Jazzitalia - Andrea Braido: Jazz Garden & Friends
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Video Radio - 2008
Andrea Braido
Jazz Garden & Friends


1. Old Time's
2. Fast Forward
3. Solar
4. Song for my mother
5. Jayne
6. Hope
7. Relax in swing
8. Caravan
9. Messico City
10. The days of wine and rose
11. Corcovado
12. Waltz ont eh wind 2 parte
13. Nuages
14. Summertime

Andrea Braido - chitarre
Davide Ragazzoni - batteria
Bruno Zoia - contrabbasso
Marco Bianchi - vibrafono




Via Giovanni da Udine 34
20156 Milano - Italia
Tel.(+39) 02 38093284/5
E-Mail: videoradio@tiscali.it
Web Site: www.videoradio.org


C'era da aspettarselo. Chitarrista altamente contaminato da esperienze musicali tanto ampie quanto varie, session man in ambito pop e fusion tra i più richiesti, Andrea Braido affronta la tradizione afroamericana creando un'opera di taglio fondamentalmente jazz, almeno nelle intenzioni.



"Jazz Garden & Friends" è suonato essenzialmente in trio, accompagnato da Davide Ragazzoni alla batteria, Bruno Zoia al contrabbasso e, in un brano, il vibrafonista Marco Bianchi.

Il Cd è composto da 14 brani, di cui 7 composizioni originali a firma di Braido e 7 brani appartenenti per la maggior parte alla tradizione jazz. Lungo le 14 tracce non mancano momenti di grande energia come l'original Fast Forward e la davisiana Solar, dove il nostro dimostra la sua grande tecnica nel fraseggio fluido, a tratti "nervoso", il tutto però ben sorretto da una ritmica in perfetta sincronia con gli interventi di Braido. Degne di nota sono poi le due incursioni in territorio Gypsy Jazz con le acustiche Caravan ed il classico omaggio a Django Reinhardt in Nuages, eseguite in compagnia di se stesso, sovraincidendo le chitarre acustiche.

Si prende tutt'altra strada giungendo alla traccia Waltz on the Wind 2° parte, brano in cui aleggia lo spirito di Frank Zappa negli obbligati eseguiti in duo con la marimba di Bianchi e in cui alcune parti dell'assolo di chitarra, appunto di zappiana memoria, risultano essere particolarmente ispirate.

Il suono di Braido, in alcuni momenti, riporta ad un timbro chitarristico più tagliente che ricorda Scofield, ma in generale è interessante la sonorità ottenuta mediante le sue Paul Reed Smith amplificate dai Marshall.

Si percepisce la grande volontà di misurarsi con l'enorme tradizione della chitarra jazz, ma alla sua maniera, dato che Andrea Braido forse non vi appartiene totalmente. In sintesi, un'opera godibile che non deluderà di certo i suoi numerosi fans.

Franco Lo Mauro







Articoli correlati:
07/01/2018

Il Santo Che Vola (Massimo Donà Trio)- Gianni Montano

07/09/2015

Something New! (Attilio Troiano Big Band & International All Stars)- Niccolò Lucarelli

08/09/2013

Gargoyle (Zoidberg)- Francesco Favano

31/03/2013

Drumprints (Davide Ragazzoni & Leo Di Angilla)- Francesco Favano

02/11/2012

Crystals (Alessandro Bertozzi)- Vincenzo Fugaldi

18/12/2011

Andrea Braido Jazz Organ Trio (Andrea Braido Jazz Organ Trio)- Cinzia Guidetti

31/07/2010

A poca distanza dalla Luna (Francesco di Giuseppe) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

23/04/2010

Il Mio Giardino (Toni Melillo)- Rosanna Perrone

05/04/2010

Nal Tarahara (Bruno Marinucci Trio)- Rossella Del Grande

26/12/2009

Intrecci (Paola Atzeni – Marco Bianchi)- Roberto Biasco

21/12/2009

Canto De Perdas (Worldream) - Alceste Ayroldi

30/06/2009

Even Eight (Quarta Dimensione Trio) - Liliana Rosano

28/06/2009

All I Missed (Gendrickson Mena Quintet) - Eva Simontacchi

13/04/2009

High Energy (New Trio One)

05/05/2008

Open Day 9, Jazz e non solo: "Se l'emozione è il nucleo essenziale della musica, a prescindere dal genere, occorre che ci siano persone che sappiano dare vita e voce a questa emozione. I musicisti, innanzitutto. Ma anche il pubblico e il variegato mondo degli "addetti ai lavori". Migliaia di queste persone (appartenenti a tali categorie), nel corso degli ultimi anni, s'incontrano per quella che è stata definita la più grande fiera di strumenti musicali del Centro e Sud Italia." (Massimiliano Cerreto)

27/12/2007

Sottomarini e Pattini (Maurizio Aliffi e Marco Bianchi)

15/09/2007

Fusion, Jazz, Rock & Groove, Vol. 1 & 2 (AA.VV.)

03/01/2007

Cin-Cue (Luigi Vitale 4et)

02/09/2006

Sensazioni Nel Tempo (Andrea Braido)

21/04/2006

No budget (Walter Calloni Electric Etno Combo)

04/02/2006

A. Menconi - Faso - C. Meyer (A. Menconi - Faso - C. Meyer)

14/12/2005

Armalletale (Power Duo)

23/10/2004

Japanese era (Marco Bianchi, Maxx Furian, Massimo Scoca)

23/10/2004

Intervista a Marco Bianchi: "...la musica ha il potere di trasfigurarti, perché quando stai suonando accade qualcosa che non è decifrabile…. Un insieme di sensazioni, di pulsazioni che il cervello coglie, lascia, abbandona, illumina i tuoi movimenti..." (Eva Simontacchi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 3.124 volte
Data pubblicazione: 06/06/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti