Jazzitalia - :
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)

Massimo De Mattia Quartet
Atto di Dolore


SM1770

1. P P P 10:43
2. Hot God 10:51
3. Paesaggi Anteriori A Dio 11:12
4. Mater 10:41
5. Atto Di Dolore 10:38

Massimo De Mattia - flauto
Denis Biason - chitarra
Bruno Cesselli - pianoforte
Zlatko Kaucic - percussioni


Massimo De Mattia / Denis Biason
Duel 2


SM1800

1. Duel 17 [Zoglau 3] 5:25
2. Duel 18 [Presto Con Fuoco] 2:13
3. Duel 19 5:56
4. Duel 20 [2 Who] 2:02
5. Duel 21 [Fin] 3:24
6. Duel 22 [Finnic] 3:41
7. Duel 23 [Night And Day] 4:39
8. Duel 24 3:22
9. Duel 25 [Presto Con + Fuoco] 2:08
10. Duel 26 5:03
11. Duel 27 7:03
12. Duel 28 [Terribile-Terrible] 3:35

Massimo De Mattia - flauto traverso
Denis Biason - chitarra acustica

Quale musica può rappresentare il mondo contemporaneo? Bella domanda. Di quelle che aprono scenari imprevedibili. Questo si chiedono, con coraggio da vendere, i musicisti coinvolti nel manifesto programmatico di Setola di Maiale, una etichetta che riassume un notevole discorso cooperativistico tra varie realtà della musica d'avanguardia italiana ed europea.

Dietro il nome curioso si cela una organizzazione (possiamo definirla così?) nata per pubblicare in maniera autonoma lavori di artisti poco commerciali e sicuramente non ortodossi che, per mancanza di opportunità discografiche, difficilmente potrebbero concretizzare su disco le loro esperienze. In questo modo negli anni si è costituito un discreto corpus di registrazioni che documentano una musica creativa contemporanea, vitale, non compromessa. La vendita è diretta, il catalogo variegato. Proseguiamo a leggere dalla loro presentazione: Setola di Maiale - musiche non convenzionali è un network ed etichetta radicale che coinvolge musicisti indipendenti — per la maggior parte improvvisatori — lontani dalle regole del mercato musicale, più o meno ufficiale. Nasce nel gennaio 1993 per esigenza dei musicisti Stefano Giust e Paolo De Piaggi, che abbandonerà qualche anno più tardi. Lo scopo principale è cercare di colmare un'esigenza molto diffusa nella comunità dei musicisti sperimentali, cioè quella di dare corpo e continuità alle musiche creative prodotte eminentemente nel nostro paese, autoproducendo lavori che per mancanza di opportunità discografiche, o per limitate disponibilità economiche degli stessi artisti, andrebbero perduti.

Tra i lavori più recenti ne segnaliamo due, che coinvolgono il flautista friulano De Mattia e il chitarrista Biason. Il primo, Duel è - come da titolo - un incontro tra flauto e chitarra giocato completamente sull'interazione della coppia. Musica improvvisata radicale? Forse. Sicuramente sono comunque presenti frammenti melodici, lontani da un virtuosismo fine a se stesso. Sarà la presenza del flauto, strumento antichissimo, la cui voce evoca un suono primordiale, ma la radicalità e la sperimentalità dei linguaggi sembrano alleggerirsi in una musica senza tempo. Anche quando viene stravolto uno standard come Night And Day di Cole Porter quella che emerge è la cifra stilistica del duo più che l'operazione di rilettura originale di un brano celebre. La temperie espressiva rimane nell'ambito di una avanguardia meditativa anche in Atto di dolore. Qualche eco di Cecil Taylor per il pianoforte e per il resto un approccio alla spiritualità riflessivo, profondo. Qualche volta non facile, ma comunque lontano dalla incomunicabilità di certi esperimenti dell'avanguardia estrema. Due opere che complessivamente meritano un ascolto rilassato ed esclusivo, lontano dai cliché della musica di consumo; atteggiamento che deve valere anche per l'ascoltatore.

Franco Bergoglio per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/09/2018

Orchestra Senza Confini (Orkester Brez Meja)- Gianni Montano

12/08/2018

Without Borders (Barry Guy, Maya Homburger, Zlatko Kaucic)- Gianni Montano

25/05/2015

December Soul (Zlatko Kaucic Trio)- Enzo Fugaldi

28/09/2014

Hypermodern (Massimo De Mattia Quartet)- Gianni Montano

06/07/2014

Trilemma (Massimo De Mattia)- Alessandra Monaco

14/10/2013

Sound Fields For T.s. (Zlatko Kaucic Kombo & Orkester Rara Roza)- Francesco Favano

09/06/2013

Galaxies (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianni Montano

31/03/2013

Zarja-tay (Saadet Turkoz - Giovanni Maier - Zlatko Kaucic)- Gianni Montano

20/01/2013

Black Novel (Massimo De Mattia)- Gianni Montano

29/12/2012

I Separatisti Bassi (Mauro Ottolini)- Roberto Biasco

06/11/2011

Panorami (Lanfranco Malaguti Quartet) - Alceste Ayroldi

23/04/2011

Endrigo in jazz (Barbara Errico)- Gianni B. Montano

24/11/2010

30th Anniversary Concerts (Zlatko Kaucic) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.577 volte
Data pubblicazione: 24/12/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti