Jazzitalia - Nils Petter Molvaer: Baboon Moon
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Nils Petter Molvaer
Baboon Moon



Sony Music (2012)

1. Mercury Heart
2. A Small Realm
3. Recoil
4. Bloodline
5. Sleep With Echoes
6. Blue Fandango
7. Prince Of Calm
8. Coded
9. Baboon Moon

Nils Petter Molvaer - tromba elettrica e acustica, voci, loops, bass synth
Stian Westerhus - chitarra elettrica e acustica, chitarra baritono, synth analogico, percussioni, takezither, harmonium, voce, piano verticale preparato, elettronica)
Erland Dahlen - batteria, log drum, steel drum, percussioni metalliche, sega cantante, harmonium, campane, candybox shaker
Susanne Sundler - voce (9)


Dopo dieci anni si cambia. Non è una regola, però può far bene prendersi una vacanza anche dagli amici o dai compagni di viaggio soliti. Nils Petter Molvaer lo fa e cambia tutto. Lascia a casa Eivind Aarest, con lui da Khmer del 1998, Ecm), Jan Bang (più fresca la sua appartenenza al sodalizio) e l'intero combo dei precedenti lavori, per dare maggiore consistenza al nuovo percorso iniziato con Hamada. Il polistrumentista norvegese si mette al fianco Stian Westerhus, che suona di tutto ed ha un'anima post-rock bell'accentata; Erland Dahlen, batterista e percussionista prismatico e tentacolare e, solo per il tenebroso crescendo dell'eponimo brano, l'eco della cristallina voce in loop di Susanne Sundler.

Molvaer non sta fermo un attimo e batte nuove vie, trasfigurando il jazz in dark, lì dove coesistono linguaggi diversi nel suo soffiato lirico, vibrante e nelle sventagliate ruvide della chitarra di Westerhus ("Mercury Heart"); trova pace nelle misture elettroniche psichedeliche nella sognante "A Small Realm"; stride e s'invola nell'irrequieto nervosismo battente di "Recoil", con Dhalen che getta benzina sul fuoco con un drumming incalzante. Fa sentire la sua voce strumentale più cantabile nelle crepuscolari note "da film" di "Bloodline". Il suo timbro è velato, ovattato, incupito nei toni gravi, incisivo nell'acuto e particolarmente attento alle pause e ai silenzi ("Sleep With Echoes"); profondo, iridescente sovrasta il tappeto sonoro ambient di "Blue Fandango" e "Prince Of Calm" e lascia frusciare l'ottone nella minimalista "Coded".

"Baboon Moon" rispecchia la natura di Molvaer, fatta di ricerca e di percorsi tortuosi ma belli e non può essere inscatolato in un solo genere, men che meno – come accade – in quel calderone del nu-jazz, che nulla ha a che fare con le note pesate e pensate del trombettista e compositore scandinavo.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
27/01/2013

Parma Jazz Frontiere 2012: Intitolata "Non tacciono i canti" la XVII Edizione del festival diretto da Roberto Bonati sui "canti" di Molvaer, Sclavis, Trovesi (Nina Molica Franco)

20/01/2013

Manu Katchè Quartet: "Un tentativo, tutto sommato riuscito, di rinnovare e ampliare la sua proposta jazzistica." (Dario Gentili)

20/08/2010

Quiet Inlet (Food) - Alceste Ayroldi

11/11/2007

Intervista a Nils Petter Molvaer: "Il suono...penso che arrivi...provando a cercare una voce che sento vicina e in questo senso ci sono suoni che veramente mi stimolano, come il suono della voce stessa, naturalmente, ma anche strumenti musicali Nordafricani come il "Ney Flute" o il Duduk Armeno e il Flauto indiano, hanno questa sorta di...non so, ossigeno nel suono, il respiro che ha, a questo mi ispiro." (Luca Vitali)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.618 volte
Data pubblicazione: 17/11/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti