Jazzitalia - Recensioni - Speak No Evil Trio: A Shorter Moment
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ALESSI Piero (batteria)
            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Speak No Evil Trio
A Shorter Moment



Notami (2014)

1. Speak no Evil (W. Shorter)
2. Fall (W. Shorter)
3. Yes or no (W. Shorter)
4. Mahjong (W. Shorter)
5. Wild Flower (W. Shorter)
6. Footprint (W. Shorter)
7. JuJu (W. Shorter)
8. Wild Flower Interlude (W. Shorter)

Giovanni Baleani - chitarra
Gianludovico Carmenati - basso
Mauro Cimarra - batteria


Accostarsi alla figura monumentale di Wayne Shorter non è avventura di poco conto, e meno ancora lo è concepire un album costituito interamente da sue composizioni. L'omaggio retorico è però accuratamente evitato grazie all'originalità degli arrangiamenti di Cimarra e Baleani, un po' sulla falsariga di quanto il Try Trio ha fatto con Monk: anche in questo caso, il gruppo esclude lo strumento suonato dall'artista di riferimento, e si lascia guidare dalla voglia di esplorare e sperimentare, con inserimenti di loop, ed effetti elettronici, cambi di ritmo, fraseggi aperti e armonie dissonanti.

Una crepuscolare, blueseggiante chitarra acustica apre Speak no Evil, e la sorregge accompagnata da una sommessa batteria che indulge sulle percussioni, e un contrabbasso energico. L'arrangiamento del trio lascia da parte le atmosfere di Broadway della versione originale, quel suo liquido scivolare sull'Hudson, a favore di un jazz più spigoloso e minimalista. L'effetto contrario in Fall, che Shorter concepì per la sola chitarra: una struggente ballata che ricorda il blues di Robert Johnson. Baleani e Carmenati, invece, ne triplicano la durata, e rafforzano l'atmosfera da assolata Louisiana con l'inserimento del contrabbasso e delle percussioni, disegnando un percorso sonoro non facile da seguire, lungo note chitarristiche che cadono come gocce da una cascata.
Lungo le otto tracce dell'album, la chitarra di Baleani interpreta con personalità le architetture del sax di Shorter, una scelta coraggiosa poiché la chitarra jazz è ancora, in buona parte, un territorio da inventare. Baleani ne insegue le possibilità espressive, si cimenta in lunghi a solo, uno su tutti quello in JuJu, dove l'utilizzo del distorsore conferisce notevole profondità sonora, nella prima parte quasi in stile progressive rock, a un brano bilanciato da una batteria in 3/4. Utile anche, la batteria, a sorreggere una parte centrale in stile acid dance.

Un omaggio a Wayne Shorter e al suo periodo elettrico con i Weather Report, ma che al contempo propone anche una nuova visione di brani ormai classici. Un jazz senza timori reverenziali, dove il lirismo nostalgico di Shorter viene meno, sostituito da una non troppo sfumata rabbia urbana, rappresentata da una chitarra persistente, indagatrice, che graffia con garbo. Un album interessante, che richiede un ascolto attento su ogni singola nota, un album che riesce a stupire e incuriosire con i suoi dinamici cambiamenti di ritmo, e che denota la versatilità di Baleani e colleghi.

Niccolò Lucarelli per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/09/2015

Rasoterra (Offlines)- Niccolò Lucarelli

19/10/2014

Do You Agree? (Marco Postacchini Octet feat. Fabrizio Bosso)- Antonella Chionna







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 922 volte
Data pubblicazione: 22/02/2016

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti