Jazzitalia - Recensioni - Andrea Manzoni: Destination Under Construction
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dolomiti Ski Jazz 2019. 22° Edizione, dal 9 al 17 marzo 2019: concerti su misura per… sciatori. Il Dolomiti Ski Jazz è un incrocio di passioni: quelle per gli sport invernali, per la black music, per la natura alpina.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Un'orchestra per Pino Daniele special guest: Tony Esposito e Tullio De Piscopo a Bari per un concerto dedicato al grande musicista e in favore dell'Alzheimer.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Andrea Manzoni
Destination Under Construction



meatBeat (2014)

1. Always Stay Alive 7:57
2. Destination Under Construction 3:47
3. L.A. Sunset 6:43
4. Word Up 10:48
5. In My Striped Socks' Land 7:29
6. Natural Mutations 5:57
7. Mad World 5:34
8. Schicksal In Arbeit
9. Teil Eins 2:28
10. Teil Zwei 3:34
11. Teil Drei 2:11

Andrea Manzoni - piano
Luca Curcio - double bass
Andrea Beccaro - drums


Andrea Manzoni è un giovane pianista piemontese qui al secondo album da leader, poco noto in patria ma già affermato in Svizzera, impegnato in progetti rilevanti (insegna pianoforte e meccanica fisiologica della tecnica pianistica e si occupa di riabilitazione di pianisti che hanno subito traumi da affaticamento cronico o interventi chirurgici alle mani). In questo cd, coprodotto dalla svizzera Rsi-Rete Due, Manzoni mostra una urgenza espressiva ben incanalata in composizioni valide e di buon impatto. Il suo stile pianistico è limpido e lineare, aperto al nuovo ma senza atteggiamenti eccessivi, e il supporto dei partner, entrambi efficacissimi, contribuisce alla riuscita del cd. Sei composizioni originali e due cover degli anni '80 (Word Up dei Cameo e Mad World dei Tears For Fears) raccontano una storia di impegno e di costruzione della propria dimensione artistica. Tra i brani più riusciti, quello che dà titolo al disco presenta una carica ritmica contagiosa e solare, Word Up nel suo esteso sviluppo reca i segni della formazione del pianista (con echi di Stefano Battaglia), Natural Mutations si dipana con naturalezza su un sostegno ritmico di grande impatto, Mad World fa da supporto a un assolo dal fraseggio rapidissimo.
 
Un musicista a tutto tondo, da seguire nell'evolversi della sua promettente carriera.

Vincenzo Fugaldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
01/11/2016

Accordi Disaccordi (Swing Avenue)- Giusy Casanova

31/08/2013

Quattro chiacchiere con...Andrea Manzoni: "L'essenziale è poter creare, essere in movimento, sperimentare, nella musica come nella vita, nelle relazioni umane." (Alceste Ayroldi)

20/01/2013

Joel Holmes Trio: "un leader che attraverso la musica trasmette la propria indipendenza e libertà spirituale" (Eva Simontacchi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 442 volte
Data pubblicazione: 11/05/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti