Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


SCA 094

Gianni Coscia
La bancarella

1. Ballata per quintetto - 12:48
2. Un mattino di Maggio - 9:43
3. Passeggiata per quintetto - 7:38

4. Tributo a Giorgia Brown - 10:40
5. Serenissima - 5:26


Gianni Coscia -
fisarmonica
Dino Piana -
trombone
Andrea Dulbecco -
vibrafono
Enzo Pietropaoli -
contrabbasso

Registrato in aprile 2002
Auditorium di S. Cecilia - Perugia


EGEA Records & Distribution
C.so Mazzini, 12
12037 SALUZZO (CN)
Tel. +39 0175 217323
Fax: + 39 0175 475154
E-mail: info@egearecords.it
www.egearecords.it

Sui mercatini d'epoca si ritrovano le cose di un tempo alle quali non si era più pensato e qualche volta ci si accorge che potrebbero ancora funzionare, magari con qualche accorgimento, se non altro per il gusto di rivivere un'emozione.

Rovistando sulla Bancarella della memoria, ho rivisitato alcuni miei brani di una lontana Coppa del Jazz della RAI (1960) quando Dino Piana li suonò tra la meraviglia generale perché era il primo trombonista italiano che improvvisava.

Come a volte succede, l'oggettistica dei mercatini può mancare di qualche componente (orologi senza una sfera, radio riceventi prive di una valvola, macchine per cucire di cui non si trova la pedaliera, ecc.)

A Ballata per quintetto (1960) e a Passeggiata col quintetto (1960), partecipano solo in quattro e, tra l'altro, la formazione è ben diversa dall'originale. Spero comunque che chi li ascolterà (o li riascolterà) trovi il meccanismo ancora funzionante.

Ho rinvenuto poi due pezzi differenti e ho pensato che potessero stare bene insieme: da un vecchio Tributo a Stan Kenton (1954) e da un arrangiamento di Sweet Georgia Brown (1958) è scaturito un Tributo a Georgia Brown con ironica citazione sul finire.

Serenissima (1953) è l'oggetto più antico, scritto quando suonai, ancora studente, presso l'omonimo Circolo Culturale dei cittadini veneziani residenti a Genova. Nato pure questo per quintetto, mi pare funzioni anche in quattro, soprattutto per l'abilità e la fantasia di Dino, Enzo ed Andrea, che non fanno mancare al brano l'originaria lucentezza.

Un Mattino di Maggio (1994) è molto più recente, ma sulla Bancarella non è fuori luogo, perché capita a volte di trovare cose di pochi anni fa quali riviste, dischi, cartoline, fotografie. E' l'immagine di Claudia nel giorno della laurea, attorniata da un gruppo di amici: era uno splendido mattino di maggio, come oggi, in cui scrivo queste annotazioni.

Ora c'è anche Tommaso, che ha sei mesi.

A Lui dedico questo lavoro – ai suoi genitori, agli zii, alla nonna – e mi piacerebbe che, tra moltissimi anni, in qualche remota località, su una bancarella (anche soltanto immaginarie) rinvenisse questo CD e lo riascoltasse con affetto.
Gianni Coscia



Primi seri esercizi di composizione per Gianni Coscia: quattro tracce su cinque de La Bancarella – escluso Mattino di maggio – hanno tra i quaranta e i cinquant'anni. Queste perle, piluccate nella personale bancarella di antiquariato sonoro, il fisarmonicista le rilegge con "gli occhi dell’oggi", accompagnato dal vibrafono di Dulbecco, dal contrabbasso di Pietropaoli e dallo scoppiettante trombonista Dino Piana – vero punto di forza del disco, del quale avevamo perso le tracce -, che dall'alto delle sue settantadue primavere sfrutta al meglio gli ampi spazi lasciatigli da Coscia. Nitidi paesaggi cool (tra Giuffre e Tristano), arrangiamenti "fugati", perfetto equilibrio tra parti scritte e improvvisate. Un album asciutto, scarno, efficace, che evita certe "leccature" de L'Archiliuto.
Enzo Pavoni - IL MANIFESTO 16.11.2002





Articoli correlati:
25/05/2015

NovaraJazz , intervista a Corrado Beldì: "Crediamo sia nostro dovere non solo presentare realtà esistenti ma anche stimolare progetti nuovi e favorire scambi culturali tra musicisti di paesi diversi." (Nina Molica Franco)

20/10/2013

Talos Festival 2013: Dopo una sosta forzata, rinasce nel 2012 grazie al formidabile agitatore culturale Pino Minafra e giunge quest'anno al ventennale con un grande successo di pubblico. (Vincenzo Fugaldi)

20/01/2013

Musica ai Frari 2012 - Duets: La voglia di suonare di Gianluigi Trovesi & Gianni Coscia e l'unicità auditiva di Paolo Fresu & Daniele di Bonaventura ai Frari per la serie "Duets"

22/10/2011

"Il jazz raffinato": è questo il titolo della serata che si svolge nella chiesa parrocchiale di Bosio, organizzata dall'associazione "Oltregiogo". Protagonista assoluto è Gianni Coscia in ottima forma, che fa sfoggio della sua abilità concertistica e pure della sua grande capacità di intrattenitore, di showman nel senso migliore del termine.

26/04/2010

Itaca (Peo Alfonsi) - Alceste Ayroldi

18/04/2010

Miramari (Andre' Mehmari & Gabriele Mirabassi) - Alceste Ayroldi

23/08/2008

Songs (Mastropirro Ermitage Ensemble)

26/05/2007

Stultifera navis (Jazzcom)

28/05/2006

Carillon (Riccardo Zegna)

05/03/2006

Italian songs (Pietro Tonolo)

27/01/2006

L'amico del vento (Stefano Cantini)

11/12/2005

Danza di una Ninfa (Storie di Tenco) (Enrico Pieranunzi e Ada Montellanico )

23/11/2005

Ladybird (Paolo Damiani)

22/09/2005

Sette e mezzo (Marco Zurzolo Band )

12/06/2005

New Old Age (J. Taylor - S. Swallow - G. Mirabassi)

04/06/2005

Gianni Coscia & Gianluigi Trovesi per il Brass di Palermo: "...Due favolosi affabulatori di fiabe, suoni, fiati, tasti ed atmosfere… Ed anche di spettatori, attentissimi nel seguire le spiegazioni che di volta in volta introducono ogni brano prima dell'esecuzione..." (Antonio Terzo)

27/12/2004

Galleria del Corso (Renato Sellani - Gianni Coscia)

27/12/2004

Les Amants (Enrico Pieranunzi)

17/07/2004

Oltremare (Pietro Tonolo)

28/06/2004

Gianni Coscia a Metrònome, Perugia, incanta la platea ricordando anche la figura di Gorni Kramer: "...Gianni Coscia era sull'orlo della commozione nel ricordare il maestro della fisarmonica..." (Marcello Migliosi)

02/04/2004

Mari Pintau (Bebo Ferra)

19/10/2003

Fuori le Mura (Gabriele Mirabassi - Luciano Biondini)

17/10/2003

Lirico (Danilo Rea)

12/10/2003

Il Circo (Raffaello Pareti)

16/05/2003

Trasnoche (Enrico Pieranunzi - Marc Johnson)

19/04/2003

Barcarola (Riccardo Zegna)

11/02/2003

Perugia Suite (Enrico Pieranunzi)

01/02/2003

Pulcinella (Marco Zurzolo)

16/11/2002

Farfalle (Tonolo, Goldstein, Birro, Ciancaglini)

12/09/2002

L'Archiliuto (Gianni Coscia)

02/07/2002

Racconti Mediterranei di Enrico Pieranunzi con Marc Johnson e Gabriele Mirabassi (Egea Records).

22/06/2002

Live at Umbria Jazz. Un eccezionale documento della grande Carmen McRae.

19/05/2002

Isole (Islands) di Paul McCandless, Bebo Ferra e Paolino Dalla Porta (Egea Records)

14/06/2001

Racconti Controvento (Max De Aloe Quartet & Gianni Coscia)





Video:
Stepping on stars - Joe Locke Rosario Giuliani Dado Moroni (Egea Records-Umbria Jazz)
Spot nuova uscita discografica 2011 "STEPPING ON STARS" J.LOCKE-R.GIULIANI-D.MORONI(EGEA RECORDS-UMBRIAJAZZ) www.egeamusic.comRegistarto dur...
inserito il 24/12/2010  da EgeaRecordsMusic - visualizzazioni: 4212


Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 13.424 volte
Data pubblicazione: 16/04/2003

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti
 

/CENTER>