, Midnight, Noon (AA.VV.)

22/09/2005

Intervista a Francis Dreyfus, fondatore dell'etichetta discografica Dreyfus Jazz, una di quelle etichette alle quali si presta sempre un'attenzione particolare...(Eva simontacchi)

13/08/2005

Concerts (Michel Portal – Richard Galliano)

26/06/2005

After Fair (Ahmad Jamal)

06/01/2005

Conversation (Michel & Toni Petrucciani)

24/07/2004

Live Jazz a Vienne (Bireli Lagrene)

17/07/2004

Fountain of Youth (Roy Haynes)

06/06/2004

Jazz Reference (AA. VV.)





Video:
Video Blue Moon - Ahmad Jamal
http://itunes.apple.com/fr/album/blue-moon/id496348341Blue Moon is not just Ahmad Jamal's latest album, it's his latest masterpiece, suffused with a f...
inserito il 05/12/2011  da - visualizzazioni: 5707
Ahamad Jamal a Umbria Jazz 09
Teatro Morlacchi - Perugia...
inserito il 18/07/2009  da umbriajazz2009 - visualizzazioni: 2597
Bill Charlap at the Village Vanguard
Bill Charlap with Peter Washington and Kenny Washington at the Vanguard in NYC....
inserito il 24/06/2007  da crazyduckproductions - visualizzazioni: 3116


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.492 volte
Data pubblicazione: 21/02/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti