Jazzitalia - Recensioni - Bija: Bija
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit´┐Ż

Ottava edizione del Torino Jazz Festival, un omaggio al jazz in tutte le sue declinazioni espressive. In cartellone, insieme ai grandi nomi internazionali, artisti di ricerca ed eccellenze del territorio. .

Grace DB lancia "Donna 3.0": Il suo primo album d'esordio parla del ruolo della donna nella società contemporanea, di scelte personali ed equilibri che si trasformano.

New Echoes. Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia (4a edizione) con realtà musicali che si muovono attorno ai linguaggi contemporanei del jazz, della ricerca multidisciplinare, dell'indie-rock e dell'elettronica..

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJ└ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Bija
Bija



Slam (2014)

1. Cipolla
2. AR
3. Ampolla
4. Donna oriente
5. Gonna
6. Calendula
7. Apnea
8. Dubby
9. Inferenze

Bija
Gabriele Di Franco - guitar and loops
Francesco Pellizzari - drums and percussion
Marco Puzzello - trumpet and flugelhorn

Emanuele Coluccia - sax (on Apnea and Gonna)
Stefano Luigi Mangia - voice (on AR)

Arrangements by Bija
Produced by Bija and George Haslam

Design by Federico Fiordigiglio and Gian Marco Vitti


Se tutto inizia con un soffio primordiale opportuno sarebbe, nel caso di questo riuscito esordio discografico, socchiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dal suono propulsivo dei Bija.

Non poteva che dissolversi in una vibrazione il viaggio inaugurale del trio salentino che vede Gabriele Di Franco (guitar and loops), Francesco Pellizzari (drums and percussions) e Marco Puzzello (trumpet and flugelhorn) emergere nel panorama musicale contemporaneo, con un progetto che mette a fuoco tutte le caratteristiche di chi vive per fare musica con una padronanza della materia sonora, allo stesso tempo, estraniante e totalizzante.

Non a caso Bija focalizza l'attenzione dell'ascoltatore su un livello d'ascolto quasi secondario rispetto al canone di ricezione convenzionale: Ŕ musica libera che arriva senza predestinazione, restando fedele alla vita; per questo il messaggio che comporta Ŕ legato a un moto costante, un'oscillazione originaria che tratteggia, in quarantacinque minuti d'ascolto, un ambiente sonoro caratterizzato da un sound atipico, nella concezione tradizionale del trio, e capace di condensare le diverse facce del jazz, della world music e dell'ambient music in un'esperienza del mondo verticale, autentica.

E' con "Cipolla" che il paesaggio sonoro prende forma attraverso una stratificazione emotiva che disegna il ruolo rilevante di Di Franco nel portare avanti la mappa di un percorso musicale dissodato, per scelta, dalle facilitÓ consce legate alla figura dell'accompagnamento musicale in senso "canonico" e che affianca, con classe, il malinconico lirismo di Puzzello alla bellezza di una cantabilitÓ melodica ben pi¨ forte delle calibrate tensioni dinamiche di Pellizzari. Stesso buongusto che rimescola gli equilibri, in corso d'opera, laddove l'intervento mirabile di Mangia nel brano "AR" valorizza la costante co-creazione di chitarra e tromba in un pezzo dal sapore meditativo, estraneo dunque, a livello concettuale, a quella linea generale di emersione netta del sentimento data dalla mancanza, nei restanti brani, della connotazione evocativa propria della "fibra" vocale. Non lasciano indifferente "Gonna", dal carattere intrigante in cui l'intervento, a tratti ghiacciato, del sax di Coluccia crea la risoluzione ideale di una miniatura responsoriale che muore troppo in fretta e "Inferenze" dall'umore circense che chiude il disco portando in superficie la necessaria sfumatura ironica di un progetto ambizioso da ascoltare, toccare, guardare.

Di senso, se ogni cosa inizia con una vibrazione. Con un suono, forse questo sono i Bija.

Antonella Chionna per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/09/2018

Dedalo (Bud Powell Jazz Orchestra)- Alceste Ayroldi

02/05/2010

Painting On Wood (Pittura su Legno) (Stefano Luigi Mangia ľ feat. Gianni Lenoci) - Alceste Ayroldi

23/04/2010

Il Mio Giardino (Toni Melillo)- Rosanna Perrone







Inserisci un commento


Questa pagina Ŕ stata visitata 748 volte
Data pubblicazione: 17/11/2014

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti