Jazzitalia - Recensioni - Massimiliano Cusumano: Island Tales
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit´┐Ż

Addio a Carlo Loffredo, tra i padri del Jazz in Italia.

Il sassofonista Roberto Ottaviano, a Tel Aviv per un omaggio al compositore Sasha Argov.

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Simona Molinari, Maria Pia De Vito e il B&B Quartet per la 19a Edizione di Sorrento Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Massimiliano Cusumano
Island Tales



music center (2018)

1. Ballar˛
2. Luna
3. Tribal
4. Preludio
5. Marettimo
6. Father
7. Hifda
8. Arabe
9. Afrika
10. Minor Question

Massimilano Cusumano - chitarre e synth
Raffaele Barranca - sax soprano
Davide Femminino - contrabbasso
Nino Errera - percussioni
Salvatore Barretta - batteria e percussioni
Iano Anzelmo - batteria
Doudou Diouf - voce


In un momento in cui confini, frontiere, divisioni, invece di sparire come sarebbe giusto e auspicabile, si manifestano come realtÓ sempre pi¨ pervicacemente e ottusamente volute, Ŕ bello constatare che dal centro del Mediterraneo arrivano proposte musicali in piena controtendenza.

Un chitarrista di Partinico, provincia di Palermo, Massimiliano Cusumano, musicista maturo con trascorsi in ambito rock, blues e soul, riunisce intorno a sÚ un gruppo di colleghi per realizzare un disco che parte esattamente dal ruolo di centralitÓ mediterranea della Sicilia, luogo di incontri e di incroci artistici, nel quale convergono suggestioni provenienti dai paesi che affacciano sullo stesso mare, un mare che non divide ma unisce, che Ŕ per sua antica vocazione, purtroppo a volte smentita, luogo di pace.

L'impostazione scelta Ŕ quella di un etnojazz marcato sotto l'aspetto etnico, come si percepisce giÓ dalle voci del mercato palermitano di Ballar˛ registrate che fanno da sfondo agli arpeggi di chitarra acustica e al tema dell'omonimo brano affidato al suono delicato del sax soprano. Il medesimo approccio panmediterraneo caratterizza i brani successivi del cd, condotti sempre con garbo e sottolineati da percussioni leggere, mai invadenti. Come in Tribal, dal bel tema magrebino, o in Marettimo, tutto per la chitarra sovraincisa. Ma in realtÓ ogni brano andrebbe citato per la bellezza dei temi tutti composti da Cusumano e per la riuscita delle esecuzioni, e ci limitiamo dunque a evidenziare Afrika, che ospita la suggestiva voce di Doudou Diouf.

Vincenzo Fugaldi per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina Ŕ stata visitata 56 volte
Data pubblicazione: 01/12/2018

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti