Jazzitalia - Luca Aquino: Chiaro
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ALESSI Piero (batteria)
            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Luca Aquino
Chiaro



Tuk music (2011)

1. John Bonham Strike (L. Aquino);
2. La scatola nera degli applausi indotti (L. Aquino);
3. Melòdia (L. Aquino);
4. Oslo (A. Di Liberto);
5. La Mer (C. Trenet) – con Lucio Dalla;
6. Sopra le nuvole (L. Aquino, G. Grasso);
7. Medley:
A) Angolo suite cerca disperatamente salotto in legno massello stile barocco, uso camino (L. Aquino);
8. B) La Strada (N. Rota);
9. C) Vinzela quando parli (L. Aquino);
10. Ninna nanna per E.T. (L. Aquino).

Luca Aquino – Oslo Trio:
Luca Aquino - tromba, flicorno, loop station, elettronica dal vivo;
Audn Erlien - basso elettrico, basso preparato, effetti, sintetizzatore Casio;
Wetle Holte - batteria, percussioni, glockspeinel, elettronica dal vivo;

Lucio Dalla - voce e clarinetto #5
Pasquale Pedicini - tastiere #6
Sergio Fanelli, Alba Paraiso, Raffaele Matta - archi #7


Luca Aquino è unanimemente considerato dalla critica specializzata una stella nascente del jazz in Italia. Avvicinatosi alla musica non più giovanissimo (ha iniziato a suonare sul serio intorno ai vent'anni), ha rapidamente recuperato il tempo perduto, arrivando a pubblicare questo suo quinto lavoro da leader, inciso ad Oslo per la nuova etichetta Tuk Music fondata da Paolo Fresu.


La cifra stilistica di Luca Aquino rimanda ad una ricerca focalizzata sulla sonorità ampia e suggestiva della sua tromba e sull'emissione del più morbido flicorno, che a volte riesce ad accarezzare in un lirico soffiato. Una ricerca che sembra muoversi nella stessa direzione della poetica di Markus Stockhausen, altro trombettista profondamente interessato, più che al fraseggio, proprio all'essenza ed alla profondità del suono.

L'album si apre con un singolare omaggio a John Bonham, tutto giocato sui contrasti tra le note lunghe e distese del solista e l'incalzare della sezione ritmica, con la batteria che parte in sordina per terminare in un crescendo che spiazza e travolge l'ascoltatore, risolvendosi in una sorta di "requiem per batterista rock".

L'altro pezzo forte del lavoro è la lunga suite – medley - in tre movimenti, "Angolo suite cerca…" aperto da una bellissima introduzione per trio d'archi, seguito dall'indimenticabile "La Strada" di Nino Rota / Federico Fellini (ascoltate in sottofondo la voce di Arnoldo Foà che doppiava Anthony Quinn) e concluso – sempre in crescendo - da "Vinzela quando parli".
Gli altri brani, in gran parte originali firmati dallo stesso Aquino, sono tutti caratterizzati da un approccio minimalista, con un uso tanto sapiente e quanto parsimonioso dell'elettronica e delle sovraincisioni, e seguono, con poche eccezioni, la falsariga del pezzo di apertura, dando ampio spazio alla lirica sonorità del leader.
Fa eccezione una eccentrica, ma in verità non memorabile, rivisitazione de "La Mer" di Charles Trenet, con - ospite di riguardo - la voce ed il clarinetto di Lucio Dalla.

Il rischio, in un esperimento di questo genere è quello di essere un po' troppo autoreferenziali: l'insistenza su atmosfere rarefatte e talvolta un po' ripetitive fa sì che il progetto complessivo, per quanto suggestivo ed interessante, regga a fatica i cinquantasei minuti dell'intero CD. Una maggiore capacità di sintesi e qualche "sforbiciata" in più avrebbero certamente giovato in termini di compattezza e di unità stilistica.

Roberto Biasco per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/11/2018

Soli in Viaggio (Carmine Ioanna 4tet)- Alceste Ayroldi

05/02/2018

Aqustico vol. 2 (Luca Aquino)- Alceste Ayroldi

14/07/2017

Luca Aquino annulla il suo Jazz Bike Tour: Purtroppo, una paresi facciale costringe il trombettista di Benevento a cancellare il suo 'Jazz Bike Tour' e la promozione del nuovo album 'Aqustico Volume 2'

26/04/2017

Petra (Luca Aquino & Jordanian National Orchestra)- Alceste Ayroldi

18/09/2016

Radio Interference (Forthyto)- Alceste Ayroldi

04/06/2016

Solo (Carmine Ioanna)- Gianni Montano

15/05/2016

Give Me Five By Foot! (Tuk Music Antologico)- Alceste Ayroldi

25/10/2015

It Came to Broadcast the Yucatan (Niccolò Faraci)- Niccolò Lucarelli

23/08/2015

Ellipses (Francesco Ponticelli)- Gianni Montano

26/04/2015

Tricatiempo (Stefano Costanzo)- Gianni Montano

26/01/2015

Aurum (Piero Delle Monache)- Alceste Ayroldi

21/07/2014

Vinodentro (Paolo Fresu)- Alceste Ayroldi

28/10/2013

Perquantoviprego (La Costituente)- Gianni Montano

24/02/2013

Sei domande a: L.Aquino, J.Mazzariello, A.Paternesi, E.Pietropaoli, M.Rabbia, F.Sigurtà, E.Zanisi: "L'insegnamento, gli spazi e i festival, il jazz europeo e americano, i media la discografia..." (Vincenzo Fugaldi)

09/02/2013

Atina Jazz Winter 2013: "...in collaborazione con CamJazz e Jando Music, tre giornate interamente dedicate ad alcune interessanti realtà del jazz italiano." (Vincenzo Fugaldi)

20/01/2013

Manu Katchè Quartet: "Un tentativo, tutto sommato riuscito, di rinnovare e ampliare la sua proposta jazzistica." (Dario Gentili)

30/12/2012

Jazz&Wine of Peace Festival 2012: Ray Anderson-Marty Ehrlich Quartet e Manu Katche': una verve, una grinta, un groove, come ben poche volte capita di assistere per il primo, un repertorio non vario, senza picchi per il secondo. (Giovanni Greto)

30/12/2012

Distante (Jano 4tet) - Alceste Ayroldi

07/10/2012

Genesi (Giovanni Francesca) - Alceste Ayroldi

12/05/2012

"...il parto di una mente raffinata, non succube della sua stessa tecnologia." (Matteo Mosca)

26/02/2012

Sempre per la attenta direzione artistica di Paolo Damiani, il festival ha portato nel profondo sud dell'Italia continentale una nutrita serie di validissimi musicisti. (Vincenzo Fugaldi)

28/07/2011

The Dreamer (Marco Bardoscia) - Alceste Ayroldi

07/02/2011

The Thrust (Little Wonder) - Alceste Ayroldi

22/01/2011

Icaro Solo (Luca Aquino) - Alceste Ayroldi

17/10/2010

Tempus Transit (Pierluigi Villani Group)- Vincenzo Fugaldi

26/09/2010

InventaRio (Ceccarelli, Dadi, Spinetti) - Dario Gentili

20/08/2010

Amam (The Skopje Connection)- Pietro Scaramuzzo

16/08/2010

Igloo (Remo Anzovino)- Antonio Terzo

11/08/2010

Songlines / Night & Blue (Paolo Fresu Quintet) - Alceste Ayroldi

07/08/2010

Dawn (The Plug) - Alceste Ayroldi

04/07/2010

Una Banda Cosi' (Funk Off) - Fabrizio Ciccarelli

12/06/2010

Young Jazz Festival 10 con al direzione artistica di Gianluca Petrella: "La rassegna fulginate si distingue tra le iniziative italiane per il proposito di coinvolgere esperienze artistiche giovani con un'attenzione a proposte poco o per niente inflazionate, ma senza isolarle dall'esperienza dei maestri. Un punto di forza del jazz è la capacità di innovarsi grazie all'affermarsi di nuovi talenti, che nei casi più felici contribuiscono a perpetuarne la tradizione e ne determinano anche l'evoluzione e l'apertura." (Vincenzo Fugaldi)

06/06/2010

Terza edizione del Reggio Calabria Top Jazz Festival: "...il concerto memorabile è stato quello del quartetto "Tinissima", una delle opere più importanti del jazz europeo degli ultimi anni, e nella dimensione live raggiunge una compiutezza che la già notevole registrazione in studio faceva solo intuire. A supporto della musica, una serie di struggenti fotografie di Tina Modotti proiettate a cura di Antonio Vanni." (Vincenzo Fugaldi)

22/03/2010

sings Cole Porter& the beat of yearning desire (Giuseppe Delre) - Cinzia Guidetti

08/11/2009

Metropolitan Prints (Fabrizio Savino Quintet) - Alceste Ayroldi

13/09/2009

Lunaria (Luca Aquino) - Alceste Ayroldi

16/11/2008

Sopra Le Nuvole (Luca Aquino)

05/10/2008

A Sagliano Cavour (LE) il Locomotive jazz festival 2008. In questa terza edizione, sotto la direzione artistica di Raffaele Casarano, Sheila Jordan con Billy Drummond, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi e Alborada quartet; Franco Califano, Cuncordu e Tenore De Orosei, Nguyen Le; e ancora Massimo Manzi, Bebo Ferra, Maria Pia De Vito, hanno incontrato il meglio del jazz pugliese e salentino. (Mariagiovanna Barletta)





Video:
LUCA AQUINO & ROY HARGROVE
From Luca Aquino album: Lunaria - Universal Music 2009, , Luca Aquino - Roy Hargrove - Giovanni Francesca - Marco Bardoscia - Gianluca Brugnano...
inserito il 06/06/2009  da trumpetvanlaar - visualizzazioni: 3669


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.683 volte
Data pubblicazione: 18/08/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti