Jazzitalia - Marco Cappelli : Les nuages en France'
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Bari in Jazz: Caetano Veloso, Francesco De Gregori, Paolo Fresu, Andrea Motis, Michel Godard, Redi Hasa, Aziza Brahim, Daniele di Bonaventura, Daniele Sepe, Amaro Freitas, Lucia Carvalho e molti altri per uno degli eventi più attesi dell'estate pugliese .

XVII edizione del Multiculturita Summer Fest: Tre concerti di particolare pregio e spessore all'insegna dell'incontro tra il jazz e le altre musiche con Patrizia Laquidara, Bungaro e Nino Buonocore.

XI edizione del CEMM Summer Camp aperto a tutti i musicisti professionisti e amatori, iscritti a scuole di musica, istituti musicali e Conservatori all'interno delle prestigiose Fattorie di Celli.

Serata finale del Concorso il Jazz ed i Colori della Musica ad Avellino con Paolo Fresu, Ada Montellanico, Franco Caroni, Alceste Ayroldi, Danilo Rea, Maria Pia De Vito, Pietro Condorelli.

Al via la terza edizione del Festival "Gianicolo in Musica 2019", anche quest'anno la collaborazione con il Saint Louis College of Music e direzione artistica affidata a Roberto Gatto.

Saranno gli Yellowjackets, la più longeva e creativa fusion band della storia ad aprire la 1^ Edizione del JAZZ in Masseria Celentano.

Samba De Roda, Corso on Line di batteria ideato da Alessandro D'Aloia, per studenti di livello intermediario - avanzato..

GaiaJazz VII Edizione. Con la direzione artistica di Antonio Farao', 4 appuntamenti di altissimo valore artistico .

BariJazz: il 22 luglio annunciato a Fasano Caetano Veloso, ultima data del tour italiano.

Cinquant'anni di ECM, al Teatro la Fenice un evento speciale con i tre concerti di Anouar Brahem, Egberto Gismonti, Enrico Rava. .

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Marsicovetere Jazz Contest 2019 - ad agosto il contest riservato a giovani musicisti italiani, gruppi e solisti, di età inferiore a 35 anni.

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Marco Cappelli
Les nuages en France"



Avant 2011

1. Le commissaire sur les nuages
2. Le second
3. La femme policier
4. La bien aimée du nuage d'à côté
5. Le policier désarmé
6. Oncle et neveu
7. Le chat du commissaire
8. La morsure d'araignée

Marco Cappelli - chitarra
Ken Filiano - contrabbasso
Satoshi Takeischi - percussioni

"In the shadow of no tower" Mode 2011
Art and Story: Art Spiegelman
Concept: Marco Cappelli
Narrated by: John Turturro (English)
Enzo Salomone (Italian)
Music composed and performed by: SINTAX ERROR
Marco Cappelli - guitars, music box and live electronics
Daniele Ledda - keyboards and live electronics
Roberto Pellegrini - drums and percussion
Video Art: Anne Rothschild
Graphic Art: Maria Isabel Gouverneur


Marco Cappelli è un musicista napoletano che, ormai da alcuni anni, risiede per lunghi periodi a New York. Qui ha frequentato personaggi illustri della scena downtown, quali Anthony Coleman e Marc Ribot, dopo aver avuto esperienze significative anche nell'area colto-contemporanea. Nel 2011 escono, a suo nome, due lavori apparentemente lontani uno dall'altro ma, ad un'analisi più attenta, con parecchi punti in comune.
"Les nuages en France" è ispirato alle poesie che Barbara Raggi ha scritto sulla suggestione della lettura dei libri della giallista Fred Vargas, considerata da molti l'anti-Patricia Cornwell, per il suo stile più soft, meno "truculento". Un'operazione alla terza potenza, che rivela, comunque, da parte del chitarrista, la tendenza ad un approccio multimediale e multiculturale nei confronti della musica.
Le poesie sono dedicate ai personaggi più famosi dei romanzi noir, con dettagli di ambiente e piccoli e gustosi bozzetti. La musica scelta per descrivere in senso lato questi versi è piuttosto diversificata. Presenta una vasta gamma di sfaccettature, ma è omologata dall'intesa fra i tre protagonisti, dal loro modo di concepire la musica. L'opzione di affiancarsi a due competenti improvvisatori è decisiva per connotare il suono complessivo del disco. Satoshi Takeishi si produce in un assolo continuo, interpretando a modo suo gli input che riceve dai partners, con utilizzo non sempre ortodosso di piatti, tamburi, casse e altri oggetti che vengono colpiti o accarezzati con proprietà e personalità. Nessuno suona come lui, attualmente. La sua abilità, inoltre, sta nel non sovrapporsi ai partners, malgrado il suo discorso sia sempre "oltre" l'accompagnamento, almeno apparentemente.
Ken Filiano pesca nel profondo del suo contrabbasso, abbandonandosi pure a cadenze funky ad intermezzi melodici con l'archetto, costruendo un'impalcatura granitica per le idee compositive del leader del progetto.
Marco Cappelli suggerisce, accenna, poi inserisce una frase melodica, un motivo ripetuto o ripetitivo, una strappata. Ogni suo intervento è funzionale all'idea di base: è progettuale a tutti gli effetti.

Si può leggere il cd come una vera e propria suite, in cui ogni parte è un tassello di un disegno globale. Si distingue, però, fra le altre tracce: "La bien aimeè du nuage d'a cotè". Inizia con la sola chitarra, in un'introduzione romantica, senza essere sdolcinata. Si inserisce Filiano che sta al gioco con il suo archetto. Quando entra Takeishi tutto viene messo in discussione e la direzione presa è vicina a un jazz libero, ritmicamente ricco, teso e nervoso.

"In the shadow of no towers" è un dvd incentrato sulla tragedia dell'11 settembre, vista attraverso la ricostruzione "domestica", non eroica e sicuramente anti retorica, di un testimone oculare, il fumettista e scrittore ebreo Art Spiegelman. Il filmato utilizza personaggi delle comics per riferire quanto vissuto dall'autore attraverso il suo punto di osservazione. Sono scene di storia "piccola"di gente comune, relazionate con uno sguardo disincantato, a volte ironico, in certi punti sarcastico, mai ostile. La voce di John Turturro (doppiato da Enzo Salomone) che riproduce il pensiero di Spiegelman è attenta ai risvolti del testo, alle sfumature, ma non cade mai nell'enfasi. E', in certi punti, quasi impersonale; in altri riprende i dialoghi fra varie persone in strada in quei terribili momenti, con un certo mimetismo vocale.

La musica del trio Sintax Error non è mai invadente, ben si adatta alle diverse atmosfere suggerite dal parlato e dalle strisce o dalle scritte sul display. Si va dal noise iniziale con un lungo suono sibilante ad atmosfere sofficemente pop, ad echi dei Pink Floyd, quelli della colonna sonora di "Zabriskie Point" a citazioni hendrixiane in "The Flag", con la riproposizione rock dell'inno degli Stati Uniti, come a Woodstok. Si alternano, poi, cadenze incalzanti, dure, ad effetti elettronici in climi meno agitati. Non mancano assaggi country, marcette militari distillate, richiami a Kurt Weill. Insomma, anche qui, tutto un campionario di stili diversi, americani e non solo, per dialogare con le considerazioni dell'autore celebre per il fumetto Maus.

In fin dei conti Marco Cappelli con questi ultimi due Cd e Dvd conferma la sua inclinazione a mettere in rapporto la sua musica con il libro, la poesia, la voce di intellettuali, le immagini. Il suo ruolo, in questo contesto, è di coordinare i vari aspetti, diventando protagonista perché è capace di valorizzare la sua parte, da autentico regista.

Anche presa da sola, comunque, la sua musica contiene idee e contenuti originali, ma non è possibile scinderla completamente dagli altri elementi in gioco poiché vive di concerto con gli stessi.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
03/01/2016

Sides (Erika Dagnino Trio)- Gianni Montano

07/04/2013

The American Dream (Marco Cappelli’s Italian Surf Academy)- Gianni Montano

06/03/2010

Roswell Rudd Quartet al Piacenza Jazz Fest 2010: "Occasione rara e irrinunciabile quella di poter ascoltare dal vivo Roswell Rudd: il concerto è un regalo, una gioia ed una occasione, rara, di contatto con un Maestro assoluto - oltrechè fine intellettuale - di questa musica." (Andrea Gaggero)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.404 volte
Data pubblicazione: 03/12/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti