Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Splasc(h) Records

Aldo Farias
FREE HANDS

1. Rivelazioni
2. Tipuana
3. Pentatarantella
4. Risvolto
5. Valzer New
6. Dialogo
7. Andrea
8. Free Hands
9. L'Albatro
10. Verso il mare

Aldo Farias:
Guitar
Franco De Crescenzo:
Piano
Angelo Farias:
Bass
Roberto Gatto:
Drums

All composition by Aldo Farias
published by Senz'h edizioni musicali-SIAE


Ora briosa e solare, ora intimista; la musica di Aldo Farias recupera attraverso un approccio jazzistico un gusto melodico e una cantabilità propri della nostra tradizione musicale più genuina.
Per registrare il suo ultimo lavoro, intitolato "Free Hands", il bravo chitarrista napoletano ha coinvolto i musicisti del suo collaudato quartetto costituito dal fratello Angelo al basso elettrico, da Franco De Crescenzo al pianoforte e da Roberto Gatto alla batteria. Rispetto al precedente album "Heart Lake" questo nuovo lavoro mostra pur nella continuità stilistica, una maggiore chiarezza progettuale ed una significativa crescita nella definizione di una musica apprezzabile per il sapiente equilibrio tra scrittura ed improvvisazione. 
In questo progetto le influenze mediterranee ed il lirismo partenopeo convivono, infatti, in modo convincente, con uno swing dinamico ed allo stesso tempo rilassato e con l'improvvisazione strumentale. I brani, tutti scritti da Aldo Farias, presentano diversi spunti interessanti. "Pentatarantella" incomincia a ritmo di marcia con una tarantella napoletana e sfocia poi in un articolazione blues. "Risvolto" (che vede in primo piano chitarra acustica e pianoforte) si basa su un elegante tema pop jazz dalla cantabilità e dal gusto melodico Jarrettiani. "Valzer New" e' un brano piacevolmente danzante ed onirico.
Il lato più boppistico del CD è rappresentato invece da "Dialogo", composizione costruita su ingegnosi cambi di tempo e di atmosfera, e da "Free Hands" un blues che presenta intrecci melodici tra chitarra, basso e pianoforte. La dimensione più lirica emerge, infine, nei duetti tra chitarra acustica e pianoforte che danno vita ad "Andrea", un delicato tema interamente scritto, e al malinconico "Verso il Mare"
Va segnalato poi il valido apporto dato dai singoli musicisti: Roberto Gatto suona, come di consueto, con dinamismo, fantasia e swing, Angelo Farias fornisce al basso elettrico un solido sostegno e si distingue per alcuni pregevoli interventi in solo, Franco De Crescenzo evidenzia uno stile pianistico brillante ed estremamente musicale. Dal canto suo il leader che in questa occasione abbandona la guitar synth per concentrarsi sulla più essenziale e jazzistica semiacustica, e sullo strumento acustico dove emerge la sua formazione classica, dimostra di essere maturato sotto il profilo artistico.
Stefano Galvani  - Guitar Club

"Rivelazioni" e' forse il modo più appropriato per i fratelli Farias (Aldo, chitarra acustica ed elettrica e Angelo, basso); Franco De Crescenzo piano e Roberto Gatto, batteria, di dar voce ad un progetto amabile e raffinato come "Free Hands". Aldo, che del disco è il protagonista (non fosse altro che per la voce della sua splendida chitarra, essendo comunque i compagni di viaggio tutti eccellenti virtuosi come lui), insegna chitarra jazz al Dipartimento di Musica Moderna della Domenico Scarlatti di Napoli, ove ha anche collaborato ai seminari di Mike Stern
Durante la sua carriera ha lavorato con artisti come Bob Berg, Maurizio Giammarco, Tullio De Piscopo, Massimo Urbani e ha dato concerti in importanti manifestazioni come Roccella Jonica, Euro Jazz, Positano Jazz, Euritmia, Guitar Networks e molte altre. Free Hands è il quarto album dopo Domestic Standards, Jazz Mediterranèe ed Heart Lake e mostra una maturità espressiva e compositiva di altissimo livello. Già con "Rivelazioni" si avverte una tensione creativa che circola liberamente e si esprime con grande serenità man mano che le note sgorgano veloci o dalla chitarra di Aldo, o dal basso di angelo (molto bello l'assolo ) o dai tasti del piano di De Crescenzo.
Di Gatto pare quasi superfluo celebrare le grandi doti di percussionista in continua evoluzione. "Tipuana" e' fresco e vitale e riporta l'ascoltatore verso certo jazz alla Pat Metheny, esempio ricorrente che rimane difficile non accostare all'esperienza artistica di Aldo Farias. "Pentatarantella" introduce un po' di sano humor e il risultato è quello di una fusione molto delicata. Con "Risvolto"e "Valzer New" appare ormai chiaro che qui conta il recupero di un jazz che non deve necessariamente inerpicarsi sulla sperimentazione ad oltranza, ma che anzi fa grande tesoro del recupero della tradizione. 
Più curioso ed intrigante lo splendido uso della scala esatonale in apertura di "Dialogo". Sognante il duetto piano/chitarra acustica di "Andrea". La litle track incita ad una maggiore libertà, mentre con "L'Albatro" si torna a toni lirici e vicini alla tradizione, discorso che trova pieno compimento nella commovente "Verso il mare" che chiude il cd con grande delicatezza.
Alessandro Staiti - Chitarre

 












Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 7.039 volte
Data ultima modifica: 05/01/2008

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti