Jazzitalia - Recensioni - Federica Colangelo Acquaphonica: Endless Tail
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Pubblicato "The Rising Sun" il nuovo e quarto album del chitarrista modern jazz Fabrizio Savino.

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Federica Colangelo Acquaphonica
Endless Tail



Folderol (2019)

1. Spigoli
2. Frammenti
3. Dancing Figure
4. Spazi pieni e vuoti
5. Studio n.1
6. Scala a chiocciola
7. Aftermath

Federica Colangelo - pianoforte
Michele Tino - sassofoni
Marco Zenini - contrabbasso
Ermanno Baron - batteria

Un'impronta massiccia si legge in questo disco: quello della perfetta fusione tra il verbo della musica classica contemporanea e la dizione jazzistica, quella delle improvvisazioni argute e non muscolari. Federica Colangelo è un'eccellente pianista e una fine compositrice, di quelle che raccontano veramente delle storie. La sua musica fluisce sì, ma lascia il segno. Tra ritmi e tempi mai ovvi (complice anche i suoi studi di musica carnatica). Arbusti ritmici spezzati tra fraseggi ossessivi di Michele Tino, particolarmente bravo nel gestire il legato e lo staccato, una batteria, quella di Baron, lucente nel cadenzare i tempi e il contrabbasso di Zenini che tiene in regola il tutto con timbri scuri e bollenti. Colangelo crea armonie, le blocca, le destruttura e le ricostruisce con inimmaginabile naturalezza ("Spigoli"). Il periodare classico della leader lo si ascolta sempre, a volte sottinteso, altre più sfavillante, come in "Frammenti". Ma, lì dove ti aspetteresti un percorso liscio e carezzevole, arrivano – come granelli – gli accordi più sbilenchi, semplici variazioni dissonanti. "Dancing Figure" si apre con l'eloquio di Zenini, elastico e granuloso, che dà il via a una ballad ricca e fumosa, con il tema esposto da Tino e Colangelo. Tempi medi anche in "Spazi pieni e vuoti". Il pianoforte della leader introietta tradizione, reiterazioni, suscita il ricordo dei grandi compositori del Novecento, con in vista un discorso chiaro ma forbito. I cambi di metronomo sono sempre dietro l'angolo, così da liberare anche un'anima bebop. "Studio n. 1" mette in proscenio Baron e i suoi piatti, soprattutto, che padroneggia con sicurezza esplosiva. Note pesate, frammenti ariosi, registri chiari e Tino a far da contraltare a oniriche visioni. La banalità è fuori dagli schemi della Colangelo e sodali. I movimenti filmici di "Scala a chiocciola" sono racchiusi in una struttura musicale che evoca perfettamente il titolo, anche quando la pianista mette in chiaro il suo vocabolario classico, che sbrindella quasi subito con interruzioni ed eloquenti cambi di direzione. Le scure e tormentate note di "Aftermath", liberano un flusso di coscienza joyciano che impregna tutto il lavoro di Federica Colangelo.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
30/05/2021

Combat Joy (Ayler's Mood (Innarella - Gallo - Baron))- Enzo Fugaldi

08/11/2020

In The Eyes Of The Whale (Michelangelo Scandroglio)- Gianni Montano

23/08/2015

Live In Pisa (The Auanders)- Nicola Barin

28/04/2014

Live In Pisa (The Auanders)- Francesco Favano

17/03/2013

Quattro chiacchiere con...Francesco Diodati: "Ogni giorno scopro qualcosa di nuovo bellissimo e stimolante, e riscopro vecchie conoscenze." (Alceste Ayroldi)

15/10/2012

If Not - Omaggio A Mario Schiano (Angelo Olivieri, Alipio C Neto, Doppio Trio Progetto Guzman)- Gianni Montano

30/09/2012

Silentium (Francesco Negro Trio)- Enzo Fugaldi

06/02/2010

Purple Bra (Francesco Diodati Neko)- Enzo Fugaldi

11/10/2009

Blog (Antonello Sorrentino s.t. Quintet) - Giuseppe Mavilla

23/02/2008

A24 (A24)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 277 volte
Data pubblicazione: 12/04/2020

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti