Jazzitalia - Massimo Barbiero & Giovanni Maier: Code Talkers
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Bari in Jazz: Caetano Veloso, Francesco De Gregori, Paolo Fresu, Andrea Motis, Michel Godard, Redi Hasa, Aziza Brahim, Daniele di Bonaventura, Daniele Sepe, Amaro Freitas, Lucia Carvalho e molti altri per uno degli eventi più attesi dell'estate pugliese .

XVII edizione del Multiculturita Summer Fest: Tre concerti di particolare pregio e spessore all'insegna dell'incontro tra il jazz e le altre musiche con Patrizia Laquidara, Bungaro e Nino Buonocore.

XI edizione del CEMM Summer Camp aperto a tutti i musicisti professionisti e amatori, iscritti a scuole di musica, istituti musicali e Conservatori all'interno delle prestigiose Fattorie di Celli.

Serata finale del Concorso il Jazz ed i Colori della Musica ad Avellino con Paolo Fresu, Ada Montellanico, Franco Caroni, Alceste Ayroldi, Danilo Rea, Maria Pia De Vito, Pietro Condorelli.

Al via la terza edizione del Festival "Gianicolo in Musica 2019", anche quest'anno la collaborazione con il Saint Louis College of Music e direzione artistica affidata a Roberto Gatto.

Saranno gli Yellowjackets, la più longeva e creativa fusion band della storia ad aprire la 1^ Edizione del JAZZ in Masseria Celentano.

Samba De Roda, Corso on Line di batteria ideato da Alessandro D'Aloia, per studenti di livello intermediario - avanzato..

GaiaJazz VII Edizione. Con la direzione artistica di Antonio Farao', 4 appuntamenti di altissimo valore artistico .

BariJazz: il 22 luglio annunciato a Fasano Caetano Veloso, ultima data del tour italiano.

Cinquant'anni di ECM, al Teatro la Fenice un evento speciale con i tre concerti di Anouar Brahem, Egberto Gismonti, Enrico Rava. .

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Marsicovetere Jazz Contest 2019 - ad agosto il contest riservato a giovani musicisti italiani, gruppi e solisti, di età inferiore a 35 anni.

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Massimo Barbiero & Giovanni Maier
Code Talkers



Monk Records (2011)

1. Opening;
2. Veleno;
3. Contrast;
4. Lo stagno;
5. Neve:
6. Blues for Us;
7. Cristiana;
8. Teachers & Students;
9. Denique Caleum;
10. Ending

Massimo Barbiero - batteria e percussioni
Giovanni Maier - violoncello

Monk records 2011


Massimo Barbiero e Giovanni Maier si conoscono bene, incidono, però, per la prima volta in coppia. Entrambe annoverano nel loro curriculum precedenti esperienze in duo. E' recente l'uscita di "Denique caelum" licenziato dal batterista insieme alla cantante Rossella Cangini. Maier, invece, ha registrato una lunga serie di duetti: fra gli altri con Guido Mazzon e Claudio Lodati.
Non si tratta della testimonianza di un'occasione estemporanea, di un incontro fortuito, come accade in altre situazioni. I due hanno, infatti, una lunga consuetudine in "Enten Eller" e aver programmato un disco senza la presenza degli abituali compagni di viaggio è segno della volontà di dare vita ad un qualcosa di significativo oltre l'esperienza del gruppo.
Il Cd è costituito da dieci brani che lasciano fluire la musica in modo naturale e spontaneo. La scelta di fondo è quella della libera improvvisazione, anche se i pezzi vengono a volte attribuiti a uno dei due protagonisti. Per la maggior parte sono firmati, comunque, da ambedue i titolari del progetto.

I ruoli si appalesano dal confronto reciproco. Maier suona il violoncello, a volte privilegiando il pizzicato, in sequenze contrabbassistiche con un fraseggio stretto molto ritmico. Quando usa l'archetto, invece, fa risaltare la cantabilità severa e scarna di un motivo creato in divenire, su cui può elaborare un discorso, muovendo da uno spunto da ampliare e modellare. In alcuni casi il suo strumento può avvicinarsi alla chitarra con strappate adatte a costruire un clima, un ambiente sonoro particolare.

Massimo Barbiero accompagna a modo suo e, di fatto, è più solista del partner. Sceglie di volta in volta le percussioni più consone a seguire le intuizioni del sodale o lo anticipa preparando un'atmosfera, un campo operativo da sondare e da "coltivare". Adopera la batteria per realizzare strutture movimentate su cui, poi, il violoncello interviene per dare forma ad un tema da cui ripartire, di concerto, per sviscerarne le potenzialità in un colloquio aperto all'inserimento di elementi diversi e comporre un disegno bene organizzato, pur se elaborato "all'impronta".
Non si avverte un senso di uniformità ascoltando il disco. Si alternano tracce distinte nel carattere e nello sviluppo, ma pervase dal comune sentire dei due protagonisti.

Meritano attenzione in specie Neve con un inizio segnato da una selva di percussioni e l'incedere del violoncello archettato su un'aria "para-free". Poi si cambia registro, il brano prende ritmo e una batteria coloristica sottolinea il solo ispirato del musicista friulano. Da qui in poi suonano jazz riconoscibile e di qualità. Anche "Blues For Us" si fa apprezzare: i due partono insieme scavando nelle radici di un blues, ognuno per conto suo. Quando si impone il pizzicato il tema diventa più evidente e "domestico". Lo strumento ad arco tratteggia una melodia indubbiamente afroamericana e il sodale viene dietro con cassa, piatti, tamburo e spazzole.


Con questo disco Barbiero e Maier raggiungono almeno due obiettivi: verificano la loro intesa, la loro concezione musicale congruente e dimostrano che si può improvvisare anche con materiali di tipo diverso, di sapore africaneggiante o jazzistico, realizzando suoni affabili, abbordabili pure per un pubblico non introdotto a questo tipo di musica.
"Code Talkers" si lascia decodificare, se solo lo si ascolta senza preconcetti e ci si lascia coinvolgere privi di remore e di sovrastrutture mentali o di genere.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/09/2018

Orchestra Senza Confini (Orkester Brez Meja)- Gianni Montano

07/01/2018

Ancestral Ritual (Odwalla e Baba Sissoko)- Gianni Montano

12/03/2017

Tiresia (Enten Eller)- Gianni Montano

25/10/2015

Forgotten Matches. The Worlds of Steve Lacy (Roberto Ottaviano)- Gianni Montano

19/10/2015

Ai Confini tra Sardegna e Jazz - Conduction: ben tornato Butch: Un'edizione dedicata alla figura di Butch Morris, "Genio, visionario, profeta, musicista che fu di questa terra e che pare non tornerà più..." (Gianmichele Taormina)

28/09/2014

Ankara Live (Odwalla)- Alessandra Monaco

28/09/2014

Hypermodern (Massimo De Mattia Quartet)- Gianni Montano

24/08/2014

Anything your little heart says (Triosonic (Rabbia, Maier, Battaglia))- Alceste Ayroldi

15/04/2014

Two For Joyce (Keith Tippett - Giovanni Maier)- Gianni Montano

23/12/2013

Danza Pagana (Massimo Barbiero - Claudio Cojaniz)- Marco Buttafuoco

15/12/2013

Open World Jazz Festival 2013: "...giunto alla trentaquattresima edizione propone tre serate coerenti con la linea portata avanti dal Music Studio e dal direttore artistico Massimo Barbiero." (Gianni Montano)

28/10/2013

Arcthetics - Soffio Primitivo (Roberto Ottaviano)- Alceste Ayroldi

02/06/2013

Open Jazz Festival d'Ivrea e Canavese 2013 : "...un festival che ha una lunga storia e vuol proseguire e crescere con opzioni ogni volta coraggiose e intriganti." (Gianni Montano)

31/03/2013

Zarja-tay (Saadet Turkoz - Giovanni Maier - Zlatko Kaucic)- Gianni Montano

20/01/2013

Kandinsky (Massimo Barbiero, Marcella Carboni e Maurizio Brunod)- Andrea Gaggero

29/12/2012

I Separatisti Bassi (Mauro Ottolini)- Roberto Biasco

30/11/2012

E(x)stinzione (Enten Eller Orkestra)- Gianni Montano

26/05/2012

IIIa Edizione di "Suoni Ritmi, Parole dal Mondo" e concerto di Riccardo Arrighini con la Filarmonica Sestrese (Gianni Montano e Andrea Gaggero)

13/05/2012

"Massimo Barbiero e soci confermano che le buone idee possono trovare gambe per marciare quando a sostenerle sono la passione e la capacità di organizzare e coordinare i vari eventi, anche in tempi di "vacche magre" come questi." (Gianni Montano)

01/05/2012

Where The West Begins: Voicing Ornette Coleman (Lisa Manosperti)- Gianni Montano

24/12/2011

Isis (Odwalla)- Gianni Montano

06/02/2011

La musica e il jazz nella Città dell'Uomo. Come la cultura Olivetti ha saputo alimentare un territorio durante e dopo l'utopia della società di Adriano. Dall'Euro Jazz festival all'Open World Jazz Festival: Un Blues per Olivetti. (Franco Bergoglio)

24/11/2010

30th Anniversary Concerts (Zlatko Kaucic) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

27/08/2010

Marmaduke (Massimo Barbiero - Maurizio Brunod, Alexander Balanescu, Claudio Cojaniz)- Franco Bergoglio

12/06/2010

Denique Caelum (Massimo Barbiero With Rossella Cangini) - Marco Buttafuoco

01/11/2009

The Unknown Rebel Band (Giovanni Guidi) - Vincenzo Fugaldi

24/10/2009

Intervista a Massimo Barbiero: "Oggi sembra sempre più difficile fare qualcosa di nuovo. In qualche maniera la coperta sembra sempre troppo corta...Il mondo della nostra musica sembra rinchiuso in sè stesso, incapace di osare. Stessi nomi nei cartelloni, stesse stanche riproposte. Siamo sempre là. Sembra che il pendolo sia rimasto ad oscillare fra mainstream e free jazz, come se nuove strade fossero impraticabili." (Marco Buttafuoco)

07/04/2009

Orchestra (Bolzano Creative) 2007 (Anthony Braxton + Italian Instabile Orchestra)

15/02/2009

Suite 24 (Giacomo Mongelli)

30/10/2008

Panta Rei (Roberto Spadoni Nine )

19/08/2008

Reggio Top Jazz Festival 2008: "Il sondaggio fra i critici specializzati che il mensile Musica Jazz dedica da ben cinque lustri al meglio del jazz in circolazione, in questo venticinquesimo anno è stato per la prima volta incentrato esclusivamente sul jazz italiano. Da qui la nascita del Reggio Top Jazz Festival, che nella prima edizione ha schierato buona parte dei vincitori del referendum, durante quattro serate primaverili nella città di Reggio Calabria." (E. Fugaldi - G. Taormina)

10/08/2008

Jazz Fuori Tema 5 con la direzione artistica di Alberto Bazzurro: "L'ambizione dell'organizzazione è quella di creare dei progetti originali, degli incontri inediti fra personaggi lontani come ambito o che, per le più svariate ragioni, non hanno trovato l'occasione per collaborare prima di questo appuntamento..." (G.B. Montano)

22/06/2008

Downtown (Roberto Cecchetto)

27/05/2007

Sguardo d'insieme ad alcune produzioni del catalogo di El Gallo Rojo Records

05/02/2007

Terronia (Pino Minafra)

01/06/2006

Panta Rei...ad Alex Rolle (Odwalla)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.481 volte
Data pubblicazione: 27/11/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti