Jazzitalia - Massimo De Mattia: Black Novel
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Nuovo appuntamento di Storie di Vinile, interamente dedicato a Ennio Morricone per il suo novantesimo compleanno.

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Antonino (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
Massimo De Mattia
Black Novel



Rudi Records (2012)

1. Hieronimus - 6:47
2. 2, Full Blue - 2:08
3. Black Novel - 8:15
4. Seppuku/Mishima - 8:03
5. War Hole - 5:13
6. Nitesco - 1:47
7. Tortured Flowers - 10:03

Massimo De Mattia - flauti
Luigi Vitale - vibrafono, marimba
Denis Biason - chitarre
Alessandro Turchet - contrabbasso
Bruno Cesselli - pianoforte


Massimo De Mattia è in una fase molto creativa della sua parabola artistica. Dopo "Mikiri+3" del 2011 ecco, pubblicato da pochi mesi, questo altrettanto notevole "Black Novel". Ancora una volta il flautista si circonda di partner ben conosciuti dell'area del nord est, anche se la formazione è diversa rispetto all'ultima incisione. Qui siamo in presenza di un quintetto privo della batteria. Malgrado la rinuncia alle percussioni, la componente ritmica è una delle prevalenti di questa musica che è firmata da tutti poiché si tratta di improvvisazioni collettive. In effetti è difficile ipotizzare quanto si ascolta come frutto di un lavoro non codificato a priori, suonato all'impronta. Esistono, infatti, delle costanti nelle varie tracce che svelano procedimenti su cui i musicisti probabilmente avevano trovato un accordo, magari implicitamente o passaggi rivelatori di intese intuitive derivate dalla consuetudine o dall'empatia fra i vari componenti.

De Mattia è solista principe e con il suo strumento tiene saldamente in pugno il suono complessivo del gruppo. Il suo timbro, gli svolazzi con il flauto ipersoffiato, il fraseggio immacolato o sporco, le miriadi di note in sequenze velocissime o le fermate a fare il punto della situazione con interventi riflessivi e pregnanti determinano la via, la direzione su cui, poi, gli altri devono dar di piglio per fabbricare un "intorno" che regga le idee del progettista. La consegna è svolta con una dedizione particolare da parte di tutti. Fra gli altri si segnala Denis Biason, un vero alter ego di De Mattia. Il chitarrista sottolinea il discorso del leader strapazzando il suo strumento per stare al passo nei momenti più concitati o lo sfiora, lo blandisce negli intermezzi di pace, di relativa tranquillità.

Alessandro Turchet assume, per contro, la funzione di architrave solido, ma elastico con il suo contrabbasso. E' in particolare evidenza in "Black novel" dove conduce letteralmente per mano gli altri dettando i cambi di tempo e di clima, ma c'è pure negli altri segmenti: attento e profondo.

Luigi Vitale è una new entry nel cenacolo del triveneto "off" o "in", come lo si voglia definire, ma ha la faccia tosta giusta e la competenza per inserire il vibrafono o la marimba come ingredienti preziosi e peculiari del sound generale del cd.

Bruno Cesselli abitualmente lavora di fino, accompagnando cantanti come Barbara Errico. In altre compagnie sfodera sovente un pianismo neoromantico, personale ma piuttosto classico nel senso migliore del termine. Qui non si preoccupa di sporcarsi le mani e i piedi (sui pedali del suo strumento) in una musica severa, fremente, palpitante ma lontana da ogni aggancio classicistico. Quando può rifugiarsi in parti più jazzistiche si nota che non fa ricorso a clichè consolidati, ma si allinea all'estetica e ai propositi di De Mattia e soci. E' molto compreso nel suo ruolo, cioè. Si adegua all'atmosfera generata come gruppo, insieme agli altri quattro.

"Black Novel", in sintesi, è costituito da una musica libera, creata sull'istante e si pone come un esempio ragguardevole di jazz avanzato di una determinata area geografica. Non si avvertono, in verità, echi del folklore veneto o friulano.

L'avanguardia americana è globalmente lontana da questo tipo di esperienze, perlomeno rispetto ai nomi di punta della scena odierna. In De Mattia il "free" passa per la mitteleuropa, il progressive rock della metà degli anni settanta e la lezione imprescindibile di Eric Dolphy. Il tutto viene filtrato da una sensibilità contemporanea e con uno sguardo in avanti, indietro e di lato per comporre e improvvisare in maniera sempre consapevole. Nulla è lasciato al caso, insomma, nonostante il modo di operare scelto.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/09/2015

The Surface of an Object (Trio (mit) Marlene)- Gianni Montano

10/08/2015

Navajo Sunrise (Daniel Carter, William Parker, Federico Ughi)- Antonella Chionna

01/03/2015

Hexaphone - The Cosmology of Improvised Music (Katja Cruz feat. Oliver Lake)- Gianni Montano

09/11/2014

Mosaico (Riccardo Chiarion)- Francesco Favano

12/10/2014

(In)Obediens (Fabio Sartori, Marco Colonna, Cristiano Calcagnile)- Nina Molica Franco

28/09/2014

Hypermodern (Massimo De Mattia Quartet)- Gianni Montano

09/08/2014

Jaz7even (Gianluca Chiarini Tetra Quartet)- Gianni Montano

06/07/2014

Trilemma (Massimo De Mattia)- Alessandra Monaco

02/06/2014

Suoni dal carcere (Maria Pia De Vito, Silvia Bolognesi)- Alceste Ayroldi

14/10/2013

Sound Fields For T.s. (Zlatko Kaucic Kombo & Orkester Rara Roza)- Francesco Favano

09/06/2013

Galaxies (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianni Montano

09/06/2013

The Heart Of Universe (Claudio Cojaniz A.P. Trio)- Enzo Fugaldi

31/03/2013

Zarja-tay (Saadet Turkoz - Giovanni Maier - Zlatko Kaucic)- Gianni Montano

20/01/2013

Live In Ventotene (Salis, Schiaffini, Kasirissafar)- Gianni Montano

29/12/2012

I Separatisti Bassi (Mauro Ottolini)- Roberto Biasco

22/12/2012

Black Ol' Blues (Black Hole Quartet) - Francesco Favano

16/08/2012

Hear In Now (Mazz Swift, Tomeka Reid, Silvia Bolognesi)- Gianni Montano

06/11/2011

Desiderata (Quinteto Porteno)- Pietro Scaramuzzo

06/11/2011

Panorami (Lanfranco Malaguti Quartet) - Alceste Ayroldi

23/04/2011

Endrigo in jazz (Barbara Errico)- Gianni B. Montano

24/12/2010

Attodi Dolore/Duel 2 (Massimo De Mattia / Denis Biason)- Franco Bergoglio

07/11/2010

Mare su chiglia (Maurizio Nizzetto) - Cinzia Guidetti

17/10/2010

Echoes (Alessia Obino) - Marco Buttafuoco

31/07/2010

Visionary (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

08/12/2009

4+1 (Federico Missio)- Alessandro Carabelli

31/10/2009

Vol. 1 (Vitale - Magatelli - Windfeld) - Alceste Ayroldi

03/01/2007

Cin-Cue (Luigi Vitale 4et)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.029 volte
Data pubblicazione: 20/01/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti