Jazzitalia - Recensioni - Back & Fourth: Oliver Hafke Ahmad
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

E' morto Jimmy Cobb.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Aldo Bassi, trombettista, direttore d'orchestra, insegnante e leader di varie band, è venuto a mancare a Latina..

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Back & Fourth
Oliver Hafke Ahmad



Urban Grooves Berlin Records (LC 33294) (2014)

1. Morning Groove
2. Back & Fourth
3. Dancehall Jazz
4. DFG
5. Flying High on AF447
6. The Guitar Hero
7. Summerjam
8. Space Noises
9. Funk X
10. 35°C
11. Black Faces
12. Tango in Ab Minor

Oliver Hafke Ahmad - Saxophones, Flute, FX
Thibault Falk - Piano, E-Piano, Synthesizer
Shota Higashikawa - 7-String-Bass
Benjamin Strauss - Drums

Guests:
Nikolaus Neuser - Trumpet, Flügelhorn, FX
Sonja Kandels - Vocals, Poetry
Denis Jabusch - Bass
Andreas Weiser - Percussion


Oliver Hafke Ahmad è un sassofonista tedesco di origini arabe al suo debutto discografico con questo "Back and fourth". Al suo fianco si schierano giovani musicisti, come il leader, poco noti dalle nostre parti. Il cd riprende sonorità tipiche della black music, andando a pescare nel soul, nel funk, nel reggae, nella disco music delle origini. Tutto l'album scorre fluido sotto l'impulso di un sax propositivo e trascinante con un timbro volutamente sporco, ma dotato di una sua qual accuratezza. Accanto allo strumento a fiato, Thibault Falk utilizza piano acustico, elettrico e organo hammond che va a miscelare in un impasto di citazioni del sound tipico degli anni ottanta. Ad un certo punto esce fuori anche il suono campionato di una chitarra wah wah, per rimanere una volta di più ancorati a quel periodo.

Shota Higashikawa e Benjamin Strauss, a basso e batteria, assicurano un sostegno pulsante e regolare ai solisti. Hafke Ahmad, inoltre, si serve di alcuni ospiti per costruire riff larghi e insistiti in appoggio al quartetto di base. Fra gli undici titoli, ecumenicamente, compaiono omaggi a Piazzolla e a Pat Metheny, tanto per scomodare qualche illustre punto di riferimento.

Siamo di fronte, a conti fatti, ad un gruppo professionale e competente che dà vita ad una musica digeribile, leggera e disimpegnata. L'ascoltatore non fatica, cioè, a decodificare brani pieni di ritmo, di elettricità, dove il jazz è sicuramente presente, ma in percentuale appena avvertibile, non certo dominante.

Gianni Montano per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 518 volte
Data pubblicazione: 19/09/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti