Jazzitalia - Recensioni - Filippo Cosentino: Tre
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Un omaggio all'American Songbook, "Cinema & Jazz" a cura di Alceste Ayroldi, il pianista americano Marc Copland per il Roero Music Fest 2017.

E' il pianoforte il fil rouge che caratterizza la VII edizione di Poliorama che, per questa edizione, si interseca con la kermesse di musica classica "Bianco e Nero".

Todd Barkan, Pat Metheny, Diane Reeves e Joanne Brackeen riceveranno il prestigioso National Endowment For The Arts 2018 Jazz Masters.

Premio Massimo Urbani, il salernitano Federico Milone vince la XXI edizione, un'edizione di "grande tenacia e forza di volontà".

Per il Festival Special Guest al Teatro Eliseo di Roma un raffinato repertorio di standard jazz e brani originali, composti e arrangiati da Vince Mendoza che dirigerà la Saint Louis Big Band.

XIV edizione della rassegna Gezmataz: concerti internazionali, workshop di musica d'insieme e di fotografia di scena si susseguono in quattro giorni dedicati al jazz e alle sue espressioni.

Nasce il Como Lake Jazz Club, volto a promuovere attività culturali ed iniziative nel campo della musica jazz. .

Musicarts Felix. Cinque appuntamenti dove Musica, Cinema, Pittura e Teatro si fondono per creare arte. .

Altro grande lutto nella musica: scompare il contrabbassista Rino Zurzolo.

Sono i Bija i vincitori della VI Edizione del Multiculturita Black Music Contest.

Allan Holdsworth non c'è più! Scompare a 70 anni uno dei più grandi chitarristi di sempre..

Quattro workshop – attività laboratoriali per giovani under 35 nell'ambito de "Il Jazz, il Blues e l'altro" ammesso al finanziamento per il bando Siae "Sillumina" .

Summer Camp 2017 di musica pop, rock e jazz organizzato dalla scuola di musica CEMM dal 4 al 9 luglio. Il programma di Basso a cura di Michelangelo Flammia.

E' venuto a mancare improvvisamente, la notte del 4 aprile 2017, il bassista e contrabbassista romano Pino Sallusti.

Unica data pugliese per la polistrumentista e compositrice brasiliana Christianne Neves di scena presso il The Empty Space di Molfetta

Approvato nel quadro del programma formativo Erasmus Plus il progetto "Using ICT in Music Education" al fine per sprigionare le potenzialità musicali della nuova generazione europea.

I SAT&B, storico ensemble vocale diretto da Maria Grazia Fontana, insieme al Coro CantAutore per la rassegna Special Guest al Teatro Eliseo di Roma

Aperte le iscrizioni per la IIa edizione del Premio Lelio Luttazzi, rivolto ai Giovani Pianisti Jazz e Cantautori di età compresa tra i 18 e i 30 anni, .

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            BOTTALICO Roberto (sax)
            CHIOZZI Alberto (batteria)
            DELTA TRIO (gruppo)
            DESIDERI Fabrizio (sax e clarinetto)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MATTIONI Luca (percussioni)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PAVIGNANO Daniele (batteria e percussioni)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            SALVADORI Mattia (tromba)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            ZORZI Riccardo (batteria)
Filippo Cosentino
Tre



milk Records (2016)

1. Erythros
2. Quiet Song
3. Family
4. Migranti
5. The Path
6. East Of The Stars
7. Blues For P
8. Impro#1

Filippo Cosentino - chitarra baritona


E' vero, ci vuole coraggio nel confrontarsi in solitudine con uno strumento, seppur lo si possa padroneggiare con sicurezza. Ma, oltre a una buona dose di coraggio, ci vuole una perfetta padronanza sia del medium che della musica; ed è necessario anche un altro ingrediente: l'amore per entrambi, strumento e note, perché altrimenti diventa solo e unicamente un esercizio di stile.

Filippo Cosentino è riuscito a gettare nell'angolo quest'ultima evenienza, sarà anche per il fatto che tutti i brani in scaletta sono da lui firmati. Ed è riuscito a conferire un suono caldo, adamantino, umano alle corde pennellate con tatto e maestria, decorando le composizioni con cadenze argentee. Il paesaggio sonoro compositivo del musicista albese è frutto del suo vissuto artistico: l'italica melodia si affaccia con prepotente frequenza, così come la metrica mitteleuropea tra pause, silenzi e stimolanti ripartenze ("Erythros", "Quite Song", "East Of The Stars"). Declina il vocabolario del melting pot tra le tracce di storia del songwriting e le romanze della fusion, con nuances di classicismo barocco: così in "Family"; e anche intinti nei caldi suoni mediterranei ("Migranti"). Cosentino ha una indubbia capacità narrativa, e la sua chitarra riesce a declamare a voce alta poemi d'altri tempi, storie senza tempo ("The Path"). E anche il blues trova nuove sorgenti, tra arpeggi spezzati, un ritmo sempre presente mai pressante ("Blues For P").

Alceste Ayroldi per Jazzitalia






Articoli correlati:
30/01/2016

Intervista a Filippo Cosentino: "...non perseguo il virtuosismo fine a sè stesso, che dal mio punto di vista non gratifica nè il musicista nè chi l'ascolta." (Nina Molica Franco)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 599 volte
Data pubblicazione: 07/01/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti