Jazzitalia - William Koppen De Oliveira : Duo
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Autoproduzione w.koppen@tin.it
William Koppen De Oliveira
Duo


1. Bendita
2. Caramella
3. Samba choro
4. Waltzer
5. Dream
6. Ser
7. Willy Tema
8. Mora
9. Lua Nova

William Koppen De Oliveira - Chitarra, pianoforte
Carmelo Leotta - contrabbasso





William Koppen de Oliveira è un musicista brasiliano con alle spalle diversi anni di studi di chitarra classica e pianoforte e di lavori come musicista ed arrangiatore con moltissimi artisti del Brasile come Leci Brandao o Wilson Simonal. Da anni trapiantato in Italia svolge un'intensa attività concertistica e didattica. Con questo cd Duo, suonato insieme allo splendido contrabbassista Carmelo Leotta e registrato dal vivo, ma senza pubblico per la maggior parte dei brani, nella sala concerti dell'Antica Birreria Whurer a Brescia, ci propone nove brani tutti composti e arrangiati dallo stesso De Oliveira.

I brani sono intensi, ricchi ritmicamente, dalla struttura armonica complessa e mettono ben in evidenza la dimensione intimistica e lirica dell'artista.

Tutti i brani, esclusi due, suonati alla chitarra, sono eseguiti al pianoforte, strumento che sicuramente De Oliveira predilige. L'assunto di fondo che muove il progetto di De Oliveira è quello di mischiare le sue radici musicali al jazz e all'improvvisazione e l'apporto di Leotta in questa direzione è fondamentale: dà vigore, swing e risolve "l'intenzione jazzistica" con grande gusto e tecnica. In Bendita, Dream ma soprattutto in Mora (dedicata alla cantante jazz Daniela Fantoni scomparsa un paio di anni fa) e Caramela (brano dedicato a Leotta) si può notare come questa fusione abbia avuto un felice esito; mentre Ser che è un samba carioca (di Rio de Janeiro) e Lua Nova brano di grande difficoltà tecnica eseguito alla chitarra ed ispirato dalla musica tradizionale nordestina, riportano De Oliveira alle sue origini.

Gran bell'album che sicuramente meriterebbe un'attenzione adeguata da parte di qualche etichetta per una maggiore diffusione.
Gaspare Bonafede per Jazzitalia







Articoli correlati:
14/08/2012

Isola Jazz, come sempre dedicato a Bobby Durham, oltre i seminari, sfida gli Europei di calcio e offre due belle serate di jazz. (Gianni Montano)

24/10/2010

Il Benny Golson Quartet a Palermo per il Seacily Jazz Festival: La serata organizzata dal Brass Group di Palermo ha visto il grande sassofonista impegnato in due set, il primo con Massimo Farao' e Carmelo Leotta e il secondo con George Cables e John Webber. In entrambi, alla batteria Byron Landham: "C'è ben poco da aggiungere quando si parla di musicisti divenuti leggende del jazz...un quartetto di elevata fattura, che, leader in testa, ha ben meritato l'ovazione finale." (Antonio Terzo)

17/12/2008

Dream (William Koppen De Oliveira)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 3.055 volte
Data pubblicazione: 15/09/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti