Jazzitalia - Pete Levin: Jump!
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dolomiti Ski Jazz 2019. 22° Edizione, dal 9 al 17 marzo 2019: concerti su misura per… sciatori. Il Dolomiti Ski Jazz è un incrocio di passioni: quelle per gli sport invernali, per la black music, per la natura alpina.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Un'orchestra per Pino Daniele special guest: Tony Esposito e Tullio De Piscopo a Bari per un concerto dedicato al grande musicista e in favore dell'Alzheimer.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Pete Levin
Jump!



Pete Levin Music – 2010

1. Jump (P.Levin)
2. Exclamation! (P.Levin)
3. That Was Then (P.Levin)
4. The Big Dog is Always Right (P.Levin)
5. Talk to the Animals (Leslie Bricusse)
6. Nostalgia In Times Square (C. Mingus)
7. Little Sunflower (F. Hubbard)
8. Candido (P.Levin)
9. Alone Together (Deitz – Schwartz)
10. Honeysuckle Rose (Thomas "Fats" Waller)

Pete Levin - Organ
Dave Stryker - Guitar
Lenny White - Drums
Manolo Badrena - Percussion
Joe Beck - (Guitar, on Track 10)
Danny Gottlieb - (Drums, on Track 10)


Pete Levin è un tastierista e compositore ben noto nell'area newyorkese, soprattutto per le sue collaborazioni con l'orchestra di Gil Evans – quella grandiosa dell'ultimo scorcio di carriera del leader - forte di nomi illustri come Lew Soloff, Tom Malone, Bill Evans (sax), Howard Johnson, Hiram Bullock - nonché con il gruppo di Tony Levin, fratello di Pete, leggenda del basso elettrico anche in ambito rock.
In questo lavoro, come nei precedenti "Deacon Blues" e "Certified Organic", Levin ripropone la classica formazione dell'organ jazz trio, con chitarra elettrica e batteria - ma senza il basso, sostituito dai pedali dell'organo – con l'aggiunta delle percussioni affidate in questo caso a Manolo Badrena.
Le atmosfere funky dispensate dall'organo hammond, ci riportano ad una concezione più vicina ad un soul jazz genuino e dal sapore antico, piuttosto che alla fusion più virtuosistica e cerebrale degli anni Settanta-Ottanta, come avrebbe suggerito la presenza di Lenny White, figura di spicco all'interno di questo genere.
Il disco, composto per metà di pezzi originali a firma del leader, scorre piacevolmente dall'inizio alla fine, e pur senza particolari novità o picchi emotivi, riesce a catturare l'ascoltatore con la sola forza della classe e delle capacità tecniche, peraltro eccellenti, dei musicisti coinvolti.
In particolare quelle del chitarrista Dave Stryker, vero alter ego del leader, con cui scambia duelli che rievocano l'epoca d'oro dei trii di Jimmy Smith con Wes Montgomery o Kenny Burrell.
Piacevoli le rivisitazioni della Mingusiana "Nostalgia In Times Square" e soprattutto di "Little Sunflower", piccola gemma dimenticata a firma del grande Freddie Hubbard.

La classica "Honeysuckle Rose", è nata in studio nel 2008 come duetto tra Pete Levin ed il compianto chitarrista Joe Beck, mentre Danny Gottlieb ha successivamente sovrainciso le parti di batteria.
In conclusione ci troviamo di fronte ad un album che a prima vista sembrerebbe confinato al ruolo di gradevole sottofondo per un lounge-party, con il serio rischio però, che gli invitati smettano di chiacchierare tra di loro per mettersi ad ascoltare la musica.

Roberto Biasco per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/11/2016

Buster Williams Quartet "Something More": "Torrione sold out per una serata di jazz d'autore, profondamente americano ma portavoce di un pensiero liberale moderno." (Niccolò Lucarelli)

27/08/2016

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei XXXVI: ""Sisong. Una canzone per Siso" il titolo dell'edizione 2016 dello storico festival calabrese, il primo senza la presenza del senatore Sisinio Zito, fondatore del festival deceduto dopo lunga malattia il 6 luglio scorso." (Vincenzo Fugaldi)

06/04/2014

Alone (and) Together (Enrico Granafei)- Francesco Favano

09/10/2011

XXIV Edizione Festival Internazionale Time in Jazz: "Dopo Acqua e Aria, quest'anno è la Terra protagonista, a partire dal senso stretto come terreno su cui si cammina, si vive, si suona fino a giungere al senso lato come pianeta." (Viviana Maxia)

21/02/2010

A Quite Time (Ahmad Jamal) - Alceste Ayroldi

09/11/2008

Straight No Chaser (Mark Weinstein)

07/01/2008

Intervista al giovane chitarrista Simone Gubbiotti: "In Italia credo ci sia scarsa disponibilità alla progettualità, specialmente di idee nuove e originali ed è davvero complesso entrare in contatto con le persone, molto spesso con gli stessi musicisti...Negli Stati Uniti la novità è sempre accettata ben volentieri, c'è scambio di idee..." (Eva Simontacchi)

07/11/2004

Jazz Beautiful Ballads (Danny Gottlieb Trio)

31/07/2004

Back To The Past (Danny Gottlieb)





Video:
Video Blue Moon - Ahmad Jamal
http://itunes.apple.com/fr/album/blue-moon/id496348341Blue Moon is not just Ahmad Jamal's latest album, it's his latest masterpiece, suffused with a f...
inserito il 05/12/2011  da - visualizzazioni: 5561
Victor Bailey Live
...
inserito il 01/09/2008  da napoleone62 - visualizzazioni: 2754
James Moody sings
James Moody sings in Louisville, Kentucky....
inserito il 19/07/2007  da Ichiro1968 - visualizzazioni: 2848
Freddie Hubbard - Straight Life
This is from the 1975 Downbeat Awards... Chick Corea, keys; Stanley Clarke, bass; Lenny White, drums; Airto, percussion... Hot clip!...
inserito il 09/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 2545
Freddie Hubbard - Fantasy In D
This is from the Village Vanguard, 1982 with Cedar Walton, Ron Carter, and Lenny White....
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 3311


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.465 volte
Data pubblicazione: 29/05/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti