Jazzitalia - Simona Premazzi and The Intruders: Insidein
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ottava edizione del Torino Jazz Festival, un omaggio al jazz in tutte le sue declinazioni espressive. In cartellone, insieme ai grandi nomi internazionali, artisti di ricerca ed eccellenze del territorio. .

Grace DB lancia "Donna 3.0": Il suo primo album d'esordio parla del ruolo della donna nella società contemporanea, di scelte personali ed equilibri che si trasformano.

New Echoes. Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia (4a edizione) con realtà musicali che si muovono attorno ai linguaggi contemporanei del jazz, della ricerca multidisciplinare, dell'indie-rock e dell'elettronica..

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Simona Premazzi and The Intruders
Insidein



Autoprodotto

1. Jardin Le Sonn
2. Moving Is The Thing
3. Blue Moon
4. The Words Not Said
5. Brazil
6. Looking For An Exit
7. Exit Strategy
8. Humph
9. D. D. I. B.
10. Your Smell

Simona Premazzi - piano, nord electro, voce in Your Smell
Stacy Dillard - sax tenore
Ryan Berg - contrabbasso & basso elettrico
Rudy Royston - batteria
Baba Israel - voce in Looking For An Exit, Your Smell


Insidein: jazz italiano d'importazione. Simona Premazzi, compositrice e band leader, trascorsi in Italia gli anni della formazione (classica) e dell'intuizione (jazz) vola negli States per respirare e vivere sedimentati strati di musica afroamericana. La sua permanenza è quasi decennale, il jazz della Premazzi è contemporaneo quanto impressionistico nelle sue ispirazioni e il luogo è Nuova York.

Per molti l'esperienza americana è un breve e altalenante periodo (anche per doganali cause maggiori) e il continuativo lavoro della Premazzi è segno del suo apprezzamento. Difficilmente in Italia, oggi, può essere inciso un disco jazz di tali intenzioni perché, nonostante la globalizzazione e la società dell'informazione, la realtà inficia sempre l'esperienza dell'uomo. Questo jazz si suona a N.Y., ma non a Roma ove non c'è soprattutto lo spazio e, in misura minore, chi riesca o abbia voglia di suonare questo jazz.

A N.Y. c'è un giovane israeliano, Avishai Cohen, che sta informando di sé parte della scena jazzistica e questa influenza sembra toccare anche lo spirito della Premazzi. Il suono acustico (per quanto raccolto in modo digitale) non prevale, l'impasto elettrico crea un amalgama tra gli strumenti che è il portato del feelings che c'è tra gli esecutori. Le strutture delle songs sono varie, così come gli episodi musicali al loro interno, mai scontati. La durata delle misure si piega al volere musicale e non sempre basta il classico 4/4. Non occorre insistere sul fatto che se necessario tutti sanno omaggiare la tradizione lasciando all'ascoltatore la facoltà di intuire che ognuno degli Intruders abbia suonato alacremente sui classici del jazz. Certo, per alcuni puristi questi ammiccamenti pop potranno "non suonare" consoni ma la bellezza e l'attualità del suono è innegabile e Simona Premazzi si premura di introdurre colori più vicini all'hip hop che ha più di una corrispondenza con il jazz: il colore scuro, lo spirito di rivalsa sociale, il gusto per l'improvvisazione e una matrice afroamericana.

Insidein: un disco importante, gobidile e utile per chiarire quali sono le direzioni di un certo tipo di jazz suonato nel luogo ove tutti vorrebbero suonare jazz.

Paolo Incani per Jazzitalia







Articoli correlati:
11/08/2018

Bill Frisell Quartet: "La chitarra stregonesca di Bill Frisell, la voce di Petra Haden e un meraviglioso team ritmico (Thomas Morgan - Rudy Royston) sono i protagonisti del concerto d'apertura della quindicesima edizione del festival Gezmataz." (Andrea Gaggero)

04/05/2016

Ctrl Z (Fabio Morgera & NYCats)- Enzo Fugaldi

19/10/2014

Union Square (Ben Allison, Michael Blake, Rudy Royston)- Valeria Loprieno

08/09/2014

BAM, Il Jazz oggi a New York City (Nicola Gaeta)- Marco Losavio

21/12/2013

Intervista con Simona Premazzi: "Il mood di Simona Premazzi oggi è mutevole, ma anche curioso, affamato di conoscenza ed equilibrio..." (Marco Losavio)

17/04/2010

Rush Life (Antonio Ciacca Quintet) - Marco Buttafuoco

11/04/2010

Light Lunch (Dario Mazzucco 4tet) - Alceste Ayroldi

05/04/2010

Neapolitan Heart (Fabio Morgera)- Roberto Biasco

03/11/2007

Looking for an exit (Simona Premazzi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.139 volte
Data pubblicazione: 22/04/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti