Jazzitalia - Special Jazz Duo: Dream Dancing
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Chiude la XXI Ed del Beat Onto Jazz Festival con un doppio appuntamento di marca pugliese. L'apertura spetta al quartetto guidato da Gianna Montecalvo e da Nico Marziliano. Il secondo set, invece, vedrà in scena uno dei gruppi vocali più apprezzati nel mondo: i Mezzotono.

Mimmo Langella pubblica "EAR TRAINING PER CHITARRA e non solo!", il primo manuale di Ear Training dedicato specificamente ai chitarristi.

Master della durata di 12 mesi in Music Industry Management. Direzione: Alceste Ayroldi. .

Prima edizione del Little Jazz Festival: il nuovo progetto degli studenti dell'indirizzo musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado dell'Istituto Comprensivo di Fiesso Umbertiano..

Annunciati dal 16 al 20 luglio 2022 i prestigiosi Summer Camp del CEMM nella bella location toscana Poggio Cennina Resort con la distinzione tra jazz e pop-rock, entrambi con un team di altissimo profilo.

Alceste Ayroldi presenta al Conservatorio di Napoli il suo libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica.

Pubblicato dalla Sher Music Co. un nuovo volume della collana Jazz Songbook dedicato alla musica di Steve Khan.

Blue Note Records e Universal Music Group Africa annunciano la creazione del nuovo marchio Blue Note Africa con la pubblicazione dell'album di Nduduzo Makhathini, "The Spirit Of NTU".

Grammy Award 2022: premi postumi (Chick Corea e Lyle Mays), la voce di Esperanza Spalding e i tre "nuovi talenti" Ron Carter, Jack DeJohnette, Gonzalo Rubalcaba.

Stage di Chitarra Flamenco di Manuel Montero nell'ambito del festival Arte in Vivo a San Lucido (Cosenza).

Esce anche in e-book il libro di Alceste Ayroldi sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore delle opere musicali.

Monopoli, sabato 12 marzo - Presentazione libro Alceste Ayroldi.

Nasce Pantuk, sinergia tra Pannonica e Tuk Music.

Alceste Ayroldi pubblica un libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica .

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Ultimi aggiunti:

            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAPORALE Giorgio (chitarra)
            CAPPI Andrea (piano, tastiere)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            LEPORE Fabio (voce)
            LUPI Benedetta (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            PELLEGRINO Vincenzo (batteria)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            RUSSO Biagio (piano)
            TATONE Angelo (chitarra)
            THE JAZZ RUSSELL (gruppo)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Special Jazz Duo
Dream Dancing



USR 2010

1. Indian Summer (Dubin/Herbert)
2. Dedica ad Alberto (Luigi Ferrara)
3. Dream Dancing (Cole Porter)
4. Another day (Luigi Ferrara)
5. On a clear day (Lane/Learner)
6. Close enough for love-take 1 (William/Mandel)
7. Sweet Lorraine (Burwell/Parisi)
8. Close enough for love-take 2 (William/Mandel)
9. I could happen to you (Burke/Van Heusen)
10. Sometime ago (Marco Ferrara)
11. Simple life (Marco Ferrara)
12. In love in vain (J.Kern)

Moreno D'onofrio - chitarra
Luigi Ferrara - armonica/piano
Claudio Chiara - sax alto (traccia n°10)



Via Cascina Sparapina, 2
27011 Belgioioso Pavia

email:
info@ultrasoundrecords.it


Dream Dancing riesce a "catturare l'ascoltatore con il canto" di "due persone speciali". Sin dalla prima nota di "Indian Summer" si apprezza l'espressività dell'armonica di Luigi Ferrara. Le sue lunghe note si adagiano sul tappeto armonico realizzato dalla chitarra di Moreno D'Onofrio, poi Ferrara passa al piano e D'Onofrio inizia a cantare insieme alla sua chitarra. Questo saper convivere all'interno dei brani rende il duo speciale, perché permette a entrambi di sostenersi e esprimersi. In "Dedica ad Alberto" si avverte un certo senso di malinconia. Si arriva al brano che da il titolo al cd, "Dream Dancing": molto originale il loro arrangiamento di questo classico. Ancora una volta è D'Onofrio a iniziare, per poi cedere la "parola" a Ferrara che elegantemente ne suona il tema. Immenso il lavoro del chitarrista che dimostra di avere un grande senso ritmico. In "Another day" il piano introduce l'atmosfera da sogno che seguirà e la voce della chitarra riesce a essere seducente attraverso una melodia orecchiabile e originale. La linea tracciata dal piano viene seguita da D'Onofrio che la colora attraverso frasi dal suono bluesy: l'assolo di Ferrara riprende alcuni concetti esposti dalla chitarra e aggiunge interessanti frasi ritmiche. "On a clear day" inizia con un'introduzione di piano che non farebbe mai pensare ad una bossa nova e, ancora una volta, la ritmica della chitarra risulta funzionale al brano. Nella prima parte dell'accompagnamento sembra che D'Onofrio suoni gli accordi non attraverso il plettro, come avviene negli altri brani, ma attraverso una tecnica di finger-percussion. Tecnica che accentua ancora di più il senso ritmico del brano. Probabilmente l'esperienza di D'Onofrio nel suonare in formazioni ridotte lo ha portato a riempire il più possibile gli spazi in modo da non far "rimpiangere" l'assenza di un batterista. In "Close enough for love-take 1" ritorna l'armonica di Ferrara che sospira note profonde e piene di vibrato. "Sweet Lorraine" suona swing e il cantato della chitarra è molto staccato. L'uso sapiente degli accenti da parte di D'Onofrio serve a dare la giusta importanza a ogni nota. La traccia seguente è "Close enough for love-take 2". In questa take i due leaders suonano in un modo completamente diverso dalla precedente e il loro dialogo raggiunge l'apice di tutto il disco. "I could happen to you" vede la prima parte dell'assolo di chitarra suonato senza accompagnamento. L'assenza della ritmica pianistica pone in evidenza quanta attenzione D'Onofrio dedichi alle dinamiche tra accompagnamento e solo. In "Sometime ago" il duo ospita Claudio Chiara. Il suo sax suona molto rotondo e melodico. "Simple life" è una bossa nova in cui Ferrara espone un solo pieno di sfumature che accarezzano piacevolmente l'orecchio. D'Onofrio invece usa gli armonici, non per chiudere in modo morbido il brano come ha fatto in precedenza, ma per far "danzare" le corde a tempo. "In love in vain" è l'ideale per chiudere il cd: permette ai due artisti di ripresentarsi, prima di "andar via", quasi come se fosse la sigla dei titoli di coda.

Pierfrancesco Falbo per Jazzitalia







Articoli correlati:
09/11/2009

Accoppiamenti Giudiziosi (Barbara Raimondi) - Luca Labrini

08/09/2008

Two for the road (Claudio Chiara, Patti Wicks)

18/05/2008

Standards for four (Moreno D'Onofrio)

10/07/2007

Laverne Walk (Moreno D'Onofrio & Ivano Sabatini)

22/06/2006

Love Letters (Moreno D'Onofrio)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.747 volte
Data pubblicazione: 17/10/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti