Jazzitalia - Recensioni - Alessia Obino Cordas: Deep Changes
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Arriva a Roma dal 4 al 27 marzo "Inspirational Women": 27 artiste per la grande rassegna che unisce musica. Una grande rassegna che mette in scena valori, energie e storie ispiranti.

Ottava edizione del Torino Jazz Festival, un omaggio al jazz in tutte le sue declinazioni espressive. In cartellone, insieme ai grandi nomi internazionali, artisti di ricerca ed eccellenze del territorio. .

Grace DB lancia "Donna 3.0": Il suo primo album d'esordio parla del ruolo della donna nella società contemporanea, di scelte personali ed equilibri che si trasformano.

New Echoes. Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia (4a edizione) con realtà musicali che si muovono attorno ai linguaggi contemporanei del jazz, della ricerca multidisciplinare, dell'indie-rock e dell'elettronica..

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Alessia Obino Cordas
Deep Changes



Caligola (2016)

1. The saga of Jenny
2. Deep Henderson
3. Deep night
4. Sue's Changes
5. Hong Kong blues
6. Lonely House
7. Nightime
8. Hard Times killing blues

 

Alessia Obino - voce
Dimitri Sillato - violino, effetti
Giancarlo Bianchetti - chitarra, effetti
Enrico Terragnoli - banjo, podofono, effetti

ospiti:
Reda Zine - voce, guembrì in 8
Danilo Mineo - percussioni in 8


Alessia Obino pubblica il suo secondo disco, dopo "Echoes" del 2009, in compagnia di un quartetto denominato "Cordas" per il tipo di strumentazione usato. Il repertorio va ad infiltrarsi in autori come Kurt Weil, Hoagy Carmichael, Charlie Mingus, Skip James e altri, riservando un trattamento speciale a questi standard mediante un processo che non intacca la particolare vena retro' dei pezzi scelti, utilizzando, però, suoni e timbri moderni, in un'operazione contemporaneamente di delocalizzazione e di ricollocazione delle stesse composizioni. E' potente il senso del blues che traspare quasi in ogni angolo delle tracce, un blues arcaico, reso spregiudicato dalla chitarra wah wah e da altri effetti elettronici atti a movimentare il quadro generale. In determinate sequenze, inoltre, prende campo il mood del dixieland, accentuato dall'accompagnamento d'epoca del banjo, ma sono tuffi nel passato effettuati per mezzo di un linguaggio legato all'attualità, dove sonorità rock, più o meno accentuate, controbilanciano il carattere vintage del progetto. La cantante veneta, poi, volteggia sui versi delle canzoni, sorniona e insinuante, suggerendo l'intenzione di uno straniamento cauto, non certo di un vero stravolgimento. La Obino sfodera una voce piuttosto uniforme nell'intensità dei toni, raggiunge note molto acute, fin quasi al sibilo, non forza sulle dinamiche, però, non arriva al forte o al fortissimo, restando su un registro costante con contenute oscillazioni. Questo elemento timbrico omogeneo suggerisce l'idea di distacco raffinato, intellettuale dal materiale preso a prestito, oltre al fatto che la voce non si eleva sugli altri strumenti e va a costituire un mélange unico con chitarre e violino.
 
La vocalist ama questi brani, a dirla tutta, li vezzeggia, li rimodella, li tradisce, in un certo senso, per valorizzarli. I partner in questa avventura costruiscono un accompagnamento pieno e cangiante, adusi come sono a mantenere il piede in diverse paia di scarpe, dal jazz all'avanguardia, alla black music. In Hard Times Killing Floor blues compaiono due ospiti, il marocchino Reda Zine al guembri, legato al folklore della sua terra e il percussionista italiano Danilo Mineo. Proprio questo capitolo finale è il più significativo dell'intero disco, perché trasuda di blues rurale, delle origini, eppure fa intravedere paesaggi reali o futuribili.

"Deep Changes", in conclusione, è un cd inconsueto, difficile da incasellare in un genere, realizzato con cultura e passione da una cantante-leader vivace e sofisticata e da musicisti a loro volta duttili e avidi di sempre nuove esperienze.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
09/02/2020

Intervals II (Franco D'Andrea Octet)- Gianni Montano

11/04/2019

Giallooro (Fabrizio Puglisi Guantanamo)- Gianni Montano

15/09/2018

Intervals I (Franco D'Andrea Octet)- Gianni Montano

18/03/2018

Tenco: Come ti vedono gli altri? (Mauro Ottolini)- Gianni Montano

04/06/2016

Plankton (Helga Plankensteiner)- Niccolò Lucarelli

09/08/2014

Jaz7even (Gianluca Chiarini Tetra Quartet)- Gianni Montano

06/07/2014

The Trio (Norbert Dalsass & Chacmools)- Francesco Favano

06/04/2014

Flowers In The Garbage (Francesco Cusa 'Vocal Naked Musicians')- Gianni Montano

25/11/2013

Collettivo Gallo Rojo (Collettivo Gallo Rojo)- Gianni Montano

08/06/2013

Mauro Ottolini Sousaphonix: "Bix Factor": "Mauro Ottolini riesce a coniugare ricerca musicale, impegno artistico e capacità di divertire non solo il pubblico, ma anche e soprattutto sè stesso e la band che lo circonda." (Roberto Biasco)

22/12/2012

The Leaping Fish Trio a Sestri in Jazz: "...un prodotto vivo e attuale perchè ottenuto con una esposizione riassuntiva personale di quanto metabolizzato, digerito in maniera adeguata." (Gianni Montano)

22/12/2012

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet Monk'n' Roll: "Gli interventi al sax di Bearzatti sono intensi, aspri, sinceri e spietati. Ogni suo solo è unico, mai uguale a se stesso..." (Valeria Loprieno)

17/11/2012

Moirè (Flut3ibe)- Enzo Fugaldi

02/11/2012

Sankofa (The Leaping Fish Trio)- Enzo Fugaldi

15/07/2012

It's Nine O'clock (The Humans)- Enzo Fugaldi

24/06/2012

Buona musica e prodotti d'eccellenza del territorio: una formula premiata dall'afflusso del pubblico che ha riempito ogni sera la bella piazza Enriquez. (Vincenzo Fugaldi)

01/05/2012

The Sky Above Braddock (Mauro Ottolini Sousaphonix)- Enzo Fugaldi

08/04/2012

La Fuga Di Majorana (Jacarè) - Andrea Gaggero

22/01/2011

Rossi Intimi Ascolti (Andrea Grossi) - Mario Melillo

17/10/2010

Echoes (Alessia Obino) - Marco Buttafuoco

25/07/2010

God Fried Finger (Blonde Zeros)- Vincenzo Fugaldi

06/03/2010

Pop Gossip (Osmiza) - Luca Labrini

22/11/2009

Tirodarco (Tirodarco)- Enzo Fugaldi







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 325 volte
Data pubblicazione: 15/09/2018

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti