Jazzitalia - Domino Trio: Domino's Tales
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dolomiti Ski Jazz 2019. 22° Edizione, dal 9 al 17 marzo 2019: concerti su misura per… sciatori. Il Dolomiti Ski Jazz è un incrocio di passioni: quelle per gli sport invernali, per la black music, per la natura alpina.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Un'orchestra per Pino Daniele special guest: Tony Esposito e Tullio De Piscopo a Bari per un concerto dedicato al grande musicista e in favore dell'Alzheimer.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Domino Trio
Domino's Tales



Slam (2011)

1. Prologue
2. The Tale of Colours
3. The Tale of Shadows
4. The Tale of Souls
5. The Tale of Rituals
6. The Tale of Fairies
7. The Tale of the Small Things
8. The Tale of Christmas
9. The Tale of Dances
10. Ending

Marco Colonna - Bass clarinet, Baritone & Soprano saxes
Francesco Lo Cascio - Vibraphone, Percussion
Lillo Quaratino - Double bass


Come scrive Giancarlo Schiaffini nel suo ultimo libro "Non chiamatelo jazz": "l'improvvisazione non si improvvisa". Non si deve credere, cioè, che sia sufficiente riunire musicisti preparati con conoscenze e storie personali magari particolarmente ricche di esperienze, per ottenere risultati significativi o memorabili.
Occorre qualcosa di più. E' necessario, fondamentalmente, ipotizzare e condividere un percorso comune, impegnandosi attraverso una concentrazione assoluta sia nella produzione che nell'ascolto reciproco. I musicisti del trio Domino riescono nell'impresa, confezionando un disco costruito su dieci tele diverse, così le denominano, in cui mettono in campo tutta la loro cultura, apparentemente dimenticandosene, le loro concezioni artistiche congruenti, per realizzare un affresco collettivo a mosaico formato da colori, aromi e suoni che si intersecano e si incastrano felicemente.



Il cd inizia con un prologo in cui i tre protagonisti si presentano liberamente, svincolati, almeno in prima battuta, da un discorso di gruppo. In "The tale of the colours" prende vita un dialogo a due. Ci sono riff ossessivi enunciati dal clarinetto basso e risposte altrettanto ripetitive da parte del vibrafono. Il basso tace, mentre i due strumenti armonici edificano un motivo semplice, iterativo su cui divagano con uno scambio continuo di ruoli fra chi propone un'idea ritmica o melodica e chi la segue con un pathos che serpeggia prima di uscire fuori alla fine del brano più esplicitamente.

"The tale of shadows" ha un'introduzione in stile "camerismo free", in cui tutti ci mettono del loro. Poi prende l'iniziativa Lo Cascio in "The tale of souls" che disegna un fondale piuttosto frastagliato con un uso insistito di note lunghe ottenute con il pedale e fraseggi stretti incombenti. Quando entra Quaratino si capisce che il brano comincia a decollare. L'accompagnamento insistito del contrabbasso precede l'entrata melodica, proprio così, del sax baritono che canta un tema inventato sul momento, suggestivo e carico di calore. Poi si va a calare come tensione fino a sfociare in "The tale of rituals", rumoristico e primitivo. Riprende vigore il ritmo nel bozzetto di "The tale of fairies" dai sapori etnici. Ancora un incipit informale, involuto nell'intro di "The tale of the small thing". Ad un certo punto Lo Cascio fa convergere il trio verso un free-bop decisamente accelerato e gli altri lo rincorrono per tenere botta, senza farsi sopraffare. Il tutto si chiude in una risata liberatoria. Dal profano si passa al sacro con "The tale of Christmas", un brano decisamente melodico dall'andamento contrappuntistico. Colonna è al sax soprano e, pur in un contesto non distante dalle atmosfere dei dischi ECM, alla larga, riesce a non ricordare troppo il modello di Jan Garbarek.

Dire che "The tale of dances" è il pezzo più "danzante" rischia di essere tautologico. Effettivamente c'è un ritmo ancestrale o contemporaneo che si sviluppa in questa traccia e ne determina il carattere. Da un certo punto in poi si passa ad un lungo finale su coordinate libere in cui ognuno sembra procedere per suo conto non cercando punti di contatto con i compagni di viaggio e, però, la musica non perde quota né fascino. Il finale "Ending" veleggia ancora su climi di impronta cool-free, dove i tre strumenti si sentono ancora una volta complici nel modo di sentire, affini nell'estetica e riescono a comunicare fra di loro pur elaborando frasi apparentemente impossibili da decodificare reciprocamente.

"Domino's Tales" è, a tutti gli effetti, un disco di ricerca. Contiene suoni e modalità vicine all'avanguardia europea jazz e non solo, insieme ad elementi prossimi al patrimonio della musica di paesi lontani di interesse etnologico. E' un cd che ci fa conoscere meglio tre valenti musicisti, ma soprattutto ci fa apprezzare un vero trio di improvvisatori, dove ognuno porta il suo tassello per costruire il "Domino" più completo possibile.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
05/02/2018

Migrantes (Pasquale Innarella Quartet)- Alceste Ayroldi

24/07/2016

L'uomo poco distante (Toni Cattano Ottetto)- Gianni Montano

08/11/2015

Talos Festival 2015: "Il Talos edizione 2015 ha visto dei momenti nei quali l'arte dell'improvvisazione ha raggiunto livelli di creatività ineguagliabile." (Vincenzo Fugaldi)

19/10/2014

Parole Inutili (Lillo Quarantino)- Alessandra Monaco

12/10/2014

(In)Obediens (Fabio Sartori, Marco Colonna, Cristiano Calcagnile)- Nina Molica Franco

19/05/2014

Il Mandorlo (Silvia Bolognesi Almond Tree)- Monica Mazzitelli

04/05/2014

MC3 - Marco Colonna Trio: "Marco Colonna, Fabio Sartori e Stefano Cupellini sanno perfettamente come trascinare il pubblico nel vortice intenso della loro frenesia musicale." (Nina Molica Franco)

14/04/2013

Uomini Di Terra (Pasquale Innarella 4et)- Alceste Ayroldi

23/12/2012

Saragolla (Test Quintet)- Gianni Montano

22/02/2012

Air (Francesco Lo Cascio, Alipio C Neto, Federico Ughi) - Cinzia Guidetti

05/02/2012

Ragh Potato (Heimweh)- Gianni Montano

18/05/2008

L'uomo del 300 Gilera (Pasquale Innarella Jazz Quartet Feat. Beppe Caruso)

04/06/2006

Fado Meridiano (Lillo Quaratino)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 912 volte
Data pubblicazione: 02/09/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti