Jazzitalia - Recensioni - Massimo Barbiero - Claudio Cojaniz: Danza Pagana
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Nuovo appuntamento di Storie di Vinile, interamente dedicato a Ennio Morricone per il suo novantesimo compleanno.

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Antonino (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
Massimo Barbiero - Claudio Cojaniz
Danza Pagana



Splasc(h) (2013)

1. Febe
2. Improvisation 1
3. Improvisation 2
4. Crono
5. Heilig, Heilig, Heilig dalla Deutsche Messe di F. Schubert
6. Oceano
7. Improvisation 3
8. Crepuscule with Nellie
9. Denique Caleum
10. Improvisation for Dance A) specchi B) riflessi C) cristalli

Massimo Barbiero - batteria e percussioni
Claudio Cojaniz - piano
Giulia Ceolin - danza

Recording on marzo 19 live (Teatro Bertagnolio - Chiaverano) al 33° Open Jazz Festival d'Ivrea


Uno dei pregi maggiori di Claudio Cojaniz e Massimo Barbiero è che difficilmente ripropongono formule collaudate. Sono entrambi inesauribili sperimentatori di nuove situazioni. Sono curiosi, aperti, affamati e la loro frastagliata discografia lo testimonia. E' vero, il percussionista di Ivrea lavora da decenni con due gruppi molto caratterizzati come Odwalla ed Enten Eller, ma è anche vero che ogni incisione di questi due ensemble è un capitolo a parte di una storia variegata ed inquieta.

I due si sono rincontrati a marzo in un teatro (la loro ultima esperienza era stata il magnifico Marmaduke, insieme a Maurizio Brunod ed al violinista Alexander Balanescu): il live che ne è scaturito è intriso di memorie, di echi, di sogni, come si addice al carattere e alla sensibilità dei due musicisti. D'altronde, come ha scritto Cojaniz "tutta l'arte è ricordare…è la memoria dell'impossibile, fra un passato ed un futuro fortemente ipotetici."
E' su questo terreno condiviso che si snoda il disco. Il pianista friulano fa echeggiare sia l'Africa di Abdullah Ibrahim ("Improvisation n.1") sia una più personale e sognata ("Improvisation n.3"); canta una mesta melodia sacra di Schubert nella quinta traccia; rende omaggio all'amato Monk nell'ottavo brano, ma lo cita anche altrove (in "Denique Caelum" affiorano elementi melodici di "Ruby My Dear"); evoca un suo oriente moresco (in "Nausicaa"). Massimo Barbiero interagisce con grande discrezione e sensibilità, inseguendo al contempo un suo sogno ritmico e timbrico difficilmente riconducibile a modelli, jazzistici e non, predefiniti. I suoi tamburi, hanno, come al solito, una grande capacità di "narrazione". Il loro canto, nelle sequenze solistiche, soli disegna scenari scuri, caldi, screziati talora dai suoni naufraghi dei gong e delle altre percussioni.

Il disco non permette, ed è un peccato, di cogliere la presenza di un'altra protagonista della serata: la danzatrice Giulia Ceolin. Deve essere stata una presenza importante, dal momento che l'improvvisazione finale, quella dedicata alla danza, è il pezzo più bello e più ricco di una suite, già fino ad allora molto emozionante.

Un bel disco, la cui cifra poetica sembra essere quella di una raffinata malinconia. Keith Jarrett, ha detto una volta che l'arte l' arte sta oggi morendo e la comunicazione dei sentimenti rischia di morire con essa. E' probabile che Massimo Barbiero e Claudio Cojaniz siano sulla stessa lunghezza d'onda del grande pianista americano. Per fortuna, come lui e molti altri, fanno però il possibile per tenere accesa la fiamma.

Marco Buttafuoco per Jazitalia







Articoli correlati:
23/09/2018

Stride - Vol. 3 Live (Claudio Cojaniz)- Enzo Fugaldi

07/01/2018

Ancestral Ritual (Odwalla e Baba Sissoko)- Gianni Montano

21/09/2017

Rumori Mediterranei XXXVII Edizione: "Lo storico festival del meridione italiano è arrivato alla XXXVII edizione, dopo alcuni anni di incertezze e di svolte, inaugurando un nuovo corso organizzativo." (Vincenzo Fugaldi)

12/03/2017

Tiresia (Enten Eller)- Gianni Montano

08/01/2017

Why Not? (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

27/08/2016

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei XXXVI: ""Sisong. Una canzone per Siso" il titolo dell'edizione 2016 dello storico festival calabrese, il primo senza la presenza del senatore Sisinio Zito, fondatore del festival deceduto dopo lunga malattia il 6 luglio scorso." (Vincenzo Fugaldi)

21/02/2016

Roccella Jazz Festival - II Edizione Jazzy Christmas: L'evento più importante del festival calabrese è stato il concerto del trio di Ches Smith con Mat Maneri e Craig Taborn...composizioni di intensa bellezza, complesse e articolate, che nelle mani di questo trio danno risultati eccelsi..." (Vincenzo Fugaldi)

13/07/2015

Stride Vol. 1 (Claudio Cojaniz)- Gianni Montano

11/05/2015

Ore Blu (Francesco Aroni Vigone Trio)- Laura Scoteroni

11/05/2015

Stella By Starlight (The Splay Trio)- Laura Scoteroni

28/09/2014

Ankara Live (Odwalla)- Alessandra Monaco

20/05/2014

Blue Africa (Claudio Cojaniz - Franco Feruglio)- Alceste Ayroldi

15/12/2013

Open World Jazz Festival 2013: "...giunto alla trentaquattresima edizione propone tre serate coerenti con la linea portata avanti dal Music Studio e dal direttore artistico Massimo Barbiero." (Gianni Montano)

09/06/2013

The Heart Of Universe (Claudio Cojaniz A.P. Trio)- Enzo Fugaldi

02/06/2013

Open Jazz Festival d'Ivrea e Canavese 2013 : "...un festival che ha una lunga storia e vuol proseguire e crescere con opzioni ogni volta coraggiose e intriganti." (Gianni Montano)

17/03/2013

Shadows Of Colours (Claudio Cojaniz)- Gianni Montano

20/01/2013

Kandinsky (Massimo Barbiero, Marcella Carboni e Maurizio Brunod)- Andrea Gaggero

30/11/2012

E(x)stinzione (Enten Eller Orkestra)- Gianni Montano

13/05/2012

"Massimo Barbiero e soci confermano che le buone idee possono trovare gambe per marciare quando a sostenerle sono la passione e la capacità di organizzare e coordinare i vari eventi, anche in tempi di "vacche magre" come questi." (Gianni Montano)

24/12/2011

Isis (Odwalla)- Gianni Montano

27/11/2011

Code Talkers (Massimo Barbiero & Giovanni Maier)- Gianni Montano

11/07/2011

Songs (Tiziana Ghiglioni)- Gianni Montano

06/02/2011

La musica e il jazz nella Città dell'Uomo. Come la cultura Olivetti ha saputo alimentare un territorio durante e dopo l'utopia della società di Adriano. Dall'Euro Jazz festival all'Open World Jazz Festival: Un Blues per Olivetti. (Franco Bergoglio)

27/08/2010

Marmaduke (Massimo Barbiero - Maurizio Brunod, Alexander Balanescu, Claudio Cojaniz)- Franco Bergoglio

31/07/2010

Double Face (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

31/07/2010

Visionary (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

25/07/2010

Beat Spirit (Claudio Cojaniz – Francesco Bearzatti)- Vincenzo Fugaldi

12/06/2010

Denique Caelum (Massimo Barbiero With Rossella Cangini) - Marco Buttafuoco

07/03/2010

Tamed (Antonio Flinta Trio & Quartet) - Alceste Ayroldi

24/10/2009

Intervista a Massimo Barbiero: "Oggi sembra sempre più difficile fare qualcosa di nuovo. In qualche maniera la coperta sembra sempre troppo corta...Il mondo della nostra musica sembra rinchiuso in sè stesso, incapace di osare. Stessi nomi nei cartelloni, stesse stanche riproposte. Siamo sempre là. Sembra che il pendolo sia rimasto ad oscillare fra mainstream e free jazz, come se nuove strade fossero impraticabili." (Marco Buttafuoco)

12/10/2009

Non Son Tornati, VIaggio nella grande Guerra (Claudio Cojaniz) - Marco Buttafuoco

08/03/2009

Latitango (Giuliana Soscia & Pino Jodice, Italian Tango Quartet)

02/11/2008

Intermission Riff (Claudio Cojaniz)

10/08/2008

Jazz Fuori Tema 5 con la direzione artistica di Alberto Bazzurro: "L'ambizione dell'organizzazione è quella di creare dei progetti originali, degli incontri inediti fra personaggi lontani come ambito o che, per le più svariate ragioni, non hanno trovato l'occasione per collaborare prima di questo appuntamento..." (G.B. Montano)

21/10/2007

Love for sale (Luca Flores)

23/04/2007

Kind Of Illusion (Luca Cacucciolo)

11/03/2007

I Colori del Mare (Daniela Schächter)

19/12/2006

Ampio Respiro (Daniela Panetta, Sandro Cerino)

01/06/2006

Blue Berceuse (Ico Manno)

01/06/2006

Panta Rei...ad Alex Rolle (Odwalla)

30/05/2006

Adoration (Chat Noir)

07/05/2006

Ostinato (Paolo Di Sabatino Ark Trio)

03/05/2006

Per un istante (Valerio Della Fonte)

02/05/2006

On Tour - Live 2004 (Actis Band)

31/03/2006

Ancora Sogni (Mario Piacentini Trio)

28/01/2006

Left Hand... Right Hand (Sabino Fino)

01/01/2006

Liricordo (Renato Strukelj )

31/10/2003

Chiaroscuro (Pierpaolo Manca - Claudio Kettmeier)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 429 volte
Data pubblicazione: 23/12/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti