Jazzitalia - Grover Washington JR.: Grover Live
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Addio a Carlo Loffredo, tra i padri del Jazz in Italia.

Il sassofonista Roberto Ottaviano, a Tel Aviv per un omaggio al compositore Sasha Argov.

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Simona Molinari, Maria Pia De Vito e il B&B Quartet per la 19a Edizione di Sorrento Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Grover Washington JR.
Grover Live



In Akustik – Prodotto da G-Man Production 2010
Distribuito in Italia da EGEA

1. Winelight with intro
2. Take Five
3. Soulful Strut
4. Grover Talks
5. Mystical Force
6. Uptown
7. Sassy Stew
8. Grover Talks Again
9. Black Frost
10. Inner City Blues
11. Strawberry Moon
12. Inside Moves
13. Jamaica
14. East River Drive
15. Just The Two Of Us
16. Sausalito
17. Let It Flow
18. Mr. Magic

Grover Washington Jr. - sax tenore
Donald Robinson - tastiere e direzione
Adam Holzman - tastiere
Gerard Veasley - basso
Richard Lee Steacker - chitarre
Steven Wolf - batteria
Pablo Batista - congas


Il capostipite del smooth jazz, ma anche alfiere del funk-jazz, ritenuto – non a torto – uno dei grandi sassofonisti della scena musicale internazionale degli anni '70 e '80, ha lasciato prematuramente le umane spoglie nel 1999, ad appena 56 anni. Tanti, forse troppi, sassofonisti hanno cercato di emulare le sue gesta, mai intaccandone, però, l'alta figura ed importanza ricoperta dal completo sassofonista di Buffalo. La sua verve, il suo suono potente ed intenso, il suo soffiare con ardita, consapevole convinzione che gli permetteva di passare oltre ogni sclerotica classificazione musicale.

Grover Live racconta, in poco meno di ottanta minuti, la sua storia musicale. Lo fa anche attraverso due "Grover talks", un paio di minuti in cui il sassofonista americano chiacchiera che è un piacere. Registrato in presa diretta durante il concerto tenuto presso il Paramount Center for the Arts di Peekskill (N.Y.) il 7 giugno 1997, prodotto da Jason Miles (producer anche di Sting, Luther Vandross e Miles Davis, tra gli altri), racchiude dieci brani completi più un lungo medley che condensa, in otto tracce, alcuni dei brani arrangiati da Washington J.r. e, grazie a lui, consacrati al maggior successo. Da Inner City Blues di Marvin Gaye ai ritmi esotici di Black Frost, a sua firma in compagnia di Bob James, passando per la memorabile Just a two of us, siglata da Bill Withers.

Grover copre l'intera gamma di sassofoni (in verità, ma non in questo live set, ha suonato anche clarinetto, pianoforte, tastiere e basso elettrico). La sua tavolozza di timbri è così varia da poter accedere ad ogni stile; si ascoltano, a chiare lettere, le influenze subite da Coleman Hawkins e Sonny Rollins. La sua padronanza armonica gli consente di dialogare anche con la ritmica, fiore all'occhiello del sestetto che lo accompagna, che si identifica nell'ottimo percussionista portoricano Pablo Batista e nel drive focoso di Steve Wolf. Tra i brani suonati non poteva mancare Take Five (Take another five) di Dave Brubeck, suonata con passione e rispetto, e con un beat sostenuto.

Grover Washington Jr. è stato un solidissimo dispensatore di groove. E questo live ben lo ricorda e celebra e, con difficoltà, si resta a ciglia asciutte.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia














Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.451 volte
Data pubblicazione: 05/06/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti