Jazzitalia - Gary Lucas & Gérald Zbinden: Down The Rabbit Hole
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

www.borderrecords.ch
Gary Lucas & Gérald Zbinden
Down The Rabbit Hole


1. The Game of life
2. Down the rabbit hole
3. Kermesse
4. Room for the one more
5. Time to go
6. The Pulp Beneath the bone
7. It’s a lonely Fight
8. Sea spawn and sea wrack
9. Ineluctable modality
10. Rivets pop

Gary Lucas - electric and acoustic guitar, steel guitar, eletronics
Gérald Zbinden - electric and hollow body guitar, eletronics
Marcel Papaux - drums - on 5, 8 and 9





C
he dire di un cd in buona parte votato ad una sorta di sperimentazione delle possibilità espressive della chitarra elettrica filtrata attraverso una serie di diavolerie elettroniche applicate allo strumento stesso o aggiunte in sede di missaggio e di completamento del lavoro?

Il chitarrista Gary Lucas e Gérald Zbinden si muovono su questo versante con un nuovo lavoro dove in alcuni brani aggiungono le percussioni di Marcel Papaux. Un lavoro che a parte qualche richiamo alla memoria Hendrixiana lascia sostanzialmente indifferenti, insensibili alle note votate sfrenatamente ad una timbrica distorta in continua oscillazione tra musica elettronica e avanguardia, una attività di decostruzione più che di costruzione sonora indirizzata verso una ricerca che trova in perfetta sintonia i due chitarristi.

Non si discutono in questo caso le abilità tecniche e i presupposti artistici che avranno ispirato l'opera ma da ascoltatori abbiamo atteso pazienti e invano che arrivasse un passaggio più umano o comunque capace di sollecitare il nostro interesse all'opera ma è accaduto poche volte in tutte le undici tracce di cui si compone il cd. Non vogliamo per questo sconsigliarvene l'ascolto ma mettervi in guardia o comunque rendervi partecipi di ciò che noi non siamo riusciti a percepire all'ascolto di un'opera un po' troppo plastica, tecnica, un po' troppo oltre il lecito, per soli specifici appassionati o addetti ai lavori. Che non sia stato un incidente di percorso nel vano ed tentativo di stupire con la tecnica dimenticando per strada l'anima?

Da musicisti come Gary Lucas ci si può e ci si deve aspettare di più perché non abbiamo dimenticato i suoi trascorsi accanto a nomi come Captain Beefheart o Leonard Bernstein.

Giuseppe Mavilla per Jazzitalia







Articoli correlati:
20/03/2006

Pork Chop Blue Around The World (Fast'n' Bulbous: The Captain Beefheart)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.384 volte
Data pubblicazione: 28/06/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti