Jazzitalia - Govinda + Ananda Gari: Incipit
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto il pianista Cecil Taylor, aveva 89 anni.

"The Early Ragtime". A cento anni dalla scomparsa di Scott Joplin, a San Severo una serata dedicata al ragtime con Marco Fumo ed Alceste Ayroldi.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

A Bari, in esclusiva per il Sud Italia, Free The Opera, il progetto italo-americano, già candidato ai Grammy Award di Fabrizio Mocata, Gianmarco Scaglia e Paul Wertico..

Tra gli appuntamenti della settimana del 31/o Valdarno Jazz anche due guide all'ascolto in compagnia del critico musicale Alceste Ayroldi, venerdì 9 e sabato 10 marzo.

Workshop di Comunicazione Musicale e Music Management con Alceste Ayroldi. .

Master class e concerto finale con Mario Rosini: "Reinterpretazione e rilettura del repertorio del canto jazz e pop".

Piacenza Jazz Fest XV Edizione: Più di 50 eventi in 40 giorni. Grande attesa per Toquinho Dave Douglas, Uri Caine, Lee Konitz, Michel Portal, Mauro Ottolini e Vjay Iyer.

Blue Note Off: La musica del Blue Note esce dallo storico locale per andare in location "unconventional", non solo a Milano.

Fred Hersch, Billy Child, John Mclaughlin, Cècile McLorin Salvant, Christian McBride, Miguel Zenón, Pablo Ziegler, sono alcuni dei musicisti che si contenderanno il Grammy Award 2018.

Otto concerti per il ritorno nel Napoli Jazz Winter. Un cartellone di respiro internazionale per la XII edizione della rassegna.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            FUMO Marco (piano)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
Govinda + Ananda Gari
Incipit



Jazz Engine (2012)
JE8016


1. W 4 ST
2. No Hurry Man
3. Incipit
4. Overflew
5. Song For Mom
6. Next Worlds #1
7. Next Worlds #2
8. Nex Worlds #3
9. Icnot – Passing Away
10. In Loving Memories

Mark Turner - sax tenore
Luca Nostro - chitarra
Govinda Gari - pianoforte, piano elettrico
Gabriele Pesaresi - contrabbasso
Ananda Gari - batteria


Qui ha inizio l'avventura discografica dei fratelli Gari. E inizia veramente bene, anche perché non poteva essere altrimenti, vista la stoffa della quale entrambi sono fatti. I fratelli Gari sono pugliesi, di Cisternino per l'esattezza, in provincia di Brindisi. Govinda ha mosso i suoi primi musicali passi accudito da Gianni Lenoci, docente del Conservatorio di Monopoli, pianista e compositore tra i più fervidi in circolazione. Ananda ha come maestri Tony Russo prima, e Antonio Di Lorenzo poi, oltre a studi accademici tutt'ora in corso.
Ciò che sorprende di questi due giovani è che iniziano senza misurarsi con il passato. E fanno molto bene, perché le idee che frullano in questo bel lavoro discografico sorretto dal vulcanico Marco Valente, sono tutte di sostanza oltre che di bello aspetto. Mark Turner è l'ospite "non ospite" azzeccato, per la sua freschezza nell'esporre i temi e per il suo personalissimo verbo, declinato sempre a meraviglia. Il quintetto è completato da Luca Nostro: il chitarrista romano meriterebbe maggiore attenzione nella scena italiana, perché il suo tocco è garbato ma incisivo, carezzevole e tagliente, senza avere bisogno di rimodellare il pitch, ma con estrema naturalezza. Gabriele Pesaresi, esperto contrabbassista e pregevole didatta, cuce e taglia lì dove è necessario, spinge e incalza i temi con fermezza.

I temi sono tutti originali, perlopiù firmati dal pianista ad eccezione del brano eponimo e di "Overflew" che portano il sigillo di Ananda. E nessuno di questi è mai scontato: martellante e cupo, grazie alle sferzate di Nostro e i duri colpi di velluto di Turner ("W 4 ST"), ma con il tema sempre nel mirino, come anche in "No Hurry Man", dove la chitarra diventa gentile e il sassofono più acuto.
Govinda Gari non invade mai, c'è sempre però a tenere le fila di un quintetto assolutamente democratico, anche nella parentesi fusion di "Incipit" (dove mette le mani al Fender Rhodes) e nel slow-tempo di "Overflew", con Turner che sciorina cellule melodiche calorose.
Il drumming di Ananda è ricco di colori, controlla perfettamente le dinamiche che costruisce al fianco di Pesaresi, aprendo figurazioni ritmico-armoniche in cui Govinda, Turner e Nostro si muovono con elasticità e fantasia, accarezzando la tradizione del migliore modern mainstream ("Song For Mom") o costruendo sonorità rocciose, dalla metrica sobbalzante nella terna "Next Worlds". Bella, giusta e significativa la chiosa di "In Loving Memories" con il dialogo serrato, ma lucido, limpido tra Govinda e Turner.

Un album inaudito, non ascoltato. Vi sono richiami, certamente, per chi è un appassionato dei richiami e delle citazioni, soprattutto se le vuole trovare a tutti i costi. La verità è che questo quintetto conosce la storia, ma l'ha superata. E molto bene.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
05/11/2016

Home Away From Home (Colours Jazz Orchestra plays Music of Any Inserto)- Gianni Montano

03/01/2016

T-Duality (Ananda Gari)- Niccolò Lucarelli

27/12/2015

Mark Turner Quartet: "...un progetto che, pur navigando i mari della più classica tradizione d'oltreoceano, sa lasciarsi contaminare da colori e profumi del tutto anticonvenzionali." (Barbara Bianchi)

26/04/2015

Lathe Of Heaven (Mark Turner Quartet)- Gianni Montano

19/10/2014

Do You Agree? (Marco Postacchini Octet feat. Fabrizio Bosso)- Antonella Chionna

08/09/2014

BAM, Il Jazz oggi a New York City (Nicola Gaeta)- Marco Losavio

18/05/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco: Gianni Barone, NAU Records: "Per noi il jazz è più vivo che mai, il nostro impegno è rivolto a documentare, proporre e valorizzare le nuove generazioni, questa è la mission della Nau Records." (Alceste Ayroldi)

17/11/2012

Musiplano (Massimo Morganti Quartet)- Enzo Fugaldi

01/05/2012

La Bikina (Edward Simon)- Enzo Fugaldi

18/03/2012

Il jazz diventa un pretesto per improvvisare, il criterio per dialogare con gli altri strumenti è "la libertà in funzione della spontaneità". (Viviana Falcioni)

20/03/2011

Lazy Saturday (Marco Postacchini Octet (MP'S Jazzy Brunch)) - Daniele Camerlengo

26/02/2011

The Spinning 5tet featuring Mike Melillo Sale sul palco per inaugurare il programma del 2011 del Fano Jazz Club (Viviana Falcioni)

02/05/2010

Falta De Setembro (Pra Rogerio e Pra Mim) (Roberto Mazzoli) - Fabrizio Ciccarelli

24/04/2010

Isole (Speakin'4)- Alessandro Carabelli

06/03/2010

Pop Gossip (Osmiza) - Luca Labrini

09/01/2010

It's Time To Make A Change (Maurizio Quintavalle) - Luca Labrini

22/11/2009

Tall Stories (Jazzlife Sextet) - Marco Buttafuoco

26/07/2009

Sky & Country (Fly (Turner, Grenadier, Ballard))- Gianmichele Taormina

28/06/2009

Bruto (Roberto Zechini Limanaquequa) - Giuseppe Mavilla

06/06/2009

No leader (Nelide Bandello / Leibniz)

07/04/2009

Jazz Prologo (Giuly Modesti, Alle Montecchi)

14/03/2009

New York Days (Enrico Rava)

12/03/2009

Element (Emilio Merone – Luca Nostro Sys2 Quartet)

12/01/2009

Mulini a vento (Bottos/Goloubev/Colussi)

15/08/2008

Un Lungo Viaggio (Gianluca Caporale)

22/10/2007

Speakin' 4 (Mandolini - De Federicis - Pesaresi - Desiderio)

22/10/2006

Intervista a Robert Glasper: "... molte persone non sanno che io sono un musicista jazz ... ma io ho due lavori a mio nome, e sono due lavori jazz. Ciò che io voglio suonare, ciò che di mio voglio far ascoltare alla gente, è jazz ..." (Adriana Augenti)

17/04/2006

Hikmet (LTC – Lussu – Tucci - Ciancaglini)

17/02/2006

Passage (Joe Martin)





Video:
Enrico Rava - Certi angoli segreti
"Certi angoli segreti", from the album "New York Days" (ECM-2009), Enrico Rava, Mark Turner, Stefano Bollani, Larry Grenadier, Pau...
inserito il 17/08/2009  da Jazzfan92 - visualizzazioni: 4210
kurt rosenwinkel 4 tet feat. jeff ballard
mark turner ben street jeff ballard kurt rosenwinkel...
inserito il 24/09/2008  da dliberg - visualizzazioni: 3040
Kurt Rosenwinkel - Zhivago
Kurt Rosenwinkel - guitarMark Turner - tenor saxophoneBen Street - bassJeff Ballard - drumsDL it here! - http://www.megaupload.com/?d=KZ74JFGR...
inserito il 23/06/2006  da fodera6 - visualizzazioni: 3529


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.567 volte
Data pubblicazione: 29/12/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti