Jazzitalia - Grover Washington JR.: Grover Live
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ottava edizione del Torino Jazz Festival, un omaggio al jazz in tutte le sue declinazioni espressive. In cartellone, insieme ai grandi nomi internazionali, artisti di ricerca ed eccellenze del territorio. .

Grace DB lancia "Donna 3.0": Il suo primo album d'esordio parla del ruolo della donna nella società contemporanea, di scelte personali ed equilibri che si trasformano.

New Echoes. Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia (4a edizione) con realtà musicali che si muovono attorno ai linguaggi contemporanei del jazz, della ricerca multidisciplinare, dell'indie-rock e dell'elettronica..

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Grover Washington JR.
Grover Live



In Akustik – Prodotto da G-Man Production 2010
Distribuito in Italia da EGEA

1. Winelight with intro
2. Take Five
3. Soulful Strut
4. Grover Talks
5. Mystical Force
6. Uptown
7. Sassy Stew
8. Grover Talks Again
9. Black Frost
10. Inner City Blues
11. Strawberry Moon
12. Inside Moves
13. Jamaica
14. East River Drive
15. Just The Two Of Us
16. Sausalito
17. Let It Flow
18. Mr. Magic

Grover Washington Jr. - sax tenore
Donald Robinson - tastiere e direzione
Adam Holzman - tastiere
Gerard Veasley - basso
Richard Lee Steacker - chitarre
Steven Wolf - batteria
Pablo Batista - congas


Il capostipite del smooth jazz, ma anche alfiere del funk-jazz, ritenuto – non a torto – uno dei grandi sassofonisti della scena musicale internazionale degli anni '70 e '80, ha lasciato prematuramente le umane spoglie nel 1999, ad appena 56 anni. Tanti, forse troppi, sassofonisti hanno cercato di emulare le sue gesta, mai intaccandone, però, l'alta figura ed importanza ricoperta dal completo sassofonista di Buffalo. La sua verve, il suo suono potente ed intenso, il suo soffiare con ardita, consapevole convinzione che gli permetteva di passare oltre ogni sclerotica classificazione musicale.

Grover Live racconta, in poco meno di ottanta minuti, la sua storia musicale. Lo fa anche attraverso due "Grover talks", un paio di minuti in cui il sassofonista americano chiacchiera che è un piacere. Registrato in presa diretta durante il concerto tenuto presso il Paramount Center for the Arts di Peekskill (N.Y.) il 7 giugno 1997, prodotto da Jason Miles (producer anche di Sting, Luther Vandross e Miles Davis, tra gli altri), racchiude dieci brani completi più un lungo medley che condensa, in otto tracce, alcuni dei brani arrangiati da Washington J.r. e, grazie a lui, consacrati al maggior successo. Da Inner City Blues di Marvin Gaye ai ritmi esotici di Black Frost, a sua firma in compagnia di Bob James, passando per la memorabile Just a two of us, siglata da Bill Withers.

Grover copre l'intera gamma di sassofoni (in verità, ma non in questo live set, ha suonato anche clarinetto, pianoforte, tastiere e basso elettrico). La sua tavolozza di timbri è così varia da poter accedere ad ogni stile; si ascoltano, a chiare lettere, le influenze subite da Coleman Hawkins e Sonny Rollins. La sua padronanza armonica gli consente di dialogare anche con la ritmica, fiore all'occhiello del sestetto che lo accompagna, che si identifica nell'ottimo percussionista portoricano Pablo Batista e nel drive focoso di Steve Wolf. Tra i brani suonati non poteva mancare Take Five (Take another five) di Dave Brubeck, suonata con passione e rispetto, e con un beat sostenuto.

Grover Washington Jr. è stato un solidissimo dispensatore di groove. E questo live ben lo ricorda e celebra e, con difficoltà, si resta a ciglia asciutte.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia














Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.528 volte
Data pubblicazione: 05/06/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti